Click here to load reader

Gli sviluppi della standardizzazione delle nuove ... · PDF fileSG12: Performance, QoS and QoE SG13: ... decide di sviluppare un “libro bianco” con le ... Le esigenze degli OPERATORI

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Gli sviluppi della standardizzazione delle nuove ... · PDF fileSG12: Performance, QoS and QoE...

  • Gli sviluppi della standardizzazione delle

    nuove tecnologie in rete di accesso

    Francesco Montalti

    Vice Chairman ITU-T SG15

    Paola Regio TI Lab

    Associate Rapporteur ITU-T Q5/15

    Decimo evento

    FIBERNESS - Fibre ottiche di nuova generazione

    Pieve S.Stefano, 5 Giugno 2014

    http://fe-mn1.mag-news.it/nl/link?c=a0k&d=3n&h=3jhsipr6acjm4r2mg10ainbkkr&i=3rq&p=H68588866&s=lp&sn=u&z=bv
  • ITU costituito da tre settori e un General Secretariat

    2

    ITU-T Sviluppa gli standards ICT

    ITU-R Gestisce lo spettro

    radio e le orbite dei

    satelliti

    ITU-D Promuove lo

    sviluppo ICT

    General Secretariat Ha funzioni di coordinamento

  • ITU-T Study Groups (SGs)

    SG2: Operational aspects of service provision and

    telecommunications management

    SG3: Tariff and accounting principles including related

    telecommunication economic and policy issues

    SG5: Environment and climate change

    SG9: Television and sound transmission and integrated broadband

    cable networks

    SG11: Signalling requirements, protocols and test specifications

    SG12: Performance, QoS and QoE

    SG13: Future networks including cloud computing, mobile and next-

    generation networks

    SG15: Networks, technologies and infrastructures for

    transport, access and home SG16: Multimedia coding, systems and applications

    SG17: Security

    TSAG: Telecommunication Standardization Advisory Group

    3

  • SG15: Networks, Technologies and Infrastructures for

    Transport, Access and Home

    Reti ottiche di trasporto e infrastrutture di accesso

    Infrastrutture ottiche e in rame, sistemi, apparati, fibre

    Sedi del cliente, reti accesso, metropolitane e lunga distanza

    Lead SG per:

    Accesso

    Tecnologie ottiche

    Reti di trasporto

    Smart Grids

    Dettagli in http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15

    4

    http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15http://www.itu.int/en/ITU-T/studygroups/2013-2016/15
  • Le Questioni dello SG15 Q1: Coordination of access and Home Network Transport standards

    Q2: Optical systems for fibre access networks

    Q3: General characteristics of transport networks

    Q4: Broadband access over metallic conductors

    Q5: Characteristics and test methods of optical fibres and cables Q6: Characteristics of optical systems for terrestrial transport networks

    Q7: Characteristics of optical components and subsystems Q8: Characteristics of optical fibre submarine cable systems

    Q9: Transport network protection/restoration

    Q10: Interfaces, Interworking, OAM and Equipment specifications for Packet based

    Transport Networks

    Q11: Signal structures, interfaces, equipment functions, and interworking for transport

    networks

    Q12: Transport network architectures

    Q13: Network synchronization and time distribution performance

    Q14: Management and control of transport systems and equipment

    Q15: Communications for Smart Grid

    Q16: Outside plant and related indoor installation Q17: Maintenance and operation of optical fibre cable networks

    Q18: Broadband in-premises networking

    5

  • I principali e pi recenti sviluppi

    G.fast (Fast Access to Subscriber Terminals) (Q4/15)

    FTTdp (Fibre to the distribution point)

    Connettori montabili in campo (Q.7/15)

    Installazione dei minicavi (Q.16/15)

    Fibre Ottiche per FTTH (Q5/15)

    Major technology for FTTH (Fiber to the home)

    6

  • G.Fast

    Fast Access to Subscriber Terminals

    (Q4/15)

    7

  • I bottlenecks di FTTH/B

    Lo sviluppo delle reti FTTH/B stato finora rallentato dai

    problemi connessi allinstallazione nelle situazioni

    Brownfield

    FTTH spesso non pu essere installata negli edifici

    esistenti per i costi elevati e lincertezza sulle

    tempistiche di realizzazione

    FTTB non una soluzione Plug & Play e quindi non

    allettante per loperatore che deve confrontarsi in ogni

    edificio con i problemi di alimentazione elettrica

    8

  • 9

    Cosa FTTdp ?

