Mercato Elettrico E Sfide Tecnologiche

  • View
    1.255

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

Text of Mercato Elettrico E Sfide Tecnologiche

  • 1. Il Mercato Elettrico e le principali sfide tecnologiche per gli operatori verticalmente integrati 25 settembre 2009
  • 2. Table of contents1. EVOLUZIONI DEL MERCATO ELETTRICO ITALIANO .............................................. - 2 - 1.1 NOVIT SUL PIANO NORMATIVO....................................................................................... - 3 - 1.2 LE SFIDE POSTE DAL DECRETO ANTI-CRISI ..................................................................... - 4 -2. IMPLICAZIONI SULLORGANIZZAZIONE AZIENDALE DELLE STRUTTUREVERTICALMENTE INTEGRATE .................................................................................. - 7 -3. MODELLI IT A SUPPORTO DEL TRADING.............................................................. - 9 - 3.1 ARCHITETTURA DI RIFERIMENTO IN AMBITO ENERGY MANAGEMENT ............................ - 9 - 3.2 STATO ATTUALE DELLIT A SUPPORTO DEL BUSINESS .................................................. - 11 - 3.3 CONCLUSIONI................................................................................................................... - 13 - Il Mercato Elettrico e le principali sfide per gli operatori verticalmente integrati Copyright BIP 2009 Tutti i diritti riservati -2-
  • 3. 1. EVOLUZIONI DEL MERCATO ELETTRICO ITALIANOIl processo di liberalizzazione del mercato elettrico, avviato nel 1999 dal Decreto Bersani 79/99, stato graduale e caratterizzato da un percorso evolutivo ancora aperto.Dopo i primi interventi, volti a favorire lingresso di nuovi operatori nella generazione e aconsentire ai grandi clienti energivori di approvvigionarsi in maniera autonoma dellenergiaelettrica consumata, stata introdotta la Borsa dellEnergia Elettrica (IPEX) il cui avviamentosperimentale partito nel 2004 e lapertura completa nel gennaio 2005.Listituzione dellIPEX ha rappresentato un passaggio estremamente importante per lo sviluppo delmercato elettrico italiano grazie a: lintroduzione di un importante prezzo di riferimento per il mercato, calcolato con criteri di merito economico e di trasparenza; lingresso nel mercato di nuovi trader e produttori che avrebbero altrimenti avuto maggiori difficolt di approccio al mercato senza una struttura centralizzata e che eliminasse il rischio di controparte; il miglioramento dellefficienza del processo di vendita e acquisto e la conseguente riduzione dei costi di transazione; lavvio di un processo di miglioramento dellefficienza del parco di generazione grazie alla struttura incentivante del meccanismo di pricing basato sul marginal price.Dalla sua nascita sino alla fine del 2008 lintroduzione dellIPEX ha registrato un ottimo successotestimoniato da unelevata liquidit fin dal secondo anno di esercizio, considerando anche le quotescambiate per lAcquirente Unico, e dal crescente numero di operatori attivi sul mercato. 73 91 103 127 151 Liquidit MPE 29% 63% 60% 67% 69% Numero operatori 2004 2005 2006 2007 2008 Figura 1 - Liquidit e numerosit operatori iscritti allIPEX dalla nascita del mercato Il Mercato Elettrico e le principali sfide per gli operatori verticalmente integrati Copyright BIP 2009 Tutti i diritti riservati -2-
  • 4. 1.1 NOVIT SUL PIANO NORMATIVOIl processo di liberalizzazione del mercato elettrico caratterizzato da unevoluzione ancora incorso, ma che ha gi raggiunto alcune milestone importanti.Un tassello rilevante stato aggiunto a fine 2008 con lintroduzione di un mercato centralizzatoistituzionale per le contrattazioni a termine, il Mercato a Termine dellEnergia (MTE).Durante la sua prima applicazione, questa nuova tipologia di mercato si rivelata poco appetibileper gli operatori, per due motivi principali: il breve orizzonte temporale dei prodotti negoziabili, dovuto allesigenza da parte del GME di ottenere garanzie sulle transazioni che per periodi pi lunghi sarebbero state eccessivamente elevate; lesistenza di altri mercati a termine organizzati su piattaforme private, ad esempio il TFS, con prodotti ad orizzonte temporale maggiore e con una liquidit in continua crescita.Dal primo gennaio 2009 inoltre stato avviato da Borsa Italiana il mercato dei derivati elettrici(IDEX) basati sul prezzo dellenergia registrato nel Mercato a Pronti (PUN), importante strumento dicopertura dal rischio prezzo per gli operatori dellIPEX.Lintroduzione dellIDEX ha consentito di operare sullIPEX fissando il prezzo a medio termineriducendo ulteriormente lesigenza di accesso al MTE.Le modifiche pi recenti sullassetto del mercato sono state introdotte dal Decreto Leggecosiddetto Anti-Crisi 185/08 convertito dalla legge 2/09 e recepito dal Decreto del Ministero delloSviluppo Economico 29 aprile 2009.Le modiche, ancora in fase di studio o non pienamente entrate in vigore, si pongono il dupliceobiettivo di: incrementare la concorrenza e lefficienza complessiva del settore per ottenere una riduzione dei prezzi dellenergia per i clienti finali, in particolare per quelli pi disagiati; fronteggiare la crisi economica che ha investito i Paesi Occidentali puntando ad una modifica strutturale della Borsa dellenergia che possa portare ad una riduzione stabile del prezzo di scambio. Il Mercato Elettrico e le principali sfide per gli operatori verticalmente integrati Copyright BIP 2009 Tutti i diritti riservati -3-
  • 5. Rinnovabili CIP6 Generazione e Importazione Energia Must-run IPEX Contratti GSE Mercato Bilaterali GME Terna all ingrosso Contratti Bilaterali Contratti Compravendita Bilaterali AU - Acquirente Unico Compravendita Esercente servizio di tutela Grossisti - Venditori Mercato Clienti del servizio di salvaguardia retail Clienti servizio di maggior tutela Clienti del mercato libero Figura 2 - Attori e flussi nellattuale assetto di mercato 1.2 LE SFIDE POSTE DAL DECRETO ANTI-CRISILe modifiche alla disciplina del mercato prodotte in ottica anti-crisi sono considerate delle sfideper tutti gli operatori che dovranno necessariamente adeguarsi in ambito processi, organizzazionee sistemi a supporto delle attivit per migliorare la propria competitivit.Le modifiche alla disciplina del mercato pi importanti riguardano: Lapplicazione di tariffe agevolate per clienti domestici ed in particolare per utenti che versano in condizioni disagiate; Lintroduzione di un Mercato Infragiornaliero (MI) in sostituzione del Mercato di Aggiustamento e la successiva integrazione di MI con il Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD); Lintroduzione allinterno dellMSD di pi sessioni consecutive di mercato e la differenziazione delle offerte per i diversi prodotti trattati; Lampliamento dellorizzonte temporale dei prodotti scambiabili sul Mercato a Termine dellEnergia (MTE) e lintegrazione del MTE con lIDEX La pubblicazione con un congruo ritardo delle offerte di acquisto e vendita dellenergia elettrica sottoposte nellIPEX; Il Mercato Elettrico e le principali sfide per gli operatori verticalmente integrati Copyright BIP 2009 Tutti i diritti riservati -4-
  • 6. La revisione delle zone di mercato italiane e della disciplina riguardante gli impianti essenziali al funzionamento del sistema; La variazione del m