IC BUDRIO SCUOLA DELL'INFANZIA DI MEZZOLARA .La scuola dell'Infanzia di Mezzolara ¨ organizzata

  • View
    216

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of IC BUDRIO SCUOLA DELL'INFANZIA DI MEZZOLARA .La scuola dell'Infanzia di Mezzolara ¨ organizzata

IC BUDRIOSCUOLA DELL'INFANZIA

DI MEZZOLARAProgrammazione educativa a.s. 2015-2016

In Mezzo al mar......e tra le nuvole

A CURA DEL GRUPPO EDUCATIVO DELLA SCUOLA DELL'INFANZIA DI MEZZOLARAPROGRAMMAZIONE EDUCATIVA A.S. 2015 - 2016

GRUPPO SCUOLA SEZIONE La scuola dell'Infanzia di Mezzolara organizzata su due sezioni eterogenee per due tipi di et, sezione A 25 bambini/e medi- grandi e grandi , sezione B 23 bambini/e piccoli e medi-piccoli .Tutti i bambini e le bambine della scuola sono anche coinvolti in attivit di intersezione a piccolo e grande gruppo, in quanto la programmazione educativa la medesima per entrambe le sezioni (momenti laboratoriali, feste, uscite, gite, progetti.....)

GRUPPO ADULTILe insegnanti della sezione A sono Edda e Giovanna.Le insegnanti della sezione B sono Antonia, Federica, Stefania e Giulia.L'insegnante di religione Giuseppina.Le collaboratrici sono Graziella e Grazia.

Tutto il personale della scuola di Mezzolara, insegnanti e collaboratrici, si prende cura ogni giorno dei bambini e delle bambine, rispondendo alle loro esigenze affettive, relazionali, cognitive, emozionali, condividendo tutti insieme le esperienze del quotidiano.Le insegnanti si occupano della progettazione delle attivit sostenendo lo sviluppo dell'autonomia, dell'identit, del riconoscimento di s e delle proprie emozioni, delle proprie esigenze, della cooperazione e condivisione, promuovendo e sostenendo le relazioni con i pari, e sollecitandoli e stimolandoli nelle esperienze per crescere.Il personale collaboratore si occupa dell'igiene della scuola, dell'igiene dei bambini e delle bambine per stimolare l'autonomia, dell'allestimento della mensa e della collaborazione durante il momento del pastoe della sorveglianza nei momenti di entrata e uscita, da quest'anno il personale collaboratore verr coinvolto in alcune attivit didattiche, affiancando le insegnanti a svolgere i laboratori. Per favorire le relazioni con i colleghi e con i bambini.

PRESUPPOSTI PEDAGOGICI E CARATTERISTICHE PROGETTUALI

Il gruppo educativo della scuola di Mezzolara organizza le esperienze da proporre ai bambini e bambine attraverso la metodologia dell'attivit laboratoriale e dell'intersezione.Oltre a vivere la quotidianit nel gruppo sezione, tutti i bambini e bambine della scuola sono coinvolti in esperienze di intersezione o di laboratorio organizzate secondo le seguenti modalit:

per fasce di et, per permettere di vivere esperienze specifiche ed adeguate al gruppo dei bambini piccoli, medi e grandi;

di piccolo e grande gruppo, per promuovere la nascita e lo sviluppo delle relazioni e per far si che tutti gli adulti che operano all'interno della scuola siano figure significative per tutto il gruppo di bambini e bambine.

LO STILE EDUCATIVO NEI MOMENTI DI ROUTINE E DI ATTIVIT

E' l'arte suprema dell'insegnante,a risvegliare la gioia della creativit e della conoscenza.

Albert Einstein -

Nella scuola dell'infanzia il bambino visto come soggetto attivo che interagisce con i propri pari e con l'ambiente familiare, sociale e culturale che lo circonda. Ci implica , da parte delle insegnanti, un atteggiamento di osservatore, guida e stimolo in grado di aiutare i bambini e le bambine a scoprire ciche in tale ambito gli appartiene e a capire quanto pu incidere sulla realt che li circonda.Le attivit di routine si svolgono sempre con la necessaria lentezza, a misura di bambino, cos che possano fare nascere momenti di incontro con l'altro, e mettendo in atto man mano comportamenti autonomi; la ripetitivit permette la collocazione di s e la strutturazione del tempo che passa e che ritorna sempre.

ORGANIZZAZIONE DELL'AMBIENTAMENTOe INDIVIDUAZIONE DEGLI INTERESSI DEI BAMBINI

Il primo momento dell'anno sempre dedicato all'accoglienza e all'ascolto dei bambini e bambine, del gruppo e delle individualit che lo compongono, all'osservazione delle caratteristiche e peculiarit dei singoli e di come queste influiscono sulle relazioni di coppia e gruppali.Si pone l'attenzione su quali messaggi, storie e contenuti sono portati dai bambini e bambine e su quali desideri e bisogni che emergono.

Viene dato spazio ad una serie di attivit canti, filastrocche, giochi organizzati e liberi....... che permettono ai bambini e alle bambine di entrare attivamente in un ambiente a loro estraneo o di reinserirsi dopo un lungo periodo di vacanza.

Il bambino cos inizia a socializzare, si relaziona con altri bambini e con i nuovi adulti, conquista una prima autonomia (routine), conosce ed impara ad appropriarsi di nuovi spazi, riconosce i momenti pi importanti della giornata e apprende regole del gruppo vivendo e confrontandosi con esse.Tutto ci lo porter anche ad acquisire nuove competenze, ad essere osservatore attivo e, attraverso le diverse attivit, a divenire sempre pi protagonista.

