Click here to load reader

Centro educativo e Scuola scuola primaria Curricolo classe 1 1 Primaria... · PDF filescuola primaria Curricolo 2012 -2013 classe 1 Il Curricolo d’Istituto. Che cosa è e cosa contiene?

  • View
    213

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Centro educativo e Scuola scuola primaria Curricolo classe 1 1 Primaria... · PDF...

Centro educativo e Scuola santa Paola Elisabetta Ceriol

scuola primaria Curricolo 2012 -2013

classe 1

Il Curricolo dIstituto.

Che cosa e cosa contiene?

Il CURRICOLO DISTITUTO contiene i

traguardi per lo sviluppo delle competenze

da far conseguire agli studenti al termine

della Scuola dellInfanzia, della Primaria e

della Secondaria I e di II (=ciclo di

istruzione).

compito del Collegio dei Docenti definire le

competenze. Queste possono essere

selezionate e assunte con riferimento a: > le

competenze chiave per lapprendimento

permanente (Raccomandazione del

Parlamento europeo e del consiglio del 18

dicembre 2006); > le competenze chiave di

Cittadinanza e Costituzione (DM n.

139/2007); le competenze personali definite

dal PECUP (Allegato d d.lgs. n. 59/2004

Indicazioni nazionali per i Piani di Studio

personalizzati); > le competenze disciplinari

Il Curricolo di Scuola.

Che cosa e cosa contiene?

Il CURRICOLO DI SCUOLA (infanzia,

primaria, secondaria) sviluppa il CURRICOLO

DISTITUTO.

Esso presenta la CORRELAZIONE TRA LE

COMPETENZE, LE ABILIT E LE CONOSCENZE

SPECIFICHE DISCIPLINARI. Questo

presuppone lassunzione nel Collegio dei

Docenti di unaccezione comune sui termini:

competenze, abilit, conoscenze.

Larticolazione delle abilit e delle

conoscenze svolta in relazione alla classe di

riferimento. Il Curricolo della nostra Scuola

definito con riferimento allintera durata del

ciclo di istruzione (1 ciclo: scuola infanzia-

scuola primaria e scuola secondaria).

Nel nostro CURRICOLO DI SCUOLA sono

indicati i traguardi intermedi per lo sviluppo

Il pof.

Che cosa e cosa contiene?

LE SCELTE EDUCATIVE: dai bisogni formativi

prioritari degli studenti, alla definizione delle

competenze personali.

LE DIMENSIONI ORGANIZZATIVE: struttura

dellorario; assegnazione di funzioni e compiti;

organizzazione della didattica e tipologia di

attivit; flessibilit organizzativa;

organizzazione del lavoro dei docenti con il

Piano Annuale delle attivit; organizzazione

delle risorse presenti nella scuola: spazi;

laboratori; attrezzature; disponibilit e

competenze professionali; organizzazione

della scuola sul territorio; organizzazione

dellattivit del dirigente scolastico.

LE SCELTE E LE MODALIT DIDATTICHE IN

RELAZIONE AGLI ESITI FORMATIVI DA

GARANTIRE: elaborazione del Curricolo di

Istituto per competenze: competenze

ricavate dai due documenti (Indicazioni

Nazionali per i Piani di Studio personalizzati

(d.lgs. n. 59/2004) e le Indicazioni per il

curricolo (DM 31.07.2007) ed anche dalle

esperienze didattiche pregresse nelle varie

realt scolastiche.

Il Curricolo dIstituto corredato dalla

certificazione delle competenze elaborata e

approvata dal Collegio dei Docenti.

delle competenze e gli strumenti per la

verifica e la valutazione delle acquisizioni in

termini di conoscenze, abilit e competenze.

Il Curricolo di Istituto e di Scuola sono una

mappa per il singolo Docente, per il Collegio

Docenti e per le Famiglie che possono

verificare il percorso scolastico del proprio

figlio e della classe. strumento

dellInterclasse.

personali, competenze di Cittadinanza e

Costituzione, competenze trasversali alle varie

discipline, modelli didattici adottati

nellistituto: UU.DD.; UUddAA; laboratori;

compiti di realt; criteri e strumenti di verifica;

criteri di valutazione degli apprendimenti;

modelli di certificazione delle competenze.

LA MEMORIA STORICA, nel senso di

presentazione di quegli eventi, scelte, attivit,

proposte culturali che caratterizzano lofferta

della scuola autonoma e conferiscono

specifica identit (es. settimana della cultura

scientifica; incontro con gli Autori; ricorrenze

locali e/o nazionali) ma anche: criteri di

verifica e di valutazione elaborati nel tempo;

attivit di formazione per i docenti (piano di

aggiornamento) e corsi di formazione per

docenti; attivit opzionali e facoltative per gli

allievi (certificazione delle competenze in

lingua straniera)

I PROGETTI MIGLIORATIVI DELLA PROPOSTA

ORDINARIA (Indicazioni nazionali) con

riferimento alle esigenze formative degli

allievi: progetti di orientamento formativo;

progetti di educazione alla salute, ambientale,

alimentare, ecc; progetti di recupero, di

sostegno didattico, di potenziamento; progetti

di educazione allo sport; laboratori musicali e

teatrali ; progetti di prevenzione della

dispersione scolastica.

