Click here to load reader

Programma di: Lab. Tecn. Eserc. Tessili di rotazione e rivoluzione, moti millenari (cenni). Conseguenza dei moti della terra (cenni): forza di Coriolis, esperienza di Guglielmini,

  • View
    216

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Programma di: Lab. Tecn. Eserc. Tessili di rotazione e rivoluzione, moti millenari (cenni)....

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

Programma di: Lab. Tecn. Eserc. Tessili

Classe: 1^G

Indirizzo: Produzioni Tessili Sartoriali

Docente: ALVINO ANGELA

Testo adottato: LAB. TECN. ED ESERC. TESSILI VOL. 1

AUTORE: COSETTA GRANA - ANGELA BELLINELLO EDIT. SAN MARCO

Argomenti e attivit svolte suddivise per moduli:

MODULO 1: Propedeutica alla modellistica e confezione

- Elementi fondamentali sulla sicurezza nei laboratori

- Antropometria: terminologia anatomica del corpo umano

- Istruzioni relative alla presa delle misure sul soggetto o sul manichino

- Concetto di vestibilit

- Compilazione della tabella taglia

- Materiali e strumenti utili per realizzare un tracciato

- Uso della squadra in scala 1:1 e della squadra in scala 1:5

- Macchina lineare: parti meccaniche e infilatura

MODULO 2: Costruzione grafica del cartamodello base della gonna taglia 42

- Grafico della gonna dritta con relativo fascione accostato e sormontato in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro, dritto filo

Rilevamento dei pezzi che compongono la gonna dritta

Montaggio in carta della gonna dritta

Modulo 3: Trasformazione del cartamodello base della gonna

- Grafico della gonna leggermente svasata con relativo fascione accostato e sormontato in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro, dritto filo

Rilevamento dei pezzi che compongono la gonna leggermente svasata

- Grafico della gonna a tubino con relativo fascione accostato e sormontato in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro e dritto filo

Rilevamento e industrializzazione dei pezzi che compongono la gonna a tubino

- Grafico della gonna svasata senza riprese con vista interna in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro e dritto filo

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

Rilevamento dei pezzi che compongono la gonna svasata senza riprese

- Grafico della gonna a 4 teli con relativo fascione accostato e sormontato in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro e dritto filo

Rilevamento e industrializzazione dei pezzi che compongono gonna a 4 teli

Modulo 4: Gonna a ruota: 1/4-2/4 3/4 4/4

Grafico della gonna a ruota in scala 1:1 e 1:5

Diciture tecniche: centro davanti, centro dietro e dritto filo

Rilevamento dei pezzi

MODULO 5: Campionature di cuciture, taglio e confezione artigianale della gonna dritta con spacco nel

centro dietro

Campionature punti a mano

- Punti lenti

- Imbastitura

- Sotto punto

- Ganci, bottoni a 4 -2 fori e bottoni con il gambo

Campionature di cuciture con macchina lineare: cuciture aperte rif. con la t/c, cuciture chiuse rif. con la t/c

- Piazzamento artigianale dei pezzi relativi alla gonna

- Taglio artigianale dei pezzi

- Fili lenti

- Imbastitura

- Imbastitura della cerniera visibile

- Confezione della gonna

- Stiro durante

-Abbigliaggio

- Applicazioni dei particolari: fascione

- Applicazione degli accessori: cerniera visibile e ganci

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

Anno Scolastico 2016 - 2017

Programma di: Scienze Motorie Classe: 1^G Docente: Arena Nunzia MODULO 1: IL MOVIMENTO

Attivit per lo sviluppo della capacit condizionali e coordinative Esercizi con carichi naturali e piccoli sovraccarichi (palle mediche, piccoli attrezzi, cerchi,

bastoni, palle, peso); Mobilit e allungamento muscolare;

MODULO 2: LINGUAGGI DEL CORPO

Ideazione di circuiti di lavoro ed attivit libere, giochi di socializzazione. Creativit ed ideazione motoria

MODULO 3: SPORT REGOLE E FAIR PLAY

Atletica leggera: avviamento alla corsa campestre; corsa di resistenza (1000 m); corsa veloce, avviamento alle distanze brevi 60 m, 100 m, 400 m; partenza dai blocchi; avviamento al settore dei lanci in particolare attraverso il getto del peso

Pallavolo: fondamentali individuali e di squadra; Gioco e regolamento. Zumba Fitness.

MODULO 4: SALUTE E BENESSERE

Norme di comportamento per la prevenzione degli infortuni; Riscaldamento prima di svolgere qualsiasi attivit fisica; Sani stili di vita.

