Click here to load reader

Lesprit Des Choses n 2

  • View
    67

  • Download
    11

Embed Size (px)

DESCRIPTION

L'sprit Des Chose

Text of Lesprit Des Choses n 2

  • 1

    LESPRIT DES CHOSESIl nuovo arco

    ArcheoparcCentro internazionale di ricerche e studi Martinisti

    N 22010 A.D.

    Organo di informazione dellAssociazione Esprit des Choses o.n.l.u.s.

  • 2

    Chi siamo Lobiettivo

    Pubblichiamo uno stralcio del-lart. 2 dellatto costitutivo. LAssociazione LEsprit des Choses non ha fini di lucro. Essa si propone di perseguire esclusivamente finalit di solidariet sociale, nel campo della promozione della cultura: di sviluppo e confronto culturale con la Francia e la Svizzera, relazioni cultu-rali con altri Paesi europei, nonch di sostenere nei modi e metodi ritenuti pi idonei il recupero, la ricerca di testi e/o libri, lo studio, la pubblica-zione, e la loro diffusione, ledizione di libri con aspetti culturali legati a temi sociali e filosofici, la creazione e divulgazione di una biblioteca di-gitale e tradizionale, lorganizzazione di seminari, stages corsi e convegni, di interventi di riqualificazione su edifici di valenza storica per il loro recupero, e di sostenere progetti di studio nellambito scolastico/universitario con lassegnazione di borse di studio, la realizzazione di eventi di valenza storica, filosofica, geografica, umanistica, artistica e teatrale, curandosi della convivialit tra i soci.

    Direttore editoriale: Giancarlo TUMIATI

    Direttore responsabile: Ennio Junior PEDRINI

    iscr. Ord. Naz. Gior. n 40997Comitato di redazione:Remi Boyer, Serge Niamke

    Serge Caillet, Giuseppe GalloSegreteria: Luisa Farinelli

    Stampato e distribuito con mezzi propriAutorizzazione del Tribunale di Torino

    rilasciata il 16 aprile 1958

    LESPRIT DES CHOSESll nuovo arco

    INDICE

    EditorialeSpirito di ecumenismo

    Omaggio a Robert Amadoudi Serge Caillet

    IeschouahGrande Architetto dellUniverso

    Etica e iniziazione

    Saggio di tipologia delle Societ segrete

    Cabala 144 domandedi Ibny Joshai

    Voile dElias Artistaoeuvre de Rmi Boyer

    Il direttore risponde

    Chiunque desidera contattarci o inviarci richieste di approfondi-mento pu farlo inviando mail a:

    [email protected]

    v

    3

    4

    14

    19

    21

    30

    35

  • 3

    Spirito di ecumenismo di Giancarlo Tumiati

    Cari amici lettori,eccoci al secondo numero della nostra rivista.

    La calda accoglienza riservataci al di l degli errori di battitura di cui eravamo gi noi a conoscenza, ci spinge a migliorare la forma e soprattutto i contenuti, al di l delle cassandre che ci volevano gi defunti prima ancora di nascere ed al di l degli osteggi di cui siamo obiettivo da chi pensavamo ci fosse pi vicino..

    Proseguiamo il nostro impegno anche in onore di chi tanto ha dato nel corso della sua vita a cui noi dovremmo essere eternamente grati e che mor quasi dimentico nella piccola stanza di Parigi a cui dedichiamo un articolo a firma Serge Caillet.

    Proseguiamo il nostro lavoro anche in onore di chi nel silenzio del proprio studio, senza ricevere alcun ch scrive, traduce e ci fornisce gratuitamente il materiale per la realizzazione concreta della rivista senza troppe chiacchiere e smancerie.

    Continueremo anche nella pubblicazione del corso di Cabala brasiliana tradotto dal carissimo Pino (Giuseppe Gallo)

    Sicuramente voi tutti vi sarete chiesto negli anni se esiste una etica della iniziazione, a questo quesito cerca di dare una risposta il nostro direttore responsabile in un ottimo articolo dal titolo:Etica ed iniziazione.

    Abbiamo poi un ottimo saggio di Rem Boyer tradotto da Alexandersulla tipologia delle societ segrete.

    Amici tutti buone letture

    Per motivi di spazio il previsto articolo sulla biodinamica sar pubblicato nel prossimo numero, come la prima delle interviste impossibili a cura di Tritemio 2, ci scusiamo con gli autori

  • 4

    Il mio fratello, il mio amico, il mio vecchio maestro si addormentato, marted 14 marzo 2006, nella Pace del Signore che aveva tanto cercato e tan-to amato per tutta la sua vita terrena, iniziata 82 anni orsono. Luomo pu sostenere luomo ; ma non v che Dio che lo libera dice il Filosofo incog-nito, che Robert Amadou, suo vecchio amico, ha raggiunto nella luce senza declino. Eccolo dunque liberato ed eccoci quindi orfani.Sarebbe troppo poco, certamente,

