SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE MATRIX – Mobile/Synthes International...  della colonna vertebrale,

  • View
    218

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE MATRIX – Mobile/Synthes...

TECNICA CHIRURGICA

La soluzione completa per patologie del rachide semplici e complesse

SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE MATRIX DEGENERATIVA

Strumenti ed impianti approvati dalla AO Foundation.Questa pubblicazione non prevista per la distribuzione negli USA.

Controllo con amplificatore di brillanza

AvvertenzaQuesto manuale duso non sufficiente per lutilizzo immediato dello strumentario. Si consiglia di consultare un chirurgo gi pratico nellimpianto di questi strumenti.

Condizionamento, cura e manutenzione degli strumenti SynthesPer le direttive generali, il controllo del funzionamento e lo smontaggio degli strumenti composti da pi parti si prega di contattare il proprio rappresentante Synthes locale o fare riferimento a: www.synthes.com/reprocessing

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica DePuy Synthes 1

INTRODUZIONE Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa 2

Principi AO 6

Indicazioni e controindicazioni 7

TECNICA CHIRURGICA Tecnica chirurgica 8

Tecnica facoltativa 29 Inserimento della vite con manicotto

di presa bloccabile 29 Inserimento della vite peduncolare disassemblata 31 Rimozione della testa poliassiale 33 Viti di riduzione 34 Inserimento di collegamenti trasversali 36 Aggiunta di collegamenti barra-barra 37 Distrazione per fusione intersomatica posteriore 39 Rimozione del tappo 42

INFORMAZIONI SUL PRODOTTO Come disassemblare gli strumenti per la pulizia 47

Impianti 51

Strumenti 67

IMPIANTO DI BIOMATERIALI 81

SOMMARIO

1 DePuy Synthes Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica

SISTEMA DI STABILIZZAZIONE VERTEBRALE MATRIX DEGENERATIVA

Il sistema MATRIX di stabilizzazione vertebrale di Synthes un set di strumenti e impianti universali che trova impiego nelle degenerazioni (accesso a cielo aperto o mininvasivo) e nelle deformit della colonna vertebrale.

Design della vite con nucleo duale / a doppio passo, unico nel suo genere Inserimento rapido e controllato Resistenza allo strappo migliorata grazie alla presa

ottimale nellosso Trattamento sicuro grazie alla punta atraumatica

e al fi letto autofi lettante

Cacciavite PrimeLock Interbloccaggio della vite Inserimento della vite senza cricchetto Posizionamento della vite preciso e controllato Possibilit di dirigere linserimento della vite

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica DePuy Synthes 1

Modularit viti a scatto e preassemblate Per una migliore visualizzazione della

struttura anatomica Possibilit di molteplici sostituzioni della

testa della vite senza dover rimuovere la vite per osso dal peduncolo

Possibilit di utilizzo personalizzato

Collegamento trasversale snodabile a pressione Consente un posizionamente in situ

rapido e semplice Possibilit di facili adattamenti

anatomici

15 mm

50 50

4 DePuy Synthes Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa

Viti poliassiali e di riduzione preassemblate Consentono unangolazione max. di 50 per un

semplice collegamento in situ allasta longitudinale La funzione di riduzione dellasta si trova allestremit

della testa poliassiale Design con nucleo duale e filetto a doppio passo per

un ancoraggio sicuro nellosso corticale e spongioso Lintaglio Stardrive T25 filettato consente unapplica-

zione efficace della coppia

Viti peduncolari Accesso alle strutture anatomiche con migliore visibilit Migliore accesso al campo chirurgico Design con nucleo duale e filetto a doppio passo per

un ancoraggio sicuro nellosso corticale e spongioso Lintaglio Stardrive T25 filettato consente unapplica-

zione efficace della coppia

Testa inseribile per viti poliassiali e da riduzione La testa poliassiale della vite studiata per la riduzione

dellasta Per semplificare la pianificazione intraoperatoria,

le teste poliassiali possono essere rimosse e sostituite senza dover rimuovere la vite dal peduncolo

La testa di riduzione consente una riduzione delle aste di 15 mm

IMPIANTI

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica DePuy Synthes 1

Aste Disponibili in materiali con quattro resistenze diverse:

titanio puro duro, lega in titanio extra dura (TAN) e lega in cobalto-cromo dura ed extra-dura, diametro 5.5 mm

Disponibilit di aste rette e curve per semplifi care las-semblaggio intraoperatorio della struttura e le manovre tecniche

Tappo Il design quadrato della fi lettatura, minimizza

il grippaggio sotto carichi di riduzione elevati Intaglio Stardrive T25 studiato per ridurre il rischio

di danneggiamento in caso di forze di carico elevate Il tappo monopassaggio singolo consente il bloccaggio

completo in un unico passaggio (poliassialit ed escur-sione sullasta)

