Terapia textbook cognitivo-comportamentale textbook . Prolonged Exposure Therapy for Adolescence (PE‐A) 148 3.4. Narrative Exposure Therapy for Traumatized Children and Adolescent (KID‐NET) 149

  • Published on
    11-Mar-2018

  • View
    216

  • Download
    4

Embed Size (px)

Transcript

<ul><li><p>Lapproccio cognitivo-comportamentale, annoverato come uno degli approcci altrattamento pi efficaci per la cura del trauma infantile, ha negli anni consolidato unricco bagaglio di conoscenze atte alla comprensione e alla cura di questo complessoquadro clinico. </p><p>Il trauma psicologico complesso, la cui drammatica peculiarit risiede nellesseredi natura interpersonale, sembra predire esiti pi gravi nei casi in cui lesposizioneavvenga durante linfanzia determinando unalterazione della qualit del legamedattaccamento.</p><p>Questo volume il risultato dei contributi di psicoterapeuti cognitivo-comporta-mentali impegnati da anni nella cura del trauma infantile e di studiosi di psicologiadello sviluppo. </p><p>Il libro offre una panoramica sulle attuali conoscenze sul trauma psicologico neibambini e negli adolescenti e, dopo uniniziale approfondimento sulla definizioneoperativa delle esperienze potenzialmente traumatiche, sviluppa una dettagliata di-samina della fenomenologia, dei correlati neurobiologici, della nosografia e dei pro-tocolli di terapia cognitivo-comportamentale evidence-based per let evolutiva, conspecifici riferimenti alle diverse fasce di et. I capitoli conclusivi sono dedicati al deli-cato tema della genitorialit nelle condizioni di trauma intra-familiare e alle formealternative di parenting. </p><p>NellAppendice al testo sono disponibili inoltre illustrazioni utilizzabili nel tratta-mento del trauma infantile in et prescolare, tratte da un protocollo validato nellef-ficacia.</p><p>Maria Grazia Foschino Barbaro, psicologa psicoterapeuta, dirige la Scuola diSpecializzazione in Psicoterapia Cognitiva, sede di Bari AIPC (Associazione Italiana Psico-terapia Cognitiva), ed docente nelle Scuole di Psicoterapia Cognitiva APC e SPC.Responsabile del Servizio di Psicologia dellOspedale Pediatrico Giovanni XXIII di Bari e diGIADA (Gruppo Interdisciplinare Assistenza Donne e bambini Abusati). socia didatta del-la Societ Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva (SITCC) e componente delConsiglio Direttivo del CISMAI (Coordinamento Italiano dei Servizi contro il Maltratta-mento e lAbuso allInfanzia).</p><p>Francesco Mancini, medico, specialista in neuropsichiatria infantile, psicoterapeuta,dirige le Scuole di Specializzazione in Psicoterapia Cognitiva APC e SPC. Professore asso-ciato di Psicologia Clinica presso lUniversit degli Studi Guglielmo Marconi. Past pre-sident e socio didatta della Societ Italiana di Terapia Comportamentale e Cognitiva(SITCC). </p><p>1240.1.61 M.G. FOSCHINO BARBARO, F. M</p><p>ANCINI (a cura di)</p><p> 27,00 (V)</p><p>tex</p><p>tbook Terapiacognitivo-comportamentale</p><p>del trauma interpersonaleinfantile</p><p>a cura di Maria Grazia Foschino Barbaro,Francesco Mancini</p><p>PSIC</p><p>OLO</p><p>GIA</p><p>Fran</p><p>coAn</p><p>geli</p><p>textbook</p><p>TERAPIA COGNITIVO-COMPORTAM</p><p>ENTALEDEL