Legge Gelli Bianco - Adempimenti Operativi v2 2017-10-14¢  LEGGE GELLI-BIANCO. GLI ADEMPIMENTI OPERATIVI

  • View
    0

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Legge Gelli Bianco - Adempimenti Operativi v2 2017-10-14¢  LEGGE GELLI-BIANCO. GLI...

  • 1

    ASSOCIAZIONE ITALIANA OSPEDALITÀ PRIVATALEGGE GELLI-BIANCO. GLI ADEMPIMENTI OPERATIVI Versione 2 | 11 settembre 2017

    LEGGE GELLI-BIANCO GLI ADEMPIMENTI OPERATIVI PER LE STRUTTURE SANITARIE IN BASE ALLA LEGGE 8 MARZO 2017, N.24

    Versione 2 | 11 settembre 2017

    a cura di Antonella Eliana Sorgente Responsabile Relazioni Istituzionali Gruppo Ospedaliero San Donato GSD Sistemi e Servizi s.c.a.r.l.

    ASSOCIAZIONE ITALIANA OSPEDALITÀ PRIVATA

  • ASSOCIAZIONE ITALIANA OSPEDALITÀ PRIVATA LEGGE GELLI-BIANCO. GLI ADEMPIMENTI OPERATIVI Versione 2 | 11 settembre 2017

    SOMMARIO INTRODUZIONE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 3

    SINTESI DEGLI ADEMPIMENTI OPERATIVI A CARICO DELLE STRUTTURE SANITARIE . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 4

    Articolo 1 - Sicurezza delle cure in sanità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

    Articolo 2 - Attribuzione della funzione di garante del diritto alla salute al Difensore civico regionale o provinciale e istituzione dei Centri regionali per la gestione del rischio sanitario e la sicurezza del paziente . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 6

    Articolo 3 - Osservatorio nazionale delle buone pratiche sulla sicurezza nella sanità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7 Decreto ministeriale inerente l’Osservatorio Buone Pratiche . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 7

    Articolo 4 - Trasparenza dei dati . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8 Accesso ai documenti sanitari da parte del paziente: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 8 Pubblicazione sui siti internet delle strutture sanitarie . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9 Riscontro Diagnostico . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .9

    Articolo 5 - Buone pratiche clinico-assistenziali e raccomandazioni previste dalle linee guida . . . . . . . . . . . 10 Decreto 2 agosto 2017 recante “Elenco delle società scientifiche e delle associazioni tecnico scientifiche delle professioni sanitarie” . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 10

    Articolo 6 - Responsabilità penale dell’esercente la professione sanitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .11

    Articolo 7 - Responsabilità della struttura e dell’esercente la professione sanitaria per inadempimento della prestazione sanitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11 Responsabilità Civile a doppio binario: . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 11 Modifica dell’Art. 138-139 del Codice delle Assicurazioni private ( l.124/2017) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 12

    Articolo 8 - Tentativo obbligatorio di conciliazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .14

    Articolo 9 - Azione di rivalsa o di responsabilità amministrativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 15 Il fallimento della certezza processuale . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

    Articolo 10 - Obbligo di assicurazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 16

    Articolo 11 - Estensione garanzia assicurativa . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .18 Il comma 26 della L.124/2017 (Legge Concorrenza 2017) . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 18

    Articolo 12 - Azione diretta del soggetto danneggiato . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 19 Quali sono i casi n cui il paziente non potrà avere azione diretta nei confronti della compagnia di assicurazioni? . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .

    Articolo 13 - Obbligo di comunicazione all’esercente la professione sanitaria del giudizio basato sulla sua responsabilità . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Obbligo di comunicazione delle trattative stragiudiziali . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 20 Obbligo di notifica dell’atto introduttivo del giudizio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21 Ambito soggettivo della comunicazione . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

    Articolo 14 - Fondo di garanzia per i danni derivanti da responsabilità sanitaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 21

    Articolo 15 - Nomina dei consulenti tecnici d’ufficio e dei periti nei giudizi di responsabilità sanitaria . . . . 22

    Articolo 16 - Modifiche alla legge 28 dicembre 2015, n. 208, in materia di responsabilità professionale del personale sanitario . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Verbali e gli atti conseguenti all'attività di gestione del rischio . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23 Il ruolo di coordinamento del Risk management . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 23

    Articolo 17 - Clausola di salvaguardia . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

    Articolo 18 - Clausola di invarianza finanziaria . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 24

    Allegato 1 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . .25

    Allegato2 . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . . 28

  • 3

    ASSOCIAZIONE ITALIANA OSPEDALITÀ PRIVATALEGGE GELLI-BIANCO. GLI ADEMPIMENTI OPERATIVI Versione 2 | 11 settembre 2017

    INTRODUZIONE

    L’idea di fondo che ha caratterizzato la predisposizione della Legge Gelli è stata l’affrontare, in modo organico, il problema del crescente contenzioso penale e civile che minacciava di soffocare la sanità. La Legge Gelli, con l’intento di restituire tranquillità al personale sanitario, ha voluto affrontare il problema della responsabilità riducendo l’ambito del penalmente rilevante e spostando l’onere risarcitorio sulla struttura sanitaria. Sul versante penale, la Corte di Cassazione Penale ha chiarito che, ai fatti verificatisi prima del 1° aprile 2017, data di entrata in vigore della nuova disciplina, si dovrà applicare la vecchia e più favorevole previsione della legge Balduzzi, che aveva escluso la rilevanza penale delle con- dotte caratterizzate da colpa lieve, in tutte quelle situazioni nelle quali è possibile l'applicazione di linee guida e buone pratiche accreditate dalla comunità scientifica e sul versante della re- sponsabilità civile non è chiaro quando debba intendersi “contrattualmente assunta una obbli- gazione”. Sempre sul versante della responsabilità civile la Legge introduce il concetto di “colpa grave” senza fornirne una definizione, ad oggi unico riferimento per il concetto di “colpa grave” è dato dalla giurisprudenza della Corte dei Conti. Sul versante della responsabilità civile è chiaro, quindi, che l’applicazione della legge determi- nerà nuovi e maggiori adempimenti e oneri per le strutture sanitarie e sul versante della re- sponsabilità penale la Giurisprudenza sarà chiamata a chiarire e dare contenuto ad una norma che “all’apparenza” presente non poche difficoltà applicative. Fatte queste necessarie premesse, leggendo la norma è chiaro che la stessa prevede un percorso di attuazione a tappe che in agosto si è intrecciato con la tanto attesa pubblicazione della Legge sulla Concorrenza ( L. 124/2017) e con la pubblicazione del Decreto 17 luglio 2017 recante “Ag- giornamento annuale degli importi per il risarcimento del danno biologico per lesioni di lieve entità, derivanti da sinistri conseguenti alla circolazione dei veicoli a motore e dei natanti, art. 139, comma 5, del decreto legislativo 7 settembre 2005, n. 209.” I provvedimenti pubblicati “sotto l’ombrellone”, benchè tanto attesi, possono apparire scoor- dinati rispetto alla Legge Gelli - Bianco con l’effetto di creare, almeno potenzialmente, notevoli problemi interpretativi che si aggiungono a quelli già esistenti. In buona sostanza la situazione interpretativa si va complicando con il passare dei mesi e con il succeders