Cloud Interno alle Pubbliche Amministrazioni

  • View
    674

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

L’introduzione del modello “Cloud Interno nella PA” porterebbe a realizzare un risparmio pari a circa 500 mln € / anno di spesa IT e renderebbe disponibili per altre attività e servizi 8000 addetti ICT. Se parliamo del Sistema Paese, l’adozione del Cloud Computing porterebbe un risparmio pari a circa 151 mld € entro il 2015 unitamente a 415.000 posti di lavoro. Incredibile vero? Incredibile non immaginare di andare in Europa e spingere con tutte le forze possibili – democraticamente – un progetto con questi numeri e questo impatto sull’economia e sul mondo del lavoro. Io voglio andare in Europa per questo. Per portare idee innovative e trasformarle in progetti virtuosi. http://digitaldividemilano.com/2014/03/30/ideexeuropee-cloud-e-politiche-della-rete-04-m5s/

Text of Cloud Interno alle Pubbliche Amministrazioni

  • 1. IT Cloud Opportunit di cambiamento nella PA Italiana Roma, 9 febbraio 2012

2. 2 Executive Summary Le principali istituzioni europee spingono verso ladozione di strategie nazionali di cloud computing, quale risorsa in grado di generare riduzione dei costi, miglioramento dei servizi, nuove opportunit commerciali unitamente alla creazione di posti di lavoro (Tav.A) Il Cloud Computing un nuovo paradigma di erogazione di servizi standardizzati da parte di un fornitore (provider), fruibili dagli utenti (consumer) in remoto attraverso la rete, con un costo legato allutilizzo effettivo (Tav.B) Il cloud computing un elemento strategico per lItalia in quanto garantisce la riduzione dei costi ICT della PA e lo sviluppo di posti di lavoro mediante una cultura dellinnovazione e della crescita (Tav.C) Ladozione del paradigma IT Cloud pu avvenire secondo diversi modelli e strategie. La scelta di realizzare un Cloud interno alla PA garantisce una forte governance e la focalizzazione dei benefici non solo sulla PA ma sullintero sistema Paese (Tav.D) La creazione di un Cloud Interno Nazionale che sfrutta le sinergie delle PA esistenti allinterno di una federazione governata centralmente consente al sistema Paese di valorizzare i propri assets materiali e immateriali e preserva e valorizza il mercato ICT Italiano (Tav.E) Il modello Cloud interno alla PA alla base delle strategie nazionali anche negli altri Paesi esteri, che puntano tipicamente al doppio effetto benefico sulla PA nazionale e sullintero sistema paese (Tav.F) Si stima che lintroduzione del modello Cloud interno nella PA italiana potrebbe realizzare risparmi per oltre 500 mln di spesa IT per anno, rendendo disponibili circa 8.000 addetti per altre attivit e servizi (Tav.G e H) Ladozione del cloud computing nel sistema Italia comporterebbe, entro il 2015, un beneficio economico di circa 151 miliardi di unitamente a 456 mila nuovi posti di lavoro (Tav.I) 3. 3 Le principali istituzioni europee spingono verso ladozione del cloud computing quale risorsa in grado di generare riduzione dei costi, miglioramento dei servizi, nuove opportunit commerciali unitamente alla creazione di posti di lavoro - Scenario Evolutivo delle Tecnologie in Europa - TAV. A Un recente studio evidenzia che i benefici economici portati dal cloud in 5 paesi dellUE2) saranno pari a 763 Mld (circa l1,57% del PIL generato dai 5 Paesi), cos suddivisi: 128 Mld nuove opportunit di sviluppo 215 Mld creazione di nuovo business 141 Mld risparmio sui costi 280 Mld indotto3) Ladozione del cloud in queste economie creer occupazione nel settore pubblico, education e sanit, per circa 800mila posti di lavoro e, complessivamente, 2,4 milioni di nuovi posti di lavoro entro il 2015 derivanti dallintroduzione di nuovi servizi ed alla creazione di nuove imprese 1) The Cloud Dividend: Part One, The economic benefits of cloud computing to business and the wider EMEA economy - Cebr (Centre for Economics and Business Research Ltd) 2) Francia, Germania, Italia, Spagna e UK 3) Corrisponde al ad un insieme di voci quali: incremento dei salari e dei dividendi spesi in beni e servizi nellambito delleconomia del paese Dati previsionali1) Il 27 gennaio 2011, al World Economic Forum di Davos, Neelie Kroes, vicepresidente della Commissione europea, ha dichiarato che Il Cloud cambier la nostra economia L'obiettivo di Kroes e' di creare una partnership europea del clouding tra istituzioni e aziende, ''la piu' grande e sofisticata al mondo'', simile a quella che al momento esiste solo negli USA La Commissione Europea ha annunciato lintenzione di rendere lEuropa unarea in grado di attrarre maggiormente il mercato cloud, lanciando lEuropean Cloud Partnership con un investimento iniziale di 10 mln di Risposta dellUE Oltre met dei paesi UE prevede di iniziare progetti pilota entro il 2011 per poi dotarsi di strategie a livello nazionale e rendere i servizi pubblici operativi entro il 2012 4. 