TRAUM</p><p>A INTERPERSONALE INFANTILE</p><p>FrancoAngeliLa passione per le conoscenze</p><p>1240.1.61_1257.9 20/01/17 11:10 Pagina 1</p></li><li><p>Informazioni per il lettore </p><p>Questo file PDF una versione gratuita di sole 20 pagine ed leggibile con </p><p>La versione completa delle-book (a pagamento) leggibile con Adobe Digital Editions. Per tutte le informazioni sulle condizioni dei nostri e-book (con quali dispositivi leggerli e quali funzioni sono consentite) consulta cliccando qui le nostre F.A.Q. </p><p>http://www.francoangeli.it/Area_ebook/infoebook.asp</p></li><li><p>I lettori che desiderano informarsi sui libri e le riviste da noi pubblicati possono consultare il nostro sito Internet: www.francoangeli.it e iscriversi nella </p><p>homepage al servizio Informatemi per ricevere via e-mail le segnalazioni delle novit. </p></li><li><p>COPY 15,5X23 1-02-2016 8:56 Pagina 1</p><p>textbookFrancoAngeli</p><p>Terapiacognitivo-comportamentaledel trauma interpersonaleinfantile</p><p>a cura di Maria Grazia Foschino Barbaro,Francesco Mancini</p></li><li><p>Grafica della copertina: Elena Pellegrini </p><p>Copyright 2017 by FrancoAngeli s.r.l., Milano, Italy </p><p>Lopera, comprese tutte le sue parti, tutelata dalla legge sul diritto dautore. LUtente nel momento in cui effettua il download dellopera accetta tutte le condizioni della licenza duso dellopera previste e </p><p>comunicate sul sito www.francoangeli.it.</p></li><li><p>5</p><p>INDICEIntroduzione pag. 11</p><p>Bibliografia 13 1.Iltraumainterpersonaleinfantile,diMarvitaGoffredo</p><p>eMariaGraziaFoschinoBarbaro 151.Introduzione 152.Iltraumapsicologico:evoluzionestorica 163.Iltraumainterpersonaleinetevolutiva 184.Epidemiologiadeltraumainterpersonaleinfantile 215.Conclusioni 24Bibliografia 25 </p><p>2.Esperienzepotenzialmentetraumatiche,diAlessandraLatrofaeRossellaLippolis 29</p><p>1.Introduzione 292.Violenzainterpersonale 29</p><p>2.1.Laviolenzainterpersonaleinambitofamiliare 292.2.Laviolenzainterpersonaleinambitocomuni</p><p>tario 353.Violenzacollettiva 36</p><p>3.1.Tortureecriminidiguerra 363.2.Trattaesfruttamentodeiminori 37</p><p>4.Ilmodellodelleesperienzesfavorevoliinfantili:lostudioACE 39</p><p>5.Conclusioni 42Bibliografia 43</p></li><li><p>6</p><p>3.Losviluppotraumaticosecondolaprospettivadellattaccamento:ipotesiteoriche,evidenzeempiricheesistemidivalutazione,diGabrielleCoppola,AlessandroCostantinieRosalindaCassibba pag. 491.Introduzione 492.Ladisorganizzazionedellattaccamentoinfantile:i</p><p>primicontributiteoriciediricerca 503.Precursorieconseguenzedelladisorganizzazione</p><p>infantile:unabreverassegnadellaletteratura 544.Indicididisorganizzazionesulpianocomporta</p><p>mentale 565.Indicididisorganizzazioneinfantilesulpianodel</p><p>lanarrazione 586.Indicatoricomportamentalidelcaregiverdelbam</p><p>binodisorganizzato:isistemidicodificaFR(Frightened/Frightening)eAMBIANCE(AtypicalMaternalBehaviorInstrumentforAssessmentandClassification) 62</p><p>7.Lostatomentaledelcaregiverdelbambinodisorganizzato:isistemidivalutazioneU(Unresolved)eHH(Hostile/Helpless) 66</p><p>8.Conclusioni 68Bibliografia 68 </p><p>4.Neurobiologiadeltrauma,diBarbaraBasile 