A Scuola Osservando E Lavorando Stage 3 Version Eaaa

  • View
    1.636

  • Download
    1

Embed Size (px)

Text of A Scuola Osservando E Lavorando Stage 3 Version Eaaa

  • 1. A SCUOLA ..OSSERVANDO E LAVORANDO

2. STAGE DI120 ORE

  • 80 ore c/o i servizi educativi del
  • Comunedi Bologna
  • 40 ore c/o la scuola paritaria
  • DonBosco di Catania

3. FINALITA

  • Favorire una formazione culturaletra teoria e pratica
  • Saper entrare in contatto con realtdiverse rispetto a quelle conosciute
  • Conoscere le strategieda utilizzare per valorizzare ladiversit e lintercultura
  • Conoscere le politiche socialidellEmilia Romagna sulleDifferenze e lIntercultura
  • Vivere la diversit ed il gruppo come opportunit di crescita umana e sociale

4. OBIETTIVI

  • Conoscere strategiemetodologico-didattiche sulla diversit e lintegrazione
  • Potenziare la capacitdi relazionarsi con laltro
  • Conosceregli aspetti cognitivi, sociali e antropologici caratterizzanti la diversit
  • Potenziarela capacit di lavorare in team

5. CONTENUTI

  • Le strategieper facilitare i processi di integrazione
  • Il contestoe i servizi: le esigenze e le opportunit
  • Il gruppodi lavoro e le dinamicherelazionali

6. Soggetti

  • Liceo delle Scienze Sociali G. Turrisi Colonna
  • di Catania
  • Laboratorio di Documentazione e Formazione
  • del Comune di Bologna
  • Scuola paritaria Don Bosco di Catania

C O V E N Z I O N I 15 alunni pi meritevoli del quarto annodel Liceo delle Scienze Social i 2 docenti 7. I 15 alunni pi meritevoli del quarto annodel Liceo delle Scienze Social i 8. ATTIVITA nella scuola paritariaDon Bosco

  • 40 ore stage osservativo

Ore antimeridiane: nelle sezioni di scuola dellinfanzia e primaria Ore pomeridiane: laboratorio di ceramica, attivit sportiva (pattinaggio),attivit di recupero disciplinare per i pi deboli 9. ATTIVITA presso i servizi educativi del Comune di Bologna

  • 80 ore stage osservativo

Ore antimeridiane : Nidi dinfanzia Scuole dellinfanzia

  • Ore pomeridiane
  • Centri bambini - genitori
  • Spazi lettura
  • Biblioteca multiculturale
  • Partecipazione al seminario
  • Disabilit motorie. Conoscenze, percorsi, risorse
  • Partecipazione agli incontri con le operatrici del Lab di Doc. e Form. Del Comune di Bologna
  • Partecipazione allincontro sullintercultura con la responsabile del CD Lei ( centro di documentazione Laboratorio educazione interculturale )
  • Visita mostra Dallesclusione allinclusione

10. produzione

  • Questionari sui contenuti appresi
  • Questionari sulle aspettative, sugli aspetti positivi, negativi, sui rapporti con i vari soggetti coinvolti, sullorganizzazione delle attivit di stage
  • Elaborazione relazione finale sulle esperienze vissute, dopo aver messo a confronto le riflessioni, le osservazioni, le impressioni, le considerazioni personali, riferimenti teorici

20 ore stage osservativo Presso la scuola paritaria Don BoscoPresso la scuola comunale di Bologna 80 ore stage osservativo 11. i giudizi dei ragazzi sul valoredella esperienza 12. 13. Lhit -paradedellesperienza 14. GLI ASPETTI MENO APPREZZATI. 15. IMPRESSIONI SULLE METODOLOGIE 16. I BENEFICI 17. ASPETTI PECULIARI DELLATTIVITA DI STAGE

  • Metariflessione sui contenuti, sulle metodologie, sullorganizzazione e strutturazione degli spazi educativi
  • Sperimentazione della Didattica laboratoriale
  • Applicazione di metodologie:
  • Cooperative learning
  • Simulazione/Role playing
  • Problem solving
  • Approccio comportamentista
  • (apprendimento tramite rinforzo)

18. ASPETTI PECULIARI DELLESPERIENZA DI STAGE

  • Illavoro di gruppocome risorsa fondamentale per raggiungere obiettivi comuni
  • Consapevolezza dell intenzionalit , dellaprogettualite dellaprogrammazionedelle attivit nel nido dellinfanzia e nella scuola dellinfanzia
  • Capacit e responsabilit dimettersi in giocoin una realt lavorativa

19. Effetti dellimmersione totale in una realt lavorativa

  • Consapevolezza che ciascuna attivit, dallaccoglienza ai giochi, deve essereintenzionale, pensata, progettata e programmata
  • Importanzadel limprevistocome dimensionenaturale della realt
  • Importanza di conoscereteorie, strumenti e metodologieper svolgere con professionalit il compito a cui si chiamati
  • Valoredellavoro di gruppo e dellattivazione di corrette e funzionali dinamiche relazionali:consapevolezza checiascunelemento del gruppo con le proprie competenze una risorsa per il conseguimento dell obiettivo comune

20. il rispetto per l'altro si misura dalleattenzioni al suo BENESSERE 21. briciole dicommenti .. stata una esperienza interessante ma molto impegnativa . Ho compreso cheil lavoro degli insegnanti un bel lavoro e pieno di responsabilit, perch ha il compito insieme alle famiglie di formare un individuo Io ritengo che la maggiore responsabilit nel fornire un servizio ottimale SIA DEL GRUPPO di lavoro , nel senso che non basta che i componenti del gruppo abbiano un comune obiettivo, devono piuttosto far seguire allintenzione necessariamente una seria e realistica progettazione , un programma ben articolato con compiti distribuiti,monitoraggio e confronto continuiZAIRA GIOVANNA

  • Le diverse attivit svolte dai bambini hanno degli obiettivi comuni:
  • lasocializzazione con i pari e con gli adulti,
  • sviluppare lautonomia
  • saper esprimere le proprie emozioni
  • favorire lo sviluppo della manualit
  • sviluppare lautostima per sapersi muovere con sicurezza

GIUSI 22. .Lo stage stata una grande opportunit Perch mi ha dato la possibilit di avere un assaggio di ci che voglio fare da grande: leducatriceAntonella Ho avuto modo di comprendere limportanza delleducazione infantile e quale sia la realt del mondo del lavoro Valeria Non immaginavo che dietro ad ogni attivit ci fosse una progettazione, una condivisione degli obiettivi e un lavoro di squadra Sabrina 23. gli spazi, i colori, gli arredi.. educano! 24.