Picea abies

  • View
    213

  • Download
    1

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Euforgen TG

Text of Picea abies

  • Labete rosso (Picea abies (L.) Karst) una specie monoica, con fiori maschili e femminili sullo stesso individuo, ma in organi

    separati. La gemme riprodutti-ve cominciano ad esse-re prodotte durante la stagione vegetativa dellanno precedente. Le condizioni di tem-peratura giocano un ruolo importante sia

    nellinduzione fiorale sia nello sviluppo delle gemme

    riproduttive, sia nello sviluppo e nella maturazione del seme. Condizioni sfavorevoli di tem-peratura potrebbero spiegare

    perch le pascione sono rare ed irregolari al nord e ad altitu-dini elevate. Negli arboreti da seme la fioritura avviene meno

    frequentemente di quanto ci si aspetti.

    La maggior parte dei semi di abete rosso prodotta con fecondazione incrociata, sia tra alberi vicini sia tra individui distanti, allinterno della stessa

    Queste guide tecniche sono pensate per assistere coloro che si occupano del prezioso patrimonio genetico dellabete rosso, attraverso la conservazione di importanti fonti di seme o luso pratico in selvicoltura. Lo scopo quello di conservare la diversit genetica della specie su scala europea. Le raccomandazioni fornite in questa scheda dovrebbero essere considerate come una base comunemente accettata da completare e successivamente sviluppare in condizioni locali o nazionali. Le linee guida si basano sulle conoscenze disponibili della specie e su metodi ampiamente riconosciuti per la conservazione delle risorse genetiche forestali.

    Linee guida per la conservazione genetica e luso

    Picea abies Picea abies Picea a Picea abiesAbete rossoTore SkrppaNorwegian Forest Research Institute, s, Norway

    Biologia ed ecologia

  • stazione o in stazioni vicine. Il polline dellabete rosso capace di muoversi su ampie distanze, fattore che pu causare flus-so genetico considerevole tra le popolazioni. La porzione reale di autoimpollinazione nelle popo-lazioni naturali pu variare molto tra gli alberi, ma alcune stime mostrano che solo una piccola porzione di semi pieni (meno dell1%) potrebbe avere origine da autoimpollinazione. Alberi di abete rosso derivanti da autoin-crocio presentano una fitness ridotta rispetto agli altri.

    Gli alberi di abete rosso attraversano un periodo giova-nile abbastanza lungo durante il quale non producono fiori e semi. In foreste aperte la maturi-t sessuale viene raggiunta intor-no a unet di 20-30 anni, mentre nelle stazioni chiuse viene rag-giunta pi tardi. Molti semi ven-gono dispersi vicino alla pianta madre, ma alcuni possono copri-re lunghe distanze. In condizione di rinnovazione naturale lacces-so allumidit del suolo sembra essere il fattore pi critico per la germinazione e lattecchimento. La rinnovazione naturale dipende anche dalla composizione spe-cifica degli strati alti e medi. Le peccete pi produttive sembrano essere le pi problematiche per la rinnovazione naturale.

    Labete rosso una specie che tollera lombra che pu cre-scere in molte stazioni diverse, in habitat sia asciutti sia umidi.

    Raggiunge le sue migliori condi-zioni di crescita su suoli profondi e ricchi con abbastanza umidi-t. Pu crescere in popolamenti puri o misti con altre conifere o latifoglie.

    La naturale distribuzione del-labete rosso copre 31 gradi di latitudine dalla penisola balcani-ca (latitudine 4127N) allesten-sione pi settentrionale vicino al fiume Chatanga, in Siberia (lati-

    tudine 7215N). Longitu-dinalmente lareale va da 527E nelle Alpi fran-cesi a 154E al mare di Ochotsk, nella Siberia orientale. La

    distribuzione verticale dal livello del mare

    ad altitudini superiori a 2300 m nelle Alpi italia-ne. Al di fuori dellareale naturale la specie stata ampiamente piantata, in particolar modo in Europa centrale e in Scandinavia. Lareale naturale europeo dellabete rosso pu esse-re diviso in tre regioni prin-cipali come risultato della ricolonizzazione post gla-ciale: russo-baltica, carpati-ca e alpina.

    Picea abies Picea abies Picea abies Picea abies PicDistribuzione

    Abete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete ro

  • Labete rosso in Europa la conifera pi importante dal punto di vista economico. Ha mostrato una buona produzione e pre-stazioni di qualit in situazioni stazionali molto diverse e questo ha favorito la specie per molto tempo. La specie ha una lunga storia di coltivazione in Europa centrale ed stata seminata e piantata molto inten-samente a partire dalla met del XIX secolo. Ci ha tra-sformato le foreste naturali in artificiali e ha portato allintro-duzione della spe-cie lontano dal suo areale natu-rale, sia in nazioni in cui era presente naturalmente, ad esempio in Germa-nia e Norvegia, sia in nuove nazioni come D a n i -marca, Belgio e Irlanda. Labete rosso stato piantato anche in Nord America.

