Click here to load reader

… Andate e evangelizzate ogni creatura …Io sono con voi L Evangelizzazione «BUONA NOVELLA»

  • View
    214

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of … Andate e evangelizzate ogni creatura …Io sono con voi L Evangelizzazione «BUONA NOVELLA»

  • Slide 1
  • Andate e evangelizzate ogni creatura Io sono con voi L Evangelizzazione BUONA NOVELLA
  • Slide 2
  • Egli : soggetto, fonte, oggetto, energia (con il suo Spirito) dell evangelizzazione CRISTO, il primo e il pi grande evangelizzatore (Giovanni Paolo II) LA CHIESA Corpo di Cristo Popolo di Dio Figli nel Figlio
  • Slide 3
  • Lorizzonte e il FINE dellevangelizzazione perch i loro cuori siano consolati. intimamente uniti nellamore, essi siano arricchiti di una piena intelligenza per conoscere il mistero di Dio, che Cristo: in lui sono nascosti tutti i tesori della sapienza e della conoscenza (Colossesi 2, 2-3) perch per mezzo di lui e in vista di lui siano riconciliate tutte le cose, cielo e terra (Colossesi,1, 20)
  • Slide 4
  • La Chiesa evangelizza con la Predicazione Comunione = da come vi amerete Liturgia = celebrando e attualizzando il mistero *Primo annuncio *Iniziazione cristiana alla vita cristiana (non solo ai sacramenti della iniziazione cristiana Catechesi e catecumenato *cura/ formazione mistagogica) per tutte le et, e stati e condizioni di vita, di tutte le dimensioni della vita personale, individuale, comunitaria, collettiva, in tutte le situazioni di vita Carit = nel fare bene, nellamare si vede concretamente Cristo e la forza del Vangelo Testimonianza = mostra, essendo
  • Slide 5
  • NUOVA NEL SUO ARDORE, NEI SUOI METODI, NELLE SUE ESPRESSIONI NUOVI SENTIERI da cercare NELLANNUNCIO DEL VANGELO. nei NUOVI AREOPAGHI NUOVA EVANGELIZZAZIONE NUOVI SCENARI NUOVE MOVENZE DI VITA E DI CULTURA ma sulla base di FEDE NUOVA-RINNOVATA : vita che profuma di vangelo NUOVO MODELLO DI CHIESA
  • Slide 6
  • EVANGELIZZAZIONE E EDUCAZIONE
  • Slide 7
  • educare cos? Relazione di aiuto (mediazione, stimolo, sostegno, promozione)[etero/auto] per la formazione delle capacit fondamentali della vita personale (individuale, di gruppo, comunitaria, collettiva) al fine di essere coscienti, liberi, responsabili e solidali, e vivere una vita umanamente degna e un esistenza storica aperta alla trascendenza e a una visione religiosa della vita ( cristianamente: vita buona secondo il Vangelo)
  • Slide 8
  • Senza educazione, non c evangelizzazione duratura e profonda, non c crescita e maturazione, non si d cambio di mentalit e di cultura (Benedetto XVI al Capitolo dei Salesiani, 1.3.2008) Occorre preoccuparsi della formazione della sua intelligenza, senza trascurare quella della sua libert e capacit di amare. E per questo necessario il ricorso anche allaiuto della Grazia. Solo in questo modo si potr contrastare efficacemente quel rischio per le sorti della famiglia umana che costituito dallo squilibrio tra la crescita tanto rapida del nostro potere tecnico e la crescita ben pi faticosa delle nostre risorse morali (Benedetto XVI a Verona, 19 ottobre 2006)
  • Slide 9
  • i giovani hanno diritto a sentirsi annunciare la persona di Ges leducazione deve prendere ispirazione dal Vangelo levangelizzazione deve adattarsi alla condizione evolutiva del giovane trovare nuove vie per comunicare il Vangelo di Ges Cristo. lincontro personale con Cristo come sorgente di tutta lopera di evangelizzazione CG 26, nn. 23-25 COME?
  • Slide 10
  • educazione evangelizzazione Dio - Padre Ges Cristo lo Spirito i giovani teologia pedagogia educatori/evangelizzatori EDUCANDO evangelizzare e EVANGELIZZANDO educare
  • Slide 11
  • cercando il punto accessibile al bene (don Bosco) dando voce: al desiderio di libert, di vita e di felicit di trascendenza, di spiritualit (di divino? di infinito?), = desiderium naturale videndi Deum alla ricerca di senso.. alle esperienze di amicizia e di amore, allimpegno volontario, fattivo e costruttivo, civile e ecclesiale per il bene Vedere i ragazzi (e le cose). con locchio buono del Vangelo vedere le sofferenze e le fragilit soli.. Nichilismo ospite inquietante passioni tristi assetati, La desertificazione, il disagio desistere..e far gioco su essi
  • Slide 12
