Click here to load reader

E255 - Rev. 3 - FEBBRAIO 2014 - comune.brescia.it · classe di sensibilità. Evidentemente tali valutazioni non potranno discostarsi dall’esito delle risposte ai quesiti compilate

  • View
    214

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of E255 - Rev. 3 - FEBBRAIO 2014 - comune.brescia.it · classe di sensibilità. Evidentemente tali...

1

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

COMUNE DI BRESCIA SETTORE SPORTELLO EDILIZIA

Via Marconi, 12 - 25128 BRESCIA

Tel. (39) 030 2978500 Fax (39) 030 2978529

R residenza

I imprese

Internet: http://sportelloedilizia.comune.brescia.it

E-mail: [email protected]

PEC: [email protected]

ESAME DELLIMPATTO PAESISTICO DEI PROGETTI Ai sensi dellart. 30 delle Norme di Attuazione del Piano Territoriale Paesistico Regionale

D.G.R. 8 novembre 2002 n. 7/II045

IL/LA SOTTOSCRITTO/A (in caso di ulteriori persone aventi titolo - compilare un elenco da allegare)

Cognome/nome Albertani Giovanbattista cod.fiscale | L| B| R| B| T| S |4 |3 | M| 1 | 7 | D | 0 | 6 | 4 | J |

nato/a a Corteno Golgi

residente in Brescia

prov.| B | S | stato | I | T | il | 1 |_7_|-| 0 | 8 |-| 1 | 9 | 4 | 3 |

Via San Gaetanino, 2 CAP 25100

in qualit di proprietario

in qualit di legale rappresentante (proprietario, comproprietario, affittuario..)

(presidente, legale rappresentante, amministratore unico, .)

della societ (denominazione e ragione sociale) Nuovi Assetti Urbani S.p.A.

P.I. | 0 | 2 | 6| 3 | 8 | 5 | 6 | 0 | 9 | 8 | 3 | sede legale a Brescia prov.| B | S |

via/piazza Via Solferino

n. 55

cap 25121

Indicare un referente per le comunicazioni con lEnte:

Sig. Studio Associato Ingegneria ed ambiente tel. 030 3757406 fax. 030 2899490

cell. e-mail [email protected] ; [email protected]

SULLIMMOBILE POSTO in localit/via/piazza via Dalmazia / via Salgari n. Scala

Piano Cod. Viario 2464 - 9443

identificato al NCTR con Foglio 164 Particella 73

Sub.

e al NCEU con Foglio ____________ Particella Sub. _________

ed individuato nel PGT vigente in zona PAv 505 (PdR) e rispetto

allultima variante adottata in zona

Tipo intervento Tipo pratica

Recupero sottotetto

Nuova Costruzione

Ristrutturazione edilizia

Ampliamento

Variante

Variante a P.I.I.

D.I.A.

Permesso di Costruire

Sanatoria

SCIA

Grado di sensibilit del sito: 2# * Grado di incidenza del progetto: 3#

Impatto paesistico 3#

Il proprietario:

(firma)

Il Progettista:

(timbro e firma)

Brescia, | 2 | 8|-| 0 | 2 |-|2 | 0 | 1 | 7 |

* Con riferimento alla classe di sensibilit prevista dal PGT

http://sportelloedilizia.comune.brescia.it/mailto:[email protected]:[email protected]:[email protected]:[email protected]

2

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

Modalit di presentazione

Il procedimento di valutazione dellimpatto paesistico, normato dalla parte IV (art. 25 e seguenti)

del PTPR e dalla linee guida pubblicate dal BURL n. 47 del 21.11.2002, consiste in sintesi nel

considerare innanzitutto la sensibilit del sito di intervento e, quindi, lincidenza del progetto

proposto, cio il grado di perturbazione prodotto in quel contesto dalle opere in progetto.

Dalla combinazione delle due valutazioni deriva quella del livello di impatto paesistico della

trasformazione proposta.

