John Dewey (1859-1952) Filosofo e pedagogista statunitense.

  • Published on
    01-May-2015

  • View
    213

  • Download
    0

Transcript

  • Slide 1
  • John Dewey (1859-1952) Filosofo e pedagogista statunitense
  • Slide 2
  • La societ continua a esistere non solo per mezzo della trasmissione, per mezzo della comunicazione, ma si pu dire giustamente che esiste nella trasmissione, nella comunicazione. Non solo la vita sociale si identifica con la comunicazione, ma ogni comunicazione (e perci ogni genuina vita sociale) educativa. Ricevere una comunicazione significa avere una esperienza allargata e diversa. Si partecipa di quel che un altro ha pensato e sentito, e se ne ha il proprio atteggiamento modificato, in modo pi o meno profondo. E nemmeno colui che comunica ne rimane inalterato. J. Dewey, Democrazia e educazione, 1916, p. 5
  • Slide 3
  • Provate lesperimento di comunicare con pienezza e accuratezza qualche vostra esperienza a un altro, specialmente se alquanto complicata, e vi accorgerete di cambiare atteggiamento verso la vostra esperienza,. Lesperienza deve essere formulata per essere comunicata. Per formularla necessario portarsi allesterno di essa, vederla come un altro la vedrebbe, considerare quali punti di contatto ha con la vita di un altro, per poterla esporre in una forma che gli permetta di valutarne il significato. . ..si deve, con limmaginazione, assimilare qualcosa dellesperienza di un altro per potergli parlare intelligibilmente della propria esperienza. J. Dewey, Democrazia e educazione, 1916, p. 7
  • Slide 4
  • La disuguaglianza fra quel che compie lindividuo maturo e quel che compie lindividuo immaturo non solo rende necessario linsegnamento ai giovani, ma la necessit di questo insegnamento uno stimolo immenso a ridurre lesperienza a quella stregua e a quella forma che la render pi facilmente comunicabile e perci pi adoperabile. J. Dewey, Democrazia e educazione, 1916, pp. 7-8

Recommended

View more >