FIBRE NATURALI E FIBRE ARTIFICIALI ... FIBRE NATURALI VEGETALI: COTONE La fibra di COTONE si ricava

  • View
    2

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of FIBRE NATURALI E FIBRE ARTIFICIALI ... FIBRE NATURALI VEGETALI: COTONE La fibra di COTONE si ricava

  • I TESSUTI (ad esempio i nostri vestiti) sono fatti da un intreccio di numerosi fili, a loro volta composti da sottili filamenti avvolti insieme: tali filamenti sono le FIBRE TESSILI, e possono essere di origine naturale oppure artificiale

    COSA SONO LE ‘’FIBRE TESSILI’’ ?

  • FIBRE NATURALI E FIBRE ARTIFICIALI

  • FIBRE NATURALI VEGETALI: COTONE

    La fibra di COTONE si ricava dalla peluria che riveste i semi del frutto della pianta. Le fibre di Cotone sono lunghe da 20 a 40 mm. Le fibre di Cotone sono IGROSCOPICHE, ossia assorbono l’acqua; sono inoltre PERMEABILI all’aria e all’acqua: quindi lasciano traspirare la pelle ed evitano il surriscaldamento, il ristagno di sudore e le reazioni allergiche.

    Il Cotone è inoltre facilmente lavorabile; si presta bene alla tintura; può essere lavato senza difficoltà, e può essere mescolato con altre fibre differenti.

  • LA FILATURA DEL COTONE

  • L’ AGAVE è una pianta con foglie lunghe e carnose, dalle quali si ricavano fibre assai robuste: appunto per questo motivo, si usano per produrre i fili necessari alla tessitura di stuoie e cordami.

    FIBRE NATURALI VEGETALI: AGAVE, CANAPA E JUTA

    Pianta di Agave

    Fibre di Agave ricavate dalle foglie

  • La CANAPA si ricava dal fusto di una pianta chiamata CANNABIS SATIVA. Le fibre di Canapa sono assai robuste e vengono usate soprattutto per le tele dei sacchi oppure per i tappeti, le tende e i rivestimenti di arredo.

    FIBRE NATURALI VEGETALI: AGAVE, CANAPA E JUTA

    Pianta di Cannabis Sativa

  • Le fibre di LINO si ricavano dal fusto della Pianta di Lino. Le fibre del Lino sono molto lunghe (da 50 a 60 cm), e per questa ragione presentano una resistenza meccanica molto maggiore a quella del Cotone, e possono essere filate efficacemente. Le fibre del Lino contengono cera e grassi, che garantiscono un aspetto liscio e brillante. Inoltre presenta un’elevata conducibilità termica (ossia lascia passare il calore), garantendo così una sensazione di freschezza e di traspirazione della pelle.

    FIBRE NATURALI VEGETALI: LINO

    Pianta e fiori di Lino

    Lavorazione dei fusti di Lino

  • Le fibre di Lino sono pregiate e costose.

    PROCESSO PRODUTTIVO DELLE FIBRE

    RACCOLTA: una macchina sradica gli steli della pianta lasciandoli intatti per tutta la loro lunghezza. ESSICAZIONE E MACERAZIONE: gli steli vengono essiccati al Sole e poi macerati in acqua (perdono le parti legnose). MACIULLATURA: il materiale passa tra due rulli, e dal suo impasto si ricava la Filaccia. PETTINATURA: le fibre vengono disposte ordinatamente in parallelo. le fibre troppo corte vengono eliminate.

    FIBRE NATURALI VEGETALI: LINO

    Pianta e fiori di Lino

    Lavorazione dei fusti di Lino

  • La LANA si ricava dal vello (pelo) delle pecore. La qualità più pregiata viene dalle pecore Merinos (originarie della Penisola Iberica). Più le fibre sono sottili, più la Lana è di qualità pregiata. La Lana è elastica; si presta facilmente ad essere tinta e lavorata. Tuttavia è poco resistente alla trazione, e se viene sottoposta alla stiratura rischia di infeltrire (perdere cioè la sua morbidezza).

    FIBRE NATURALI ANIMALI: LANA

    Con il termine ‘’LANE SPECIALI’’ si intendono quelle lane ricavate dal pelo di altri animali (cammelli, vigogne, capre, ecc…). Sono tipi spesso molto pregiati.

  • LA PRODUZIONE DELLA LANA

    CARDATURA