Click here to load reader

PROGRAMMA ANNUALE PER L’ESERCIZIO 4 di scuola primaria (Frank, Gramsci, Pascoli, Quarto) 3 di scuola dell'infanzia (Castiglione, Collodi, De Benedetti) 1 di scuola secondaria di

  • View
    2

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of PROGRAMMA ANNUALE PER L’ESERCIZIO 4 di scuola primaria (Frank, Gramsci, Pascoli, Quarto) 3 di...

  • Istituto comprensivo 3 – A S T I

    “A. CHIAPPINO”

    Via Fenoglio n. 9 – ASTI - Tel. 0141274364 Fax 0141477477

    e-mail: [email protected]

    C.F. 92063580051

    RELAZIONE SUL PROGRAMMA ANNUALE PER

    L’ESERCIZIO FINANZIARIO 2019

    Relazione sul Programma Annuale dell’esercizio Finanziario 2019 da proporre al

    medesimo Consiglio d’istituto per la conseguente deliberazione.

    PREMESSA

    Il presente Programma Annuale riguarda l’esercizio finanziario 2019, esso costituisce

    il documento di politica gestionale dell’Istituto e rappresenta l’interfaccia finanziaria

    del PTOF triennio 2019/2022.

    Il Programma annuale infatti, in quanto processo e strumento trasversale ai settori

    didattico, gestionale e amministrativo contabile, attraverso la pianificazione degli

    interventi e delle azioni necessarie a dare concreta attuazione al Piano dell’offerta

    formativa e al Ptof, rende possibile una programmazione integrata didattico –

    finanziaria tale da rendere efficacia ed efficienza all’azione dell’Istituto.

    La presente relazione viene presentata al Consiglio d’ Istituto per la delibera di

    adozione, in allegato al Programma Annuale che è stato predisposto in ottemperanza

    alle disposizioni impartite da:

    - Decreto n. 129 del 28/08/2018 - D.M. n. 21 del 1/03/2007 - Nota Ministeriale prot. n. 19270 del 28/09/2018; - PTOF triennio 2019/2022

  • ANALISI DELLA SITUAZIONE TERRITORIALE

    Il Comune di Asti è caratterizzato da un territorio che si estende per circa 15.182 ha,

    rappresentato per il 66% da morfologia collinare (rilievi dell’Astigiano) e per il 34%

    da morfologia sub-pianeggiante (pianura alluvionale del Fiume Tanaro e fondovalle

    dei principali corsi d’acqua). 11.822 ha sono relativi all’area frazionale. L'estensione

    del centro storico è di soli 126,9 ha, e rappresenta solamente lo 0,8% rispetto alla

    superficie totale del Comune. All’interno del territorio circa 890.000 mq sono adibiti

    ad area verde.

    In termini demografici, la città è in espansione; l’incremento del numero di abitanti

    registrato dal 1996 ad oggi è da attribuire al movimento migratorio, infatti la

    popolazione straniera va assumendo un peso sempre più rilevante nel quadro

    demografico, mentre il saldo del movimento naturale (nascite – decessi) permane

    negativo.

    L’I.C. è caratterizzato da zone periferiche adibite unicamente a scopi residenziali, con

    scarsa presenza di servizi pubblici, soggetto ad una serie di fenomeni di instabilità e

    di pendolarismo.

    La situazione relativa alla zona Asti "Praia" è caratterizzata dalla genesi stessa del

    quartiere: di edilizia popolare, cresciuto nel disordine e nell'isolamento, sprovvisto

    dei normali servizi cittadini, esempio delle peggiori soluzioni urbanistiche e con parte

    della propria popolazione colpita da "patologie sociali".

    Oggi la situazione si è evoluta a seguito dell’immigrazione di soggetti stranieri che

    ha in qualche modo ricreato la situazione originaria con gli immigrati di allora nella

    parte dei locali: in ogni caso le caratteristiche economiche e socio-culturali delle

    famiglie, la cultura dominante del tessuto sociale in cui esse vivono si riverberano

    nella strutturazione della personalità e nel processo di apprendimento degli allievi.

    ceto popolare, famiglie di immigrati, di extracomunitari ed un alto numero di

    famiglie con gravi problemi sociali , ma con situazioni lavorative abbastanza stabili.

    Nella zona sud della città, il quartiere di recente edificazione raccoglie famiglie per la

    gran parte immigrati da paesi extra comunitari, ma anche di seconda generazione e

    alcuni residui della vicina campagna.

    Il territorio dell’ Istituto si spinge a est sino a due frazioni: Castiglione, dove funziona

    una scuola materna, caratterizzata da un'utenza stabile che non presenta

    problematiche sociali rilevanti e Quarto, dove sorge una scuola elementare, il cui

    tessuto sociale è instabile, poiché risente dello spopolamento delle campagne e

    dell'inserimento di nuove tipologie di famiglie, la maggior parte delle quali sceglie

    quella residenza come soluzione transitoria o per raggiungere in breve tempo la città.

  • Nell’ Istituto sono insediati campi nomadi, per cui nelle varie classi c'è una

    percentuale molto alta di iscritti.

