Click here to load reader

Graziella Dragoni - La gestione delle emozioni

  • View
    15

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Graziella Dragoni - La gestione delle emozioni

LA GESTIONE DELLE EMOZIONI Lapollineo e il dionisiaco nelle emozioni: due poli complementari

LA GESTIONE DELLE EMOZIONILapollineo e il dionisiaco nelle emozioni: due poli complementari

UNIVERSIT TELEMATICA e-CampusFacolt di PsicologiaCorso Di Laurea in PSICOLOGIARelatore: prof. DANIELA BOSETTOTesi di Laurea di:Graziella DragoniMatricola numero 004018300Anno Accademico 2013/14

APOLLO DIONISO

IDENTIKIT DELLEMOZIONEGalimberti: lemozione una reazione affettiva intensa con insorgenza acuta e di breve durata determinata da uno stimolo ambientale. Lo stato emotivo provoca reazioni a diverso livello: somatico, vegetativo, psichico

QUANTE EMOZIONI!Classificate come primarie o secondarie, positive o negative, individuali e sociali; scopriamo il loro ampio spettro nella vita quotidiana e lungo le et degli individui.

Due poli dellemozioneDue aspetti analizzati: da un lato quello dellalessitimia, come incapacit di provare e manifestare i propri stati emotivi, e dallaltro quello dellempatia e degli eccessi emotivi.

AlessitimiaIncapacit di provare e manifestare i propri stati emotivi.

Aspetti alessitimiciStrategie della comunicazione, sviluppo della flessibilit mentale e della creativit. rapporto con il cibo nel suo aspetto simbolico di chiusura.

Cura . Empatia Empatia anche avere cura in senso pratico dellaltro, ma maggiormente stabilire un regime relazionale costituito dalla partecipazione ai sentimenti e ai problemi, alla sofferenza e alle emozioni altrui.

Lempatia viene definita come capacit di immedesimarsi in unaltra persona fino a coglierne i pensieri e gli stati danimo. Ma non solo: rappresenta anche la base dellautoconsapevolezza delle proprie emozioni.

Empatia

Neuroni mirrorIl sistema mirror entra in azione nel momento in cui osserviamo il comportamento motorio di altre persone, ma non solo. Ha anche una funzione nellimitazione, nella comprensione delle intenzioni e delle emozioni degli altri,avviando una sorta di risonanza dinamica e profonda che ritroviamo nelle relazioni sociali e nellempatia.

Fattori dellempatiaIl ruolo del corpo nella comunicazione e quindi: il linguaggio non verbale, la gestualit, la mimica, la prosodia, la prossemica, la pratica della immaginazione e della visualizzazione

Il linguaggio gestuale

Il linguaggio gestuale usato dagli animali ma molto anche dalluomo insieme al linguaggio verbale o anche in sua sostituzione. Le persone parlano con tutto il corpo, con gli occhi, con il sorriso.

La mimica Mimare significa riprodurre, attraverso espressioni facciali, un pensiero, unemozione, un sentimento, unazione.

La prosodia

La prosodia la scienza che studia i diversi modi di pronunciare i messaggi linguistici.Facciamo attenzione al suono delle voci, perch comunicano emozioni.Ascoltiamo il silenzio

La prossemica e la dimensione nascostaLa prossemica studia gli atteggiamenti e le posizioni del corpo.

C una dimensione nascosta costituita dallinsieme dellapparato sensoriale che utilizziamo nei contatti con gli altri e che condiziona il nostro modo di re-agire.

Immaginare, visualizzarePer sentire laltro necessario incontrare laltro, osservarlo, interessarsi delle sue emozioni, dei suoi sentimenti, dei suoi bisogni.. Occorre sviluppare capacit specifiche fra cui la capacit immaginativa, la visualizzazione, la simbolizzazione.

LA SIMBOLIZZAZIONEMicky, 3 anni : la palla rossa la mamma, la verde il mio pap. Si avvia il processo di simbolizzazione

Il sentimento socialeIl sentimento sociale una necessit naturale delluomo per partecipare emotivamente alla vita dei suoi simili, per collaborare e contribuire al benessere generale.Bisogno di relazioni gratificanti.

LA BANCA DEL TEMPO

Il Tempo come una moneta che si pu spendere, mettendo a disposizione degli altri ci che ciascuno pu e sa fare.

I lati oscuri dellempatiaI principali problemi sono rappresentati da una serie di condizioni che possono accadere:- la non reciprocit,- lillusione dellempatia, - lempatia negativa.

Regolazione delle emozioniOccorre la continua regolazione delle emozioni . Laccumulo eccessivo delle emozioni si ritrova in diverse patologie, classificabili come disturbi organici, del sistema immunitario, del comportamento, dellumore.

La terapia del raccontarsi e dello scrivere

Lettera alla terapeuta. PERCHE SCRIVOIo scrivoperch la testa mi scoppia per troppo sentireperch posso fare uscire il veleno dai miei pensieriperch sto male e perch soffrire il mio destinoperch non sono un animale socialeperch mi sento speciale, ma mi sento solaperch non ce la faccio a passare sopra a certe situazioniperch sono emotiva, appassionata e permalosaperch le persone dicono non posso ma in realt non voglionoperch le persone mi raccontano ci che vorrebbero provare e non ci che provano davveroperch mi affeziono sempre alle persone sbagliate, nel momento sbagliatoperch spero di ricordarmi quello che ho scritto e che questo mi aiuti a smettere di sbagliareScrivo perch dico che voglio scappare, ma in realt restoScrivo perch TU MI LEGGA!

Lo Psicodramma corporeoE un procedimento che mira alla soluzione di conflitti inconsci e alla espressione delle emozioni.Alcune tecniche:Improvvisazione scenicaGioco di gruppoInversione dei ruoliOsservarsi allo SpecchioLe paure hanno un corpo

Le emozioni prendono corpoImprovvisamente si mise al centro della stanza. Noi tutti intorno a cerchio, a protezione, quasi a rappresentare il confine della scena, entro il quale cera spazio esclusivo per il contatto personale con le pi profonde risorse vitali. Chiuse gli occhi e inizi una specie di danza al suono di una musica immaginaria, che solo lei sentiva.Con movenze di balletto, si mise a roteare con una leggerezza impensabile per il suo corpo, grosso e impacciato.

La Distensione corpomente*La tecnica di DISTENSIONE CORPOMENTE* consta di alcune fasi da svolgersi in sequenza:LA FASE AGITALA FASE IMMAGINATALINVENTARIO CORPOREOA ogni fase segue una verbalizzazione dellesperienza, che pu essere effettuata singolarmente o in gruppo, oralmente o per iscritto, anche tramite disegni.

Dragoni G., Vincere con la mente, Elika Ed. Cesena, 2014

La fase agitacontrazione/distensione, imperniata su una serie di esercizi che alternano attivit e inattivit a livello muscolo-corporeo.Esercizi di respirazione

La fase immaginatacontrazione/distensione con il pensiero, durante la quale si rimane inattivi a livello muscolare volontario e si immaginano soltanto i movimenti.Esercizi di respirazione.

Linventario corporeoinventario corporeo/viaggio nel proprio corpo, realizzato orientando la mente sugli organi del proprio corpo al fine di cogliere sensazioni, percezioni, immagini correlate.Esercizi di respirazione.

DRAGONI GRAZIELLA

Search related