Graziella Dragoni - Obiettivo comunicare

  • View
    32

  • Download
    2

Embed Size (px)

Text of Graziella Dragoni - Obiettivo comunicare

OBIETTIVO COMUNICARE

OBIETTIVO COMUNICARE

TEORIA DELLA COMUNICAZIONE

EMITTENTEMESSAGGIO

RICEVENTECODICE CANALEDISTURBO

Utilizziamo diversi tipi di comunicazione:verbale: orale, scrittanon verbale: con gesti, suoni, postura, mimica, tono voce simbolica: con immagini, segni, segnali

DIALOGO GENITORI/FIGLI

Mantenere la coerenza!Atteggiamenti e parole discordanti generano disorientamento.

aiuta lo sviluppo cognitivo

incoraggia lautostima

favorisce lautorealizzazioneLa comunicazione efficace, diretta, essenziale

STILI EDUCATIVIComportamenti

RigiditInflessibilitOrdini senza spiegazioneAtteggiamenti di ribellioneComportamento di sottomissione per compiacereComportamenti sociali di chiusura e diffidenzaConseguenzeAutoritarismo

Conseguenze

STILI EDUCATIVI

PermissivismoComportamenti IperprotettivitCompiacenzaDistrazioneSviluppo di egoismo ed egocentrismoRitardo nella crescita relazionaleMancata assunzione di responsabilitSindrome del tutto dovuto

STILI EDUCATIVIProblem Solving

Comportamenti Guida indirettaCuriosit mentaleApertura a interessidi varia naturaConseguenzeSviluppo del senso criticoMolteplicit di soluzioniIntraprendenza

COMPRENDERE LALTROEMPATIA VUOL DIRE

Identificarsi con laltroConsiderare il suo punto di vistaMantenere la certezza del proprio punto di vista M. C. P.P. C. M.

QUANTI MODI PER COMUNICARE!

FormaleBuon giorno, signore Scusi, posso chiedere Lei dovrebbe proseguire

InformaleCiao!Ehi, hai visto la partita?Come stai? Tutto bene?Ti abbraccio forte

QUANTI MODI PER COMUNICARE!

Ti faccio vedere io!

Fai sempre dei guai!

Mi fai diventare matta!

Mi fai vergognare

Non ti sopporto pi!Aggressivo ArroganteFunzioni della ComunicazioneEspressivaPoeticaInformativaMetalinguisticaImperativaFtica

COMUNICAZIONE MANIPOLATIVAUna cattiva comunicazione non risolve i conflitti

Una buona comunicazione agisce in positivo

Vuoi fare questo per me?Conto su di te Ti piace questo, vero? Vero che vuoi questo? Ma sei proprio sicuro Io, se fossi in te

Ambiguit

Imposizione latente

Strumentalizzazione Adulazione

Riassumere quanto ascoltatoGestualit di contattoRiformulare con altre paroleAtteggiamento posturale apertoSottolineare i punti chiaveComunicazione non verbaleRisposte - eco per confermaAccennare frasi per invitare a dire

ASCOLTO ATTIVO ASCOLTO PASSIVO

QUANTI MODI PER ASCOLTARE!

Tutto!Niente!Sempre!Mai!In parte Qualche voltaqualcosa TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONEPAROLE NOPAROLE SIEvitare il ragionamento tutto/nulla, sempre/maiEvitare le generalizzazioni; non vedere le cose in bianco e nero

Oggi ho studiato, mi sono allenato, ho ordinato la mia camera ma non sono arrivato aCos cos ma non sar opera sua!Non hai fatto tutto?Come sempre Male!Hai visto il mio disegno? Mi riuscito Ti piace?TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONENon usare il filtro mentale per: - cogliere solo il dettaglio negativo- svalutare il lato positivo

TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONE

La maestra ce lha con me E inutile provare, non ci riuscir mai!!Io sono fatto cos!!!!Non posso cambiare!!!!!!Non saltare alle conclusioni per comodit:- con la mente (concludere che qualcuno ci rifiuta) - con la lettura del futuro (dare per scontato che le cose andranno male)

TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONE

ATTENTI ALLEFFETTO CANNOCCHIALE!

Pu ingrandire!Pu rimpicciolire!Pu deformare! Non esagerare i difetti e i problemiNon minimizzare le buone qualit

TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONERagionamento emotivo

Temo che il pap sia arrabbiato con meMi sento in colpa Sono cattivo Io tanto sono una frana!Ho fatto arrabbiare la mamma. Non mi vuole pi bene! Non farsi condizionare dalle proprie emozioniNon mettere in primo piano il proprio IONon attribuire etichette

TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONEEvitare gli imperativiDevi venire subito qui!Devi cavartela da soloFa' subito ...Non c bisogno di un ordine per far fare qualcosa!Cambiare tono della voce e atteggiamento per ottenere qualcosa

TRAPPOLE DELLA COMUNICAZIONEIL SIGNOR IOE successo per colpa mia!Non ho fatto tutto quello che dovevo!Ce lhai con me?No alla personalizzazione.No a sentirsi responsabile di eventi che non dipendono da noi.

Definire il problema obiettivamenteAccordarsi sulla soluzione adottataValutare le possibili soluzioniAttuarla e verificare i risultatiIL DIALOGO COSTRUTTIVOIter problematizzare

ALGORITMO DELLAPPRENDIMENTOSono motivato

Osservo, ascolto, imitoLeggo, mi informoMi procuro le competenze tecniche

Agisco, sperimentoInteriorizzo le regoleRiprovo in situazioni simili

Applico quanto ho appreso in situazioni nuove

Ho appreso un comportamento!

LARTE DI COMUNICAREil corpo nella comunicazionePER UNA COMUNICAZIONE ESSENZIALE, EFFICACE, FELICE:* migliorare il dialogo con se stessi e con gli altri* eliminare le parole sbagliate e i malintesi * le parole del benessere: imparare a parlare e ad ascoltare.In famiglia Sul lavoro Nello studio Nello sportDott.ssa DRAGONI GRAZIELLA PEDAGOGISTA Conduttrice Corsi Comunicazione, Rilassamento e Autostima Psicopedagogia dello Sport - Preparazione mentale per atleti Info:3337209582 - E.mail:dragoni.gra@gmail.com www.corpomente.it

22