Obiettivi: Distinguere tra processi di raccolta delle informazioni e processi di valutazione; Distinguere tra processi di raccolta delle informazioni e.

  • Published on
    02-May-2015

  • View
    216

  • Download
    2

Embed Size (px)

Transcript

  • Slide 1
  • Obiettivi: Distinguere tra processi di raccolta delle informazioni e processi di valutazione; Distinguere tra processi di raccolta delle informazioni e processi di valutazione; Distinguere tra valutazione iniziale, formativa o continua e finale, indicandone caratteristiche e ruolo; Distinguere tra valutazione iniziale, formativa o continua e finale, indicandone caratteristiche e ruolo; Descrivere le polarit fondamentali dellattivit valutativa; Descrivere le polarit fondamentali dellattivit valutativa; Presentare alcuni dei principali paradigmi e modelli di valutazione; Presentare alcuni dei principali paradigmi e modelli di valutazione; Evidenziare i caratteri di una valutazione dei progetti educativi; Evidenziare i caratteri di una valutazione dei progetti educativi; Descrivere il ruolo e le forme della valutazione regolativa dei processi educativi; Descrivere il ruolo e le forme della valutazione regolativa dei processi educativi; Esaminare i criteri della valutazione dei risultati dellazione educativa Esaminare i criteri della valutazione dei risultati dellazione educativa 11 La valutazione dei e nei progetti educativi
  • Slide 2
  • Valutazione e raccolta di informazioni VALUTARE MISURARE attribuire valore attribuire valore implica: implica: ladesione a un ideale, ladesione a un ideale, a una fonte valoriale di riferimento; legato ai concetti di interpretazione, di attribuzione di valore, di giudizio, di decisione legato ai concetti di interpretazione, di attribuzione di valore, di giudizio, di decisione raccolta di informazioni raccolta di informazioni implica: implica: Considerazione di una qualit particolare degli oggetti come peso, lunghezza, grandezza, spessore; o per le persone intelligenza, prestazione ecc. Considerazione di una qualit particolare degli oggetti come peso, lunghezza, grandezza, spessore; o per le persone intelligenza, prestazione ecc. scelta di una unit di misura scelta di una unit di misura confronto della qualit presente in un oggetto o in una persona con quella scelta come unit di misura confronto della qualit presente in un oggetto o in una persona con quella scelta come unit di misura reperimento di informazioni valide e la loro rappresentazione sotto forma numerica o verbale reperimento di informazioni valide e la loro rappresentazione sotto forma numerica o verbale
  • Slide 3
  • Valutare = Esprimere un giudizio di valore circa i dati raccolti e le informazioni disponibili Esprimere un giudizio di valore circa i dati raccolti e le informazioni disponibili Due processi: Due processi: richiamare alla mente principi o criteri di riferimento e interpretare alla loro luce i dati e le informazioni richiamare alla mente principi o criteri di riferimento e interpretare alla loro luce i dati e le informazioni avere chiaro il motivo e la finalit della valutazione avere chiaro il motivo e la finalit della valutazione
  • Slide 4
  • Valutazione nel contesto educativo Obiettivi criteri e principi di riferimento Raccolta delle informazioni adeguate: Qualitative osservando le persone nella loro attivit quotidiana Qualitative osservando le persone nella loro attivit quotidiana Quantitative sottoponendo a una prova pi strutturata Quantitative sottoponendo a una prova pi strutturata Ci si pu ritenere soddisfatti per i risultati conseguiti ? Ci si pu ritenere soddisfatti per i risultati conseguiti ? Occorra continuare ancora il cammino intrapreso ? Occorra continuare ancora il cammino intrapreso ? Modificare il progetto operativo ? Modificare il progetto operativo ?
  • Slide 5
  • Slide 6
  • Autovalutazione SITUAZIONE PERCEPITA SITUAZIONE DESIDERATA valutazione valori valori significati motivi significati motivi convinzioni convinzioni concezioni concezioni principi principi criteri di giudizio criteri di giudizio percezioni percezioni emozioni emozioni SISTEMA DEL S NB. Stima di s forma di valutazione Tennessee Self Concept Scale (TSCS) Fitts 1965 Self-Perception Profiles for Adolescents (SPPA) Harter 1988 Basic Psychological Needs Satisfaction (BPNS) Deci, Ryan 2000
  • Slide 7
  • VALUTAZIONE CONTROLLO attribuzione di senso e valore attribuzione di senso e valore determinare il significato determinare il significato apprezzamento della situazione apprezzamento della situazione giudizio comparativo giudizio comparativo verifica di ci che ci si aspetta che ci sia verifica di ci che ci si aspetta che ci sia raccolta ed elaborazione delle informazioni raccolta ed elaborazione delle informazioni es. controllo delle presenze es. controllo delle presenze SOGGETTIVIT OGGETTIVIT COMPRENDERE APPREZZARE STIMARE MISURARE NB. una rappresentazione della realt Polarit della valutazione
  • Slide 8
