La tunisia

  • Published on
    18-Jul-2015

  • View
    465

  • Download
    0

Embed Size (px)

Transcript

  • MorfologiaIl 40% della sua superficie occupato daldesertodelSahara , mentre gran parte del territorio restante composta da terreno particolarmente fertile e circa 1.300km di coste facilmente accessibili.Nel Paese non vi sono molti fiumi a parte Il fiumeMegerda, lungo 365km, che nasce in Algeria ma si snoda per del suo percorso in Tunisia prima di sfociare a nord di Tunisi. Lunico lago dolce di rilievo il lago di Biserta, mentre nel sud desertico sono presenti i due laghi salati diChott el-Jerid(la cui parte orientale viene a volte considerata un bacino separato e detta ancheChott el-Fejaj) eChott El Gharsa, la cui parte pi occidentale in territorio algerino;

  • Il climaIlclimamediterraneosullecoste, coninvernimiti e umidi edestaticalde e secche, mentre deserticonell'interno, contemperature estive molto elevate eprecipitazioniscarse.

  • PopolazioneIn Tunisia ci sono circa 10.432.000 abitanti (2011) per la maggioranza arabi; ci sono tuttavia anche minoranze berbere, e europee, costituita principalmente da francesi (22.000 nel 2011) e italiani (oltre tremila nel 2011).

  • EtnieNonostante la maggioranza (circa il 98%) della popolazione tunisina parli arabo vi sono altre etnie presenti nel Paese come ad esempio letnia berbera e ebraica anche se sono due etnie molto ristrette.

  • LingueLa maggior parte della popolazione parlaarabo. Molto parlato anche ilfrancese, soprattutto nelle citt visto che la Tunisia era stata in passato colonia francese; in alcune localit del sud e dell'isola diDjerba ancora parlato il "berbero".

  • ReligioniCirca il 98%della popolazione direligione islamica; mentre i credenti di fede ebraica e cristiana costituiscono entrambi una percentuale dell 1%. I cristiani sono perlopi discendenti di coloni francesi e italiani

  • Tunisia politicaCapitale: TunisiLingua ufficiale: araboLa Tunisia suddivisa in 5 regioni con 24 province, che prendono il nome dalle citt capoluogo. Ciascuna provincia retta da un governatore nominato dal Presidente. Le province sono a loro volta suddivise in "delegazioni.

  • EconomiaCome in ogni Paese il settore pi sviluppato il terziario che produce il 55% circa del PIL tunisino. La Tunisia meta di molti turisti per i suoi resti e i suoi siti come ad esempio la citt di Cartagine o i resti romani.Il settore primario costituisce il 16% del PIL della Tunisia con la produzione e lesportazione principalmente di cereali, olive, olio di oliva e frutta; inoltre molto praticata la pesca.Il settore secondario abbastanza sviluppato e costituisce il 29% del PIL del Paese. I settori industriali prevalenti sono quelli di trasformazione di prodotti alimentari, prodotti petroliferi e unaltra industria molto sviluppata quella tessile.

  • EmigrazioneLa forte emigrazione causata soprattutto dalla forte disoccupazione e dellaumento del tasso della natalit; le mete preferite dagli emigranti tunisini lItalia, principalmente del Sud, proprio perch lItalia il Paese europeo pi vicino alla Tunisia.