Immunologia Oveview e fagocitosi - Vivere .Immunologia Oveview e fagocitosi PROF DIELI March 12,

  • View
    221

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Immunologia Oveview e fagocitosi - Vivere .Immunologia Oveview e fagocitosi PROF DIELI March 12,

Immunologia Oveview e fagocitosi PROF DIELIMarch 12, 2012

1

Immunologia Oveview e fagocitosi PROF DIELIMarch 12, 2012

1

riferimenti____

francesco.dieli@unipa.it unipa.it/DOTTIMMUNOFARMACOLOGIA 091/655-591/5902/5900 2 prove in itinere: 15/06 18/07 12/09 24/09 20/12 17/01 30 risposta muiltipla, 1 risposta aperta 3/4 maggio I prova in itinere 5/6 giugno II prova in itinere testi consigliato: (in ordine di prezzo) patologia generale - pontieri russo frati immunologia male brostoff roth immunologia cellulare e molecolare abbas lichtman kuby immunologia goldsby kindt immunologia partham www.nature reviews in immunology htto://www.nature.com/nri____

Overview____

antigene: sono sostanze verso cui la risposta immunitaria rivolta. riconosciuto dall'anticorpo; una molecola di qualsiasi natura che riconosciuta dai recettori dei linfociti B o T. pu essereself: in condizioni di patologie autoimmunitarie la risposta immunitaria rivolta verso sostanzeproprie dell'organismo. ; esistono antigeni nella capsula di alcuni batteri che non sono in grado diindurre risposte immunitarie da soli. immunogeno: sostanza che se somministrata induce una risposta immunitaria. epitopo: porzione dell'antigene che interagisce con BCR TCR Immunogenicit: estraneit, peso molecolare (tanto piu elevato, tanto pi immunogenica),complessit chimica (maggiore complessit, maggiore immunogenicit), degradabilit (velocit didegradazione, immunogenica se poco degradabile), dose e via di somministrazione(fondamentale affinch questa molecola sia immunogenica. Esempio: non tutte le vie disomministrazione di molecole inducono risposte immunitarie: la via endovenosa non inducerisposta immunitaria. funzionano meglio via intramuscolare e intradermica. Dosi molto basse omolto elevate di molecole estranee non inducono risposta immunitaria, ma inducono l'individuoad abituarsi alla molecola e a tollerarla. una dose intermedia una dose che pu causareimmunogenesi, quindi difficile trovare la giusta quantit affinch si smuova il sistemaimmunitario. Esempio: ogni giorno veniamo a contatto con molti germi,virus e batteri, ma laconcentrazione troppo bassa per indurre risposta immunitaria). esempi di strutture antigeniche: possono contenere singoli o multipli epitopi. Aptene , molto semplice a livello di struttura chimica; PM 150-200 Da= sostanza antigenica manon immunogenica. per scatenare la risposta bisogna collegarlo ad un carrier affinch siariconosciuto. Polisaccaridi: costituiti da uno stesso antigene che si ripette piu volte nella molecola; ilipopolisaccaridi sono contenuti in pareti cellulari, che inducono risposta immunitaria, ma nonpossono creare una memoria immunologica. Proteine: i migliori immunogenetici in natura: PM elevato, complessa a livello chimico, erispecchia le caratteristiche dell'immunogenicit. gli antigeni presenti nelle proteine non risultanonecessariamente dalla struttura primaria, ma l'antigene frutto della composizione terziaria.l'antigene proteico pu essere lineare (sequenza di amminoacidi in successione riconosciuti comeantigene, una proteina pu avere pi strutture riconosciute come antigene); oppure pu essereconformazionale (l'antigene strutturale riconosciuto dall'anticorpo nella forma di legami S-S(l'epitopo il legame S-S) , cio dalla conformazione che assume la molecola nello spazio, non dallasequenza amminoacidica.) anticorpi monoclonali: anticorpi somministrati per il riconoscimento di particolari molecoleprodotte da agenti tumorali o patogeni; quindi riconosce selettivamente le molecole "maligne"salvando le cellule e le molecole sane. l'anticorpo monoclonale si crea in laboratorio e si costruiscein maniera tale che riconosca una particolare molecola. per costruire un anticorpo monoclonalebisogna conoscere l'antigene che si vuole eliminare.____

