SIC IT4010005 Pietra Parcellara e Pietra Perduca ... RETE NATURA 2000 ¢â‚¬â€œ SIC IT4010005 PIETRA PARCELLARA,

  • View
    1

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of SIC IT4010005 Pietra Parcellara e Pietra Perduca ... RETE NATURA 2000...

  • SIC IT4010005 Pietra Parcellara e Pietra Perduca

    Quadro conoscitivo

    Gennaio 2018

  • RETE NATURA 2000 – SIC IT4010005 PIETRA PARCELLARA, PIETRA PERDUCA – QUADRO CONOSCITIVO

    2

    Sommario

    1. Descrizione fisica del sito ........................................................................................................................... 3

    1.1 Collocazione e confini del sito Natura 2000 ...................................................................................... 3

    1.2 Clima.................................................................................................................................................. 4

    1.3 Inquadramento geologico .................................................................................................................. 7

    1.4 Pedologia ........................................................................................................................................... 9

    1.5 Inquadramento geomorfologico ....................................................................................................... 10

    2. Descrizione biologica del sito ................................................................................................................... 12

    2.1 Uso del suolo ................................................................................................................................... 12

    2.2 Elementi lineari naturali caratteristici del paesaggio agrario con alta valenza ecologica................ 16

    2.3 Habitat e vegetazione ...................................................................................................................... 17

    2.4 Flora ................................................................................................................................................. 24

    2.5 Fauna............................................................................................................................................... 28

    3 Descrizione socio-economica del sito ...................................................................................................... 34

    3.1 Soggetti amministrativi e gestionali che hanno competenze sul territorio del sito .......................... 34

    3.2 Inventario dei dati catastali .............................................................................................................. 34

    3.3 Attuali livelli di tutela del sito ............................................................................................................ 34

    3.4 Normative vigenti e regolamentazioni delle attività antropiche........................................................ 34

    3.5 Strumenti di pianificazione, programmi e progetti inerenti l’area del sito ........................................ 38

    3.6 Inventario e valutazione delle interferenze ambientali delle principali attività antropiche ............... 78

    3.7 Analisi degli aspetti socio-economici ............................................................................................... 83

    4. Descrizione dei valori archeologici, architettonici e culturali .................................................................... 89

    5. Descrizione del paesaggio ....................................................................................................................... 89

    6. Valutazione delle esigenze ecologiche di habitat e specie .................................................................... 102

    6.1 Habitat di interesse comunitario .................................................................................................... 102

    6.2 Specie vegetali di interesse conservazionistico ............................................................................ 106

    6.3 Specie animali di interesse conservazionistico ............................................................................. 117

    8. Bibliografia .............................................................................................................................................. 148

  • RETE NATURA 2000 – SIC IT4010005 PIETRA PARCELLARA, PIETRA PERDUCA – QUADRO CONOSCITIVO

    3

    1. Descrizione fisica del sito

    1.1 Collocazione e confini del sito Natura 2000

    Il SIC IT4010005 “Pietra Parcellara e Pietra Perduca” è stato istituito con Deliberazione Giunta Regionale E.R. n. 512/09 del 20/04/2009.

    Esso ricopre un’area di 342 ha (pari a 3,42 Km2), suddivisa nei territori dei seguenti comuni, elencati in ordine di superficie interessata decrescente:

    comune Superficie (km2)

    Travo 2,82

    Bobbio 0,6

    Le coordinate del centro del sito sono:

    Longitudine E 9° 28' 49" (Greenwich)

    Latitudine N 44° 50' 34"

    I confini delimitano un’area irregolare marcatamente allungata in direzione N-S (lunghezza 3,5 Km), con dimensioni trasversali variabili, comprese tra 2,2 Km (a nord) e poche centinaia di metri (estremo sud).

    Le quote sono comprese tra 200 (in prossimità del Fiume Trebbia, al limite meridionale del SIC) e 836 m slm (Pietra Parcellara), con un’altitudine media di 500 m slm.

    Il sito è situato nella fascia collinare-submontana dell’appennino piacentino, in sinistra della media Val Trebbia. Dal punto di vista morfologico il sito coincide con una grande dorsale ofiolitica isolata, che svetta in un paesaggio collinare impostato su più erodibili formazioni argillose e arenacee. Rappresenta il complesso ofiolitico più settentrionale dell’appennino emiliano.

