Click here to load reader

· PDF file PRESENTAZIONE L’Istituto ... Nasce dalla necessità di favorire un passaggio sereno dalla scuola dell’Infanzia alla scuola Primaria per prevenire l’insorgere di situazioni

  • View
    1

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of · PDF file PRESENTAZIONE L’Istituto ... Nasce dalla necessità di favorire un...

  • PRESENTAZIONE

    L’Istituto Comprensivo Lucca 2 “Leonardo Da Vinci” è stato istituito nell’anno scolastico 2012/2013 e comprende otto plessi di tre ordini di scuola:

     Scuola dell’Infanzia: Sede di S. Concordio, Piazzale Aldo Moro, Tel. e Fax 0583 584934 Sede di Pontetetto, Via Vecchia per Vorno, 193 Tel. e Fax 0583 370383 Sede di Sorbano del Vescovo, Via per Sorbano, Tel. e Fax 0583 953284

     Scuola Primaria: Sede “Collodi” S. Concordio Viale S. Concordio, 483 Tel. e Fax 0583 584369

    Sede “Giovanni XXIII” S. Lorenzo a Vaccoli Via di Vaccoli, 57 Tel. e Fax 0583 379235

    Sede di Sorbano del Vescovo

    Via per Sorbano, Tel. 0583 957244

    Sede “De Amicis” S. Maria del Giudice Via XXIV Maggio, 22 Tel. e Fax 0583 379538

     Scuola Secondaria di 1° Grado: Sede “Leonardo Da Vinci” Piazzale A. Moro, Tel. 0583 55497, Fax 0583 418586

    La segreteria amministrativa e didattica dell’Istituto è ubicata presso la Scuola Secondaria. L’ufficio amministrativo gestisce la parte economica delle attività e del personale scolastico; l’ufficio didattico, invece, si occupa delle problematiche degli alunni e delle loro famiglie (iscrizione, assicurazione, servizio mensa e trasporto del Comune, attività pomeridiane, etc …). L’orario di segreteria al pubblico è il seguente: - dal lunedì al sabato mattina dalle ore 8.15 alla ore 9.00; dalle ore 11.30 alle ore 13.30; - il martedì e giovedì pomeriggio dalle ore 14.45 alle ore 16.45.

    Il sito web dinamico della scuola è: www.iclucca2.it

    e-mail: [email protected]

    http://www.iclucca2.it/ mailto:[email protected]

  • Scuola Infanzia

    Pontetetto

    sezioni 2

    Scuola Infanzia

    Sorbano del Vescovo

    sezioni 3

    Scuola Secondaria di primo grado

    “ L. Da Vinci”

    S. Concordio

    classi 23

    Scuola Primaria

    “Giovanni XXIII”

    S. Lorenzo a Vaccoli

    classi 5

    Scuola Primaria

    Sorbano del Vescovo

    classi 5

    Scuola Primaria

    " De Amicis"

    S.Maria del Giudice

    Classi 5

    ISTITUTO COMPRENSIVO

    LUCCA 2

    Scuola Infanzia

    S. Concordio

    sezioni 5

    Scuola Primaria

    “ C. L. Collodi”

    S. Concordio

    classi 13

  • FINALITA’ EDUCATIVE GENERALI Il Collegio dei docenti, tenuto conto dei bisogni dell’utenza e delle risorse umane,

    strumentali e finanziarie, si propone di realizzare una scuola che promuova la crescita

    culturale nel rispetto dell’età evolutiva, dell’identità e dello stile di apprendimento di

    ciascun alunno, lo sviluppo delle capacità relazionali, potenziando le eccellenze e

    recuperando gli svantaggi, garantendo un passaggio sereno tra i vari ordini di scuola

    nell’ottica di una continuità verticale.

    Pertanto intende perseguire le seguenti finalità:

     conquista dell’autonomia personale;

     sviluppo della comunicazione verbale e non verbale;

     riconoscimento, potenziamento ed esercizio, in contesti significativi, delle proprie

    attitudini e capacità;

     promozione delle competenze necessarie ad affrontare, con maturità crescente,

    le proprie esperienze di vita;

     acquisizione di una coscienza civica e del senso di responsabilità.

    A tal fine sono attuate le seguenti strategie: utilizzo di tutte le risorse interne ed esterne;

    impiego di diverse metodologie didattiche; visite guidate e gite d’istruzione; specifici

    progetti che strutturano in forme più organiche e articolate campi di esperienza e

    contenuti disciplinari; attività specifiche che integrano lo svolgimento dei programmi e

    realizzano recupero, approfondimento ed avanzamento; attività laboratoriali che

    valorizzano gli interessi e le capacità dei singoli attuate anche attraverso un lavoro di

    continuità nelle classi ponte e promuovono l’orientamento.