22

caratteristiche diimmunit innataed acquisita____

Immunit: i romani definivano immuni gli evasori fiscali, che erano immuni alle tasse -.- immunit Innata: presente fin dalla nascita, non specifica, rapida, assenza i memoria; compostada barriere naturali (cute; mucose: la mucosa delle vie respiratorie ciliata, che muovendosi esecernendo mucina che produce muco, intrappolano i microrganismi, e attraverso vari meccanismivengono espulsi; la mucosa dello stomaco, che crea un ambiente acido che non favorisce la vita deimicrorganismi; la saliva, le lacrime, secrezioni nasali; barriere chimiche del sangue come illisozima), fagociti, mediatori solubili (complemento: proteine presenti in forma inattiva delsangue, che dopo la l'attivazione della prima, questa attiva le proteine simili a cascata inducendol'eliminazione del microrganismo estraneo; nel sangue sono presenti anche le defensine), recettoriper profili molecolari (questi recettori che si trovano sui fagociti o simili; hanno come ligandi deisubstrati che fanno tipicamente parte di componenti estranee, Es.: mannosio si trova nella paretebatterica, viene riconosciuto, fagocitato, eliminato; lipopolisaccaride si trova su tutti i gramnegatici, e assente su cellule self, quindi il fagocita riconosce il batterio riuscendo a distinguerlo dauna cellula self.) questi recettori non sono clonalmente distribuiti immunit Acquisita: questo tipo di immunit deriva da una risposta che viene acquisita in seguitoa interazione con l'antigene, quindi antigene-specifica, lenta (giorni), memoria; composta dalinfociti, BCR (recettore delle cellule b) TCR (recettore dei linfociti T) e molecole solubili(anticorpi); ogni cellula ha un recettore che ha una singola specificit antigenica = un linfocita- unrecettore-un antigene: per questo i recettori dei linfociti vengono detti clonalmente distribuiti NB: memoria e specificit vanno di pari passo. Vaccino: servono ad indurre una risposta immunitaria che ci proteggera per tutta la durata dellavita ( non sempre dura tutta la vita, bisognano particolari circostanze) nei confronti di specificiantigeni. se utilizzo una molecola di antigene A per crearne la memoria immunogeneticaattraverso un vaccino, il corpo non avr memoria per molecole di antigene B. memoria immunologica: in seguito all'interazione con un antigene, si crea una memoriaantigenica: questa memoria serve a velocizzare la risposta nel momento in cui si ripresenti lostesso antigene, offrendo una risposta immunitaria pi efficiente. la memoria immunologia migliore nei confronti di antigeni recenti o passati se particolarmente intensi; per crearsi habisogno di tempo (2-3 settimane prima di attivarsi). antitetanica: nonostante si sia stati vaccinati nei confronti del tetano, e quindi dovremmopossedere anticorpi contro la tossina del tetano, l'antitetanica(che non altro che anticorpi controla tossina del tetano) viene somministrata perch la memoria indotta dalla vaccinazione pu nondurare o affievolirsi, a causa di alcune condizioni particolari. recettori clonalmente distribuiti: si fa riferimento al clone in quanto un clone un derivatoidentico da una singola cellula. se una cellula viene stimolata da un antigene, acquisisce proprietimmunogeniche che prima non aveva. tutte le cellule che derivano per mitosi da quella cellula cheper prima ha riconosciuto l'antigene avranno gi acquisita la propriet recettoriale di riconoscerelo stesso antigene pi velocemente. i fagociti non hanno recettori clonalmente distribuiti perch irecettori che possiede sono generici, che non vengono a crearsi o modificarsi in seguitoall'interazione con particolari ligandi, ma che sono sintetizzati dalla nascita e presenti su deifagociti stessi.____

vie di penetrazionedei microrganismi____

penetrano prevalentemente attraverso le vie delle mucose o degli epiteli. un microrganismo puo infettare un individuo attraverso le vie aeree, inalando delle spore o dellegoccioline. questo si verifica quando si in un ambiente chiuso e si sta a stretto contatto con dellefonti aeree di microrganismi. alcune malattie infettive che sono tipiche del periodo invernalehanno un contagio favorito perch in inverno si sta piu spesso al chiuso. l'infezione attraverso la via gastrointestinale una misura di infezione tipica dei paesi pocosviluppati, e queste infezioni si verificano in seguito all'ingerimento di acqua inquinata. l'infezione pu trasmettersi le vie sessuali. l'infezione attraverso la cute, se integra molto raro. ma la cute non mai integra. lesioniminuscole della cute favoriscono lo scaturire di infezioni. esempio: abrasioni (antrace), ferite(tetano), contatto con animali o morsi di insetti (zanzare zecche - Malaria e malattia di lime. zeccamorde il cervio, succhia agente eziologico e nel morso successivo infetta il nuovo ospite). la flora batterica una via di sbarramento delle infezioni. induce la produzione di citochine chemantengono l'omeostasi del tratto genitale femminile e gastrointestinale____

33

fagocitosi____

capacit di alcune cellule di riconoscere un agente estraneo, o segnale di pericolo, tramiterecettori per profili molecolari, capacit di legarlo, di internalizzarlo e di eliminarlo. nellafagocitosi possibile riconoscere certe fasi: (migrazione) riconoscimento; FAGOCITOSI; uccisione del microrganismo. la fagocitosi operata dai granulociti macrofagi e dai monociti polimorfonucleati; i monocitisi trovano nel sangue, e per poter fagocitare un microrganismo entrato attraverso la cute edepositato nel connettivo, il fagocita deve prima MIGRARE dalla sua sede nel sangue fino al luogodell'infezione.____

44

migrazione____

come fa a capire il fagocita la direzione verso cui deve migrare? ESISTONO DELLE CELLULE che si trovano a livello dei tessuti, e non solo al livello delsangue.monocita=se circola nel sangue; macrofago= se nei tessuti; ma si tratta della stessa cellula.il nostro organismo ha la caratteristica di disporre di macrofagi in diversi tessuti. vengonochiamati con nomi differenti in base alla loro sede anatomica: SNC= microglia; fegato=c