Criteri per la determinazione della classe di sensibilit del sito (tab. 1A - 1B)

Il giudizio complessivo circa la sensibilit paesaggistica di un sito determinato tenendo conto di

tre differenti modi di valutazione:

morfologico-strutturale

vedutistico

simbolico

Tale analisi dovr estendersi al contesto pi ampio in cui si inseriscono larea o i fabbricati og-

getto di intervento, sia allambiente immediatamente circostante, sia infine, agli edifici o alle a-

ree sulle quali si interviene.

Le linee guida regionali descrivono nel dettaglio tali modi di valutazione.

Per quanto riguarda il Comune di Brescia si rimanda alle classi di sensibilit previste dal PGT

adottato

(Tav. PR03 nord) - (Tav. PR03 sud)

Criteri per la determinazione del grado di incidenza paesistica del progetto (tab.

2A - 2B)

Il grado di incidenza paesistica del progetto riferito alle modifiche che saranno prodotte

nellambiente delle opere in progetto. La sua determinazione non pu tuttavia prescindere dalle

caratteristiche e dal grado di sensibilit del sito.

Vi dovr infatti essere rispondenza tra gli aspetti che hanno maggiormente concorso alla valuta-

zione della sensibilit del sito (elementi caratterizzanti e di maggiore vulnerabilit) e le conside-

razioni da sviluppare nel progetto relativamente al controllo dei diversi parametri e criteri di in-

cidenza.

Determinare quindi lincidenza del progetto significa considerare se lintervento proposto modi-

fica i caratteri morfologici di quel luogo, se si sviluppa in una scala proporzionale al contesto e

rispetto a importanti punti di vista (coni ottici).

Anche questa analisi prevede che venga effettuato un confronto con il linguaggio architettonico e

culturale esistente, con il contesto ampio, con quello pi immediato e, evidentemente, con parti-

colare attenzione (per gli interventi sullesistente) alledificio oggetto di intervento.

Analogamente al procedimento seguito per la sensibilit del sito, si determiner lincidenza del

progetto rispetto al contesto utilizzando criteri e parametri di valutazione relativi a:

incidenza morfologica e tipologica

incidenza linguistica: stile, materiali, colori

incidenza visiva

incidenza simbolica

3

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

Tabella 1A Modi e chiavi di lettura per la valutazione della sensibilit paesistica del sito oggetto di intervento.

Modi di valutazione Chiavi di lettura SI NO

1. Morfologico/

Strutturale

APPARTENENZA/CONTIGUIT A SISTEMI PAESISTICI:

- di interesse naturalistico

elementi naturalistico-ambientali significativi per quel luogo, ad esem-

pio: alberature, monumenti naturali, fontanili, aree verdi che svolgono

un ruolo nodale nel sistema del verde.

- di interesse storico agrario

ad esempio: filari, elementi della rete irrigua e relativi manufatti (chiu- se, ponticelli), percorsi poderali, nuclei e manufatti rurali..;

- di interesse storico-artistico

centri e nuclei storici, monumenti, chiese e cappelle, mura storiche..;

- di relazione (tra elementi storico-culturali, tra elementi verdi e/o

siti di rilevanza naturalistica)

ad esempio: percorsi anche minori- che collegano edifici storici di ri- levanza pubblica, parchi urbani, elementi lineari verdi o dacqua- che

costituiscono la connessione tra situazioni naturalistico-ambientali si- gnificative, porte del centro o nucleo urbano, stazione ferroviaria;

APPARTENENZA/VICINANZA AD UN LUOGO CONTRADDI- STINTO DA UN ELEVATO LIVELLO DI

COERENZA SOTTO IL PROFILO TIPOLOGICO,

LINGUISTICO E DEI VALORI DI IMMAGINE - quartieri o complessi di edifici; - edifici prospicienti una piazza compresi i risvolti;

- edifici su strada aventi altezza in gronda non superiore alla larghezza

della via.