  • PRATICHE VALUTATIVE POLARIT OGGETTIVA POLARIT SOGGETTIVA POLARIT INTERSOGGETTIVA consenso pubblico interpretazione, comprensione della situazione accordo sulle procedure di misurazione confronto accordo sul giudizio PER ottenere una maggiore affidabilit del giudizio Triplice polarit
  • Slide 9
  • Slide 10
  • Paradigmi e modelli della valutazione VALUTAZIONE COMPARATIVA VALUTAZIONE IN BASE A CRITERI si confrontano i comportamenti degli educandi tra di loro si confrontano i comportamenti degli educandi tra di loro es. nr degli sbagli nel compito di es. nr degli sbagli nel compito di matematica matematica di tipo relativo di tipo relativo protagonista educatore protagonista educatore compito interpretativo compito interpretativo formulazione delle decisioni formulazione delle decisioni si confrontano i comportamenti degli educandi con gli obiettivi si confrontano i comportamenti degli educandi con gli obiettivi pi individuale, personale e non collettiva pi individuale, personale e non collettiva protagonista educando protagonista educando colui che con laiuto delleducatore deve educare se stesso colui che con laiuto delleducatore deve educare se stesso educatore garantisce un feedback perch educando possa autovalutarsi e prendere in mano la propria trasformazione educatore garantisce un feedback perch educando possa autovalutarsi e prendere in mano la propria trasformazione
  • Slide 11
  • CONNOISSEURSHIP CLINICO Modelli della valutazione giudizio degli esperti giudizio degli esperti es. opere darte, produzione di vini di qualit, testi letterali e poetici ecc. es. opere darte, produzione di vini di qualit, testi letterali e poetici ecc. Eisner 1986 Postic De Ketele 1993 approccio pi sistematico approccio pi sistematico non solo la valutazione dei sintomi, ma di tutto lorganismo con i suoi fattori psicologici, sociali, ambientali, scolastici, non solo la valutazione dei sintomi, ma di tutto lorganismo con i suoi fattori psicologici, sociali, ambientali, scolastici, ANTROPOLOGICO riduce lattenzione rivolta ai risultati dellazione educativa riduce lattenzione rivolta ai risultati dellazione educativa tiene conto non solo della singola attivit ma anche di tutto il contesto educativo tiene conto non solo della singola attivit ma anche di tutto il contesto educativo vuole illuminare che cosa sta succedendo e perch vuole illuminare che cosa sta succedendo e perch Parlet e Hamilton 1976
  • Slide 12
  • Valutazione dei e nei progetti educativi INIZIALE INIZIALE FORMATIVA FORMATIVA SOMMATIVA SOMMATIVA
  • Slide 13
  • INIZIALE Valutazione iniziale, continua e finale Ha valore diagnostico, mira a descrivere uno stato di cose prima di un intervento Dimensione CognitivaAffettivaVolitiva
  • Slide 14
  • FORMATIVA 1.Valutazione del progetto mentre si sta sviluppando (controllo della Q del progetto) 2. Valutazione della realizzazione del progetto mentre viene realizzato (controllo della Q dellazione educativa) SOMMATIVA 1.Valutazione del progetto gi elaborato in tutte le sue componenti (controllo della Q del progetto) 2.Valutazione di quanto realizzato a conclusione delle attivit (controllo della Q dellazione educativa)
  • Slide 15
  • La valutazione dei risultati dellazione educativa la qualit delprogetto elaborato 1 La valutazione sommativa fornisce informazioni generali circa la qualit del progetto elaborato e dellazione educativa sviluppata. Viene valutato: il modello di pratica educativa adottato, lapproccio metodologico sviluppato, la competenza pedagogica degli educatori coinvolti bilancio personale per ciascuno degli educandi 2 La valutazione sommativa permette ad elaborare un bilancio personale per ciascuno degli educandi: confrontando la loro situazione iniziale con quella finale, esaminando il percorso da loro seguito e i punti di forza e di debolezza manifestati. NB. Porfoglio
  • Slide 16
  • Obiettivo verificare valutare Obiettivo = intento espresso in modo chiaro e non ambiguo, rispetto al quale possibile verificare se un percorso o un processo giunto al termine e valutare se valido per giungervi. ObiettiviPercorso Educativo (processo Intenzionale) Verifica
  • Slide 17
  • Valutazione della pratica educativa Pratica educativa: una pratica umana sociale di natura etica. un intreccio di azioni educative. Pratica educativa i controlli motivo pronunciarsi Pratica educativa pu essere paragonata con la guida dellautomobile, il pilota ha bisogno di una vettura che funzioni correttamente: i controlli permettono di verificare questo buon funzionamento. Ma egli non si sposta senza motivo. Per questa ragione dovr pronunciarsi sullinteresse del viaggio, per decidere se opportuno o no continuare, o se bisogna cambiare strada. questo lo scopo della valutazione.
  • Slide 18
  • La valutazione dellagire educativo La valutazione dellazione umana soprattutto un processo di autovalutazione, di controllo e in questa prospettiva pu essere riferito a un processo cognitivo di ordine superiore, il controllo metacognitivo della propria azione.

Recommended

View more >