Ricettario Concimi

  • View
    60

  • Download
    2

Embed Size (px)

Text of Ricettario Concimi

  • LE PANNOCCHIE DEL MAIS ERANO COSI GRANDIPreparati base per lagricoltura organica

  • LE PANNOCCHIE DEL MAIS ERANO COSI GRANDIPreparati base per lagricoltura organica

    Primo lavoro di redazione e raccolta delle informazioni: Janis Corda e Eric Vides Borrel Adattamento e revisione: Cecilia Erna Gutierrez Gonzlez e Susanna DebenedettiDisegno grafico: Jess Cruz CabaIllustrazioni: Ana Laura Toledo VsquezRevisione editoriale: Hector Veyna RodrguezTraduzione e revisione del testo in italiano: Susanna Debenedetti, Nuria Poveda, Paola Galdi, Matteo Mancini, Enrica Lia.Supervisione: Jairo Restrepo Rivera

    Questo materiale si pu riprodure liberamente attraverso qualsiasi mezzo elettronico o meccanico, purch con finalit non lucrative e previo avviso agli autori scrivendo a info@agriculturafamiliar.org..

  • INTRODUZIONE

    COSA CI D OGNI INGREDIENTE?

    I CONCIMI ORGANICI FERMENTATIBocashi Sottoprodotto del Bocashi

    I BIOFERTILIZZANTIBiofertilizzante supermagro semplice Accumulatore di microrganismiBiofertilizzante elaborato con accumulatore di microrganismiSciroppo biofertilizzante

    SOLUZIONI MINERALI PER IL TRATTAMENTO DI INSETTI E MALATTIE

    SOLUZIONI FREDDEPoltiglia Bordolese all1%Poltiglia Bordolese all1% arricchito con permanganato di potassioPoltiglia Bordolese all1% arricchita con soluzione zolfo-calcioSoluzione visosaBrodo arricchito con bicarbonato di sodio

    SOLUZIONI CALDESoluzione Zolfo-calce o soluzione zolfataSoluzione zolfo-calce o pasta zolfocalcica arricchita con solfato di zincoSoluzione silicio-zolfo-calceSoluzione di cenereEmulsione di cenere

    INDICE

    5

    7

    131423

    2526344042

    47

    4854565860

    6269717578

  • 5INTRODUZIONE

    Questi preparati, fondamentali per il lavoro di recupero del suolo e il miglioramento delle coltivazioni, offrono la possibilit di sfruttare nel miglior modo possibile le risorse disponibili. Considerando che luoghi distinti hanno condizioni e risorse diverse per preparare i concimi, importante capire la funzione di ogni ingrediente per sostituirlo con un altro simile nel caso in cui fosse necessario. Proprio come fanno le buone cuoche quando non hanno a disposizione un ingrediente per preparare un piatto succulento.

    In generale, raccomandiamo che si rispettino le proporzioni degli ingredienti principali; daltra parte, per praticare lagricoltura organica bisogna osservare e sperimentare costantemente, utilizzando ci che il luogo offre. Per queste ragioni opportuno provare i preparati in una piccola zona del campo per poi applicarli a tutta larea di produzione. Inoltre, molto utile condividere dubbi e risultati con altre persone in modo da poter trovare insieme la soluzione migliore. Sar lesperienza a definire le quantit e gli ingredienti pi idonei allelaborazione e alluso di questi preparati.

  • 7COSA CI DA OGNI INGREDIENTE?

    AcquaNei concimi, permette di mescolare gli ingredienti e aiuta a distribuire uniforme-mente il tasso di umidit tra tutte le parti del preparato. In questo modo si cre-ano le condizioni per uno sviluppo armonioso dellattivit e della riproduzione dei microrganismi necessari alla trasformazione e preparazione del concime.

    Nei biofertilizzanti, amalgama tutti gli elementi del composto, il mezzo liquido in cui si realizza tutto il processo di trasformazione. Molti microrganismi presenti nella fermentazione vivono pi uniformemente nel liquido, dove i nutrienti (vita-mine, enzimi, peptidi, ecc) si trasferiscono o si trasformano con pi facilit.

    CalceContribuisce allequilibrio dellacidit tanto nella fermentazione dei concimi come nella preparazione delle soluzioni minerali. Inoltre reagisce con lo zolfo, rendendolo solubile (nel caso della soluzione zolfo-calce). Per i preparati si deve usare calce viva, calce per la costruzione della migliore qualit o idrossi-do di calcio, mentre non deve assolutamente essere utilizzata la calce agrico-la o il cemento bianco, soprattutto nella preparazione delle soluzioni minerali.

  • 8CarboneMigliora le caratteristiche fisiche del suolo permettendo una miglior distribuzione delle radici, una migliore aerazione e un maggior assorbimento dellumidit e del calore (energia). Grazie al suo alto grado di porosit, aumenta lossigenazione dei concimi, facilita lattivit dei microrganismi, conserva, filtra e libera nutrienti e agisce come un regolatore di temperatura del suolo, aumentando la resistenza delle radici alle basse temperature notturne. Si raccomanda di triturare bene il carbone prima di mescolarlo agli altri ingredienti.