721.Introduzione:traumiprecociesviluppodelsiste</p><p>manervosocentrale(SNC) 722.Isistemineurotrasmettitorialicoinvoltinelleespe</p><p>rienzetraumatiche 733.Icircuitineuroanatomicicoinvoltinelleesperienze</p><p>traumatiche 754.Ledifferenzedigenerelegateallesperienzetrau</p><p>maticheprecoci 795.Ilruolodellamemorianelleesperienzetraumatiche 806.Sistemanervosoautonomo(SNA),statodisalutee</p><p>traumi 827.Conclusioni:trattamentoelimiti 83Bibliografia 85</p></li><li><p>7</p><p>5.Psicopatologiadeltrauma,diGermanaCastoroeMariaGraziaFoschinoBarbaro pag. 891.Introduzione 892.Fenomenologiadeltrauma 90</p><p>2.1.Bullismoecyberbullismo 902.2.Istituzionalizzazione 912.3.Vittimediguerra 922.4.Abusosessuale 932.5.Violenzaintrafamiliare 94</p><p>3.Ilproblemadelladissociazionenellinfanziaenelladolescenza 98</p><p>4.Esitideltraumacomplesso 1005.Conclusioni 103Bibliografia 104 </p><p>6.Classificazionidiagnostichecorrelatealtrauma,diGraziaTizianaVitaleeMariaGraziaFoschinoBarbaro 1101.Introduzione 1102.Lacomplessitdelladiagnosilegataalleesperienze</p><p>traumatiche 1113.LarispostadelDSM5 1134.LICD10elapropostadellICD11 1175.Laclassificazionediagnostica03R 1186.Conclusioni 120Bibliografia 121 </p><p>7. Percorso diagnostico, diMichele Pellegrini e ChiaraLamuraglia 1251.Introduzione 1252.Strutturazionedellarelazioneterapeutica 1253.Ricostruzionedellastoriadisviluppodelbambino 1264.Analisifunzionaledeisintomi 1295.Proceduredivalutazioneeosservazione 1306.Restituzionedelladiagnosiallafamiglia 1327.Conclusioni 133Bibliografia 133 </p></li><li><p>8</p><p>8.Trattamenticognitivocomportamentalideltraumainterpersonaleperbambinieadolescenti,diMarvitaGoffredo,MicheleSimeoneeMariaGraziaFoschinoBarbaro pag. 1361.Introduzione 1362.Laterapiacognitivocomportamentalenellacura</p><p>deltraumainetevolutiva 1372.1.Caratteristichegenerali 1372.2.Componentiprincipali 139</p><p>3.ModellidiinterventidiTCCperlacuradeltraumainetevolutiva 1443.1.TraumaFocusedCognitiveBehavioralThera</p><p>py(TFCBT) 1443.2.PreschoolPTSDTreatment(PPT) 1463.3.ProlongedExposureTherapyforAdolescence</p><p>(PEA) 1483.4.NarrativeExposureTherapyforTraumatized</p><p>ChildrenandAdolescent(KIDNET) 1493.5.EyeMovementDesensitizationandRepro</p><p>cessingforChildrenandAdolescents(EMDR) 150</p><p>3.6.SeekingSafety(SS) 1523.7.TraumaAffectRegulation:GuideforEduca</p><p>tionandTherapy(TARGET) 1534.Conclusioni 154Bibliografia 155 </p><p>9. Interventi sulla genitorialit, diMarvita Goffredo eMariaGraziaFoschinoBarbaro 160</p><p>1.Introduzione 1602.Lagenitorialittraumatizzante 1603.Ilsostegnoallagenitorialittraumatizzante:</p><p>linterventobasatosullattaccamento 1634.Lutilizzodellatecnicadivideofeedback 1665.Iprogrammidiinterventodisostegnoallagenito</p><p>rialitbasatisullattaccamento 1695.1.CircleofSecurity(COS) 1705.2.Interventodomiciliarepergenitorimaltrattan</p><p>tidiMossecollaboratori 172</p></li><li><p>9</p><p>5.3.ParentChildInteractionTherapyforTraumatizedChildren(PCIT) pag. 173</p><p>Bibliografia 174 </p><p>10.Percorsiditutelaedicuranellaffidamentofamiliareenelladozione,diIsabellaBerlingerio,SergioGattoeSoniaPapagna 1781.Introduzione 1782.Percorsidiaccoglienza:laffidoeladozionecome</p><p>luoghidellarinascita 1793.Caratteristicheecondizionidellaffidamentofami</p><p>liare 