Click here to load reader

Alvis, Sidecar da cross, e glamour british la sportiva dal ... ... Alvis, e glamour british la sportiva dal cuore nuovo ASIPRESS NOTIZIARIO UFFICIALE DELL’AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO

  • View
    0

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Alvis, Sidecar da cross, e glamour british la sportiva dal ... ... Alvis, e glamour british la...

  • N . 1

    1 •

    N ov

    em br

    e 20

    16 Ed

    ito re

    A SI

    S er

    vi ce

    s .r.

    l. A

    lv is

    - E

    nr ic

    o Be

    rn ar

    di -

    B er

    to ne

    Z ab

    ru s

    - Le

    a ut

    o de

    ll' Es

    t -

    Po rs

    ch e

    Bo xs

    te r

    - H

    ar m

    L ag

    aa y

    - Si

    de ca

    r da

    c ro

    ss -

    B ia

    nc hi

    S up

    er m

    il 50

    0

    RIVISTA UFFICIALE DELL’AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO

    IL MENSILE DI MOTORISMO STORICO PIÙ DIFFUSO IN ITALIA N. 11 - NOVEMBRE 2016 - EURO 5,50 - MENSILE - ANNO LVI

    Sidecar da cross, divertentissimi e spettacolari

    Alvis, e glamour british la sportiva dal cuore nuovo

  • ASIPRESS NOTIZIARIO UFFICIALE

    DELL’AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO

    Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.it

    B NO

    LaManovella | novembre 2016 | 9

    ASI-ACI SI INCONTRANO

    LE ULTIME SULLA SEDE DELLA COLLEZIONE BERTONE

    Si è svolto a Roma il 6 ottobre scorso il primo incontro del gruppo misto di lavoro ASI-Aci riguardante le problematiche emerse nei mesi scorsi (in particolare in tema di manifesta- zioni di regolarità). In rappresentanza di ASI erano presenti il Vicepresidente Pietro Piacquadio, il Consigliere Alberto Scuro ed il Presidente della Commissione Manifestazioni Auto Maurizio Spezia- li, mentre in rappresentanza dell’Automobile Club d’Italia c’erano il Segretario Generale Francesco Tufarelli, Marco Ferrari direttore attività sportive e Vincenzo Leanza, direttore attività istituzionali. A questo primo incontro è intervenuto anche il presidente dell’Aci Angelo Sticchi Damiani, accogliendo i presenti con il Suo saluto cordiale. Tutti gli aspetti più dettagliati e specifi ci di un eventuale accordo potranno essere oggetto di discussione ed essere ampiamente rivalutati nelle prossime riunioni, dopo aver discusso all’interno del Consiglio ASI eventuali controproposte e suggerimenti. Dall’incontro è emersa comunque la volontà da entrambe le parti di arrivare ad una intesa comune su tutte le controversie emerse. A breve una nuova seduta di lavoro.

    Come è noto a Torino è cambiata l’amministrazione comuna- le, ma non per questo si sono interrotti gli incontri per cercare di trovare una collocazione per la Collezione Bertone. I con- siglieri Renzo Cardini e Alfredo Liberati hanno avuto diversi incontri con il vicesindaco di Torino Guido Montanari, che ha anche la delega alle politiche urbanistiche. Nell’ultima riu- nione sono state prospettate alcune nuove soluzioni, tra le quali quella dell’ex Moi, una struttura di 18.000 mq utilizzata in occasione delle Olimpiadi Invernali del 2006, già sottopo- sta all’attenzione dell’ASI alcuni anni fa, quando ancora non era stata acquisita la Collezione Bertone. L’università di To- rino, alla quale era stato assegnato l’immobile, ha deciso di non utilizzarlo e pertanto il Comune si trova nella necessità di ricollocarlo. I consiglieri hanno inoltre sondato il terreno per capire se esiste la possibilità di allocare la Collezione nel- la prestigiosa costruzione di Torino Esposizioni.

    Restano tra le opportunità la sede della Burgo - il palazzo progettato e costruito dall’architetto brasiliano Oscar Niemeyer - a San Mauro Torinese, le scuderie di Venaria Reale, che però neces- sitano di una radicale ristrutturazione. Ora si stanno valutando, insieme al Comune , gli aspetti pratici legati a una manifestazione di interesse da parte dell’ASI, che potrebbe portare a ulteriori sviluppi per trovare in tempi brevi uno spazio adeguato alla Collezione Bertone che, nel frattempo resta nel suo museo di Caprie.

    È partita la gara di solidarietà dei Club e degli appassio- nati per aiutare le popolazioni colpite dal terremoto in Italia Centrale il 24 agosto scorso. Come avvenuto in al- tre situazioni analoghe, il Consiglio federale ha stabilito che, anche in quest’occasione venga fatta una raccolta di fondi da parte dei Club e dei tesserati, che verrà rad- doppiata dall’ASI stesso. Le o erte si possono fare sia attraverso il proprio Club, sia direttamente con un bonifi co al seguente iban: IT88 X030 4801 0000 0000 0092 210, intestato a: AUTO- MOTOCLUB STORICO ITALIANO A.S.I. (Abi 03048- Cab 01000). Al momento sono stati donati 8.500 euro, ma la raccolta continua. Una volta raccolti i fondi ne verrà individuata la destinazione.