  • ..collegandoli alla PROPOSTA del VANGELO = del mistero di Ges e del suo Vangelo, perch abbiano la vita e labbiamo in abbondanza Vissuto e da ARRICCHIRE nel mistero della Chiesa sacramento e comunit di salvezza per il mondo PORTARLO AD ALTEZZA degli adolescenti, giovani, gente del loro LINGUAGGIO, dei loro SOGNI.. delle loro RELAZIONI, della loro VITA far gioco su tali aspirazioni
  • Slide 13
  • 1.in mezzo ai giovani: accoglienza, dialogo 3. a casa propria = spirito di famiglia 2.Partendo dal punto accessibile al bene 7.senza di voipromuovere il protagonismo 5. Con ragione, religione, amorevolezza (anche nel rimprovero/castigo) 10.la guida, orientamento e accompagnamento educativo (lassistenza) exallievi 8. Avviare a far fare pratica= corresponsabilizzare 6. Indicazioni di senso: la proposta evangelica 9. Gestire il tempo = La quotidianit e la festa, la crisi e il progetto (cfr. il patto educativo, il regolamento) in un processo, che quasi un decalogo. 4. Accendere con gradualit le potenzialit, le risorse
  • Slide 14
  • .. operare nei non luoghi giovanili
  • Slide 15
  • esperienze di feste e di incontri comunitari che celebrino la comunione ecclesiale la sua fondazione nella Parola di Dio; una liturgia che permetta la integrazione tra rito e espressivit giovanile, tra segno e mistero; momenti di riflessione di gruppo ma anche di solitudine-interiorit personale; pratiche caritative e di volontariato civile; ma anche utilizzando bene i tradizionali mezzi educativi della fede: il pellegrinaggio le GMG e quelle parrocchiali e diocesane
  • Slide 16
  • (ad es. con i genitori, con le famiglie, con la scuola, con i luoghi e le agenzie locali del divertimento e dello sport) Ricercando le ALLEANZE e operare IN RETE
  • Slide 17
  • Loratorio ponte e laboratorio
  • Slide 18
  • appendice
  • Slide 19
  • Carlo Nanni [email protected] Cultura dei Diritti umani e della Democrazia: la svolta mondiale del dopoguerra Tenere conto dei NUOVI contesti
  • Slide 20
  • Fine anni 90 RIVOLUZIONE LIQUIDA (Bauman) degli STRUMENTI e dei MODI DI COMUNICARE: dal Web1.0 al Web2 +comunicazione + solitudine Le 4 ondate Inizi secolo XXI: GLOBALIZZAZIONE imprenditoria internazionale, mercato mondializzato..ma globalizzati anche cultura e vita: multiculturalismo, omologazione? Relativismo la RIVOLUZIONE SILENZIOSA dei COMPORTAMENTI (Inglehart) degli anni 70 Enfasi sui diritti SOGGETTIVI e su quelli di genere ed ecologici lautorealizzazione= religione dellIo? il noi, listituzione?, il bene comune? Crisi della famiglia, scuola, societ.. 1 2 3 le neuroscienze e le BIOTECNOLOGIE e lumano? post-umano? 4
  • Slide 21
  • 1 il dialogo e la comunicazione TRA LE GENERAZIONI, tra luoghi e non luoghi, 2 IDENTIT e PROGETTUALIT PERSONALE in un MONDO FRAMMENTATO, senza speranza, senza futuroSENZA DIO?.. 3 L INTEGRAZIONE TRA RAZIONALIT ED EMOTIVIT, tra intelligenza ed affettivit, tra impulso e intenzionalit, tra potere tecnico e potere morale 4 4 nodi delleducare/evangelizzare I giovani IN FAMIGLIA, che ha difficolt materiali, assenza paterna, permissivismo, poco stare insieme, scarso dialogo
  • Slide 22
  • 1) la c ondivisione di idee/valori diritti umani 2) la c onvergenza operativa per la loro effettiva realizzazione 3) la legittimit della d ifferenziazione delle motivazioni e delle giustificazioni fondative sia della condivisione ideale sia della convergenza operativa, 4) il d ibattito, confronto, discussione democratica per la ricerca delloltre, dellulteriore, del meglio, del pi,del nuovo, dellimprevisto, del diverso, del meglio oggi Nel DIALOGO interculturale, interconfessionale, con i non credenti, con i laici
  • Slide 23
  • Le vie del disagio 1) implosione (depressione, autodistruttivit) 2) esplosione (aggressivit, bullismo) 3) fuga, estraniazione, alienazione (droga) 4) crisi, conflittualit, ricerca di nuove identit, ristrutturazione del proprio campo di visione e azione (adattamento positivo o negativo)
  • Slide 24
  • operando come Ges maestro 1) si fa prossimo 2) accoglie personalmente 3) dialoga (cosa leggi?) 4) comprende, non condanna anche se non giustifica 5) stimola la libertpersonale verso il di pi, secondo i talenti di ognuno e le esigenze del Regno (la vocazione-missione):non peccare pi, fa questo e vivrai, vendi tutto vieni e seguimilascia le reti ti far pescatore di uomini. 6) Testimonia, beneficando, il Vangelo dellamore di Dio per il mondorischiando!!! 7) per loro santifico me stesso C onclusione 1
  • Slide 25
  • Conclusione 2