GUIDA AGLI AFFARI E AGLI INVESTIMENTI - agli...  SISTEMA FISCALE ... l'agricoltura per il 2,2%

  • View
    218

  • Download
    1

Embed Size (px)

Text of GUIDA AGLI AFFARI E AGLI INVESTIMENTI - agli...  SISTEMA FISCALE ... l'agricoltura per il 2,2%

Ufficio di Lubiana Sezione per la promozione degli scambi dell'Ambasciata d'Italia

SLOVENIA

GUIDA AGLI AFFARI E AGLI INVESTIMENTI

Marzo 2015

INDICE PROFILO PAESE..................................................................................................................1

QUADRO MACROECONOMICO .................................................................................................2 COMMERCIO ESTERO ............................................................................................................5 INVESTIMENTI .......................................................................................................................7

RAPPORTI ECONOMICI ITALIA E SLOVENIA .................................................................13

COMMERCIO ESTERO ..........................................................................................................14 INVESTIMENTI .....................................................................................................................15

AMBIENTE DAFFARI ........................................................................................................17

SISTEMA PRODUTTIVO.........................................................................................................17 SISTEMA BANCARIO ............................................................................................................19 SISTEMA FISCALE ...............................................................................................................22

Imposta sul reddito delle persone giuridiche ................................................................23 Imposta sul reddito delle persone fisiche......................................................................23 Accise...........................................................................................................................25

COSTI OPERATIVI IN SLOVENIA.............................................................................................25 Costo affitto locali e terreni ...........................................................................................25 Certificato energetico....................................................................................................26 Costo del lavoro............................................................................................................27 Costo consumi energetici .............................................................................................28

INCENTIVI PER GLI IDE.....................................................................................................30

INCENTIVI FINANZIARI PER IDE CON BANDO PUBBLICO............................................................30 INCENTIVI FINANZIARI PER IDE SENZA BANDO PUBBLICO.........................................................31 INCENTIVI LOCALI SPECIALI ..................................................................................................32

PRESTAZIONE DI SERVIZI E COSTITUZIONE IMPRESA IN SLOVENIA........................34

PRESTAZIONI OCCASIONALI DI SERVIZI ..................................................................................34 CODICE FISCALE O PARTITA IVA...........................................................................................34 FORME SOCIETARIE IN SLOVENIA .........................................................................................34 COSTITUZIONE DI UNIMPRESA .............................................................................................36

Imprenditore autonomo (samostojni podjetnik - s.p.)....................................................36 Societ in nome collettivo (druba z neomejeno odgovornostjo - d.n.o.)......................37 Societ in accomandita semplice (komanditna druba - k.d.).......................................37 Societ tacita (tiha druba - t.d.)...................................................................................37 Societ a responsabilit limitata (druba z omejeno odgovornostjo - d.o.o.)................37 Societ per Azioni (delnika druba - d.d.) ...................................................................39 Societ per Azioni Europea (evropska delnika druba - SE) ......................................39 Societ in accomandita per azioni (komanditna delnika druba - k.d.d.) ....................39 Filiali (podrunice) ........................................................................................................40

CONTATTI .......................................................................................................................41

Realizzato e redatto dallAgenzia ICE di Lubiana 1 Marzo 2015

PROFILO PAESE

INFORMAZIONI DI BASE

Superficie 20.273 km2

Capitale Lubiana (ab. 286.307, dati II semestre 2014)

Principali citt Oltre a Lubiana, Maribor, Kranj, Koper, Celje, Novo mesto, Nova Gorica

Paesi confinanti Italia, Austria, Ungheria, Croazia

Popolazione 2.062.731 (dati ottobre 2014) di cui 49,55% uomini, 50,45% donne di cui 0-14 anni (14,7%), 15-64 anni (67,6%), oltre 65 anni (17,7%) di cui cittadini stranieri (4,9%), in particolare bosniaci, kosovari, macedoni serbi e croati

Densit della popolazione 101,7 abitanti / km2

Gruppi etnici Sloveni (87,8%), Croati, Serbi, Bosniaci ecc. (censimento 2002)

Lingua ufficiale Sloveno, nelle zone bilingue anche italiano e ungherese

Religioni Cattolica (57,8%), Ortodossa (2,3%), Musulmana (2,4%), altre (27,4%), atei (10,2%) (censimento 2002)

Membro EU, Schengen, NATO, ONU, BERS, OCSE, ILO, WTO ecc.

