Progetto FED Linee guida Piano di Prevenzione e programmi ... Linee guida Piano di Prevenzione e programmi

  • View
    0

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Progetto FED Linee guida Piano di Prevenzione e programmi ... Linee guida Piano di Prevenzione e...

  • Progetto FED

    Linee guida Piano di Prevenzione e programmi

    nazionali per la promozione della sana alimentazione

    e dell’attività fisica . Esempi pratici

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone DietistaDietista.

  • La definizione formulata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è da La definizione formulata dall’Organizzazione Mondiale della Sanità è da

    più di 50 anni la seguente:più di 50 anni la seguente:

    Definizione di Definizione di SaluteSalute

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    più di 50 anni la seguente:più di 50 anni la seguente:

    "La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e "La salute è uno stato di completo benessere fisico, mentale e sociale e

    non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità"non consiste soltanto in un’assenza di malattia o di infermità". .

    La salute è quindi vista come una La salute è quindi vista come una risorsa della nostra vita quotidianarisorsa della nostra vita quotidiana, e , e

    non come lo scopo della nostra esistenza; si tratta di un non come lo scopo della nostra esistenza; si tratta di un concetto positivo concetto positivo

    che pone l’accento sia sulle che pone l’accento sia sulle risorse personali risorse personali e sociali che sulle capacità e sociali che sulle capacità

    fisiche".fisiche".

  • Art. 32. della costituzione

    La Repubblica tutela la salute come fondamentale diritto dell'individuo

    e interesse della collettività, e garantisce cure gratuite agli indigenti.

    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se

    Definizione di Definizione di SaluteSalute

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Nessuno può essere obbligato a un determinato trattamento sanitario se

    non per disposizione di legge. La legge non può in nessun caso violare i

    limiti imposti dal rispetto della persona umana.

    Legge 833 del 23 Dicembre 1978, la Cura dell’individuo viene garantita tramite il Servizio Sanitario Nazionale

  • Promozione della salute e Promozione della salute e della prevenzione delle della prevenzione delle

    MalattieMalattie

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Come si promuove la salute?Come si promuove la salute?

  • Organizzazione Sanitaria e Organizzazione Sanitaria e norme attualinorme attuali

    In tutti i paesi sviluppati esistono dei servizi sanitari, anche se diversamente

    organizzati, che erogano prestazioni di prevenzione e di cura.

    A livello Internazionale:

    Organizzazione Mondiale Organizzazione Mondiale

    della Sanità.della Sanità.

    (OMS)(OMS)

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    (OMS)(OMS) (in inglese World Health Organization (WHO)

    In Italia:

    Sistema Sanitario Sistema Sanitario

    Nazionale. Nazionale.

    (SSN)(SSN) (istituito con la legge n.883 del 23/12/1978)

    Ministero della Salute

    Centro Nazionale Prevenzione e

    Controllo delle Malattie (ccm)

  • Promozione della salute e Promozione della salute e della prevenzione delle della prevenzione delle

    MalattieMalattie

    La promozione della salute ha come perni principali :

    l'EDUCAZIONE SANITARIA e la PREVENZIONEl'EDUCAZIONE SANITARIA e la PREVENZIONE.

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

  • Promozione della salute e Promozione della salute e della prevenzione delle della prevenzione delle

    MalattieMalattie

    il processo che consente alle persone di esercitare un maggior

    controllo sulla propria salute e di migliorarla".

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Mira soprattutto a raggiungere l'eguaglianza nelle condizioni di salute RIDUCENDO le

    differenziazioni evidenti nell'attuale stratificazione sociale della salute, offrendo a tutti

    eguali opportunità e risorse per conseguire il massimo potenziale di salute possibile.

  • Promozione della salute e Promozione della salute e della prevenzione delle della prevenzione delle

    MalattieMalattie

    STRATEGIE NAZIONALI

    Piano Nazionale della prevenzionePiano Nazionale della prevenzione

    Piani Regionali della PrevenzionePiani Regionali della Prevenzione

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Piano sanitario nazionalePiano sanitario nazionale

    Piani sanitari regionali Piani sanitari regionali

    Programma «Guadagnare salute»Programma «Guadagnare salute»

    PinCPinC programma nazionale Comunicazione per Guadagnare saluteprogramma nazionale Comunicazione per Guadagnare salute

  • PianoPiano SanitarioSanitario NazionaleNazionale viene

    predisposto dal Governo su proposta del MinistroMinistro

    delladella salutesalute tenuto conto delle proposte

    provenienti dalle Regioni e pone le proprie

    fondamenta nei principi di responsabilità pubblica

    per la tutela del dirittodiritto didi salutesalute della comunità e

    della persona

    Organizzazione Sanitaria e Organizzazione Sanitaria e norme attualinorme attuali

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Il Piano sanitario nazionale ha durata triennale.

