Click here to load reader

Borno... · PDF fileReg. Tribunale di Brescia richiesta. Proprietà: COMUNE DI BORNO 25042 BORNO (Bs) - Piazza Umberto I, 1 ... la ristrutturazione della scuola media è stata portata

  • View
    212

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Borno... · PDF fileReg. Tribunale di Brescia richiesta. Proprietà: COMUNE DI...

BORNOdicembre

2009

informaEX SANATORI ALLASTA:richiamiamo tutti allamassima attenzione

STIAMO LAVORANDOPER VOITante nuove iniziativee lavori in corso.

COMMERCIOLo sviluppo passadalla formazione.

UN INVERNO DI EVENTIAnche questannotante occasionidi incontro per tutti.

RSA di Borno:la nuova gestionedella RSACav. Paolo Rivadossi

dall Amministrazione

BORNO informaPeriodico di informazionedellAmministrazione Comunale di Borno

Anno II - n. 1 - Dicembre 2009Reg. Tribunale di Brescia richiesta.Propriet:COMUNE DI BORNO25042 BORNO (Bs) - Piazza Umberto I, 1www.comune.borno.bs.it

Comitato di redazione:Antonella RivadossiAndrea CorbelliFrancesco Mazzoli

Ufficio stampa:Proxima - Breno (BS)

Fotografie:Foto Scalvini - Borno (BS)Archivio

Grafica e stampa:la Cittadina - Gianico (BS)

[email protected]

dicembre2009

Cari Bornesi, passato un altro anno, denso di impegni, di problemi - inutile negarlo - ma anche

di soddisfazioni e di iniziative. Vi devo confessare che non credevo, quando ho assunto questo incarico, di dover af-

frontare impegni e difficolt cos gravosi. Sapevo che non sarebbe stata una passeggiata, ma di certo non potevo immaginare tutte le questioni che mi si sarebbero poste di fronte.

Per prendere le misure stato necessario un po di tempo, nel quale io ed i miei collaboratori abbiamo esaminato le innumerevoli pratiche aperte, abbiamo studiato le situazioni, abbiamo individuato le soluzioni.

Ora, dopo un anno e mezzo, posso dire che la macchina ha preso a funzionare con una certa efficienza.

Approfittando di questa occasione voglio dunque dire - prima di tutto - che sono fiera di essere il Sindaco di Borno. In secondo luogo vorrei chiarire che le difficolt non mi hanno scoraggiato, ma al contrario forgiato e preparato ad affrontare le sfide dei prossimi mesi.

Vengo ora ad informarvi di quanto stato fatto.Il primo traguardo importante, lo sapete bene, stato raggiunto: i lavori di ri-

strutturazione della casa di riposo sono partiti, il gestore affidabile e sta gi lavo-rando con soddisfazione, i tempi sono stati rispettati.

Non solo: la ristrutturazione della scuola media stata portata a termine in tempi re-cord, la sistemazione del cimitero (che ha dato problemi non di poco conto ) termi-nata e siamo pronti per dare il via ad altri progetti: la Villa Guidetti, lisola ecologica

E non basta ancora. Nel realizzare o programmare questi interventi (che di certo hanno assorbito gran parte delle nostre risorse) non abbiamo dimenticato i bisogni quotidiani dei cittadini. Ad esempio, abbiamo riservato una speciale attenzione alle ini-ziative sociali, per servizi che fino a poco tempo fa nemmeno immaginavamo!

In altre parole: abbiamo tentato di dare un vero e proprio approccio propulsivo, in tempi di ristrettezze di bilancio per tutti gli enti pubblici e di crisi economica genera-lizzata.

Una menzione particolare va agli ex sanatori. In questi mesi ne avete sentito parlare pi del solito, ed avete anche letto molti articoli di giornale che li riguardano.

Ebbene, non sto nemmeno a ripetervi quanto gli ex sanatori siano importanti per Borno ed ancor pi lo possano diventare. Sono questioni dibattute non da oggi, ma ormai da 40 anni

Il fatto che di recente, in questi ultimi mesi, la questione tornata di attualit per-ch finalmente si sta muovendo qualcosa. Sollecitati anche da questa amministrazione, gli Enti pubblici interessati hanno preso la decisione di vendere gli immobili. E questa cosa non pu che essere, di per s, positiva. Si tratta ora di valutare la situazione come unopportunit, ed per questo che, a nome del nostro Comune, ho voluto chiarire nel modo pi diretto e trasparente possibile come Borno sia favorevole ad un rilancio degli ex sanatori, alla condizione che questo rilancio non si traduca, nella realt, in uninizia-tiva meramente o prevalentemente speculativa: al contrario si sosterranno le iniziative che proporranno uno sviluppo delle aree e degli immobili nellinteresse dellintera co-munit.

Pertanto: ben vengano le proposte. Per quanto ci riguarda saremo propositivi, per quanto possibile, e nel contempo saremo vigili per evitare - come dicevo - speculazioni dannose per tutti.