1814.Laccoglienzadeiminorenniconspecialneeds 1845.Protocollidiintervento 186</p><p>5.1. DyadicDevelopmentPsychotherapy(Hughes,2004;BeckerWeidman,2006) 186</p><p>5.2. AttachmentandBiobehavioralCatchUp(ABC,Dozieretal.,2005) 187</p><p>5.3.MultidimensionalTreatmentFosterCare(MTFC,Fisher,Chamberlain,2000) 187</p><p>5.4.KeepingFosterandKinshipParentsTrainedandSupported(KEEP,Chamberlainetal.,2008) 189</p><p>5.5.Attachment,RegulationandCompetency(ARC,Kinniburgh,Blaustein,Spinazzola,vanderKolk,2005;Hodgdonetal.,2013;Hodgdonetal.,2015) 189</p><p>5.6.VideofeedbackInterventiontopromotePositiveParentingFosterCare(VIPPFC) 190</p><p>6.Percorsoclinicoperiminoriconspecialneeds 1917.Conclusioni 193Bibliografia 194 Appendice.Illustrazioni 199Gliautori 203</p></li><li><p>11</p><p>INTRODUZIONE</p><p>Unampiostudioepidemiologicopubblicatonel2010suArchivesofGeneralPsychiatry rivela che il 44% circadella psicopatologia che esordiscenellinfanziaedil30%diquellacheinsorgenellavitaadultariferibileallapresenzadiesperienze traumatiche infantili (Green etal.,2010).Anche lostudioepidemiologicoACE(Felitti,Anda,2010),effettuatonegliStatiUnitisuuncampionedioltre17.000individui,hafornitounamoltitudinedianalisi,retrospettiveeprospettiche,sulleffettodelleesperienze traumatichevissute nei primi 18 annidi vita rispetto amalattie psichiatriche emediche,comportamentosessuale,costidellassistenzasanitariaeaspettativadivita(FoschinoBarbaro,Pellegrini,2015).Talidatimostranolimportanzadistudiare,inmanieraapprofonditaetrasversale,iltraumainfantileche,inambitopsicologico,vieneintesocomeunacircostanzaincuiuneventosuperaoeccedelacapacitdiunapersonadiproteggereilpropriobenessereelapropriaintegritpsicofisica(Cloitreetal.,2006).Appareevidentecheilsignificatopotenzialmente traumaticodiun evento connesso,oltre allaoggettivagravitdellaccaduto,allacapacitdellindividuochenecolpitodifronteggiareconefficacialeminacceeleconseguenzeadessoconnesse.Queste considerazioni consentono di focalizzare lattenzione sui traumicomplessi,ossiatuttiqueitraumiche,adifferenzadiquellisingoli,siripetonoinintervalliditempoprolungatiedhannounoriginetipicamenteinterpersonale,propriocomeaccadepergliabusiedimaltrattamenti.Glieffettiditaletipologiaditraumasonomoltopigraviselastessaesperienzatraumatica avviene nellinfanzia e/o nelladolescenza, quando il soggettostaattuandoilprocessodisviluppodellapropriapersonalit,poichspesso comportaunalterazioneo interruzionedelle relazionidiattaccamento(FoschinoBarbaro,Pellegrini,2015).</p><p>Larecenterivisitazionedelquadrodiagnosticotraumacorrelatoappor</p></li><li><p>12</p><p>tatadalDSM5metteinlucepichiaramentelavariabilitdellespressionedellasofferenzaclinica,drilievoallafasedelciclodivitaincuiilsoggettoimpattaconleventotraumatico(introduzionedellasogliadei6anniperlastimadeiquadritraumaticinelletevolutiva)earricchisceilquadrosintomatologicoconlasferadissociativa.</p><p>Lesposizioneadunoopiformeditraumiinterpersonaligeneraeffetti(abreve,medioe lungo termine)quali ladisregolazione (nella sferaemotiva,nellefunzionifisiologiche,nellareacomportamentaleecognitiva,nellerelazioniinterpersonalienellapercezionedis),lapresenzadiattribuzioniedaspettativenegativeelapresenzadiproblematichenelfunzionamentoglobalefamiliare,socialeescolastico(Liotti,Farina,2011).