Mezzo Terra Mezzo Mare

  • View
    221

  • Download
    0

Embed Size (px)

DESCRIPTION

MEZZO TERRA MEZZO MARE Progetto “I Mediterranei - Sedie Love Difference” di Michelangelo Pistoletto e Juan E. Sandoval

Text of Mezzo Terra Mezzo Mare

  • I MEDITERRANEI - SEDIE LOVE DIFFERENCE DI MICHELANGELO PISTOLETTO E JUAN E. SANDOVAL

  • MEZZO TERRA MEZZO MARE

    Progetto I Mediterranei - Sedie Love Differencedi Michelangelo Pistoletto e Juan E. Sandoval

  • Solo coloro che possiedono una forte individualitpossono sentire la Differenza ha scritto il poeta scrit-tore etnologo e viaggiatore francese Victor Segalen,che nel 1903 era partito per un lungo viaggio sulletracce di Gauguin e, poi, su quelle di Rimbaud.E evidente che sentire la Differenza non significatrovare una consonanza artefatta tra diverse con-cezioni del mondo, ma un accordo tra due contrariche pur non mescolandosi si armonizzano, arricchen-dosi a vicenda senza sacrificare le singole individualit.E nel suo diario di viaggio Segalen annota unsignificativo aforisma di Jules de Gaultier: L'unit nese reprsente ellemme que dans la diversit.Dichiarazioni poetiche nelle quali la differenza concepita come antidoto alla tendenza (allora legataal colonialismo culturale europeo nei confronti deipopoli conquistati) di uniformare e livellare ognidiversit, per tentare di rendere l'altro uguale a s,impoverendo sia s che l'altro.Emblematico, a questo proposito, il titolo di unsaggio di qualche anno addietro dellantropologoFrancesco Remotti: I frutti puri impazziscono.Oltre un secolo fa, sono artisti e poeti, prima deigovernanti e degli specialisti della politica, acomprendere come nella diversit risieda la possibilitdi rigenerare e rivitalizzare la societ degli uomini,senza prevaricazioni o azioni di forza; a capire comeil meticciamento culturale rappresenti un arricchi-

    mento e non un pericolo di perdita di identit.Michelangelo Pistoletto, uomo e artista di oggi, conil suo impegno artistico e sociale, con il movimentoda lui fondato e sostenuto con incrollabile, potente evisionaria determinazione, opera una scatto ulterioreportando lintervento artistico direttamente nelcampo dazione della politica, impegnando larte, inogni sua forma, in una impresa sociale, culturale,economica che restituisce allarte stessa un ruoloprimario nella societ contemporanea. Il rapporto urgente e contraddittorio tra larte e ilmondo, cos come il tema dellidentit e quello analo-go ed opposto della diversit (che oggi si sovrapponeperfettamente a quello della convivenza tra gli uo-mini), campo dindagine primario, nellopera di Pis-toletto, materia fondante della sua poetica e del suooperare sin dai primi anni Sessanta. Le superfici specchianti, mettendo in discussione lapossibilit stessa di una unica rappresentazionedella realt, incarnano visivamente la soglia tra artee mondo, pensiero e azione, stasi e movimento;sono luogo emblematico di incontro tra identite di differenze, con la presenza contestuale diunimmagine riprodotta, visione unica e compiutadella realt, e di identit fisiche differenti, incontinuo mutamento: quella degli osservatori e dellecose che entrano nellopera specchiandovisi. Un analogo spiazzamento percettivo della visione,

    tra identit reale e presenza virtuale, tra unicit ediversit, Pistoletto mette in atto nei lavori dedicatial Mar Mediterraneo, fulcro del progetto creativoLove Difference: il grande tavolo specchiante aforma di Mediterraneo mensa attorno alla qualesi riuniscono le tante genti, diverse per culturareligione e condizioni economiche, che quel maredivide e unisce. Popoli che oggi Pistoletto, in collabo-razione con lartista Juan E. Sandoval, invita a unirsi,ancora una volta intorno al grande mare, ad elabo-rare progetti comuni offrendo ad ognuno una sedia,ciascuna diversa per colore ma uguale per forma. Nonpi un mare-specchio su cui riflettere insieme leproprie diversit, ma un mare dai confini in continuamutazione, individuati volta a volta dal disporsi dellesedie. Intervento artistico che opera direttamente sulcorpo sociale del mondo, richiamando larte e gliartisti ad un rinnovato impegno sociale, senza ab-dicare allunicit del proprio ruolo creativo ma,anzi, donando linfa e senso al fare arte per gli uo-mini del proprio tempo.Larte che diviene strumento e laboratorio dimodificazione della societ: la grande utopia di LoveDifference e di Michelangelo Pistoletto si fa azione.Forse, davvero, larte salver il mondo.

    Silvia Evangelisti, docente Accademia di Belle Arti di Bologna

    I FRUTTI PURIIMPAZZISCONO

  • Lincontro tra Michelangelo Pistoletto e RenatoStauffacher, Amministratore Delegato di Alias,avviene nellautunno del 2007. Pistoletto, conCittadellarte, coniuga la creativit con letica.LArte si attiva direttamente nella trasformazionedella materia sociale. Alias produce mobili per lacasa, lufficio, gli spazi esterni, con unattitudinealla ricerca tecnologica e allesperienza emozionaledel Design.

