Economisti che sbagliano

  • View
    582

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

 

Text of Economisti che sbagliano

  • 1. I sentieri dellerrore
    • Economisti che sbagliano
  • Cinque gravi errori per cinque capi dimputazione
  • Enrico Bigli
  • Chiostro Voltorre 1.10.2011

2. Capo dimputazione n.1 sbagliano le previsioni 3.

  • La regina dInghilterra alla LSE nel 2009 disse: ma come possibile che nessuno si sia accorto che ci arrivava addosso questa crisi spaventosa
  • Le manovre 1, 2, 3, 3.1, 3.2 e 3.3 del governo italiano

4. Gli errori nelle previsioni

  • Le stime media di crescita del PIL 2009, 2010 sono state sbagliate da
  • OCSE -2,0
  • Fed -4,1
  • FMI -2,2
  • JP Morgan -3,7
  • Merril Lynch -3,3

5.

  • Ancora a fine 2007 le previsioni di perdita del sistema finanziario sono a 245 miliardi (a regime 2009 le perdite saranno contabilizzate per 955 miliardi)

6. Quel fenomeno di Roubini

  • Nel 2008 scrive: dodici tappe verso la crisi pi grave e prevede 1000 miliardi di perdite, denunciava la bolla immobiliare gi nel 2005.
  • La bolla dei derivati era sotto gli occhi di tutti 600.000 miliardi come possono essere considerati una cosa normale?
  • Perch i grandi giornali gli hanno lanciato campagne contro chimandolo menagramo?

7. Cattolica Bocconi 2 a 0

  • Fortis e Vitale ci vanno pi vicino ad individuare i rischi, Giavazzi e Alesina (troppo innamorati del modello americano) sottovalutano la bolla immobiliare e il pericolo dei sub-prime

8. Capo dimputazione n.2 hanno perso il contatto con la realt 9. Overdose di matematica

  • I modelli macroeconomici sono sempre pi complessi ma sempre un insieme di variabili indipendenti e dipendenti
  • I fisici saranno la salvezza? Gli schemi delle reti neurali

10. I Chicago boys

  • Chicago stata trasformati dagli economisti nel simboli del radicalismo liberista
  • Dal 1980 al 2007 (con eccezioni del 2001) a loro che vanno i Nobel delleconomia, Reagan e la Thatcher realizzano il mondo da loro indicato
  • Ma il lorohomo oeconomicus solo un teorema come i loro mercati efficienti

11. Gli altri Nobel (discepoli e cugini)

  • Gli studi passano dalleconomia alla finanza: Scholes, Merton, Black economisti di Harvard insigniti di premi Nobel assicurano di poter prevedere il futuro e prezzarlo con le loro occasioni.
  • Nascono i derivati, crescono rapidi come funghi, ne incombono oltre 600.000 miliardi sulle nostre teste.
  • I loro discepoli ritengono che individuati i livelli di rischio si tratta di frazionarli per farli diventare cos piccoli da essere inesistenti

12. Capo dimputazione n.3 hanno creduto troppo nel mercato 13. Greenspan: elogio del mercato

  • Dal 1987 al 2006 favorisce la crescita, bassi tassi, basse tasse, tanto mercato favorita da tanto denaro a disposizione, benedica lavvento dei derivati stabilizzatori dei mercati, favorisce ventanni di crescita del PIL e dei debiti.

14. Stiglitz e Krugman

  • Krugman. lavidit un bene che favorisce la crescita delle diseguaglianze e le liberalizzazioni selvagge
  • Stiglitz: Il rischio uno stile di vita, favorisce l individualismo imperante
  • Formidabili le loro battaglie contro: le aspettative razionali, la falsa trasparenza del mercato

15. Produrre valore, produrre valore, produrre valore

  • La McKinsey interfaccia organizzativa del liberismo,
  • La filosofia di essere un McKinsey, chi ha lavorato alla McKinsey un McKinsey per tutta la vita.
  • I McKinsey italiani: Profumo, Passera, Scaroni, Caio, Scaglia, Capuano e altri 800.

16. Capo dimputazione n.4 hanno troppo potere 17. In Italia?

  • Dal 1994 inizia la stagione degli economisti ma dopo 17 anni siamo al punto di prima, deficit Pil e debito PIL (allora come ora al 120%) non migliorano.
  • Quante storie: Ciampi, Dini, Prodi, Padoa Schioppa, Siniscalco, Martino, Brunetta

18. Cattedre e Baroni

  • Perotti (tornato dalla California alla Bocconi) elabora lindice di nepotismo tra gli accademici ma il pi alto tra gli economisti, 42 su 179hanno parenti negli atenei.
  • Laspirazione? elaborare teorie che li facciano scegliere per andare nei consigli di amministrazione delle aziende

19. Capo dimputazione n.5 hanno smesso di sognare 20.

  • Adam Smith: sviluppo per sradicare la miseria;
  • Karl Marx: eliminare le catene dello sfruttamento delluomo sulluomo;
  • John Stuart Mill: arriv a farsi arrestare per diffondere opusoli con le sue idee;
  • John Maynard Keynes: un sistema economico che dia spazi alla crescita dello stato sociale

21.

  • Dov finito lo spirito di Bretton Woods?
  • Nel 1944 bastarono poche settimane per definire un sistema complessivo

22. Latouche e la decrescita felice

  • Ridurre i consumi per vivere meglio, liberiamoci del PIL
  • Ma la febbre va via se si rompe il termometro?

23.

  • Una nuova economia che ricomprenda, classifichi e valuti il progresso di un nuovo sistema di beni:
  • Beni privati
  • Beni pubblici
  • Beni comuni
  • Beni relazionali