Liquidi e emodinamica definitiva

  • View
    145

  • Download
    2

Embed Size (px)

Text of Liquidi e emodinamica definitiva

  • Emodinamica ,circolazione e liquidi durante liposuzioneC MelloniAnestesistaLibero professionistaConsulente di anestesia per Villa Torri,Villa Chiara Poliambulatorio Gynepro,Bologna

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Pericoli della liposuzione dal punto di vista circolatorioSovraccarico idrico in caso di infiltrazione con larghi volumi di soluzione nella tecnica tumescente Ipovolemia in caso di sottrazione di larghe quantit di grasso (assomiglia a quanto accade in una ustione?)Le raccomandazioni attuali non sono ben definite e si basano sullesperienza piuttosto che su studi controllati

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Lipschitz AH, Kenkel JM, LubyM, Sorokin E, Rohrich RJ, Brown SA. Electrolyte and Plasma Enzyme Analyses during Large-Volume Liposuction.Plast Reconstruct Surg 2002;114: 766-775Liposuzione con ultrasuoni 5 donne per liposuzione massiva 4200-5000 ml AG

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Iposodiemia,iperpotassiemia,aumento della CO2 venosa.Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Ipoalbuminemia,ipoprotidemia,aumento ALT e AST..

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Variazioni plasmatiche pi significativeIposodiemia,intra e postop:da liquidi ipotonicistimolazione ADH

    ipopotassiemia intraop,normale postop o aum(lisi adipociti)Catecolamine indottaIperventilazione e alkalosi respiratoria durante AGAttenzione alla triade ipocarbia;ipokaliemia,aritmie ventricolari+ elevati livelli intraop di epinefrina.........

    Ipoalbuminemia e ipoprotidemia intra e postopFunzioni della albumina:Molecola di trasporto per vari metaboliti e farmaciMantenimento della pressione colloido osmotica nel plasma e interstizio .Trattamento di radicali liberi Effetti anticoagulantiControllo della permeabilit capillareALT e AST aumentate

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)La pressioneColloido osmotica del Plasma diminuitaper la perdita di alb e prot e di Na.Escono liquidi Se esiste danno endotelioescono anche alb e protAumenta il liquido interstizialeRistabilimento di un nuovo equilibrio.

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • COP:colloid osmotic pressureLa relazione di Starling governa il movimento dei liquidi attraverso i capillari:Q= Kp(Pc-COP)Ove:Q=flusso di liquidi attraverso i capillariKp:coefficiente di permeabilitPc:pressione idrostatica capillareCOP:pressione colloido osmotica del sangue

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • COPLa COP la forza che si oppone alla pressione idrostatica capillare ed dovuta alle molecole pi grandi di proteine che non passano attraverso la parete dei capillari;il 60-80 % della COP dovuto alle albumine ed il resto al fibrinogeno ed immunoglobulinePer stimare la COP=2.1(TP)=0.16 TP2+0.009 TP3 ove TP la proteina totale nel plasma.Si misura con un oncometro

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Un poco di fisiopatologia..acute phase response postop.:catecolamine,cortisolo,ADH,ecccAumentata permeabilit capillareDiminuito drenaggio linfaticoRidistribuzione delle albumine e proteine verso linterstizioLa perdita della COP pu essere esacerbata dalla somministrazione di soluzioni ipotoniche o che non contengono albumineEmodiluizioneaumento della attivit ADHDiminuzione della viscositAumento del flusso ematicoAumento della CO

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Jeffrey M. Kenkel, Avron H. Lipschitz, Maureen Luby, Ian Kallmeyer,Evan Sorokin, Eric Appelt, Rod J. Rohrich, Spencer A. Brown. Hemodynamic Physiology and Thermoregulation in Liposuction.Plast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004.AG:midazPropofolRocuroniumN20/02Sevofluranesufentanil

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • FC,MAP,MPAP,CVP Hemodynamic Physiology and Thermoregulation in Liposuction Plast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Changes in cardiac index (CI; above, left), stroke volume index (SVI; above, right), systemic vascular resistance index(SVRI; below, left), and right ventricular stroke work index (RVSWI; below, right) over time. CI:cardiac output/body surface area; SVI (cardiac index 1000)/heart rate; SVRI (MAP CVP) 80/cardiac index; RVSWI1.36(mean pulmonary arterial pressurecentral venous pressure)stroke index/100. Hemodynamic Physiology andThermoregulation in LiposuctionPlast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Hemodynamic Physiology and Thermoregulation in LiposuctionPlast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Hemodynamic Physiology and Thermoregulation in LiposuctionPlast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Core temperature over time Hemodynamic Physiology andThermoregulation in LiposuctionPlast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004Attempts to maintain body temperature were made by raising the temperature of theoperating room, using warming blankets,warmed wetting solution, warmed intravenousfluid, forced air (Bair Hugger, AugustineMedical, Inc., Eden Prairie, Minn.). Intermittentpneumatic foot compression boots wereused in all cases for deep vein thrombosis prophylaxis.

