Scuola materna - piano dell'offerta formativa

  • View
    214

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Scuola materna - piano dell'offerta formativa

Text of Scuola materna - piano dell'offerta formativa

  • 0

    La scuola dellinfanzia S.Antonio

    a Brescia,

    in Via Chiusure 83

    ed appartiene al territorio della

    Circoscrizione Ovest

  • 1

    PIANO DELLOFFERTA FORMATIVA

    ANNO SCOLASTICO 2011-2012

  • 2

    ANNUALE:

    secondo il calendario

    scolastico stabilito dal

    Ministero della Pubblica

    Istruzione

    SETTIMANALE:

    5 giorni alla settimana dal

    luned al venerd

    GIORNALIERO:

    dalle 7.30 alle 8.00 orario anticipato

    dalle 8.00 alle 16.00 normale orario scolastico

    dalle 16.00 alle 17.00 orario prolungato

    IL TEMPO SCOLASTICO

  • 3

    LA NOSTRA

    SCUOLA E

    UN INSIEME DI PERSONE

    che contribuiscono al

    SUCCESSO FORMATIVO

    DI CIASCUN BAMBINO E

    BAMBINA

    secondo:

    1- Le Indicazioni Ministeriali

    per la Scuola dellInfanzia

    2- I principi del Vangelo

    3- La Dichiarazione dei

    Diritti dei Bambini

  • 4

    IL GRUPPO INSEGNANTI

    SI ORGANIZZA

    LE INSEGNANTI

    o raccolgono informazioni sui bambini dalle famiglie

    (attraverso i colloqui individuali e/o i questionari)

    o compilano griglie di osservazione dei bambini allinizio

    dellanno scolastico

    o osservano i bambini allinizio, durante lanno e al termine

    (attraverso le griglie di osservazione)

    o elaborano la programmazione educativa e didattica

    flessibile sulla base dei bisogni rilevati dallosservazione

    dei bambini

    o seguono un percorso di formazione in itinere durante

    tutto lanno scolastico

    o verificano in itinere il progetto

    o documentano il lavoro svolto (attraverso fotografie,

    registrazioni, videocassette, materiale prodotto dai

    bambini)

  • 5

    LO SPAZIO SEZIONE

    La sezione, lambiente dove il

    bambino trascorre la maggior

    parte del suo tempo a scuola,

    stata suddivisa in angoli-gioco:

    - Angolo della casa

    - Angolo grafico-pittorico

    - Angolo delle costruzioni

    - Angolo morbido del relax, della

    lettura e della conversazione

    LO SPAZIO LABORATORIO

    Nel laboratorio il bambino trova

    tutto il materiale necessario per

    il lavoro individuale o di piccolo

    gruppo.

    Gli spazi-laboratorio sono

    cinque:

    Laboratorio del colore

    Laboratorio della natura e

    dellesplorazione

    Laboratorio del racconto e

    della drammatizzazione

    Laboratorio di cucina

    Palestra

    LORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI nella scuola dellInfanzia lo spazio strumento educativo

  • 6

    IL GIARDINO

    Grande spazio erboso

    attrezzato con giochi per

    divertirsi allaperto e per

    esplorare la natura.

    Vi si trovano:

    Il castello

    La sabbionaia

    Lo scivolo

    I giochi a molla

    Il bruco tunnel

    IL SALONE

    Ampio salone luminoso dove sono

    collocati gli armadietti-

    spogliatoio per i bambini.

    Viene utilizzato durante la

    giornata come spazio per i giochi

    di movimento oppure come

    salone per le assemblee e gli

    incontri con i genitori.

    LORGANIZZAZIONE DEGLI SPAZI nella scuola dellInfanzia lo spazio strumento educativo

  • 7

    RISORSE di SPAZI

    1 salone per laccoglienza

    4 sezioni

    1 stanza per il riposo

    pomeridiano

    5 stanze laboratorio

    2 giardini attrezzati per il

    gioco allaperto

    servizi igienici

    cucina, lavanderia e dispensa

    ufficio direzione

    RISORSE di PERSONE

    1 Coordinatrice

    8 Insegnanti di sezione

    (sezioni a doppio

    organico)

    Personale ausiliario

    Cuoca ed aiuto cuoca

    RISORSE ECONOMICHE

    La Scuola convenzionata

    con il Comune di Brescia e

    dallaprile 2001 stata

    riconosciuta scuola paritaria

    in possesso degli standards

    richiesti.