Disponibile piatto o con guida

Collegamento trasversale Il collegamento trasversale a pressione premontato

e richiede solo un posizionamento e un serraggio fi nale I morsetti del collegamento trasversale sono snodati e

dotate di una molla interna Il corpo telescopico arcuato per alloggiare innesti

ossei e strutture anatomiche ed disponibile in diverse lunghezze

Per le viti di bloccaggio si usa un cacciavite Stardrive T15 che minimizza il danneggiamento della fi lettatura durante il serraggio fi nale

Strumenti Impugnature con design ergonomico Intuitivo, facile da usare Opzioni di strumenti comodi da usare e liberamente

selezionabili

6 DePuy Synthes Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica

PRINCIPI AO

Nel 1958, lAO ha formulato quattro principi base che si sono trasformati in linee guida per losteosintesi1. Queste sono: Riduzione anatomica Osteosintesi stabile Conservazione dellapporto ematico Mobilizzazione rapida e attiva

Gli scopi fondamentali del trattamento delle fratture degli arti e delle fusioni della colonna vertebrale sono gli stessi. Un obiettivo specifico per quanto concerne la colonna vertebrale consiste nel restituire la massima fun-zionalit possibile agli elementi neurali danneggiati.2

I principi AO applicati alla colonna vertebrale3

Allineamento anatomicoRipristino del normale allineamento della colonna vertebrale per migliorarne la biomeccanica.

Osteosintesi stabileStabilizzazione del segmento spinale per favorire la fusione ossea.

Conservazione dellapporto ematicoCreazione di un ambiente ottimale per la fusione.

Mobilizzazione rapida e attivaRiduzione al minimo del danno alla vascolarizzazione della colonna vertebrale, alla dura madre e agli elementi neurali per favorire una riduzione del dolore e una mag-gior funzionalit per il paziente.

Mller ME, Allgwer M, Schneider R, Willenegger H (1995) Manual of Internal Fixation. 3rd, expanded and completely revised ed. 1991. Berlin, Heidelberg, New York: Springer

Ibid. Aebi M, Arlet V, Webb JK (2007). AOSPINE Manual (2 vols.), Stuttgart, New

York: Thieme

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica DePuy Synthes 7

INDICAZIONI E CONTROINDICAZIONI

Il sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX un sistema di fissazione posteriore tramite viti peduncolari (T1S2) che consente una stabilizzazione precisa e segmentaria della colonna nei pazienti scheletricamente maturi.

Indicazioni Discopatia degenerativa Spondilolistesi Trauma (frattura o dislocazione) Tumori Stenosi Pseudoartrosi Fallimento di fusioni precedenti Deformit (p. es. scoliosi, cifosi, e/o lordosi)

Controindicazioni Osteoporosi Nelle fratture e nei tumori con grave disgregazione del

corpo vertebrale anteriore, necessario usare un sup-porto anteriore aggiuntivo o eseguire una ricostruzione della colonna

8 DePuy Synthes Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica

TECNICA CHIRURGICA

1Preparazione dei peduncoli e determinazione delle lunghezze delle viti

Strumenti

388.656 Lesina dapertura peduncolare da B 4.0 mm con impugnatura in silicone, lunghezza 255 mm, per viti peduncolari da B 5.0 a 7.0 mm

388.655 Lesina di profondit peduncolare da B 3.7 mm con impugnatura in silicone, lunghezza 240 mm, per viti peduncolari da B 5.0 a 7.0 mm

Identificare il peduncolo e usare la lesina per perforare la corticale. Utilizzare la lesina di profondit per aprire il canale peduncolare. Mediante immagini radiografiche, verificare la posizione, lorientamento e la profondit del peduncolo, inserendo la lesina di profondit. Per selezio-nare la lunghezza adatta della vite, usare le marcature sulla lesina di profondit per determinare la profondit del peduncolo.

Tutte le viti peduncolari MATRIX sono autofilettanti, tut-tavia, se si preferisce effettuare la maschiatura, usare un maschiatore di dimensioni adeguate con lapposita impu-gnatura.

Sistema di stabilizzazione vertebrale MATRIX Degenerativa Tecnica chirurgica DePuy Synthes 9

Strumenti facoltativi

03.632.057 Marcatore peduncolare per Matrix

03.632.058 Impattatore per marcatore peduncolare, per Matrix

388.657 Lesina di profondit peduncolare da B 3.8 mm, curva, con impugnatura in silicone, lunghezza 290 mm, per viti peduncolari da B 5.0 a 7.0 mm

388.536 Lesina di profondit peduncolare per viti da B 4.2 m