    Omaggio a Robert Amadoun di Serge Caillet

    Robert Amadou

    dire che loccultismo, il martinismo, la gnosi, la teosofia, in una parola la Tra-dizione dellOccidente-Oriente devono molto a Robert Amadou. In verit, gli siamo tutti debitori. Vergogna a chi ne vien meno ! . Cos si apriva, al riguardo di Papus, la prefazione di Robert al libro che il Dr. Philippe Encausse ha un tempo dedicato a suo padre, Papus, il Balzac delloccultismo . Questo detto, lo adotto a mia volta, trattandosi di Robert e della sua opera immensa, frutto di oltre sessantanni di strenuo lavoro, da cui il presente omaggio, per quanto modesto ed imperfetto, si sforzer anzitutto di darne alcuni tratti principali.Limmenso compito, il primo servizio di Robert Amadou e di alcuni molto rari compagni di viaggio sar stato, alla fine della guerra, di restituire locculto alla cultura. Le resistenze ricordava nel 1987 furono molto vivaci, a cominciare dai docenti dellimmutabile Sorbona dove tratt peraltro della Contemplazi-one secondo Aristotele. In questa accademia ripetitiva ed ostile, due eccezioni, diceva : Marcel Jousse, allcole pratique des hautes tudes, e Paul Valry, al Collge de France. Paul Valry mi torna in mente un ricordo : ci troviamo, Robert, Catherine e pochi intimi, nel settembre del 1987, da qualche parte in riva al Mediterraneo, di cui Robert diceva essere il solo mare. In lontananza tra le brume alabastro si distinguono dei flutti. Robert, occhi fissi allorizzonte, cita dei versi di Paul ValryFu grazie a Paul le Cour che Robert Amadou entr in campo. Luomo di Atlantis, nel quale vedeva un che di profetico, gli fece conoscere quel grande miscon-osciuto, labate Paul Lacuria, il Pitagora francese , che fu sotto questo titolo loggetto della sua prima conferenza, il 7 marzo del 1943. Il conferenziere in erba non aveva che diciannove anni, ma Lacuria non lha mai lasciato, del quale ha pubblicato molti anni anni dopo la Difesa delle Armonie dellessere , che compone, con altri libretti inediti, Lacuria, sage de Dieu (Awac, 1981). Lo stesso anno, Robert dar allinsegna di Atlantis (1981) un copioso dossier su Labb

  • 5

    Lacuria et les harmonies de ltre . (Labate Lacuria e le armonie dellessere).Nel 1950, Robert Amadou presenta lOccultisme, esquisse dun monde vivant (Julliard, 1950 ; nouv. d., Chanteloup, 1987), che segna un tentativo ed un col-po da maestro. Accolto dalla critica, lopera diventer classica, mentre lautore pubblicava nello stesso anno, in collaborazione con Robert Kanters, una prezio-sissima Anthologie littraire de loccultisme (Julliard, 1950 ; nouv. d., 1975). Il movimento era lanciato : i libri si susseguirono con regolarit, su tutti i fronti. Cito a titolo informativo : Eloge de la lchet (Julliard, 1951) ; Albert Schweitzer, lments de biographie et de bibliographie (LArche, 1952) ; Recherches sur la doctrine des thosophes (Le Cercle du Livre, 1952) ; La poudre de sympathie (Grard Nizet, 1953) ; La science et le paranormal (I.M.I, 1955) ; Les grands mdiums (Denol, 1957) ; La tlpathie (Grasset, 1958) Dal tutto traiamo almeno, nel 1954, il suo saggio storico e critico su La Parapsychologie, diventato anchesso un classico, che segnava allora il rinnovamento della vecchia metap-sichica.Nel 1955, Robert lancia la rivista La Tour Saint-Jacques, che diventa ben presto un punto di riferimento. Essa ha come motto : nulla di ci che strano ci estraneo , e raggruppa le migliori penne del momento : Ren Alleau, Robert Ambelain, Andr Barbault, Armand Beyer, Eugne Canseliet, Marie-Madeleine Davy, Mircea Eliade, Philippe Encausse, Robert Kanters, Serge Hutin, Alice Joly, Louis Massignon, Pierre Mariel, Ren Nelli, Jean Richer, Franois Secret, Pierre Victor (Pierre Barrucand) Ne dimentico molti. Ma come potrei dimenticare il caro Jacques Bergier, cultore dellinsolito e scriba di miracoli che vi portava la nouvelle de nulle part et dailleurs , e di cui Robert mi aiutava un tempo a perpetuarne la memoria ? La rivista La Tour Saint-Jacques raddoppia allora la sua collezione di opere. Vi si affrontano con rigore, metodo ed amore i grandi antichi e le ricerche contemporanee, ed anche lilluminismo, e Saint-Martin, e Huysmans, e tanti altri, le scienze tradizionali e la loro storia : magia, astrolo-giaSe Robert Amadou non ha mai praticato lalchimia, egli ha studiato Raymond Lulle et lalchimie (Le Cercle du Livre, 1953), si interessato a lAffaire Fulca-nelli e si intrattenne notoriamente con Eugne Canseliet dans Le Feu du Soleil (Pauvert, 1978).Per contro, lastrologia fu per lui una compagna costante. Nato a Bois-Co-lombes, il 16 febbraio del 1924, alle 2 del mattino, sotto il segno dellAcquario e lascendente Sagittario, Robert aveva scoperto lastrologia a 14 anni, con il libretto di Ren Trintzius, Je lis dans les astres ; inizi a praticarla con le ef-femeridi di Choisnard, offerte da sua zia, e non ha mai cessato, per circa 70 anni, per tutti i fini utili, ivi compresi, diceva, i pi quotidiani ed i pi alti, poich lastrologia riguarda tutto e tutto viene interessato dallastrologia. Lautentica astrologia rivela Sophia e si offre come un mezzo per conoscere Dio ; essa , per vocazione, saggezza, e Robert era un amico di Dio e della sua Saggezza. In teo-ria e in pratica, ha seguito nella maniera pi giusta la tradizione, in particolare Plotino, Tolomeo e Paracelso, senza trascurare i moderni, da Robert Ambelain ad Armand e Andr Barbault, pur disprezzando la presunzione di unastrologia scientifica. Numerose sono state le sue pubblicazioni al riguardo, dal numero

  • 6

    speciale de La Tour Saint-Jacques

Search related