Valuta Euro (dall1/1/2007)

PIL 37.246 milioni di euro (dati 2014)

PIL pro capite 18.065 euro (dati 2014)

Salari medi 1.540,25 euro lordi, 1.005,41 euro netti (dati 2014)

Debito pubblico 80,9% del PIL (dati 2014)

Realizzato e redatto dallAgenzia ICE di Lubiana 2 Marzo 2015

La Slovenia un paese giovane, divenuto indipendente dalla Federazione jugoslava (di cui faceva parte dal 1945) nel 1991. Inizialmente considerato tra i Paesi in transizione, ossia i Paesi dellEuropa centro-orientale impegnati nella liberalizzazione della propria struttura economica, la Slovenia ha compiuto notevoli progressi per adeguarsi ai modelli economici occidentali. Nel 1992 il paese ha ottenuto il riconoscimento da parte dellUE, il 22 maggio 1992 diventato membro dellONU, nel 1994 il paese ha aderito al GATT, divenendo membro del OMC (WTO) e due anni pi tardi, nel 1996, entrato a far parte del CEFTA (Central European Free Trade Agreement). Nel 2004 ha raggiunto i suoi principali obiettivi, aderendo il 29 marzo alla NATO e il 1 maggio alla UE. Nel 2007 la Slovenia ha fatto ulteriori passi nellambito dellintegrazione UE, aderendo il 1 gennaio all'area euro e il 21 dicembre allarea Schengen. Dal 1 luglio 2010 la Slovenia membro dellOCSE (Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo Economico). PERCHE SLOVENIA Nonostante il mercato sia di dimensioni limitate (due milioni di abitanti), il Paese offre una serie di vantaggi competitivi, connessi alla sua posizione geografica e alle sue vicende storico-politiche:

Contiguit geografica con lItalia. Crocevia tra due importanti corridoi paneuropei (il Corridoio V da ovest a est e il Corridoio X da nord a

sud), che la rendono una porta di accesso privilegiata verso i Balcani occidentali cui legata da una forte conoscenza del mercato, della lingua, delle tradizioni e della cultura.

Buon livello delle infrastrutture, soprattutto stradali (750 chilometri di autostrade e strade veloci con due connessioni autostradali con l'Italia), portuali (Porto di Capodistria) e di telecomunicazione, oltre a 1.200 chilometri di ferrovie da modernizzare e all'aeroporto di Lubiana/Brnik (privo di collegamenti diretti con lItalia).

Manodopera qualificata e altamente produttiva, arricchita dalla presenza delle minoranze linguistiche italiana e ungherese.

Favorevole tassazione sugli utili delle imprese (17%).

QUADRO MACROECONOMICO

Dalla fine del 2013, la Slovenia ha ripreso a crescere. La fase di profonda recessione, iniziata nel 2009 con una contrazione del PIL del 7,8%, seguita da anni di debole crescita (+1,2% nel 2010 e +0,6% nel 2011) e nuova flessione (-2,6% nel 2012 e -1% nel 2013) sembra attualmente superata. Secondo gli ultimi dati disponibili (European System of Accounts ESA 2010), nel 2014 il PIL ha raggiunto i 37,25 miliardi di euro (18.065 euro pro capite), registrando un +2,6%. LIMAD (Istituto per le analisi macroeconomiche e lo sviluppo) ha corretto su questa base le proprie previsioni (+2,4% per il 2015 e +2,0% per il 2016). A trainare la crescita sono state soprattutto le esportazioni e gli investimenti pubblici sostenuti dai fondi europei. Alla composizione del PIL hanno contribuito il settore dei servizi per il 65%, quello industriale per il 32,8% e l'agricoltura per il 2,2%. L'economia fortemente export-oriented e tanto le esportazioni (61,9% del PIL sloveno) quanto le importazioni di beni (60,9% del PIL) rimangono voci positive. Il marcato incremento delle esportazioni (+7,0%), rispetto alla pi moderata crescita delle importazioni (+2,6%) ha portato nel 2014 il saldo, tradizionalmente negativo, in positivo (+366 milioni di euro). L'inflazione media, all'1,8% nel 2013, scesa allo 0,2% nel 2014. Gli investimenti diretti esteri (IDE) in Slovenia hanno raggiunto nel 2013 (standard BPM6) un valore complessivo di 8,93 miliardi di euro (-3,5% e -322,7 milioni di euro rispetto al 2012).

Realizzato e redatto dallAgenzia ICE di Lubiana 3 Marzo 2015

Andamento del PIL sloveno in % dal 1996 al 2014 (ESA2010)

Ufficio di Statistica