</p><p>Nelladulto, invece, il traumapsicologicoassociatoalleesperienzesfavorevolidellinfanziasoventeallabasediquadripsichiatriciqualidepressionecronica,elevatorischiodisuicidioesintomidissociativi(Felitti,Anda,2010).Nellambitodelleconseguenzealungoterminesonodaconsiderarsi,inoltre,ancheicomportamentiarischio,iqualirappresentanounimportanteaspettodaunpuntodivistasociosanitariorispettoallassunzionedistilidivitanonsalutari,linsorgenzadimalattieorganiche,unmaggiorricorsoacuremedichespecialisticheediemergenza,unridottoaccessoallassistenzasanitariadiroutine(Ford,2010).Visono,infatti,proveasostegnodiunafortecorrelazionetratraumapsicologicoinfantileeassunzioneprecocedistilidivitainadeguati,qualilobesit,icomportamentisessualiarischioecondottecomportamentalicaratterizzatedalconsumodisostanzepsicoattive(tabacco,alcol,droga).Inaggiuntaaci, interessante larelazioneditaliesperienzeconlinsorgenzaelacronicizzazionedimalattieorganiche (broncopneumopatiacronicaostruttivaBPCO,malattiecoronariche e autoimmuni, patologie epatiche), ad oggi considerate rilevantiproblematichedisalutepubblica.</p><p>Lamolteplicitdisintomiedelle lorocombinazionirendechiara lesigenzadidefinirepercorsididiagnosiprecoceedefficacepresaincaricodiquadritraumaticiincuisiidentifichilapresenzadiesperienzeinfantilisfavorevoli cosda avviareuna rilevante azionedipromozionedella saluteglobaledelbambino,delladolescenteedelgiovaneadulto,inunosforzodiprevenzionerispettoallapsicopatologiasianellinfanziasianellinteroarcodivita.necessario,quindi,definirepercorsidiassessmentspecificamenteimpostati sul trauma, cosda poter osservare e leggere adeguatamente icomportamentidelbambinoedelgenitore,nonchlaqualitdellerelazionidi cura cosda fornire,alprofessionista, lapossibilitdi ricercareuna</p></li><li><p>13</p><p>coerenzanelquadrosintomatologicoattribuendoilgiustosignificatoaidisturbinellautoregolazioneiqualisonoresponsabilisiadelliperattivazione siadellevitamento/disattivazionedelleemozioniedei comportamentiinterpersonali (Cloitre et al.,2009).La letteratura riporta lesistenzadidiverse tipologiedi trattamento; lavarietdimetodologie e la complessitdelfenomenomaltrattamentoinfantile,pertanto,imponelanecessitdiparagonareidifferentiinterventidicuracosdaindividuarequeimodellidiinterventocherispondonoalcriteriodiefficacia.LostudioChildExposure toTrauma:ComparativeEffectivenessof InterventionsAddressingMaltreatment, realizzato dallAgency for Healthcare Research and Quality(AHRQ, 2013),unimportante review comparativa sugli interventipsicosocialie/ofarmacologicidestinatiaminoriconunetcompresatra0e14anni,haselezionatointerventifocalizzatisulleesigenzeclinichedelbambinoe/o sulla relazionebambinocaregiverclassificando interventi specifici sulparenting, trattamenti focalizzati sul trauma prevalentemente focalizzatisuiminorieapproccichepromuovonolaffido.</p><p>Questovolumeoffreunariccapanoramicasulleconoscenzepiattualisiapercomprenderelesperienzatraumaticaediagnosticarneprecocementegliesitievolutivi,siasuiprotocolliterapeuticievidencebased,nazionaliedinternazionali.InAppendicesonodisponibilialcuneillustrazioni,tratt...</p></li></ul>