APPARTENENZA/VICINANZA AD UN LUOGO CONTRADDI- STINTO DA UN SCARSO LIVELLO DI

COERENZA SOTTO IL PROFILO TIPOLOGICO,

LINGUISTICO E DEI VALORI DI IMMAGINE MERITEVOLE

DI RIQUALIFICAZIONE

2. Vedutistico

Interferenza con punti di vista panoramici

il sito interferisce con un belvedere o con uno specifico punto panora-

mico o prospettico;

Interferenza/contiguit con percorsi di fruizione paesistico- ambientale il sito si colloca lungo un percorso locale di fruizione paesistico- ambientale (la pista ciclabile, il sentiero naturalistico );

Interferenza con relazioni percettive significative tra elementi locali di interesse storico, artistico e monumentale. il sito interferisce con le relazioni visuali storicamente consolidate e ri- spettate tra punti significativi di quel territorio.

Interferenza/contiguit con percorsi ad elevata percorrenza adiacenza a tracciati stradali anche di interesse storico, tracciati ferro- viari .

3. Simbolico

Interferenza/contiguit con luoghi contraddistinti da uno status

di rappresentativit nella cultura locale. - luoghi che pur non essendo oggetto di celebri citazioni rivestono un

ruolo rilevante nella definizione e nella consapevolezza dellidentit

locale (luoghi celebrativi o simbolici). - luoghi connessi sia a riti religiosi (percorsi processionali, cappelle vo-

tive) sia ad eventi o ad usi civili (luoghi della memoria di avvenimenti locali, luoghi rievocativi di leggende e racconti popolari, luoghi di ag-

gregazione e di riferimento per la popolazione insediata).

4

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

La tabella 1A non finalizzata ad unautomatica determinazione della classe di sensibilit del sito,

ma costituisce il riferimento per la valutazione sintetica che dovr essere espressa nella tabella 1B a

sostegno delle classi di sensibilit da individuare.

Tabella 1B Modi e chiavi di lettura per la valutazione della sensibilit paesistica del sito oggetto di intervento.

Modi di valutazione Valutazione ed esplicazione sintetica in relazione

alle chiavi di lettura

Classe di sensibi-

lit

1. Morfologico-

strutturale

Molto bassa

Bassa

Media

Alta

Molto alta

2. Vedutistico

Molto bassa

Bassa Media

Alta Molto alta

3. Simbolico

Molto bassa

Bassa

Media Alta

Molto alta

Giudizio complessivo 1

2

3

4 5

Valori di giudizio complessivo da esprimersi in forma numerica secondo la seguente associazione

tenendo conto delle valutazioni effettuate in riferimento ai tre modi di valutazione (tab. 1B), alle

chiavi di lettura (tab. 1A) e in base alla rilevanza assegnata ai diversi fattori analizzati:

1 = Sensibilit paesistica molto bassa

2 = Sensibilit paesistica bassa 3 = Sensibilit paesistica media

4 = Sensibilit paesistica alta

5 = Sensibilit paesistica molto alta

N.B. Nella colonna centrale indicare sinteticamente le motivazioni che hanno portato alla determinazione della

classe di sensibilit. Evidentemente tali valutazioni non potranno discostarsi dallesito delle risposte ai quesiti

compilate nella tabella 1A

Il valore si evince dalla tavola Classi di sensibilit

paesistica del Piano delle Regole del PGT (seconda

variante)

5

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

Tabella 2A Criteri e parametri per determinare il grado di incidenza del progetto

Criteri di valutazione Rapporto contesto/progetto: parametri di valutazione

Incidenza:

SI NO

1. Incidenza morfologica

e tipologica

ALTERAZIONE DEI CARAT- TERI MORFOLOGICI DEL

LUOGO: Il progetto comporta modifiche:

- dellaltezza e degli allineamenti degli

edifici

- dellandamento dei profili - dei profili di sezione urbana

- dei prospetti pieni/vuoti: rapporto e/o

allineamenti tra aperture (porte, finestre,

vetrine) e superfici piene, tenendo conto anche della presenza di logge, portici,

bow-window e balconi.

