Click here to load reader

Via Previati, 31 Ferrara SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA · PDF file 2018-01-02 · 3 Scuola dell’infanzia 94 Alunni – 4 sezioni Scuola primaria Alda Costa 252 alunni – 11 classi

  • View
    1

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Via Previati, 31 Ferrara SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA · PDF file...

  • Istituto Comprensivo Statale

    “A. Costa” Via Previati, 31 Ferrara

    SCUOLA DELL’INFANZIA SCUOLA PRIMARIA

    SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADO

    1

  • 2

    SCUOLA DELL’INFANZIASCUOLA DELL’INFANZIA G.B. GuariniG.B. Guarini

    (Situata nello stesso edificio della (Situata nello stesso edificio della scuola primaria)scuola primaria)

    SCUOLE PRIMARIESCUOLE PRIMARIE Alda CostaAlda Costa G.B.GuariniG.B.Guarini A. ManzoniA. Manzoni

    SCUOLA SECONDARIA DI 1° SCUOLA SECONDARIA DI 1° GRADOGRADO

    ““M.M.BOIARDO”M.M.BOIARDO”

  • 3

    Scuola dell’infanzia

    94 Alunni – 4 sezioni

    Scuola primaria Alda Costa

    252 alunni – 11 classi

    Scuola primaria Guarini

    132 alunni – 7 classi

    Scuola primaria Manzoni

    184 alunni – 9 classi

    Scuola sec. di 1° grado “M. M.Boiardo”

    505 alunni – 21 classi

    I NUMERI DELL’ISTITUTOI NUMERI DELL’ISTITUTO

  • Finalità della scuola dell’InfanziaFinalità della scuola dell’Infanzia 1. la conquista dell’autonomia; 2. il riconoscimento e lo sviluppo della competenza

    ed imparare a riflettere sull’esperienza; 3. il consolidamento dell’identità; 4. l’acquisizione delle prime forme di educazione

    alla cittadinanza, a partire dalle prime esperienze di convivenza responsabile.

    4

  • Consolidare l’identità significa imparareConsolidare l’identità significa imparare

    • a stare benea stare bene • a sentirsi sicuri nell’affrontare nuove a sentirsi sicuri nell’affrontare nuove esperienze in un ambiente sociale allargato esperienze in un ambiente sociale allargato • a conoscersi e a sentirsi riconosciuti come a conoscersi e a sentirsi riconosciuti come persona unica e irripetibile persona unica e irripetibile • sperimentare diversi ruoli e diverse forme di sperimentare diversi ruoli e diverse forme di identità identità

  • La conquista dell’autonomia comporta l’acquisizione della capacità di:

    • Conoscere e gestire il proprio corpo; • partecipare alle attività di diversi contesti; avere fiducia in sé e fidarsi degli altri; • realizzare le proprie attività senza

    scoraggiarsi; provare piacere nel fare da sé e saper chiedere aiuto;

    • esprimere con diversi linguaggi i sentimenti e le emozioni;

    • esplorare la realtà e comprendere le regole della vita quotidiana;

    • assumere atteggiamenti sempre più responsabili.

  • CAMPI DI ESPERIENZA

    Sono luoghi del fare e dell’agire del bambino.

    I contenuti di apprendimento sono presentati in 5 Campi di esperienza:

    • Il sé e l’altro • Il corpo, il movimento • Linguaggi,creatività,espressione • I discorsi e le parole • La conoscenza del mondo

  • EDUCARE ALLA CITTADINANZA SIGNIFICA…

    • scoprire gli altri, i loro bisogni e la necessità di gestire i contrasti attraverso regole condivise

    • Esprimere il proprio pensiero

    • Prestare attenzione al punto di vista dell’altro

    • Primo riconoscimento dei diritti e dei doveri

  • Strutturazione dello spazio accogliente, caldo, curato, ordinato;

    Nella nostra scuola gli spazi delle sezioni sono strutturati in angoli:

    • angolo delle costruzioni, • angolo del materiale manipolativo, del

    disegno, della pittura; • angolo dei giochi strutturati, • angolo della conversazione, dei libri, del

    calendario, • angolo della casa e dei travestimenti.

  • Il tempo disteso nel quale è possibile per il bambino esplorare, dialogare, osservare, ascoltare, approfondire, crescere con sicurezza e nella tranquillità;

    Il tempo strutturato con alternarsi di momenti e proposte;

    I tempi per l'accoglienza e il tempo per la

    routine, per le attività libere e strutturate, per le esperienze socializzate in piccolo e grande gruppo o individuale.

  • LINEE METODOLOGICHE:

    • Valorizzazione del gioco ( come risorsa privilegiata di apprendimento e relazioni)

    • Esplorazione e ricerca (per promuovere l’originale curiosità del bambino )

    • Relazione - comunicazione (di piccolo-medio e grande gruppo )

  • La documentazione, come processo che produce tracce, memoria e riflessione che rende visibili le modalità, i percorsi e permette di valutare i progressi dell’apprendimento individuale e di gruppo.

