Proximity Marketing - che cos'è, come funziona e come realizzarlo tecnologicamente

  • View
    89

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Proximity Marketing - che cos'è, come funziona e come realizzarlo tecnologicamente

  1. 1. Proximity Marketing Che cos, come funziona e come realizzarlo tecnologicamente. Scarica leBook completo! http://www.zero12.it/proximity-marketing/ zero12srl info@zero12.it
  2. 2. Il Proximity Marketing (o marketing di prossimit) una tecnica di marketing che opera in un determinato territorio sfruttando tecnologie di comunicazione di tipo visuale e mobile per promuovere la vendita di prodotti e servizi. Questa tecnica di marketing non agisce su un target di utenti ben denito, ma sulle persone che si trovano in una determinata area, vicine a un dispositivo atto a instaurare una comunicazione. La sua diusione abbraccia diverse metodologie, modelli di applicazioni e tecnologie (RFID, NFC, audio di prossimit, eye tracking, iBeacon). fonte: wikipedia Che cos il Proximity Marketing?
  3. 3. 1. Riduzione dei costi di atto del canale comunicativo. 2. Relativa economicit dal punto di vista hardware. 3. Registrazione dei comportamenti dei clienti nei confronti delle comunicazioni proposte, anche in Real Time. 4. Maggiore ecacia pubblicitaria: i dati registrati, a seguito di unanalisi, permettono di fornire e anare le comunicazioni future sul singolo utente. 5. Sinergia con il CRM aziendale e con le delity card. 6. Connessione diretta con i consumatori tramite i pre- esistenti sistemi di digital signage dei negozi. 7. Creazione di un collegamento diretto tra esperienze in store e online. 8. Possibilit di proteggersi da messaggi spam: sar il cliente a decidere quando e se attivare il meccanismo di ricezione, con evidente guadagno in termini di garanzia della privacy. 9. Flessibilit che rende il proximity marketing facilmente adattabile a settori completamente diversi, dagli store al dettaglio alla grande distribuzione, passando per eventi e ere. 10. Big Data: possibilit di raccogliere dati partendo dal monitoraggio del sentiment dei prospect e continuando poi attraverso lanalisi dellevoluzione del comportamento dellutente. I vantaggi del Proximity Marketing
  4. 4. Gli utilizzi del Proximity Marketing nel Business
  5. 5. Cinema: una programmazione sempre aggiornata a seconda dei gusti del cliente, possibilit di vedere trailer, inserimento di messaggi pubblicitari... Fiere: si possono creare mappe degli stand, impostare un agenda degli eventi e business card dei relatori ed eettuare la registrazione automatica e la comunicazione dellarrivo allo stand da parte di un cliente. Sanit: grazie allutilizzo di un Beacon e di alcuni sensori, informazioni come battito cardiaco, pressione, ecc relative ad un paziente presente allinterno di una determinata struttura appositamente allestita possono essere trasferite automaticamente al medico. Musei: i beacon sono perfetti per aumentare la customer experience durante una visita al museo, a dierenza del GPS non hanno alcun problema di ricezione allinterno degli edici! Illuminazione: Philips ha attivato un progetto pilota per gestire lilluminazione di un punto vendita in Germania, in modo che le luci trasmettano informazioni agli smartphone. Negozi: sconti speciali per i clienti aezionati, possibilit di pagare in mobilit, integrazione con il CRM e comunicazione dellavvenuto ingresso del cliente al personale. Centri commerciali: oerta di buoni sconto, panoramica del catalogo e descrizione dei prodotti, registrazione dellavvenuto ingresso da parte del cliente e possibilit di accedere alla cronologia dei suoi acquisti da parte del personale. Grande Distribuzione Organizzata: il Beacon installato nel negozio riconosce il cliente dicendogli dove trovare i prodotti e c o n s i g l i a n d o g l i a r t i c o l i c o r r e l a t i o complementari. Concerti: vendita suonerie, streaming di video musicali, mappa del luogo del concerto... Tourist information access point: condivisione di informazioni su luoghi di interesse, musei e monumenti. Ambiti di applicazione del Proximity Marketing