    LINCONTRO

  • Pistoletto fonda, a Cittadellarte, Love Difference-Movimento Artistico per una Politica Inter-Mediterranea, associazione attiva nella creazionedi una rete di cooperazioni, alimentata dallarte,impegnata nella promozione di una cultura delledifferenze nellarea mediterranea. Love Difference svolge unazione di ricerca e diffusionedi metodologie artistiche per il dialogo interculturaleche valorizzano la creativit del singolo nel collettivo. In sinergia con diverse associazioni presenti nei paesidell'area mediterranea, Love Difference realizzaprogetti che coinvolgono le comunit territoriali inpratiche artistiche facendo emergere punti di vistaalternativi e attivando processi di crescita culturale.Come la responsabilit sociale dell'arte contribuiscealla crescita di una collettivit?Love Difference collabora dal 2005 con Gudran perle Arti e lo Sviluppo, un collettivo di artisti impegnatiin un progetto di sviluppo del villaggio di pescatori diEl-Max, Alexandria (El Max, 2000-2009). Come mostrare l'esistente nascosto? Artway of thinking invita Love Difference a parteciparealla realizzazione di un progetto di comunicazionecreativache ricordae avvicina la citt agli oltre 200milamarittimi che annualmente approdano ai porti diVenezia e Marghera(Uomo in mare, terra in vista, 2005).Come essere creatori della propria immagine? Come superare gli stereotipi?Al World Summit on the Information Society di Tunisi

    LOVE DIFFERENCE

  • Even

    to, G

    elat

    o e

    Do

    lci L

    ove

    Dif

    fere

    nce

    co

    me

    pas

    sap

    ort

    o c

    ult

    ura

    leEv

    ent,

    Lo

    ve D

    iffe

    ren

    ce Ic

    e C

    ream

    an

    d S

    wee

    ts a

    s cu

    ltu

    ral p

    assp

    ort

    , C

    AM

    eC, L

    a Sp

    ezia

    , 200

    8.

    nasce la collaborazione con ZalabTV per raccontarestorie al di l della frontiera del digital divideattraversoi laboratori di video partecipativo - spazi di scambiodi narrazioni e condivisione di saperi tecnici - suicontesti di conflitto e marginalit (Codex- Arte eFree Knowledge, 2005)Come la condivisione di valori e tradizioni da unagenerazione allaltra pu determinare lo sviluppodi un territorio? Le artiste Lisa Castellani, Enrica Cavarzan, MariaZanchi, Gloria Safont-Tria, in collaborazione conLove Difference, sviluppano un progetto perdialogare con il sistema sociale dellisola diPellestrina, partendo da unantica tradizioneartigianale locale del merletto a tombolo (Unrecord per Pellestrina, 2005-2007).Come la gastronomia pu raccontare l'evoluzionedelle identit e creare ambienti relazionali? Oltre 30 soggetti sono impegnati nellarea mediter-ranea ed europea nella costruzione di luoghi per lapromozione di progetti artistico-gastronomici finaliz-zati al dialogo tra culture e alla fondazione di nuoveforme imprenditoriali (Pasticcerie Love Difference,2007-2009).Come la cooperazione artistica pu migliorare lecondizioni sociali dei cittadini?Nel 2008 Love Difference istituisce a Strasburgo,insieme a importanti istituzioni, il ParlamentoCulturale Mediterraneo, organo di promozione delruolo centrale dell'arte e della cultura nello sviluppodella societ mediterranea.

  • Negli anni Alias ha saputo costruire quel rigore eparticolare attitudine alla ricerca che oggi vengonouniversalmente attribuiti allazienda come valoriindiscutibili e caratterizzanti, al di fuori dellemode. Un marchio che rispecchia, nelle scelte, ilsegno della leggerezza tecnologica. Unaziendache, guidata dall architetto Renato Stauffacher,cresce ed evolve lontano dal formalismo imperantein gran parte delle aziende italiane del settore,e produce in pochi anni una raccolta di arrediprogettati da designer diversi, accomunati dallesseresviluppati con grande pragmatismo, sulla base diunattenzione verso lessenziale che conferisce lorouna grande eleganza formale.

    ALIAS

    Co

    llezi

    on

    e la

    leg

    ger

    a / l

    aleg

    ger

    a co

    llect

    ion

    A

    lias,

    des

    ign

    Ric

    cad

    o B

    lum

    er

  • Con Love Difference, lo specchio che nel lavorodi Pistoletto passaggio, soglia, attraversamento diventa tavolo, un tavolo a forma di MareMediterraneo, simbolo di tutti i mari tra le terre. IlTavolo riflette le persone provenienti da esperienzee ambiti disciplinari differenti che vi si siedonoattorno per costruire nuovi ponti capaci di ridurrele distanze, nel rispetto delle diversit.

    IL CONFINEMarseille Genoa

    Barcelona

    M. P

    isto

    lett

    o, T

    avo

    lo L

    ove

    Dif

    fere

    nce

    / Lo

    ve D

    iffe

    ren

    ce T

    able

    , (2

    003-

    07)

    in m

    ost

    ra /

    in t

    he

    exh

    ibit

    ion

    Vo

    ljeti

    Raz

    like,

    Za

    gab

    ria

    (Cro

    azia

    ) / Z

    agre

    b (

    Cro

    atia

    ), 2

    007.

  • Allinterno del catalogo Alias si distingue lasedia laleggera: formalmente molto asc