    Entro centocinquanta giorni dalla data di entrata in

    vigore del Piano sanitario nazionale, le Regioni

    adottano o adeguano i propri Piani sanitari regionali,

    trasmettono al Ministro della salute gli schemi o i

    progetti allo scopo di acquisire il parere dello

    stesso per quanto attiene alla coerenza dei

    medesimi con gli indirizzi del Piano sanitario

    nazionale.

  • Piano Sanitario Nazionale Piano Sanitario Nazionale

    I punti focali del Piano sanitario nazionale 2006-2008 sono:

    1) organizzare meglio e potenziare la promozione della salute e la

    prevenzione;

    2) rimodellare le cure primarie;

    3) favorire la promozione del governo clinico e della qualità nel

    Servizio sanitario nazionale;

    Organizzazione Sanitaria e Organizzazione Sanitaria e norme attualinorme attuali

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    Servizio sanitario nazionale;

    4) potenziare i sistemi integrati di reti sia a livello nazionale o

    sovraregionale (malattie rare, trapianti etc) sia a livello

    interistituzionale (integrazione sociosanitaria) sia tra i diversi livelli

    di assistenza (prevenzione, cure primarie etc);

    5) promuovere l'innovazione e la ricerca;

    6) favorire il ruolo partecipato del cittadino e delle associazioni nella

    gestione del Servizio sanitario nazionale;

    7) attuare una politica per la qualificazione delle risorse umane.

    Fonte : MINISTERO della SALUTE http://www.salute.gov.it/portale/home.html

  • PianoPiano NazionaleNazionale delladella PrevenzionePrevenzione

    Piano nazionale della prevenzione (Pnp) è parte integrante

    del Piano sanitario nazionale, affronta le tematiche

    relative alla promozione della salute e alla prevenzione

    delle malattie e prevede che ogni Regione predisponga e

    approvi un proprio Piano Regionale della Prevenzione

    Organizzazione Sanitaria e Organizzazione Sanitaria e norme attualinorme attuali

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    E’ strumento fondamentale di pianificazione del Ministero,

    messo in campo già dal 2005, è rappresentato dal Piano

    nazionale della prevenzione (PNP). Si tratta di un

    documento di respiro strategico che a livello nazionale

    stabilisce gli obiettivi e gli strumenti per la prevenzione

    che sono poi adottati a livello regionale con i Piani

    regionali.

    Fonte : MINISTERO della SALUTE http://www.salute.gov.it/portale/home.html

  • Piano Nazionale della Piano Nazionale della Prevenzione (Prevenzione (PnPPnP))

    Si è scelto di individuare pochi macro obiettivi a elevata valenza strategica, perseguibili da tutte le Regioni, attraverso la

    messa a punto di piani e programmi che, partendo dagli specifici contesti locali, nonché puntando su un approccio il più

    possibile intersettoriale e sistematico, permettano di raggiungere i risultati attesi:

     Ridurre il carico prevenibile ed evitabile di morbosità, mortalità e disabilità delle Ridurre il carico prevenibile ed evitabile di morbosità, mortalità e disabilità delle

    malattie non trasmissibilimalattie non trasmissibili

    Macro obiettivi del pianoMacro obiettivi del piano

    Dott.ssa Elena Gorgone Dott.ssa Elena Gorgone –– Dietista Dietista

    malattie non trasmissibilimalattie non trasmissibili

     Prevenire le conseguenze dei disturbi neurosensoriali

     Promuovere il benessere mentale nei bambini, adolescenti e giovani

     Prevenire le dipendenze da sostanze e comportamenti

     Prevenire gli incidenti stradali e ridurre la gravità dei loro esiti

     Prevenire gli incidenti domestici e i loro esiti

     Prevenire gli infortuni e le malattie professionali

     Ridurre le esposizioni ambientali potenzialmente dannose per la salute