    CenereE unimportante fonte di sali minerali che, oltre ad attivare e arricchire la fermentazi-one, nutrono e fertilizzano il suolo e le piante. Il concime Bocashi pu essere miglio-rato utilizzando farina di roccia al posto della cenere.

    LetameE la principale fonte di azoto. Migliora la qualit e la fertilit del suolo con alcuni nutrienti come fosforo, potassio, calcio, magnesio, zinco, rame e boro. In generale, il letame migliora le condizioni biologiche, chimiche e fisiche del suolo.Il letame di vacca fresco apporta microrganismi viventi che sono essenziali per iniziare il processo di fermentazione del biofertilizzante. Fornisce i semi (o inoculi) del lievito,

  • 9dei funghi e batteri che hanno la funzione di digerire e trasformare quei nutri-enti presenti nel composto in alimenti facilmente assimilabili per le piante. LettieraQuando si decompone, crea gli alimenti necessari per nutrire e consentire la riproduzione dei microrganismi responsabili della trasformazione della sostanza organica nel cibo disponibile per le piante. E necessario che la let-tiera sia molto diversificata e di buona qualit, perch unalta diversificazione di specie di foglie corrisponde a una maggiore variet di microrganismi. Inol-tre raccomandabile utilizzare lettiera raccolta in prossimit della zona dove poi si utilizzer il preparato: esiste in natura una memoria biologica, anche detta distanza genetica.

    Latte o siero di latteEssendo ricchi di aminoacidi, vitamine, grassi e proteine, forniscono le condiz-ioni ideali che permettono la moltiplicazione dei microrganismi.Si consiglia di utilizzare il siero di latte principalmente nella preparazione di biofertilizzanti e per i preparati da spruzzo.

  • 10

    LievitoEssendo ricchi di aminoacidi, vitamine, grassi e proteine, forniscono le con-dizioni ideali che permettono la moltiplicazione dei microrganismi.Si consiglia di utilizzare il siero di latte principalmente nella preparazione di biofertilizzanti e per i preparati da spruzzo.

    ZuccheriForniscono lenergia necessaria ai microrganismi per poter realizzare il lavoro di decomposizione della materia.Gli zuccheri sciolti in acqua facilitano il processo di fermentazione della materia organica in sostanze nutritive digeribili per le piante (sono il carburante della fermentazione, come il fuoco che consente la cottura dei cibi per facilitare la digestione).Sono ricchi di potassio, calcio, fosforo, magnesio e micronutrienti, come il boro, lo zinco, il manganese e il ferro.Nei paesi tropicali si usa la melassa della canna da zucchero. In Europa si pu usare lo zucchero, il miele o della frutta non pi commestibile perch in avanzato stato di maturazione.

  • 11

    Crusca (intera o farina) di riso, grano o mais un ingrediente ricco di vitamine complesse che stimolano lattivazione di ormoni della crescita, aumentando la fermentazione nei concimi. Inoltre ricco di carboidrati, proteine, minerali (azoto, fosforo, potassio e magnesio). Questi componenti sono molto importanti perch costituiscono un alimento di base per i microrganismi responsabili della decomposizione della sostanza organica (un processo indispensabile perch questa possa essere assimilata dalle piante).La crusca migliore quella di riso.

    Stoppie di grano o maisSi integrano ai concimi triturandole finemente: facilitano la aerazione, lassorbimento di umidit e la ritenzione di nutrienti, aumentano lattivit dei microrganismi del suolo. Forniscono la struttura al concime e al suolo, oltre a consentire una migliore penetrazione delle radici.

    Minerali (zolfo, rame, borace, magnesio, zinco, etc.)Attivano e arricchiscono la fermentazione, nutrono e fertilizzano il suolo e rafforzano le piante. Questo riduce gli attacchi di parassiti, malattie e funghi: gli insetti arrivano alle piante quando c uno squilibrio minerale, quindi le piante ben nutrite sono pi forti.

  • 12

    Quando si utilizza cenere o farina di rocce si incrementa la presenza di min-erali, tanto nelle soluzioni minerali quanto nei concimi e nei biofertilizzanti.

    ZolfoAiuta ad ottenere un equilibrio nutrizionale nelle piante. Si possono aggiun-gere fino a 40 kg di zolfo per ettaro direttamente nel fertilizzante (ad esempio nel Bocashi). Lo zolfo da solo non solubile in acqua (nelle sluzioni tipo zolfo-calcio deve essere accompagnato con la calce e lausilio del calore in modo che possa dissolversi).

    TerraConsente lintegrazione di tutti i componenti del concime e distribuisce lumidit, lambiente favorevole per lo sviluppo di attivit microbiologica (indispensabile per una buona fermentazione). Ha la capacit di trattenere e filtrare i nutrienti e rilasciarli in modo che possano essere assimilati dalle piante.

    Per la preparazione del Bocashi la terra migliore quella argillosa perch ricca di minerali essenziali per lo sviluppo delle piante. In alcuni casi neces-sario setacciarla in modo da togliere pietre, zolle e legno.

  • I CONCIMI ORGANICI FERMENTATI

  • 14

    Bocashi (in giapponese, fermentazione precotta)

    Il Bocashi un concime organico fermentato i cui ingredienti si ottengono dal calore generato durante la sua preparazione. Questo tipo di concime usato con successo da contadini in molte localit. Gli ingredienti posso