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Liposuction modifies haemodynamics Hemodynamic Physiology andThermoregulation in LiposuctionPlast. Reconstr. Surg. 114: 503, 2004FC,MPAP, CI,SVI,RVSWMPAP,SVR

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Kenkel JM, Lipschitz, AD, Shepherd, G. ArmstrongVW., Streit F, Oellerich M, Luby M., Rohrich RI,. Brown SA Pharmacokinetics and Safety of Lidocaine and Monoethylglycinexylidide in Liposuction:A Microdialysis StudyMean intravenous fluid infused :4260 ml (152.1 ml) intraoperatively1927 ml (120.7 ml) in the first 20 hours postoperatively [9.2 (3.6) ml/kg per hour], after which the intravenous lines were removed.

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Kenkel JM,Lipschitz , A H,Shepherd G,Armstrong VW,Streit F,Oellerich M, Luby M, Rohrich R,Brown SA.D.Pharmacokinetics and Safety of Lidocaine and Monoethylglycinexylidide in Liposuction: A Microdialysis Study.J Plast Surg . 114,2004,516-524 Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Aumento di peso Da liquidi infiltrati e non aspiratiAum del liquido interstiziale e del VdIl volume extra contribuisce alla diluizione della lido ? un effetto protettivo?

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Trott SA, Beran SJ, Rohrich RJ, Kenkel JM, Adams WP Jr, Klein KWSafety considerations and fluid resuscitation in liposuction: an analysis of 53 consecutive patients.Plast Reconstr Surg. 1998 ;102:2220-9. (1) aspirato di piccolo volume (< 4 lt): mantenimento + s.c. wetting; (2) largo volume (> o = 4 liters ):mantenimento + s.c.wetting + 0.25 cc di cristalloidi per cc di aspirato>4 lt

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Perdite ematiche stimate con diverse tecniche di infiltrazionePlast Reconstr Surg. 1998 ;102:2220-9. Safety considerations and fluid resuscitation in liposuction: an analysis of 53 consecutive patients. Trott SA, Beran SJ, Rohrich RJ, Kenkel JM, Adams WP Jr, Klein KWTecnicaperdita ematica/ aspirato%

    Dry20-45Wet10-30Superwet1Tumescent1

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Differenza dei punti di vistaPitman Pitman, G. H. Tumescent technique for local anesthesia improves safety in large-volume liposuction (Discussion). Plast. Reconstr. Surg. 92: 1099, 1993. Pitman, G. H., Aker, J. S., and Tripp, Z. D. Tumescent liposuction. Clin. Plast. Surg. 23: 633, 1996. Pitman, G. H. The role of subcutaneous infiltration in suction-assisted lipoplasty: A review (Discussion). Plast. Reconstr. Surg. 99: 520, 1997. Pitman, G. H. and Holzer, J. Safe suction: Fluid replacement and blood loss parameters. Perspect. Plast. Surg. 5: 79, 1991. Pitman, G. H. Tumescent liposuction: Operative technique. Oper. Tech. Plast. Reconstr. Surg. 3: 88, 1996. [Da 2 a 3:1 considerando infiltrato e apportato iv rispetto a infiltratoKlein tecnica tumescente: Klein, J. A. The tumescent technique: Anesthesia and modified liposuction technique. Dermatol. Clin. 8: 425, 1990. Klein, J. A. Tumescent technique for regional anesthesia permits lidocaine doses of 35 mg/kg for liposuction. J. Dermatol. Surg. Oncol. 16: 248, 1990.Nullo o minimo apporto di liquidi

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Quanto infiltrato viene rimosso?Samdal :29 %Pitman :22 %Klein :10 - 30 % ( ma derivato dai dosaggi di lido) Ostad: 1 -10 percent (da lido)Altre perdite:Uscita dalle sedi di entrata

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Deficit di volume preesistenti???Pazienti sani ,in buone condizioni

    Digiuno dai solidi da almeno 6 h

    Digiuno dai liquidi da 2 h

    Servizio di Anestesia e Rianimazione Ospedale di Faenza(RA)

  • Liquidi di mantenimentoSe classifichiamo la liposuzione come un intervento da trauma c