DISCIPLINA ITALIANO

per le classi I nel I quadrimestre la scansione quadrimestrale

obiettivi

di apprendimento per sviluppo competenze

speri

temi, contenuti, concetti

modalit

di verifica verifiche e scansione

ambiente

di apprendimento orari, spazi, metodologie

I QUADRIMESTRE

Settembre Ottobre Novembre Dicembre Gennaio

Ascoltare e parlare

Prende la parola negli scambi comunicativi (dialogo, conversazione, discussione) rispettando i turni di parola.

Comprende largomento e le informazioni principali di discorsi affrontati in classe.

Ascolta testi narrativi mostrando di saperne cogliere il senso globale.

Comprende e d semplici istruzioni su un gioco o unattivit conosciuta.

Racconta storie personali o fantastiche rispettando lordine cronologico.

Ricostruisce verbalmente unesperienza vissuta a scuola o in altri contesti.

- vocali (stampato maiuscolo);

- consonante M (stampato maiuscolo).

- consonanti R L-- F (stampato maiuscolo).

- consonanti S N V - P ( stampato maiuscolo);

- divisione in sillabe;

- semplici comprensioni del testo

- presentazione stampato minuscolo;

- consonanti T - Z D (stampato maiuscolo);

- semplici comprensioni del testo;

- divisione in sillabe;

- consonante C (suono duro CA CO CU dolce CI CE);

- le doppie;

- presentazione del corsivo;

dettati lunghi.

Le valutazioni saranno sia di tipo formativo sia di tipo sommativo; queste ultime, di carattere normativo, saranno poste al termine di ogni argomento svolto.

Ci saranno prove di carattere criteriale al termine dellanno scolastico.

Linsegnante, in itinere, si riserva di sottoporre i propri alunni a prove di carattere ideografico.

Le prove di verifica saranno scritte e orali e potranno essere tradizionali, strutturate, semistrutturate o non strutturate a seconda del tema trattato e delle esigenze formative degli alunni.

7 ore settimanali

- Libri

- Quaderni

- Strumenti multimediali

- Materiali di ricerca personale

- Didattica attiva

- Lezioni frontali e partecipate

Attivit laboratoriali

II QUADRIMESTRE

Febbraio Marzo

Lettura

Padroneggia la lettura strumentale (di decifrazione) sia nella modalit ad alta voce, sia in quella silenziosa.

Prevede il contenuto di un testo semplice in base ad alcuni elementi come il titolo e le immagini.

Legge testi (narrativi, descrittivi) cogliendo largomento di cui si parla.

Legge semplici e brevi testi, sia poetici sia narrativi, mostrando di saperne cogliere il senso

globale.

- CIA, CIO, CIU;

- Suono SC (suono duro SCA, SCO, SCU / suono dolce SCI, SCE);

- consonante G (suono dolce duro);

- la lettera H;

- CHI CHE;

- GHI GHE.

- Comprensioni;

- digramma QU CQ DOPPIA Q;

- parole capricciose;

- ripasso SC e H;

- digramma GN.

Aprile Maggio Giugno

Scrittura

Acquisisce le capacit manuali, percettive e cognitive necessarie per lapprendimento della scrittura.

Scrive sotto dettatura.

Produce semplici frasi.

Comunica con frasi semplici e compiute.

Acquisizione ed espansione del lessico ricettivo e produttivo

Amplia il patrimonio lessicale attraverso esperienze scolastiche ed extrascolastiche e attivit di interazione orale e di lettura.

Usa in modo appropriato le parole man mano apprese.

Elementi di grammatica esplicita

- suono GLI LI

- semplici descrizioni: dallimmagine al testo;

- dettati e comprensioni;

- articoli;

- virgola;

- singolare, plurale;

- il nome.

- articoli determinativi / indeterminativi;

- il nome;

- lapostrofo;

- c / ci sono;

- cera / cerano;

- suono MP / MB;

- E / E;

- POCO / PO;

- laccento;

- laggettivo qualificativo;

e riflessione sugli usi della lingua

Riconosce se una frase costituita dagli elementi essenziali (soggetto, verbo).

Presta attenzione alla grafia delle parole nelle frasi e applicare le conoscenze ortografiche nella propria

produzione scritta.

- struttura di un racconto (introduzion