    Il perimetro è così definito:

    • a meridione dai terrazzi del fiume Trebbia;

    • a occidente il limite segue la dorsale sud della Pietra Marcia fino all’incrocio con la Strada Comunale Montà, per poi tagliare lungo il medio versante ovest del crinale roccioso Pietra Marcia-Monte Parcellara;

    • a settentrione il limite corre a nord del Monte Parcellara fino alla frazione di Montà (comune di Travo);

    • a oriente il limite corre sui versanti est del crinale e della dorsale citati, ricongiungendosi ai terrazzi del Fiume Trebbia; tra Montà e Pianella il limite segue la Strada Comunale Montà.

  • RETE NATURA 2000 – SIC IT4010005 PIETRA PARCELLARA, PIETRA PERDUCA – QUADRO CONOSCITIVO

    4

    1.2 Clima

    Il regime meteoclimatico è stato ricostruito sulla base dei dati forniti da ARPA Emilia-Romagna, Servizio Idro- meteorologico. La stazione di riferimento è quella di Donceto (comune di Travo, quota 290 m) ubicata circa 1 Km ad est del settore centrale del SIC, per la quale sono disponibili i dati (temperature, precipitazioni, umidità relativa) relativi al periodo 1998-2008. Per i venti si è fatto ricorso all’ “Atlante idroclimatico della regione Emilia- Romagna”.

    Direzione e velocità dei venti

    Nella figura seguente è illustrata la distribuzione areale delle classi di velocità (m/s) dei venti annuali (periodo 2003-2009), come riportata nell’ “Atlante idroclimatico” della Regione Emilia-Romagna

    Nell’area SIC le velocità dei venti comprese nella classe 2,6-2,8 m/s, con direzioni di flusso medie da SW (non riportate per motivi grafici).

    Fig. 1 - Velocità scalari dei venti al suolo nel periodo 2003-2009. In blu sono riportati i limiti approssimativi dell’area SIC

    Temperatura

    L’analisi è stata condotta per gli anni 2000 - 2008, con esclusione del 2005.

    Le temperature medie annuali mostrano un campo di variabilità contenuto (10,4°C - 12,8°c), con un valore medio per il periodo di 11,7°C. Gli anni dal 1999 al 2003 sono risultati i più caldi (massimo nel 2000 con 12,8°C); dal 2004 al 2008 si registra una diminuzione e una certa stabilità delle temperature medie, comprese tra 11,1°C e 11,4°C.

    La distribuzione mensile delle temperature medie indica gennaio come il mese più freddo (minima –7,5°C; media 1,2°C) e luglio come il più caldo (massima; media 18,2°C).

  • RETE NATURA 2000 – SIC IT4010005 PIETRA PARCELLARA, PIETRA PERDUCA – QUADRO CONOSCITIVO

    5

    Fig. 2 temperature medie annuali alla stazione di Donceto

    Fig. 3 temperature medie mensili (anni 1998 – 2008) alla stazione di Donceto

    Precipitazioni

    Dalla distribuzione dei valori medi mensili della serie 1998/2008 si può osservare la presenza di un regime pluviometrico "sublitoraneo" appenninico o padano, che presenta due valori massimi delle precipitazioni mensili, uno primaverile (aprile: 73,3 mm) e uno autunnale (novembre: 111 mm) e due valori minimi in inverno (febbraio: 24,8 mm) ed in estate (luglio: 25,3 mm); di tutti questi, il massimo autunnale di Novembre e il minimo invernale di Febbraio sono più accentuati degli altri due. La deviazione standard indica anche che la massima variabilità pluviometrica si registra nei mesi autunnali (in particolare a novembre), mentre le precipitazioni sono relativamente più omogenee nei mesi invernali (in particolare in gennaio e febbraio) e a luglio.

    I dati delle piovosità medie annuali, nel medesimo periodo (sempre con esclusione del 2005) hanno evidenziato precipitazioni annuali massime tra il 1999 e il 2002 (valore più elevato nel 1999 con 762 mm), seguite da un periodo di contrazione della piovosità tra il 2003 e il 2006 (valori compresi tra 505 mm e 582 mm). Dal 2007 si registra un progressivo incremento che porta al massimo assoluto del 2008 (856,4 mm).

    La precipitazione media annua nel periodo considerato è di 652 mm.

  • RETE NATURA 2000 – SIC IT4010005 PIETRA PAR