Operation Smile Italy Newsletter N10

  • View
    216

  • Download
    4

Embed Size (px)

DESCRIPTION

Operation Smile Italy Newsletter N10

Text of Operation Smile Italy Newsletter N10

  • Cambiamo la Vitaun Sorriso alla Volta

    newsnews

    ayesha, India

    IN QUESTO NUMERO:Editoriale pag. 2

    Notizie dal Campo: Testimonianza dal Congo pag. 3

    Storie di Sorrisi: La Storia di Lokhi pag. 4

    In Primo Piano:Milano, inaugurazione della Smile House pag. 5Roma, Palazzo Montecitorio, Simposio pag. 5

    News ed Eventi pag. 6 - 7

    Speciale natale: dai ai tuoi auguri il valoredel Sorriso di un bambino.

    Fondazione Operation Smile Italia OnlusQuadrimestraleN3 Anno 4: Ott - Dic 2011Aut. Trib. Roma n. 265/2008 del 7/07/2008Stampato nel Ott 2011 da EDIThink S.r.l.Poste Italiane spa Sped. in Abb. Post. D.L. 353/2003(Conv. in Legge 27/02/2004 n. 46)Art. 1 comma 2 e 3 Roma Aut. 125/2008

    Cambiamo la Vitaun Sorriso alla Volta

  • Operation Smile News Periodico Quadrimestrale della Fondazione

    Direttore ResponsabileRomano dalla Chiesa

    Direttore EsecutivoAlessandra Corrias

    RedazioneBenedetta SpinolaFederica Tedeschi

    Ha collaboratoMaila Gatti

    Progetto GraficoMadvertising

    PresidenteOn. Dott. Santo Versace

    Vice PresidenteAvv. Beatrice Menis Dalla Chiesa

    Consiglieri di AmministrazioneDott. Gianluca Biavati

    Avv. Francesca De StefanoAvv. Gianluca Santilli

    Dott. Bonifacio Spinola Miniscalchi ErizzoDott. Stefano Zapponini

    Collegio dei Revisori dei ContiPresidente - Dott. Gianluca Zaccaria

    Avv. Valentina AdornatoDott. Massimo Guerrieri Paleotti

    Presidente del Collegiodei Consiglieri ScientificiDott. Domenico Scopelliti

    Direttore GeneraleDott.ssa Alessandra Corrias

    2 |

    Fondazione

    Italia Onlus

    amo i bambini,ho sempre sognato di fare il maestro dasilo.Quando vedo i bambini sorrido, c qualcosa in loroche risuona dentro e mi mette in contatto col megliodi me. Invece faccio limprenditore, una piccola cosa,con grande passione, lotto molto come tutti in unarena competitiva sempre piu difficile e complicata.sono entusiasta, in generale, e credo che la vitasia piena di occasioni, oltre che di problemi, e chebisogna stare sempre con gli occhi e il cuore aperti.A volte sbaglio, per troppo entusiasmo, ma penso che meglio sbagliare per eccessoche per difetto. Quando ho incontrato operation smile mi sono buttato.Credo che ci si butti distinto, e li cerano tutti gli elementi per buttarsi:unorganizzazione che si occupava di bambini in tutto il mondo e un gruppo di perso-ne di grande qualit. Perch le persone sono fondamentali, sono loro che fanno ladifferenza, sono loro che fanno dire: mi fido, io a questa gente ci credo, mi piace starecon loro, mi piace aiurtarli, ha un grande cuore, ha una grande passione.sono partito nel 2010 per la mia prima missione in Giordania, dovedovevano essere operati tanti bambini Palestinesi. Li ho visti arrivare ad Amman con igenitori, le mamme, un viaggio complicato. Non facile uscire e entrare dalla Palesti-na, un miracolo dellorganizzazione di Operation Smile.Bisogna partire in missione per comprendere profondamente dove vanno a finire glisforzi piccoli o grandi di tutti noi, perch li si capisce che tutto vero, i bambini, lemamme, il dolore, la sofferenza, la paura, la vergogna, la speranza.Per capire che i chirurghi, gli infermieri, i logopedisti, gli anestesisti sono tutti li conuno spirito di servizio straordinario.Confesso avrei voluto essere uno di loro, avrei voluto fare di pi. Quando i bambini, dopo loperazione, vengono ridati in braccio alle mamme, li, si capi-sci il miracolo: tutto acquisisce un senso, potente, che rompe dentro, una compren-sione profonda, immediata e si piange io almeno ho pianto tanto.

    Quando si torna resta la voglia di fare di pi, si sente il doveredi dover fare di pi e di trovare nella frenetica attivit lavorativaun modo per contribuire.Sempre nel 2010 conosco i fondatori americani di Operation Smile Bill e Kathy McGee.Di nuovo realizzo che sono le persone che fanno la differenza e che questa coppia un esempio straordinario di qualit professionale, di dedizione, di rettitudine e di grin-ta che si riflette su tutta lorganizzazione.ecco un augurio per tutti noi, che la vita ci trovi sempre appassionatie un ringraziamento a tutta operation smileper aver reso migliore la mia vita.

    Bonifa

    cio Sp

    inola

    di Bonifacio Spinola,Consigliere di Amministrazione

    editoriale

    Dona le tue Miglia, regala un Sorriso.visita il sito www.operationsmile.it

  • | 3

    testimonianza dal ConGodi Gianluca picozzi Dentista volontario

    Il visto, i vaccini, la valigia, poi laeroporto Lincontro congli altri volontari italiani, questa volta partiamo in 5 daRoma. La notte, laereo, lemozione la partenza alluna dinotte, il pensiero della responsabilit che mi attende, partocome Dentista della missione. Questo vuol dire che vedrtutti i pazienti con et superiore ai sei mesi Cio quasitutti Dovrei avere con me un observer dal Ghana.