    Lo stile educativo fondato sull’osservazione e l’ascolto, sulla progettualità elaborata collegialmente

    La collaborazione con la famiglia come dimensione che permette di incoraggiare il dialogo.

  • Mediazione didattica (utilizzo di numerose strategie e strumentazioni didattiche )

    Osservazione progettazione e verifica (per rendere efficace l’azione professionale dell’insegnante)

  • GLI AMBIENTI

    La scuola è dotata di n. 4 aule in cui si svolgono le attività didattiche;

    Un aula per le attività d’intersezione; Un aula per il riposo, un bagno per i bambini,

    un bagno per gli adulti, un bagno per i disabili, un corridoio, una cucina e un ripostiglio.

    Il plesso è dotato di un'area cortiliva nello spazio antistante l'edificio arredato di giochi per esterno.

  • Il team docente è composto da

    n. 2 INSEGNANTI PER OGNI SEZIONE n. 1 INSEGNANTE DI RELIGIONE

    Le insegnanti hanno articolato un orario docenti che permette la turnazione settimanale fra

    le insegnanti di sezione per consentire l'apertura della scuola alle ore 7.30 e la

    maggiore compresenza possibile.

  • ORARIO DELLA SCUOLA

    La scuola funziona dal lunedì al venerdì

    dalle ore 7.30 alle ore 17.00 7.30 – 8.00 servizio pre-scolastico

    Orario giornaliero Entrata: 7.30 – 9.00

    1° uscita: dalle ore 13.00 alle ore 13.30

    2° 2° Uscita: dalle ore 16.15 alle ore 17.00

  • UNA GIORNATA A SCUOLA

    7.30 – 9.00 entrata 8.00 – 8.30 colazione 9.15 – 11.15 attività didattica 12.00 - 13.00 pranzo 13.00 - 13.30 1^ uscita 13.00 – 13.30 giochi liberi 14.00 – 15.30 riposo pomeridiano 15.45 – 16.15 merenda 16.15 – 17.00 2^ uscita

  • L’ALIMENTAZIONE

    I pasti sono preparati giornalmente dalla ditta C.I.R.

    Il menu è esposto giornalmente all'ingresso della scuola.

    Dalle ore 8.00 alle ore 8.30 viene servita ai bambini che ne hanno necessità una colazione a base di latte, camomilla, biscotti, fette biscottate, cereali.

    Alle ore 9.30 viene distribuita in tutte le sezioni la frutta.

  • Il pranzo inizia alle ore 11,45 circa ed è distribuito da personale specializzato della C.I.R.

    Alle ore 15.45 viene servita la merenda

  • In caso di allergie alimentari, i genitori sono invitati a presentare il relativo certificato medico, che le insegnanti provvedono ad

    inviare alla segreteria e a informare tutto il personale docente e collaboratore scol.,

    in modo che i pasti preparati siano conformi alle esigenze del bambino.

    L'iscrizione e la frequenza nella Scuola dell'infanzia è gratuita; solo per la mensa

    è previsto il contributo dei genitori dei bambini che ne usufruiscono.

    Il pagamento della retta per la mensa viene effettuato mediante il Comune di Ferrara

  • Le iscrizioni per l’a.s. 2018-2019 sono da effettuarsi presso uffici di segreteria:

    dal 16 gennaio 2018 al 06 febbraio 2018

    I genitori devono recarsi presso la segreteria

    dell’Istituto Comprensivo Statale“A.Costa” Via Previati n.31

    Tutte le informazioni sul sito: www.comune.fe/scuole

  • C.M. del 13/11/2017 L’iscrizione alle sezioni di scuola

    dell’infanzia, esclusa dal sistema “Iscrizioni on line”, è effettuata con domanda da presentare all’istituzione scolastica

    prescelta, attraverso la compilazione della scheda allegata alla presente circolare, dal 16 gennaio 2018 al 06 febbraio

  • Età degli Alunni • Ai sensi dell’art. 2 del D.P.R. 20 marzo 2009, n.

    89 possono essere iscritti alle scuole dell’infanzia i bambini che compiano entro il 31 dicembre 2017

    il terzo anno di età. • Possono, altresì, essere iscritti i bambini che

    compiono il terzo anno di età entro il 30 aprile 2019.

  • • Qualora il numero delle domande di iscrizione sia superiore al numero dei posti complessivamente disponibili,

    hanno precedenza le domande relative a coloro che compiono tre

    anni di età entro il 31 dicembre 2018, tenendo anche conto dei criteri di iscrizione definiti dal Consiglio di

    istituto della scuola prescelta.

  • • L’ammissione dei bambini alla frequenza anticipata è condizionata, ai sensi dell’art. 2, comma 2, del d.P.R.89/2009:

    • alla disponibilità dei posti; • alla disponibilità di locali e dotazioni idonee sotto il

    profilo dell’agibilità e funzionalità, tali da rispondere alle diverse esigenze dei bambini di età inferiore a tre anni;

    • alla valutazione pedagogica e didattica, da parte del collegio dei docenti, dei tempi e delle modalità dell’accogli

Search related