  6. 6. Tendenze del Retail in Italia Alessandro Perego, direttore scientico di osservatori.net, ricorda: I retailer italiani no a oggi si sono concentrati maggiormente sulle innovazioni digitali nel backend, per la maggiore certezza che esse possono assicurare in termini di riduzione dei costi e/o miglioramento delle performance. Il report dellOsservatorio conferma che lindoor positioning rappresenta una delle principali tendenze nella digitalizza- zione del retail: il 42% degli intervistati aerma di nutrire un forte interesse per questa tecnologia. A ulteriore conferma del ruolo sempre pi importante giocato dal proximity marketing nel retail, troviamo una seconda tendenza: le promo- zioni personalizzate, che possono essere veicolate sia direttamente in-store, sia attraverso una notica push.
  7. 7. Tecnologie Audio di prossimit Eye tracking RFID NFC Beacon Wearables
  8. 8. Nel 2006 Nokia ha introdotto la tecnologia Bluetooth 4.0, anche detta BLE (Bluetooth Low Energy) o Bluetooth smart, implementata per la prima volta in uno smartphone (iPhone 4s) nel 2011. Solo nel 2013, con il rilascio di iOS 7, Apple ha sfruttato la tecnologia BLE per unapplicazione innovativa: iBeacon. Nei mesi successi anche Samsung ha presentato una tecnologia simile chiamata Proximity. iBeacon (da beacon, faro) una tecnologia per la microgeolocalizzazione che sfrutta il Bluetooth 4.0 consentendo di trasferire dati da un dispositivo trasmittente (beacon) ad un ricevente, come un iPhone. Il beacon trasmette un messaggio ogni frazione di secondo rilevando distanza e identit di ciascun dispositivo che entra nel suo raggio di azione. I messaggi trasmessi sono personalizzati a seconda che il ricevente sia un cliente nuovo o delizzato e possono tradursi in: inviti a entrare nel negozio e ad usufruire di uno sconto fedelt esclusivo o informazioni dettagliate su un particolare prodotto una volta che il cliente entrato nello store. Il Beacon (come la tecnologia NFC) permette inoltre di eettuare il pagamento degli acquisti. Il consumo energetico del Bluetooth LE talmente basso che un singolo beacon pu durare pi di due anni grazie ad una sin- gola batteria a bottone. Le aziende produttrici di beacons passano dalle aermate Estimote e Kontakt.io alle italiane BlueUp e iBlio. Beacon
  9. 9. I vantaggi dei Beacon: Indipendenti dal dispositivo: il sistema Beacon funziona su tutti gli smartphone e tablet pi recenti dotati di Bluetooth 4.0; Versatili: sono moltissime le applicazioni che i Beacons possono facilitare; Inniti ambiti di applicazione. iBeacon vs NFC Negli ultimi anni si aggiunto alla consueta lotta Samsung-Apple il tema delle connessione in wireless, con la prima che impiegava lNFC e la seconda lo riutava a favore del Bluetooth 4.0 e del proprio marchio iBeacon. LiBeacon , sulla carta, favorito per molte applicazioni: la sua portata massima (attorno ai 70m contro i 20cm dellNFC) lo rende preferibile per le attivit di proximity marketing. Ci che rema contro liBeacon, per, la sua (per ora) scarsa diusione, specie in Italia, e la maggiore sicurezza dellNFC per questioni delicate come il pagamento in mobilit: semplicemente, un raggio corto ha minori probabilit di essere intercettato da possibili attacchi.
  10. 10. - parte tecnica - Come funzionano i beacon
  11. 11. Esistono diversi tipi di sensori sul mercato per le attivit di Proximity Marketing, quelli con e senza storage interno, impermeabili per luso in luoghi aperti e molti altri ma tutti uniformati allo standard Beacon. Il funzionamento molto semplice infatti, come abbiamo visto in precedenza, un Beacon un trasmettitore Bluetooth che, ad intervalli di tempo regolari, invia il proprio identicativo ( ID ) alle applicazioni installate sui dispositivi mobili che rientrano allinterno del suo raggio di azione. Queste applicazioni prendono il nome di App Beacon Ready. Esistono diverse tecniche di sviluppo per la realizzazione di App Beacon Ready la prima delle quali, come si vede dallimmagine, prevede che nel momento in cui il device, dotato di Blue- tooth Low Energy (BLE), entra nel raggio di azione del Beacon riceva lID del sensore e proponga i contenuti caricati allinterno dellapplicazione mobile. Questa soluzione ha il vantaggio di proporre i contenuti allutente nel preciso istante in cui questo entra nellarea di azione del sensore ma ha lo svantaggio di necessitare e quindi ri- chiedere un aggiornamento quando ci sono nuovi contenuti da proporre.
  12. 12. eBook realizzato da zero12, innovation company specializzata nella progettazione e nello sviluppo di soluzioni Cloud, Data Design e Software. www.zero12.it info@zero12.it zero12srl Scarica leBook completo! http://www.zero12.it/proximity-marketing/