    Prima sosta Addis Abeba, poi Kinshasa. La dogana, poi ibagagli. Verso i bus e lincontro con gli altri volontari arri-vati da altri paesi. Alcuni erano con me anche in Madaga-scar! bene, penso, sono stati fantastici, tutte persone sucui puoi fare affidamento. Questa sensazione gi rassicura.Poi arriva la sensazione di squadra, anche in presenza divolontari che non hai incontrato prima. Non ci sono barrie-re. Non di sesso, non di pelle, non di professionalit. Laltro l, con te, e puoi farci affidamentocool!Vedi oltre 400 volti, bocche, cicatrici, patologie, spieghi chela priorit la sicurezza. Che farai il possibile, che nonmollerai, ti guardi in giro per laiuto di un altro volontario,un chirurgo? Un infermiere? Uno studente? Sei l. Hai tutto.

    Non ti occorre nulla. Ti identificano per te stesso. Non perla macchina, non per lorologio, non per labito solo per te.Il contatto diretto. Quello che emerge da tutto la digni-t. Una dignit formidabile. Improvvisamente ti ritrovi nelsorriso di uno sconosciuto. Di una mamma che ti affidatutto il suo mondo: suo figlio. Come si pu descrivere lin-tensit dello sguardo di una mamma che ti interroga, al dil della lingua e della latitudine di provenienza, su quelloche farai a suo figlio E provi in inglese, in francese, poicerchi linterprete volontario.. perch tu non sai comunica-re con la stessa sua efficacia, solo con gli occhi. Solo conuno sguardo. Poi la magia dellintesa. Ci sei anche tu. Nonuna parola. Il tuo interlocutore ha capito. La magia quel-la dello sguardo, della stretta di mano, del garbo, dellasincerit, del rispetto.Una mamma che cammina per sette giorni per portare duesuoi figli da noi perch fossero operati e non domanda nullaper s, pur soffrendo della stessa patologia ed alla qualefacciamo, intanto, un otturazione, in attesa di poter opera-re anche lei

    Notizie dal Campo

    dai ai tuoi auguriil valore del sorriso

    di un bambinoInviando le cartoline di Natale di Operation Smilepotrai raggiungere obiettivi concreti rendendopartecipi amici, parenti, clienti e dipendenti dellatua scelta di solidariet.

    Per informazioni e ordini: visita il nostro sito www.operationsmile.it contattaci al numero 06 85305318 scrivi a natale@operationsmile.it

  • 4 |

    Una profonda fessura sulle labbra ne aveva condizionatola sua esistenza. Ma nonostante tutto, Lokhi, un ragaz-zo indiano di 15 anni, nato in un piccolo villaggio neldistretto di Sonitpur, ha potuto contare su un grandecarattere e su un ottimismo contagioso. Rohan, unmedico di Operation Smile India impegnato nellamissione di Guwahati, colpito dal suo entusia-smo coinvolgente lo ha soprannominato ilragazzo felice. E la felicit ha raggiunto ilmassimo della sua espressione quando alrisveglio dallanestesia Lokhi si guarda-to allo specchio. Non credeva ai propriocchi, limmagine riflessa gli sembravaquella di unaltra persona. Un attimodopo si reso conto che quel bel ragazzoallo specchio era proprio lui! La sua reazio-ne di stupore e di gioia ha commosso non solosuo padre, che non lo ha mai abbandonato findalla nascita, ma ha toccato profondamente lintero teamdi Operation Smile. Lokhi raccontano i volontari - per unattimo ci ha fatto dimenticare il caldo indiano, lo stressdella missione, le condizioni difficili in cui sono costretti avivere centinaia di bambini e sono tantissime le vite che imedici e i volontari di Operation Smile riescono a cambiarequotidianamente in tutto il mondo.In India un bambino ogni 700 nasce con una malformazio-ne facciale correggibile, il che significa circa 35.000 bambi-ni ogni anno. A questi dobbiamo aggiungere circa 1 milio-ne di adulti che ancor oggi non hanno mai ricevuto cure.La prima missione medica di Operation Smile in India risa-

    le al 2002 e questa stata loccasione in cuivenne evidenziata la reale necessit dioffrire alla popolazione cure gratuite dichirurgia plastico ricostruttiva. Grazie alcoinvolgimento di medici e operatorisanitari formati localmente, nel 2003Operation Smile ha rafforzato la propria

    presenza nel Paese asiatico e ha creatola prima fondazione locale nella capitaleNuova Delhi, con piccole sedi anche aMumbai, Bangalore, Kolkata e Guwahati.Oggi lattivit di Operation Smile per lopi concentrata nella regione Nord Orien-tale dellIndia e in particolare nei distrettidi Assam, West Bengala e Jharkhand.

    A Guwahati, dove sorge il nuovo centro dieccellenza per la labio palatoschisi, medici volon-

    tari provenienti da ogni parte del mondo hanno lavo-rato, dal 14 al 24 luglio visitando 181 bambini e donando ilsorriso a 122 piccoli pazienti. I risultati raggiunti rendonodavvero orgogliosi i volontari di Operation Smile!Grazie alla regolare attivit di formazione del personalemedico locale, oggi Operation Smile non ha soltanto cura-to bambini affetti da malformazioni facciali correggibili, mapu anche contare su centinaia di medici, infermieri ed altrioperatori sanitari indiani che si sono uniti agli oltre 5.000volontari dellorganizzazione di tutto il mondo.Attualment