    TERREMOTO IN CENTRO ITALIA LE PRIME DONAZIONI

    In seguito a gravi mancanze da parte dei sodalizi, che avrebbero potuto arrecare gravi danni all’ASI e, soprattutto ai tesserati, il Consiglio federale ha deciso di togliere la federazione al Club Classiche e Ruggenti di Taranto e all’Old Car Club Ardea. È inoltra stata sospesa fi no al 31 dicembre di quest’anno l’attività della Scuderia Trentina Storica, mentre è in fase di valutazione - in attesa del parere della Commissione Legale - il Circolo Veicoli Storici Piacenza, per le modalità di organizzazione del XIII Trofeo Antonio Renati.

    SFEDERATI I CLUB CLASSICHE E RUGGENTI

    E CLUB OLD CAR ARDEA

  • ASIPRESS NOTIZIARIO UFFICIALE

    DELL’AUTOMOTOCLUB STORICO ITALIANO

    Per tutte le informazioni ASI consultare il sito internet: www.asifed.itAA NO

    DEL STOR

    10 | LaManovella | novembre 2016

    IN CENTRO BENVENUTE AUTOSTORICHE

    COMMISSIONE CULTURA

    COMMISSIONE STORIA E MUSEI

    A VARALLO SESIA, LE AUTO STORICHE NON PAGANO IL PARCHEGGIO

    LE SERATE PRESSO I CLUB: ECCO IL PRIMO CALENDARIO

    CONVEGNI INTERNAZIONALI LE CORSE A WATKINS GLEN

    ALDO ZANA AL WORLS FORUM MOTOR MUSEUM DI SINSHIEM

    Come già avvenuto diversi anni fa a Son- drio, il comune di Varallo Sesia ha appro- vato nei primi giorni di ottobre la delibera comunale che permette alle automobili omologate ASI di non pagare il parcheggio nelle zone blu della cittadina. Già bandiera Arancione del Touring Club Italiano in tema

    di ospitalità e attrattive turistiche, il Comune di Varallo con questa delibera intende dare un segnale in favore del movimento delle auto storiche ASI e al tempo stesso incentivare il turismo radunistico storico, dichiarandosi ben disponibile anche ad accogliere manifestazione di auto storiche ASI.

    Sta avendo un discreto successo l’iniziativa promossa dalla Commissione Cultura “Passione, Storia e Tecnologia” con le prime risposte da parte di Club che desiderano organizzare serate o convegni tenuti da specialisti, a cura della commissione stessa. I primi eventi sono organizzati dal Club Offi cina Ferrarese il 7 novembre dal tema “storia della Jeep” tenuto da Enzo Buscemi; nel mese di febbraio a Cagliari, a cura dell’Associazione Auto e Moto d’Epoca di Sardegna conferenza di Lorenzo Morello sulla tecnica delle automobi- li agli inizi del 900, organizzata con presentazione della storica Valmorel;

    sempre Morello a Castelnuovo della Garfagnana nel mese di marzo, terrà una conferenza sulla tecnica delle automobili agli inizi del 900, organizza- ta dall’Associazione Antiche Ruote e dal Club Balestrero con presentazione della replica dell’automobile elettrica del Conte Carli; infi ne a Bardolino il 21 aprile, conferenza di Rino Rao su Vittorio Jano e le sue creature, organizzata dal Club Benaco Auto Classiche. I Club che desiderano organizzare presso la propria sede una serata o un convegno con un relatore della Commissione Cultura possono rivolgersi alla Segreteria per i dettagli.

    Il 12 novembre si svolgerà a Watkins Glen (Stato di N.Y.) il secondo “Jean S. Argetsin- ger Symposium on International Motor Racing History” organizzato congiuntamente dall’International Motor Racing Research Center (IMRRC) e dal Society Automotive Historian (SAH). Entrambe le istituzioni, che hanno sede negli USA, ma anche nel Regno Unito. Esplicano la loro attività nella ricerca e nella preservazione della sto- ria dell’automobilismo sportivo incoraggiando, a vario modo, quanti vi si dedicano. L’IMRRC, sito nei pressi del celebre autodromo di Watkins Glen, è dotato di un archivio nel quale sono conservati scritti di piloti, giornalisti ed autori, libri rari, pubblicazioni, fi lms, video, fotografi e, bibliografi a riguardante auto, piloti, corse e quant’altro. Giu- seppe Valenza, esponente della Commissione Storia e Musei ASI, presenterà una rela- zione dal titolo Vincenzo Florio and the Targa Florio Origins. Ricordiamo che Valenza

    è autore del libro Targa Florio Il Mito, edito ad oggi in italiano ed in giappone- se. “Mi auguro”, dice Valenza, “che la mia partecipazione a titolo del tutto privato e senza oneri per ASI possa creare i pre- supposti per una futura collaborazione fra la nostra associazione le istituzioni storiche americane accomunate, le une, dalla preservazione della documentazio- ne riguardante la storia dell’automobile, l’altra, dalla valorizzazione di veicoli e di eventi motoristici storici”.

    Presenza italiana di gran peso in occasione dell’importante convegno che si è tenuto in Germania, avente come tema il confronto tra i musei motoristici del mondo. La testimo- nianza italiana è stata portata da Aldo Zana, commissario della Commissione Musei, che ha avuto così modo di por- tare a conoscenza del mondo museale mondiale il lavoro della Commissione Musei dell’ASI e del recente censimento di tutte le realtà del territorio italiano.

    Giuseppe Valenza e il campione tedesco Hans Herrmann.

Search related