    In tutte le scuole del Circolo sono iscritti e frequentano bambini stranieri, soprattutto

    Slavi, Albanesi e Magrebini, con situazioni familiari particolarmente difficili.

    La scuola media raccoglie invece anche alunni provenienti da altre zone della città, in

    quanto la confluenza alle scuole medie non è rigorosamente legata alla territorialità.

    PRESENTAZIONE DELL’ISTITUTO COMPRENSIVO

    L I.C. è composta da 8 plessi:

    L’edificio che ospita la scuola secondaria di primo grado “Parini” è strutturato su tre

    piani ed è composto da:

     aule per ospitare n. 12 classi e 4 aule per laboratori.

    Le scuole primarie sono quattro (Frank, Gramsci, Pascoli, Bottego e Quarto,)

    e tre di scuola dell'infanzia (Castiglione, Collodi, De Benedetti).

    Tali plessi si collocano in parte nell'area urbana della Circoscrizione " ASTI-EST", in

    parte nella zona sud della città, area di nuovo insediamento, in parte in frazioni.

    Dal 1995 l'Istituzione Scolastica ha fatto parte dell'Osservatorio di Area Asti Est

    nell'ambito di un progetto per la lotta alla dispersione scolastica e per la promozione

    del successo formativo: resta una particolare attenzione a tali problematiche, ma con

    una configurazione di tipo progettuale periodica.

    Risorse:

    Risorse umane

    Risorse materiali

    Risorse del territorio

    Risorse umane

    La gestione dell'organico funzionale di Istituto è finalizzata a garantire a tutti

    gli alunni l'organizzazione modulare ed il tempo pieno richiesti.

    Le risorse aggiuntive vengono assegnate attribuendo priorità agli interventi di

    prevenzione del disagio e di promozione del successo formativo (continuità

    verticale e orizzontale con azioni di raccordo con il territorio e fra le scuole di

    Area) e agli interventi che agevolano l'integrazione scolastica degli alunni

    nomadi, extracomunitari e portatori di handicap hc.

    http://www.sestocircoloasti.it/1/pof6/pof_2002/page3.html#mat http://www.sestocircoloasti.it/1/pof6/pof_2002/page3.html#terr

  • A seconda della consistenza numerica dell'organico funzionale, alcuni docenti

    possono essere utilizzati per attività di arricchimento formativo, alcuni

    insegnanti, nell’I.C., sono in possesso di specifiche competenze: ed. musicale,

    canto, teatralità, informatica, lingua inglese, lingua francese, ed. motoria,

    danza,pittura.

    Alcuni insegnanti, nominati dal Collegio Docenti, assumono incarichi

    funzionali al POF (FO) e altri insegnanti vengono incaricati ogni anno di

    svolgere funzione di collaboratore del dirigente scolastico, e di coordinamento

    uno per la scuola primaria, uno per la scuola dell'infanzia e uno per la scuola

    media.

    Nei plessi scolastici vi sono insegnanti coordinatori di plesso che svolgono

    funzioni di raccordo all'interno dell'organizzazione e di interscambio Ogni

    anno vengono inoltre affidati incarichi di coordinamento per le commissioni e i

    progetti.

    Risorse del territorio

    Enti ed associazioni con cui sono attivati accordi e reti:

    . USP di Asti

    · Provincia di Asti

    · Comune di Asti

    · Associazioni e gruppi di volontariato (Peter Pan- AutoAiuto- Cooperative

    Jokko e Vedogiovane)

    · Operatori dei Servizi Sociali

    · · Istituto"G. Verdi"

    · WWF

    · Arte e dintorni

    · Centro di documentazione didattica comunale

    · N.P.I. e Asl Asti

    · Biblioteca consorziale Astense

    · Istituto per la Resistenza

    · Archivio storico comunale

    · Archivio di Stato

    · Circoscrizione Asti-sud

    · Circoscrizione Asti Est

    · Circoscrizione Asti-Castiglione

    · Circoscrizione S. Marzanotto/Valle Tanaro

  • Raccordi con il territorio

    L’I.C. è attualmente partecipe alle seguenti collaborazioni: Rete per lo Sport

    Raccordo con le associazioni che operano nel quartiere "Praia": Peter Pan, Auto

    Aiuto, collaborazioni con esperti che operano nel settore pubblico e privato

    Collaborazione con scuole della Provincia per l'elaborazione di progetti di rete e/o

    progetti Europei.

    Reti di scuole:

     Rete provinciale per la gestione dei materiali e dei sussidi didattici per l’handicap con capofila I.C. 1 Asti

     Reti di scuola per il contenimento del disagio scolastico con capofila l’Istituto Castigliano di Asti progetto : “Tutti per uno, uno per tutti”

     Rete progetto: “Con i nostri occhi” con scuola capofila I.C. Ricasoli - Torino

     Rete progetto “Più italiano meno dispersione” con capofila IPSIA Castigliano

     Rete in materia di sicurezza e formazione del personale con capofila Istituto Superiore Monti Asti