GIORNATA TIPO NELLA SCUOLA DELL'INFANZIA DI MEZZOLARA

Ore 7.30 8.45 : Ingresso e accoglienza dei bambini.

Ore 8.45 9.30 :Igiene personale e colazione.

Ore 9.30 11.15 : Attivit di sezione.

Ore 11.15 11.45 : Riordino degli spazi e preparazione al pranzo e gioco libero in saletta.

Ore 11.45 12.oo Igiene personale e uscita per chi non pranza.

Ore 12.00 12.45 : Pranzo.

Ore 12.45 13.00: uscita antemeridiana.

Ore 13.00 13.45 : Gioco libero, possibilmente allaperto e preparazione alriposo per i bambini di 3 e 4 anni.

Ore 14.00 : Riposo per i bambini di 3 e 4 anni; momento di rilassamento eattivit specifiche per i bambini di 5 anni.

Ore 15.30 16.00 : Risveglio dei bambini di 3 e 4 anni. E merenda per tutti.

Ore 16.00 16.30 : Uscita pomeridiana.

Ore 16.30 18.00 : Post-scuola per le famiglie che ne fanno richiesta.

PROGETTO In mezzo al mar ..e tra le nuvole.

Nella prospettiva della continuit la scuola si aperta sia verso il fuori (al proprio territorio sociale e naturale, alla paese ed al paesaggio), sia verso il suo interno (con spazi e tempi flessibili). Per raggiungere questo duplice obiettivo, organizzeremo esperienze a contatto con l'ambiente e la natura, modulando le giornate e le compresenze delle insegnanti, in rapporto alle molteplici variabili che attraversano il plesso scolastico: dalla disponibilit degli spazi, materiali, aggregazioni alle opportunit e risorse extrascolastiche....Attraverso giochi, racconti, semplici esperimenti, percorsi immaginari, porteremo i bambini e le bambine a conoscere le caratteristiche di due dei quattro elementi : ACQUA E ARIA. Per mantenere viva la curiosit dei bambini e bambine presenteremo acqua e aria attraverso fiabe, filastrocche, esperimenti, giochi corporei e di manipolazione. Il nostro viaggio inizier intrecciando esperienza e giochi dove la motivazione e il coinvolgimento saranno piccole gocce con le quali i bambini e le bambine caricheranno il loro bagaglio di esperienza di storie fantastiche e di curiose e affascinantirealt. Il progetto proseguir il prossimo anno con le esperienze e la conoscenza degli altri due dei quattro elementi: FUOCO E TERRA.

OBIETTIVI:

Osservare con curiosit e analizzare situazioni ed eventi; formulare ipotesi e previsioni relative ai fenomeni osservati e verificarle; conoscere le caratteristiche di acqua e aria; operare classificazioni tra oggetti; lavorare con gli elementi e vari materiali per sviluppare la manualit e affinare differenti

percezioni; stabilire relazioni temporali, causali, logiche; passare dall'esplorazione senso-percettiva alla rappresentazione simbolica del vissuto; incrementare consapevolezza e sensibilit nei confronti dell'ambiente; usare diverse tecniche espressive e comunicative; sviluppare la capacit di lavorare in gruppo, di negoziare e cooperare.

I DIVERSI AMBITI DI ESPERIENZA:

IL s E L'ALTRO: io a scuola, conoscenza dei nomi dei compagni e delle maestre con canti, filastrocche e appello, le regole della scuola. Superare serenamente il distacco da mamma e pap, sentirsi parte della sezione, conoscere l'ambiente scolastico i compagni e le insegnanti, sviluppare un senso di appartenenza, sviluppare il senso dell'identir personale, seguire regole di comportamento, aiutare i pipiccoli in situazioni di disagio o necessit, responsabilizzarsi. Per tutti i bambini di 3/4/5 anni.

I DISCORSI E LE PAROLE: F.a.t.a. Natura (fuoco, aria, terra, acqua) porter doni, lettura, ascolto e comprensione di diverse storie, far scoprire l'acqua come elemento vitale, il ciclo dell'acqua, nuvole, acqua, fiume, stagno,mare, far scoprire l'aria che pur trasparente gonfia i palloncini, muove la girandola, sparge il colore, .rivolto a tutti i bambini di 3/4/5 anni scegliendo storie ed attivit adatte all'et.

CONOSCENZA DEL MONDO: esplorazione e osservazione di animaletti dell'acqua e dell'aria, di sassi, erbe acquatiche, nuvole, vapori, . utilizzando i vari organi di senso. Esplorare, osservare, raggruppare, confrontare eseguire percorsi, collocare oggetti nello spazio, riconoscere colori, forme e dimensioni. Ordinare, quantificare, mettere in relazione, compiere misurazioni usando strumenti alla portata del bambino e bambina. Osservare i fenomeni naturali, cambiamenti stagionali, esplorare e porre domande. Per tutti i bambini di 3/4/5 anni con tecniche ed esperienze adatte ad ogni singola et.

IMMAGINI, SUONI, COLORI: disegni ispirati alle letture, disegni e pitture libere individuali e collettive con svariate tecniche, esercizi di manipolazione ed espressione grafica e plastica con l'utilizzo di materiali modificabili, carta crespa, cartoncino, gomma, materiali da recupero. Esplorare materiale ed imparare ad usare varie tecniche, rappresentare attraverso il corpo emozioni e stati d'animo, utilizzare vario materiale in modo creativo. Esprimere attraverso attivit espressive ci che ha incuriosi