    Aggiornamento, sperimentazione, progettazione e riflessione sono i percorsi scelti dai

    docenti per il continuo rinnovamento del curricolo della scuola.

  • ORGANI COLLEGIALI

    Gli organi collegiali, istituzionalizzati nel ‘74, sono formati da più persone che

    rappresentano le diverse componenti che operano all’interno della scuola: docenti, non

    docenti e genitori.

    Consiglio di intersezione (scuola dell’Infanzia)

    Composto da: dirigente scolastico, docenti del plesso, un genitore per sezione.

    Consiglio di interclasse (scuola Primaria)

    Composto da: dirigente scolastico, docenti del plesso, un genitore per classe.

    Consiglio di classe (scuola Secondaria di 1° Grado)

    Composto da: dirigente scolastico, docenti della classe, quattro genitori.

    Funzioni dei consigli (durata annuale):

    - pareri o proposte sull'azione educativa e didattica;

    - facilitazione rapporti docenti – genitori - alunni;

    - verifica periodica andamento attività didattica .

    Funzioni dei consigli alla presenza dei soli docenti :

    - coordinamento didattico;

    - rapporti interdisciplinari ;

    - valutazione alunni.

    Consiglio di Istituto:

    Composto da: dirigente scolastico, otto rappresentanti dei docenti, due dei non docenti

    e 8 rappresentanti dei genitori.

    Presiede: un genitore eletto dal consiglio stesso.

    Funzioni del Consiglio (durata triennale) :

    - delibera il regolamento di Istituto;

    - delibera il bilancio preventivo ed il conto consuntivo;

    - gestisce i fondi per attrezzature, sussidi didattici, biblioteche;

    - indica criteri generali formazione classi e orario scolastico;

    - dà parere su richiesta uso locali e attrezzature scolastiche;

    - delibera le attività extrascolastiche, di recupero, potenziamento ecc..

    Giunta esecutiva:

    Composto da: dirigente scolastico ( presidente), direttore dei servizi amministrativi

    (segretario), due genitori, un docente e un non docente .

  • Funzioni della giunta (durata triennale):

    - predispone il bilancio preventivo ed il conto consuntivo

    - prepara i lavori del consiglio

    - cura l'esecuzione delle delibere

    Collegio dei docenti:

    Composta da: tutti i docenti in servizio nell’Istituto e il dirigente scolastico (presidente).

    Competenza: funzionamento didattico dell’Istituto.

    Funzioni: - programmazione educativa e didattica;

    - piano annuale di attività scolastica;

    - aggiornamento e sperimentazione;

    - proposte per formazione classi e orario lezioni;

    - adozione libri di testo e scelta sussidi didattici;

    - elezione del comitato di valutazione del servizio.

  • SITUAZIONE SICUREZZA Il problema della Sicurezza nella scuola è visto non solo come soddisfacimento

    della normativa, ma soprattutto come un percorso educativo e formativo di cui tutti

    fanno parte.

    Il progetto per la sicurezza prevede la presenza attiva delle seguenti figure:

    - Il Rappresentante dei lavoratori, in particolare, deve segnalare qualsiasi anomalia

    che possa compromettere la sicurezza dei lavoratori stessi.

    - La Commissione Sicurezza si riunisce per discutere le priorità, organizzare

    l’insegnamento della Sicurezza, trasmettere le procedure in caso di emergenza e

    stabilire le date per le prove d’esodo dagli edifici.

    - Un tecnico esperto che redige ed aggiorna annualmente il Documento di

    valutazione dei Rischi.

    E’ bene ricordare che la scuola è di fatto un ambiente dove centinaia di persone

    svolgono quotidianamente la loro attività lavorativa e pertanto la conoscenza dei

    rischi e della loro prevenzione diventa percorso obbligato per il buon funzionamento

    di questo organismo.

    L’obiettivo primario rimane quello di educare e formare individui sensibili a questo

    aspetto, capaci di recepire e trasmettere in un futuro, alle nuove generazioni, la

    cultura del vivere e del lavorare in ambienti protetti, sani e sicuri. Ecco pertanto

    come il saper leggere delle planimetrie tecniche, conoscere i presidi antincendio,

    capire le disposizioni da osservare in presenza di eventi calamitosi, sviluppare lo

    spirito di soccorso verso il più debole, rappresentano obiettivi inderogabili per una

    corretta formazione e sviluppo dell’individuo.

  • L’ISTITUTO COMPRENSIVO NEI SUOI ORDINI DI SCUOLA

    La continuità didattica è uno dei pilastri del processo educativo, tanto più quando tale

    processo si esplicita all’interno di un Istituto Comprensivo.

    In questo contesto, infatti, essa costituisce il filo conduttore che unisce i diversi ordini di

    scuola e collega il graduale progredire e svilupparsi dell’alunno, soggetto-in-formazione,

    al fine di rendere più organico e consapevole il suo percorso didattico-educativo.

    Al