4 Il Cloud Computing un nuovo paradigma di erogazione di servizi standardizzati da parte di un fornitore (provider), fruibili dagli utenti (consumer) in remoto attraverso la rete, con un costo legato allutilizzo effettivo BASATO SUI SERVIZI SCALABILE ED ELASTICO CONDIVISO PAGATO IN BASE AL REALE UTILIZZO LARGAMENTE ACCESSIBILE 1 Il modello a servizi separa le responsabilit del provider da quelle del consumer I servizi possono scalare su richiesta degli utenti per aggiungere o rimuovere risorse I servizi sono standardizzati e messi a catalogo. Condividono pool di risorse elaborative per ottenere economie di scala La fruizione dei servizi tracciata per abilitare modelli di business basati sul reale livello di utilizzo I servizi sono erogati agli utenti attraverso la rete, in particolare Internet 2 3 4 5 Provider Servizi Cloud Organizzazioni Utenti Finali Infrastructure as a Service IaaS Platform as a Service PaaS Software as a Service SaaS Modello di servizio - IT Cloud - TAV. B Caratteristiche principali Consumer Es. Servizi di Posta, Stipendi, Contabilit Es. Strumenti per Governo IT, Servizi di Banche Dati Es. Capacit Elaborativa Spazi di Archiviazione Lo sviluppo di servizi di Cloud permetter agli enti di implementare servizi condivisi, risparmiando sui costi e incrementandone lefficienza, facendo leva anche sulla standardizzazione delle tecnologie e dei processi nonch riducendo lammortamento dei costi lungo l'intero ciclo di vita dei sistemi informatici, senza investimenti iniziali elevati, e valorizzando quanto gi presente Catalogo Servizi 5. 5 Il cloud computing un elemento strategico per lItalia in quanto garantisce la riduzione dei costi ICT della PA e lo sviluppo di posti di lavoro mediante una cultura dellinnovazione e della crescita - IT Cloud come opportunit di sviluppo per il Paese - TAV. C La fruizione di servizi ICT innovativi a minor costo e funzionale alle esigenze; semplificazione dei rapporti con la PA e quindi maggiore competitivit delle imprese. Nuovo stimolo alla domanda di servizi digitali e allinnovazione dellofferta produttiva delle imprese del comparto ICT e di possibili spin off universitari , con risvolti positivi nelle esportazioni. Il modello adottato anche dalla PA spinge le aziende ICT italiane ed internazionali e le Universit ad investire in Italia nel comparto ICT. Nuove opportunit di lavoro possibili per i nuovi Data Center e fabbriche di sviluppo del software (magari programmando lo sviluppo sulle Regioni del Sud) Consolidamento delle risorse, aumento fattori di scala, riduzione del TCO dellIT della PA Accesso remoto dei servizi via rete Caratteristiche del Cloud Opportunit per la PA Opportunit per il Paese Spinta alla forte digitalizzazione dei servizi (eGoverment), delocalizzazione, riduzione costi logistici Disponibilit di un catalogo di servizi predefinito a copertura delle necessit comuni, con riduzione delle ridondanze e degli oneri di acquisizione Riduzione degli investimenti e dei costi per un utilizzo pi razionale delle risorse solo per i volumi e per i tempi di reale necessit Costi del servizio standard e proporzionali alleffettivo utilizzo dei servizi (pay-per-use) Maggiore Trasparenza dellazione della PA (grazie anche allutilizzo degli standard Opendata) Servizi evoluti standardizzati Servizi predisposti in funzione delle esigenze (on demand) Scalabilit teoricamente infinita su infrastrutture condivise Misurazione dei consumi 6. 6 Ladozione del paradigma IT Cloud pu avvenire secondo diversi modelli e strategie. La scelta di realizzare un Cloud interno alla PA garantisce una forte governance e la focalizzazione dei benefici non solo sulla PA ma sullintero sistema Paese - IT Cloud, i modelli possibili per la PA - TAV. D PA Cittadino / Impresa Fornitore Cloud A Cloud esterno: la PA acquista sul mercato servizi Cloud erogati da aziende private (la PA si avvale del public cloud) Vantaggi: Riduzione dei costi (>60%) sullesistente liberando risorse per altri investimenti Velocit di esecuzione Esigui investimenti Svantaggi: Perdita di governance Mancata valorizzazione e dismissione assets e competenze ICT della PA Rischio di dislocare allestero assets e dati Limitato impatto positivo sul sistema Paese, in termini di innovazione delle aziende, valorizzazione di intelligenze, posti di lavoro Forte lock-in dei fornitori Limitata interoperabilit Forte standardizzazione Svantaggi: Tempi realizzativi pi lunghi Resistenza al cambiamento Maggiore necessit di coordinamento strategico Cloud interno: sono creati allinterno della PA servizi Cloud erogati da Provider pubblici (la PA crea un proprio private/community cloud) Caratteristiche chiave: I servizi Cloud sono sviluppati ed erogati da aziende private La tendenza naturale del mercato di accentrare lofferta in pochi grandi fornitori di servizi cloud tipicamente locati allestero La PA si focalizza solo sui processi amministrativi e si muove su un modello puro di outsourcing ICT + - Vantaggi: Forte governance tecnica Valorizzazione di assets e strumenti abilitanti gi esistenti Riduzione dei costi (>40%) sullesistente liberando risorse per altri investimenti Impatto positivo sul sistema Paese: possibile delineare princpi di sviluppo che mantengano investimenti, assets, dati e competenze in Italia Maggiore aderenza dei servizi ICT alle reali esigenze della PA Possibilit di realizzare una reale interoperabilit tra enti Lapertura al mercato garantita dalla collaborazione delle aziende ed inoltre senza vincoli Caratteristiche chiave: I servizi Cloud sono erogati da diversi enti ma sempre allinterno della PA (con il supporto delle aziende del comparto ICT) La PA si muove su un modello misto di in/outsourcing in funzione delle esigenze, mantenendo assets e competenze in Italia + - Mercato Pubblico Fornitore Cloud B PA Ente ALFA Cittadino / Impresa Ente BETA Mercato Pubblico Fornitore A Fornitore B Cloud della PA Ente ALFA Ente BETA 7. 7 ESEMPLIFICATI