    Una soluzione di accesso a larga banda che porta la fibra

    fino a un distribution point molto vicino al cliente, con

    una lunghezza massima del doppino fino al transceiver

    del cliente di 250m

    Si stima che il grosso delle lunghezze possa essere

    nellordine dei 30 a 50m. Su un loop di 30 m velocit di

    trasmissione di almeno 500 Mb/s dovrebbero essere

    supportate da una singola coppia

  • Un graduale sviluppo della fibra

    10

  • 11

    La raison dtre di FTTdp/G.fast

    Garantire i migliori aspetti di Fibre to the home e ADSL:

    Fibre to the home bit-rates

    Auto installazione da parte del cliente come per lADSL

    Le parole chiave:

    Plug & Play

    Zero Touch

    Reverse Powering

  • 12

    I punti di forza per loperatore

    Bassi Consumo/Costo/Complessit

    Alimentazione del terminale remoto dallapparato del

    cliente utilizzando il doppino

    Mandatoria lautoinstallazione da parte del cliente

    Zero Touch OAM

    management della connettivit del cliente da remoto

    Reimpiego della rete rame esistente

    Dimensione dei nodi da 1 a 16 porte

  • Apparati FTTdp

    13

    Piccoli

    Bassi consumi

    Stagni

  • 14

    Applicazioni e performance targets

    Servizi IPTV di nuova generazione molto al di sopra di 100 Mb/s

    Accesso a clientela small e medium business sites molto al di sopra

    di100 Mb/s

    Backhaul per siti radiomobile

    Backhaul per hot spots WiFi

    500-1000 Mb/s @

  • 15

    Standards time-line

    Settembre 2010: il Broadband Forum (BBF) Service Provider Action

    Council (SPAC) decide di sviluppare un libro bianco con le potenziali

    richieste degli Operatori

    Gennaio 2011: Su richiesta di BBF, ITU-T Q4/15 avvia to studio dei

    transceiver per FTTdp

    Febbraio 2011: La Q4/15 apre il progetto G.fast e assegna un

    Associate Rapporteur/Editor

    Giugno 2011: La Q4/15 avvia lo sviluppo di una nuova

    Raccomandazione

    La Recommandazione ITU-T G.9700 (Power spectral density

    specification) stata approvata a Marzo 2014

    La Recommandazione ITU-T G.9701 (Physical layer specification)

    raggiunge il consenso a December 2013

  • 16

    La cooperazione negli Standards

    Il successo delliniziativa G.fast si basa sulla cooperazione

    dei diversi Enti di Standardizzazione:

    ITU-T Q4/15 per gli aspetti relativi ai transceiver

    ITU-T Q2/15 per aspetti relativi alle PON

    Broadband Forum (FAN and E2E Architecture WGs) per gli aspetti

    dellarchitettura

    Il Broadband Forum per la certificazione e linteroperabilit degli

    apparati basata sulle Raccomandazioni ITU-T G-PON and DSL

    ETSI TM6 per gli aspetti del reverse powering

  • I temi aperti

    Reimpiego della rete in rame delledificio

    Posizionamento del Distribution Point

    Intercettamento della rete rame

    Gli aspetti connessi al Reverse Powering

    La regolamentazione

    17

  • FTTH e.

    Connettori montabili in campo

    (Q7/15)

    Tecniche di posa di minicavi

    (Q16/15)

    Fibre ottiche e Fiber To The Home

    (Q5/15)

    18

  • Le esigenze degli OPERATORI per la NGN

    Voglio SFRUTTARE TUTTA LA

    BANDA trasmissiva

    Voglio soluzioni PICCOLE

    e FLESSIBILI

    Voglio soluzioni ROBUSTE e

    FACILI DA INSTALLARE

    Voglio RIUTILIZZARE LE MIE

    INFRASTRUTTURE

    Voglio TECNICHE LOW-

    IMPACT E LOW-COST

    PER LA POSA

    ALTA QUALITA

    BASSO COSTO

    COMPATIBILITA

    BASSA

    ATTENUAZIONE

    AFFIDABILITA

  • La tecnologia dei connettori montabili in campo e la

    proposta normativa nella Q.7/15 dellITU-T

    plug

    splice

    housing

    fusion

    splice

    housing

    boot hooking

    cable

    pre-installed

    fiber index matching

    gel/mechanical

    splice

    fiber

    coating

    fixing clamp fiber fixing clamp

    Luglio 2013: nella Q.7 viene proposto linserimento di queste tipologie

    come appendice della L.36, relativa ai connettori montati in fabbrica;

    Aprile 2014: T.I. e Tyco propongono di creare una nuova

    raccomandazione. Necessit di coordinamento con lattivit svolta in

    Cenelec ed IEC

    Nelle bretelle di permuta permettono di svincolarsi da lunghezze pre-definite

    Nei collegameti del cliente FTTH ottimizzano I CAPEX

  • La tecnologia dei minicavi e la proposta di

    standardizzazione delle tecniche di posa nella Q.16/15

    Per la creazione della nuova rete

    fondamentale, soprattutto negli ambiti

    urbani, riutilizzare le infrastrutture esistenti

    di T.I. o di altri enti (es. Illuminazione

    pubblica) e soluzioni a basso impatto

    Nel corso del quadriennio di studio precedente era stata proposta in

    ITU-T una raccomandazione sulla posa dei minicavi, che non era

    tuttavia stata approvata allinterno della questione di studio

    A Luglio 2013 stata avviata una nuova propos

Search related