of 28 /28
La figura umana nell’Arte Laboratorio artistico Progetto “Scuola aperte” Docente: Colonnello T. a.s. 2016/17

Figura umana nell'arte

Embed Size (px)

Text of Figura umana nell'arte

  1. 1. La figura umana nellArte Laboratorio artistico Progetto Scuola aperte Docente: Colonnello T. a.s. 2016/17
  2. 2. La figura umana come simbolo Fin dalla Preistoria luomo ha cercato di rappresentare la figura umana. Tra gli oggetti pi antichi e curiosi ritrovati nelle grotte ci sono delle statuette antropomorfe, in pietra, chiamate Veneri. Raffigurano donne con seni, glutei e pancia molto sviluppati. Forse erano legati al culto della Dea Madre, simbolo di fecondit. Venere di Willendorf ( Austria) 20.000 a. C.Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  3. 3. STATUE GIGANTESCHE Nellantico Egitto i faraoni volevano che la loro immagine fosse ricordata per sempre e chiedevano agli artisti di scolpire statue gigantesche per celebrare la loro grandezza. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  4. 4. Tutte rigorosamente di profilo Le figure umane disegnate dagli egizi sulle pareti interne delle piramidi erano rappresentate in modo molto originale, tutte di profilo, solo locchio e le spalle erano di fronte! Per millenni , lungo le rive del fiume Nilo la figura umana stata rappresentata seguendo un modello inserito in una griglia ( canone) Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  5. 5. La bellezza ideale Per i Greci classici la bellezza assoluta, quella non soggettiva, dipendeva dallarmonia delle parti con linsieme. Essi non intendevano creare sculture somiglianti a donne e uomini reali, ma corpi perfetti e idealizzati. Venere di Milo, arte ellenistica, 130 a. C. Guerriero giovane Bronzo di Riace . V sec. A. C. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  6. 6. I canoni greci Per raggiungere la bellezza ideali i greci stabiliscono dei canoni, insieme di regole, alle quali tutti gli artisti si dovevano attenere. Quello pi famoso quello di Policleto. Nella famosa statua del Doriforo (portatore di lancia) egli stabilisce un modulo ( la testa) che deve essere lottava parte del corpo ed applica il principio della ponderazione. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  7. 7. Tutti in forma Presso i Romani il culto del corpo e del benessere era molto sentito. Lo testimonia la presenza, nelle loro citt, di terme e palestre. Questo mosaico rappresenta delle ginnaste in bikini, intente a fare esercizi e giochi. Fanciulle ginnaste, arte romana, II-IV sec. A. C. Villa romana a Piazza Armerina in Sicilia Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  8. 8. Tutto si appiattisce Nel medioevo i corpi vengono rappresentati privi di volume e sproporzionati. La figura umana non pi realistica ma stilizzata e semplificata per meglio raccontare le storie sacre. Adorazione dei Magi, arte longobarda, 737- 744 d. C Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  9. 9. Luomo al centro delluniverso Nel Rinascimento (1400- 1500) luomo non viene pi considerato inferiore a Dio e sottomesso alla sua volont. Lui stesso artefice del suo destino. Si ritorna a rappresentare il corpo umano osservandolo dal vero come facevano gli antichi greci. Gli artisti tornano a rappresentare il corpo nudo ma solo per soggetti mitologici o allegorie. David di Donatello- 1440-43 Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  10. 10. Luomo misura di tutte le cose In un piccolo foglietto disegnato da Leonardo da Vinci sono rappresentati tutti i principi del Rinascimento e dellepoca moderna. Un corpo nudo inscritto in un cerchio e in un quadrato ( due figure geometriche perfette, simbolo delluniverso e della terra), diventa esempio di perfezione. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  11. 11. Si studia lanatomia Tutti gli artisti dal rinascimento fino allet moderna studiano la forma del corpo. Leonardo, non rispettando le leggi della Chiesa che impedivano di sezionare i cadaveri, di nascosto per non essere accusato di stregoneria, osserva , fa accurati disegni, scrive trattati. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  12. 12. Tanto studio per disegnare la figura umana Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  13. 13. Che bello, sembra vero! Grazie allo studio dellanatomia e all applicazione del chiaroscuro la figura umana diventa sempre pi realistica ed espressiva. Artisti come Michelangelo ci hanno lasciato incredibili capolavori. La creazione di Adamo (particolare) Cappella Sistina1508-1512 David di Michelangelo- Firenze 1501-1504 Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  14. 14. Dalla realt allinterpretazione Nel Novecento gli artisti moderni si liberano dal vincolo della rappresentazione della realt e scelgono di favorire la libera espressione, lemotivit, la fantasia. Con Gaugin il Cristo diventa giallo In Munch il panico deforma luomo Con De Chirico, i due innamorati Ettore ed Andromaca, diventano manichini Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  15. 15. Picasso dipinge come un bambino Diceva Picasso: A dodici anni sapevo dipingere come Raffaello, per ci ho messo una vita per imparare a dipingere come un bambino. Lartista sacrifica la realt a favore della spontaneit e della liber interpretazione. Le sue figure diventano spigolose, sono ritratte da pi punti di vista contemporaneamente, ricordano maschere e statue primitive. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  16. 16. Pi vere del vero! Gli artisti dellIperrealismo scelgono di riprodurre gente comune, come in un museo delle cere, e questo ci inquieta. Di fronte a lopera ci sentiamo a disagio, perch la verosimiglianza tale da spiazzarci. La diffusione di materie platiche da la possibilit allartista di ottenere sorprendenti risultati. Women eating di Duane Hanson - 1971 Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  17. 17. Grosse o grasse? Una critica verso la societ dei consumi? Un modo per demolire i canoni di bellezza? Semplice ironia? Non sappiamo perch il famoso artista colombiano Fernando Botero dipinge queste morbide e rilassate figure ma certo che sono note a tutti! Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  18. 18. I radiant boys Chi non conosce i bambini raggianti di Keit Haring, noto graffitaro newyorkese degli anni Ottanta? Le sue figure antropomorfe, saltano, ballano, si abbracciano . Gioa, amicizia e tanto, tanto colore! Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  19. 19. TANTE SAGOME PER UN MITO Lartista F. Rea di Frosinone utilizza sagome coloratissime per dipingere i suoi soggetti ispirati alla mitologia o per realizzare bassorilievi con cartone sabbiato Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  20. 20. La figura umana diventa silhouette Proviamo anche noi a inventare e realizzare elaborati con figure umane, non difficile se procediamo per gradi Costruiamo un manichino e cominciamo a disegnare una figura in movimento Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  21. 21. Ricalca, ritaglia, colora! Da arteascuola.com/it/ Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  22. 22. Ricalca e colora! Da arteascuola.com/it/ Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  23. 23. Salvato da applesloveorangespdx.blogspot.com Ritaglia e componi! Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  24. 24. Date il via alla vostra creativit! Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  25. 25. Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  26. 26. Date il via alla vostra creativit! Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  27. 27. Prepariamoci per dipingere il nostro murale Presentazione a cura della prof.ssa Colonnello Tiziana
  28. 28. BUON LAVORO!