Click here to load reader

7 I nuovi schemi di Stato Patrimoniale e Conto Nuovi... · PDF fileE CONTO ECONOMICO Principio della comparabilità delle voci per ogni voce dello Stato patrimoniale e del Conto economico,

  • View
    213

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of 7 I nuovi schemi di Stato Patrimoniale e Conto Nuovi... · PDF fileE CONTO ECONOMICO...

La r

ed

azi

on

e d

el b

ilan

cio

de

serc

izio

2016

-

Ro

ma, 22 f

eb

bra

io 2

017

I nuovi schemi di Stato

Patrimoniale e Conto

Economico

Dott.ssa Sonia [email protected]

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

SOCIET NON

IAS/IFRS

Regolamento comunitario che obbliga alcune

societ UE ad utilizzare gli IAS/IFRS

(Reg.1606/2002)

Direttive contabili emanate per le societ non obbligate

al fine di attenuare e/o eliminare le incompatibilit

esistenti con gli IAS/IFRS

(Dir. 34/2013 recepita D.lgs 139/2015 modifica Codice

Civile)

Attribuzione di competenze alla Comunit Europea TRATTATI

Una strategia differenziata:

LE REGOLE DEL BILANCIO

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

INTERNAZIONALI

COMUNITARIE

NAZIONALI

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

DESTINATARI Societ di capitali (no IAS adopter)Societ di persone se partecipate da Societ di Capitali

DECORRENZA Esercizi finanziari aventi inizio a partire dall1.1.2016esercizio 2016 (o 2016-2017)

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

OICORGANISMO ITALIANO DI CONTABILITA

Si demanda espressamente per il conseguente aggiornamento Dei Principi Contabili Nazionali

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

AREE DI INTERVENTO i documenti che compongono il bilancio; i principi di redazione del bilancio ;

il contenuto dello Stato patrimoniale e del Conto economico; i criteri di valutazione; il contenuto della Nota integrativa e Relazione sulla Gestione; il bilancio delle imprese di dimensioni minori;

la Relazione di revisione; Bilanci consolidati.

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

i documenti che compongono il bilancio:

STATO PATRIMONIALE CONTO ECONOMICO NOTA INTEGRATIVA RENDICONTO FINANZIARIO

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

RAPPRESENTAZIONE VERITIERA E CORRETTA situazione patrimoniale e finanziaria della societ e il risultato economico dellesercizio..true and fair view

i principi di redazione del bilancio:RILEVANZACHIAREZZA Possibili semplificazioni se gli effetti sono irrilevanti (fermi obblighi in CO.GE.) Non esiste una soglia assoluta della rilevanza Illustrazione in nota integrativa criteri

PREVALENZA DELLA SOSTANZA SULLA FORMAPRUDENZA GOING CONCERNSi tiene conto della sostanza delloperazione o del contratto (declinazione pratica a OIC) associata al valore duso o di funzionamento presuppone stima economica e della funzione economica del bene

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

DECRETO BILANCIDLgs. 18.8.2015 n. 139 in recepimento della direttiva 2013/34/UE

il contenuto dello Stato patrimoniale e del Conto economico:

OIC 12 Principi generali per liscrizione delle voci nello schema di Stato Patrimoniale e Conto Economico:

RAGGRUPPAMENTO VOCI (non per classi e sottoclassi) ammessa solo se irrilevanza della distinzione/utilit per la chiarezzaAGGIUNTA VOCI ammessa solo in situazioni molto peculiariOBBLIGO COMPARABILITA CON ESERCIZIO PRECEDENTE (o Nota integrativa)ADATTAMENTO VOCI possibile per specifici settoriOMISSIONE VOCI A ZERO solo se non presenti esercizio precedente

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

A CREDITI VERSO I SOCI

B- IMMOBILIZZAZIONI

C- ATTIVO CIRCOLANTE

D- RATEI E RISCONTI ATTIVI

PASSIVO

A- PATRIMONIO NETTO

B- FONDI PER RISCHI E ONERI

C- TFR

D- DEBITI

E- RATEI E RISCONTI

STATO PATRIMONIALE: SCHEMA SINTETICO

ATTIVO

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

A - VALORE DELLA PRODUZIONE

B - COSTI DELLA PRODUZIONE

DIFFERENZA TRA VALORE E COSTI DELLA PRODUZIONE

C +/- PROVENTI E ONERI FINANZIARI

D +/- RETTIFICHE DI VALORE DI ATTIVITA E PASSIVITA FINANZIARIE________________

RISULTATO PRIMA DELLE IMPOSTE

- IMPOSTE SUL REDDITO DELLESERCIZIO_____________

UTILE (PERDITA) DELLESERCIZIO

CONTO ECONOMICO: SCHEMA SINTETICO

RAPPORTI CON IMPRESE SORELLE

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

CONTROLLATE, COLLEGATE E CONTROLLANTI

60%5%

60%

50%

in questo caso C detiene una percentuale di B del 5% che non gli permette n il controllo, n uninfluenza notevole; questa partecipazione verso la controllante da parte di C secondo la precedente normativa rientrava tra le altre partecipazioni