    Picea abies produce legno di alta qualit e le sue lunghe fibre lo rendono apprezzato dallindu-stria della polpa e della carta. La specie ha anche grande impor-tanza ecologica, essendo una specie chiave nelle regioni set-tentrionali dellEuropa.

    La variabilit genetica in P. abies stata studiata con test di pro-venienza e di progenie, spesso in stazioni differenti, e attraver-so marcatori genetici come gli isoenzimi e i marcatori di DNA. I marcatori neutrali rivelano una grande variabilit genetica allin-terno delle popolazioni. Alcune differenziazioni si trovano tra

    popolazioni derivate da diver-si rifugi glaciali

    e sembrano riflettere la loro sto-

    ria evolutiva post-glaciale.

    Le provenienze dellEuropa centra-

    le sembrano avere una diversit genetica piutto-

    sto ridotta rispetto a quel-le dellEuropa orientale e della

    Scandinavia.Il modello adattativo pi

    evidente che stato dimo-strato con test di provenienza di popolazioni relativo alle risposte delle popolazio-ni alle condizioni climati-che. In nord Europa questi modelli di variabilit pos-sono essere spesso rela-zionati alla latitudine e alla longitudine, e ai gradi di continentalit e alcu-ne volte variano con la pendenza. Si esprimo-no con la variazione nel momento e nella durata del periodo di accresci-mento annuo e con luscita

    e lo sviluppo della resistenza al gelo rispettivamente in primave-ra ed in autunno. Questi modelli di crescita annuali hanno impli-cazioni per la resistenza al gelo, il potenziale di crescita e i carat-teri di qualit del legno e sono importanti per unappropriata scelta del materiale da rimbo-schimento. Allo stesso tempo c unampia variabilit per gli stessi caratteri allinterno delle popola-zioni naturali. In Europa centrale i modelli di variazione regionale sono meno chiari a causa di una lunga storia di piantagioni e di trasferimenti di provenienze.

    Picea abies Picea abies Picea abies Picea abies PicImportanza ed uso Conoscenze genetiche

    Abete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete rossoPicea abiesAbete ro

  • In alcune aree in cui sono state piantate provenienze di abete rosso non adatte, si sono veri-ficati danni e rese ridotte. Negli ultimi venti anni la specie ha sof-ferto molto a causa del declino delle foreste in Europa centrale e come risultato si sono avuti popolamenti con alta percentua-le di alberi defogliati o popola-menti completamente distrutti. I problemi di salute delle peccete dellEuropa cen-trale e le possibilit ridotte per lo svago nei popola-menti giovani di abete rosso hanno ridotto la sua popolarit per i rimboschimenti, in parti-colar modo al di fuori del suo areale naturale. La frammenta-zione di aree precedentemente continue unaltra minaccia per la diversit genetica della specie e la sua risposta al riscaldamen-to globale incerta. La minac-cia biotica pi grave per labete rosso sono il marciume radica-le (Heterobasidion annosum) e il bostrico dellabete rosso (Ips typographus).

    La conservazione genetica del-labete rosso fatta attraverso luso appropriato del materiale di rimboschimento e attraverso specifiche attivit di conserva-

    zione in situ ed ex situ. Nei rimboschimenti il requi-sito minimo dovrebbe essere che lorigine del materiale riproduttivo sia conosciuta e le sue pro-

    priet adattative dovreb-bero essere appropriate

    alle condizioni ecologiche del sito di destinazione. Dovrebbe essere stabilito un sistema per il controllo del materiale ripro-duttivo e dovrebbero essere sviluppate raccomandazioni per luso appropriato dei differenti materiali. Lo schema OECD e i regolamenti dellUnione Europea forniscono delle definizioni di base delle diverse categorie dei materiali di riproduzione. I cam-pioni di seme di P. abies, dei lotti di seme raccomandati per i rim-boschimenti, dovrebbero essere raccolti in anni con produzione abbondante di fiori e di semi e

    dovrebbero essere con-servati in

    quantit suf-ficienti in ban-

    che del seme.La conser-

    vazione in situ di P. abies spesso

    effettuata con succes-so nelle aree protette. In

    diverse nazioni, comunque, le

    aree protette da sole non sod-disfano le esigenze e le reali necessit ai fini della conser-vazione delle risorse genetiche delle piante forestali. Potrebbe essere necessario istituire delle riserve genetiche forestali sta-bilite in popolamenti naturali e gestite secondo pratiche selvi-colturali come il diradamento e il taglio che garantiscano il poten-ziale successo della rinnovazio-ne. Lobiettivo di mantenere il potenziale per lo sviluppo futuro della popolazione. Si suggerisce che le riserve genetiche foresta-li coprano almeno 100 ha, ma anche aree pi piccole potreb-bero servire allo scopo.

Recommended

View more >