Attivit integrative o extrascolastiche utili alla didattica: Corsa Campestre; Progetto di Autodifesa Partecipazione ai campionati studenteschi di atletica fase provinciale; Beach volley 4 vs 4 a Cervia; Run 5.30: camminata non competitiva.

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

Anno Scolastico 2016 - 2017

Programma di: Tecnologie e Tecniche di Rappresentazione Grafica Classe: 1G Docente: Binanti Simona

Argomenti e attivit svolte suddivise per moduli o unit didattiche/formative:

MODULO 1 La gonna

CONTENUTI

OBIETTIVI TEMPI CONOSCENZE

COMPETENZE

CAPACITA

U.D. 1 Disegno in piano

Elementi di disegno geometrico Motivi geometrici modulari Pattern geometrici applicati a particolari tecnici dellabbigliamento Disegno in piano, scala 1:5 delle seguenti tipologie di gonna:

dritta

a tubo

legg. svasata

con baschine simmetriche e asimmetriche

modello jeans

a portafoglio Rilievo di gonne Disegno in piano di particolari tecnici

Conosce ed utilizza gli strumenti di base del lavoro (mine, squadrette, righe compassi, curvilinee) per produrre gli elaborati grafici. Individua la geometria di base e riconosce le regole principali e applica le rispettive regole. Conosce le regole della composizione decorativa Conosce i particolari e le variabili

in grado di comprendere le regole della geometria di base ed applicare correttamente le regole della rappresentazione grafica. in grado di utilizzare il modulo geometrico per disegnare motivi decorativi. E in grado di realizzare correttamente il disegno in piano delle diverse tipologie di gonna. Individua nel disegno in piano gli elementi tecnico sartoriali.

capace di individuare nel disegno di un manufatto la sequenza delle fasi di un processo di rappresentazione. E capace di creare un motivo decorativo su particolari tecnici dellabbigliamento. E capace di rappresenta graficamente i particolari e le variabili sartoriali delle diverse tipologie di gonna. Utilizza consapevolmente la strumentazione di base per produrre gli elaborati grafici e padroneggia le regole della

50 ore

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

(cerniera visibile e invisibile; bottoni)

sartoriali delle diverse tipologie di gonna.

rappresentazione grafica apportando considerazioni personali.

MODULO 2 Il figurino di tendenza

U.D. 1 La figura umana

Analisi delle proporzioni della figura umana Analisi dei particolari anatomici: il volto, il busto, la gamba, il braccio, la mano, ecc. Disegno di:

schemi modulari

particolari anatomici del corpo umano

Conosce la strumentazione di base per produrre gli elaborati grafici. Conosce le proporzioni globali della figura statica. Conosce le proporzioni globali dei particolari anatomici. Individua le sequenze del lavoro e utilizza gli strumenti idonei.

in grado di applicare le regole e le tecniche del disegno dal vero. E in grado di rappresentare correttamente il corpo umano proporzionato. E in grado di utilizzare le regole della rappresentazione grafica. Utilizza consapevolmente la strumentazione di base per produrre gli elaborati grafici.

E in grado utilizzare correttamente i concetti di simmetria e proporzione. Riconosce lo schema di base che regola la figura umana. Rielabora in modo autonomo i concetti fondamentali della disciplina.

30

U.D. 2 Il figurino di tendenza

Analisi e rilievo di prototipi in varie pose. Disegno di:

figurini di tendenza

particolari anatomici del corpo umano.

Uso di schemi modulari:

il canone moda

Conosce il canone moda e del figurino di tendenza. Potenzia il linguaggio degli schizzi e del tratto grafico.

in grado di rappresentare correttamente il figurino di tendenza. E in grado di utilizzare correttamente le tecniche grafiche.

Favorire losservazione e la comprensione di proporzioni, schemi modulari, particolari anatomici. in grado di applicare le regole della tecnica del pastello alla rappresentazione grafica.

20

Copia - loriginale del programma stato firmato dalla docente e dagli alunni e depositato in segreteria

Chiaroscuro e colore Tecnica a pastello

MODULO 3 Il colore

La teoria di base del colore Tecnica del chiaroscuro Tecnica a pastello Elementi di Photoshop: corso di 16 ore con lesperto esterno e verifica finale

Conosce la teoria di base del colore. Conosce la tecnica del chiaroscuro. Conosce la tecnica a pastello. Conosce comandi base di Photoshop.

Applica le principali regole della teoria del colore alla rappresentazione grafica. in grado di applicare correttamente la tecnica del pastello e del chiaroscuro. i

Search related