A

B

C

RAPPORTI CON IMPRESE SORELLE

introduzione specifiche voci di dettaglio relative ai rapporti intercorsi con imprese sottoposte al controllo di altre imprese

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

B III- IMMOBILIZZAZIONI FINANZIARIEB III.1.d) - Partecipazioni in imprese sottoposte al controllo delle controllanti, mentre le partecipazioni in altre imprese sono rilevate nella successiva voce B.III.1.d-bis) - Partecipazioni in altre imprese

B.III.2.d) - Crediti verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti, mentre i crediti verso altri sono rilevati nella successiva voce B.III.2.d-bis) - Crediti verso altri

C II ATTIVO CIRCOLANTE CREDITIC.II.5) - Crediti verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti, mentre i crediti tributarisono rilevati nella successiva voce C.II.5-bis) - Crediti tributari, le imposte anticipate sono rilevate nella voce 7 - Imposte anticipate e i crediti verso altri sono rilevati nella voce C.II.5-quater) - Crediti verso altri;

C.III.3-bis) - Partecipazioni in imprese sottoposte al controllo delle controllanti.

RAPPORTI CON IMPRESE SORELLE

introduzione/ modifica specifiche voci di dettaglio relative ai rapporti intercorsi con imprese sottoposte al controllo di altre imprese

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

D - DEBITID.11-bis) - Debiti verso imprese sottoposte al controllo delle controllanti

CONTO ECONOMICO

C - PROVENTI ED ONERI FINANZIARIC.15 - Proventi da partecipazioni..

C.16.a - Proventi da crediti iscritti nelle immobilizzazioni

C.16.d - Proventi finanziari diversi dai precedenti

con separata indicazione di quelli da imprese controllate e collegate, di quelli da controllanti, richiedendo la separata indicazione anche dei proventi da imprese sottoposte al controllo di queste ultime

IMPRESE SORELLE CONTI DORDINE

eliminazione delle disposizioni relative ai CONTI DORDINE

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

Abrogato il co.3 art. 2424 CC, ai sensi del quale in calce allo stato patrimoniale dovevano risultare le garanzie prestate direttamente o indirettamente, distinguendosi fra fideiussioni, avalli, altre garanzie personali e garanzie reali, ed indicando separatamente, per ciascun tipo, le garanzie prestate a favore di imprese controllate e collegate, nonch di controllanti e di imprese sottoposte al controllo di queste ultime; dovevano inoltre risultare gli altri conti dordine

Informativa in Nota integrativa

COMPONENTI DI REDDITO DI NATURA STRAORDINARIA

eliminazione della classe E) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

eliminato il risultato intermedio Totale delle partite straordinarie rinumerate le successive voci del Conto economico

I proventi e gli oneri straordinari saranno inclusi nei proventi ed oneri a seconda della loro natura e non sono pi separatamente riconoscibili dalla lettura del Conto Economico

Informativa in Nota integrativacirca limporto e la natura dei singoli elementi di ricavo o di costo di entit o incidenza eccezionali

costo o provento eccezionale di entit o di incidenza eccezionale (in rifermento allimporto)

costo o provento straordinario non si collega alla normale gestione dellimpresa

(Informativa non richiesta per le microimprese)

COMPONENTI DI REDDITO DI NATURA STRAORDINARIA

eliminazione della classe E) PROVENTI ED ONERI STRAORDINARI

Dott.ssa Sonia Quaranta

Roma, 22 febbraio 2017

OIC 12 , esempi (Cfr. tabella riepilogativa OIC 12 pag. 60 ss) - ristrutturazioni aziendali, oneri per il personale, altri accantonamenti a seconda che siano legati

ai dipendenti o ad accantonamenti generici;

- sopravvenienze attive o passive da fatti naturali o estranei alla gestione relativi a furti e ammanchi di beni, a controversie o a rotture di contratti, potendo afferire a beni e fattispecie differenti.

Oppure collocare nelle voci A.5) Altri ricavi e proventi e B14) Oneri diversi di gestione

plusvalenze e minusvalenze da cessione di cespiti (se non di natura finanziaria - lettera C Proventi e oneri finanziari)

imposte relative ad esercizi precedenti

AZIONI PROPRIE

non potranno pi essere iscritte nellattivo dello Stato patrimoniale (nelle voci B.III.4 e C.III.5), con costituzione di una riserva indisponibile di p

Search related