Ora per tempo di chiudere. Non mi resta che il piacere di augurare a tutti voi un augurio di un sereno Natale e di un Felice Anno Nuovo. Buone Feste

Antonella Rivadossi Sindaco

BORNOinforma2

SOMMARIO 2 LETTERA DEL SINDACO 3 EX SANATORI 4 ISOLA ECOLOGICA PIANO DI GOVERNO

DEL TERRITORIO 5 SVILUPPO = RICHIESTA

(E OTTENIMENTO) DI CONTRIBUTI 6 I GRATTACAPI DEL

ROSA CAMUNA PALINE: SEI CONNESSO? SICUREZZA IN PRIMO

PIANO 7 PL CRUS DE DUREGN SGOMBERO NEVE LINEA BORNO-PALINE 8 LETTERA DALLA RSA DI BORNO 9 PIANO CIMITERIALE 10 LAVORI IN CORSO11 CULTURA E TRADIZIONI 13 VICINO ALLA GENTE

17 SPORT E TEMPO LIBERO18 NON SOLO BORNO20 APPUNTAMENTI

Stampato su carta riciclata Certificata FSC

3n.2 dicembre 2009 3

dall AmministrazioneIl comparto deglI ex-sanatorI allasta:richiamiamo tutti alla massima attenzione

Come ormai noto, il Direttore Generale dellAsl di Valle Camonica ha messo allasta la sua parte del complesso denominato ex Sanatori nel Co-mune di Borno. Si tratta di un passo molto importante, che giunge a smuovere le acque, ferme da decenni, nella tribolata vicenda degli ex Sanatori. Moltissime sono state le solleci-tazioni, rivolte anche da questa Amministrazione, affinch gli Enti preposti adottassero provvedimenti favorevoli ad un nuovo sviluppo dellarea.

Purtroppo dobbiamo esprimere un certo rammarico sui modi e sui tempi, perch di fatto la decisione stata assunta senza un adeguato confronto, che sarebbe stato quanto mai opportuno.

Preoccupati per la sorte di una fondamentale risorsa del territorio, lAmministrazione comunale, per rafforzare le proprie intenzioni, il 25 luglio ha emanato una delibera di indirizzo, che contiene importanti indicazioni su come il Comune di Borno intende agire, affinch lauspicata ricon-versione possa andare a vantaggio dellintera Comunit, evi-tando invece speculazioni a beneficio di pochi.

Con questo atto lAmministrazione comunale si impe-gna a:1. evitare ogni tipo di speculazione edilizia di cui certa-

mente Borno non ha necessit, che trasformerebbe lop-portunit di tutti in un guadagno per pochi;

2. prendere in considerazione, in maniera inequivocabile, solo trasformazione dellarea che rappresentino un van-taggio in termini occupazionali, sociali, ambientali ed economici per lintera popolazione bornese e che manten-gano, possibilmente, la destinazione sanitario-riabilitativa;

3. dare mandato ad uno studio legale affinch effettui ricerche approfondite al fine di produrre la documentazione stori-ca e giuridica sufficiente a chiarire la questione inerente la propriet del comparto Ex Sanatori. A seguito di tale ri-cerca, qualora ne ricorressero gli estremi, lAmministrazio-ne proceder, anche per vie legali, a rivendicare quanto le sia stato illegittimamente sottratto;

4. chiedere listituzione di un tavolo di coordinamento al fine di ricercare una soluzione condivisa, che coinvolga gli Enti a qualunque titolo interessati, tra i quali la Comu-nit montana, il Bim, le Province di Brescia e Cremona, la Regione Lombardia e lAsl.Dai mezzi di informazione abbiamo appreso che la prima

asta del 20 luglio scorso (base dasta 7.150.000 ) andata deserta, quindi a settembre lAsl ha provveduto a emanare una seconda vendita, ribassata del 10 per cento, anchessa an-data deserta. A questo punto il Direttore generale dellAsl ha comunicato lintenzione di procedere alla trattativa privata entro il 22 gennaio prossimo.

Locchio dellAmministrazione , ora, puntato sugli ex Sanatori, mantenendo alto il livello di guardia sulla vendita degli immobili di Croce di Salven.

In attesa di indicazioni pi esatte, il Sindaco, Antonella Rivadossi, continua nella sua azione di protezione e difesa del patrimonio locale bornese.

Lo ribadisco con fermezza e decisione puntua-lizza Antonella Rivadossi . Tutto ci che valorizza il territorio e che incrementa la crescita economico-sociale e loccupazione della comunit bornese vi-sto con favore dallAmministrazione comunale. Per questo motivo, siamo favorevoli a scelte e progetti che vanno esclusivamente a beneficio della comunit di Borno e dellintera Vallecamonica. Agli ex Sanatori va trovata la giusta soluzione, che porti benessere, economia ed occupazione per tutto il comprenso-rio, con un progetto generale e condiviso da tutti.

LAmministrazione comunale di Bornoaugura a tutti buone feste.

4 BORNOinforma

lavori in corsopunto ecologico al capolinea, al via lisola ecologicaM irino puntato sul mig l ioramento

dellambiente e del territo-rio. Continua lopera della nostra Amministrazione comunale per migliorare il servizio di raccolta diffe-renziata, nel rispetto delle normative vigenti in mate-ria di raccolta e smaltimen-to dei rifiuti e, soprattutto, nellintento di rendere sem-pre pi gradevole e pulito il nostro paese.

A questo proposito, dopo aver introdotto il sacco azzurro e, dallinizio dellestate, i contenitori per la raccolta del verde, lAm-ministrazione ha deciso di concretizzare la realizza-zione di unisola ecologica l dove fino a poco tempo fa cera un deposito tempo-raneo di rifiuti.

Unisola ecologica, unarea recintata e sor-

vegliata, attrezzata per la raccolta differenziata dei rifiuti. I cittadini residenti a Borno potranno portare ri-fiuti non smaltibili tramite il normale sistema di rac-colta, quali rifiuti ingom-branti o pericolosi. Lutilit principale , quindi, quella di evitare lo

Search related