    Riceve finanziamenti:

    dalle famiglie tramite le

    rette mensili

    dallAmministrazione

    Comunale

    RISORSE TERRITORIALI

    Oratorio S. Antonio

    Teatro Colonna

    Parco pubblico Viale

    Caduti del Lavoro

    Direzione Didattica V

    Circolo

    Distretto Sanitario Via

    Paganini

    Casa S. Filippo

    LA NOSTRA SCUOLA DISPONE DI:

  • 8

  • 9

    TEMPO DELLE ATTIVITA DI

    SEZIONE

    Le attivit di sezione vengono svolte

    dal grande gruppo eterogeneo o da due

    gruppi sempre eterogenei per et

    ciascuno con un insegnante.

    Esse comprendono: i giochi di societ,

    la lettura di fiabe, i giochi di

    movimento, i giochi-danza, i canti, il

    disegno libero o guidato, le attivit

    creative in occasione di ricorrenze, le

    conversazioni, losservazione di

    mutamenti atmosferici nelle diverse

    stagioni, i giochi di ruolo, le uscite nel

    quartiere o nel parco, le feste.

    TEMPO DELLE ATTIVITA

    QUOTIDIANE DI ROUTINE

    Comprende il momento del

    pranzo, il momento delligiene

    personale, la sistemazione del

    calendario e delle presenze, i

    turni per apparecchiare e

    sparecchiare, il riordino del

    materiale utilizzato.

    TEMPO DELLE ATTIVITA DI

    INTERSEZIONE

    Le attivit di intersezione, svolte per

    lo pi durante la mattinata, sono

    condotte in piccoli gruppi omogenei

    per et nei laboratori.

    Esse mirano a favorire:

    loperativit di ciascuno, lautonomia,

    il fare da s, la motivazione ad

    apprendere, la concentrazione, lo

    sviluppo delle capacit di attenzione,

    la comunicazione con gli altri bambini,

    il benessere e lintimit.

    TEMPO DELLE ATTIVITA

    LIBERE

    Momento in cui il bambino

    organizza il gioco da solo

    sviluppando la capacit di

    inventare, di imitare, di creare,

    di costruire senza lintervento

    delladulto, usufruendo degli

    angoli della sezione o dello

    spazio aperto.

    LORGANIZZAZIONE DEI TEMPI

    La flessibilit dei tempi e lalternanza dei diversi momenti

    essenziale per offrire ai bambini significative opportunit

    di relazione e di crescita.

  • 10

    PROGETTO INGLESE

    Attivit che viene proposta solo ai bambini dellultimo anno e condotta da

    uninsegnante abilitata allinsegnamento della lingua straniera.

    Si tratta di accostare i bambini, attraverso esperienze motivanti di gioco,

    di ascolto, di facile memorizzazione di canzoni e filastrocche, ad una

    lingua diversa dalla propria, al fine di ampliare il loro orizzonte culturale e

    di sviluppare le prime abilit di comprensione linguistica.

    PROGETTO CONTINUITA

    In collaborazione con il V Circolo

    Didattico, i bambini che

    frequentano lultimo anno della

    scuola dellinfanzia, nel mese di

    maggio, partecipano ad alcune

    esperienze con i bambini e le

    insegnanti della scuola primaria.

    La finalit quella di agevolare il

    passaggio da un ordine di scuola

    allaltro, rendendolo meno

    traumatico ed abbassando il

    livello di ansia.

    PROGETTO ACCOGLIENZA

    Nel mese di giugno, la scuola

    viene aperta per due mattine ai

    bambini che sono iscritti al

    primo anno nellanno scolastico

    successivo.

    I bambini, accompagnati da una

    figura di riferimento, hanno la

    possibilit di conoscere

    lambiente, le insegnanti, i nuovi

    compagni e di accostarsi

    gradatamente ai ritmi della

    scuola dellinfanzia

    PROGETTI SPECIALI

  • 11