- dellarticolazione dei volumi

ADOZIONE DI TIPOLOGIE

COSTRUTTIVE NON AFFINI

A QUELLE PRESENTI

NELLINTORNO PER LE

MEDESIME DESTINAZIONI

FUNZIONALI: Il progetto prevede:

- tipologie di coperture (piane, a falde,

relativi materiali etc.) differenti da quel-

le prevalenti in zona. - introduzione di manufatti in copertura:

abbaini, terrazzi, lucernari, aperture a

nastro con modifica di falda e relativi

materiali di tipologia differente da even-

tuali soluzioni storiche o comunque pre-

senti in aree limitrofe.

ALTERAZIONE DELLA

CON- TINUIT DELLE

RELAZIONI TRA ELEMENTI

ARCHITET- TONICI E/O

TRA ELEMENTI

NATURALISTICI

2. Incidenza linguistica:

stile, materiali, colori

CONFLITTO DEL PROGETTO RISPETTO AI

MODI LINGUI- STICI

PREVALENTI NEL CON-

TESTO, INTESO COME IN-

TORNO IMMEDIATO

3. Incidenza visiva INGOMBRO VISIVO OCCULTAMENTO DI

VISUALI RILEVANTI

PROSPETTO SU SPAZI PUB- BLICI

4. Incidenza simbolica INTERFERENZA CON I VALORI SIMBOLICI

ATTRIBUITI DALLA

COMUNIT LOCALE AL

LUOGO

6

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

Come indicato per la determinazione della sensibilit del sito, la tabella 2A non finalizzata ad un automa-

tica determinazione della classe di incidenza del progetto, ma costituisce il riferimento per la valutazione

sintetica che dovr essere espressa nella tabella 2B a sostegno delle classi di incidenza da individuare.

Tabella 2B Criteri e parametri per determinare il grado di incidenza del progetto

Criteri di valutazione Valutazione sintetica in relazione ai parametri di

cui alla tabella 2A

Classe di inciden-

za

Incidenza morfologica e

tipologica

Trattasi di un progetto di riqualificazione di aree

dismesse in cui verranno realizzati nuovi tracciati

viabilistici di previsione

Molto bassa

Bassa Media

Alta Molto alta

Incidenza linguistica: sti-

le, materiali, colori

I materiali e gli stili che saranno utilizzati saranno nel

rispetto delle tipologie del posto.

Molto bassa

Bassa

Media Alta

Molto alta

Incidenza visiva

Lintervento influenza parzialmente il panorama e le

vedute circostanti.

Molto bassa

Bassa

Media

Alta

Molto alta

Incidenza simbolica

Il luogo non ha un significato simbolico di valore

ambientale e turistico, lintervento non incide su questo

aspetto

Molto bassa

Bassa Media

Alta

Molto alta

Giudizio complessivo 1

2

3

4 5

Il giudizio complessivo da esprimersi in forma numerica secondo la seguente associazione tenendo conto

delle valutazioni effettuate in riferimento ai criteri di valutazione della tabella 2B e ai parametri di valutazio-

ne della tabella 2 A:

1 = Incidenza paesistica molto bassa 2 = Incidenza paesistica bassa

3 = Incidenza paesistica media 4 = Incidenza paesistica alta

5 = Incidenza paesistica molto alta N.B. Nella colonna centrale occorre indicare sinteticamente le motivazioni che hanno portato alla determinazione

della classe di incidenza. Evidentemente tali valutazioni non potranno discostarsi dallesito delle risposte ai quesiti

compilate nella tabella 2A

Complessivamente si ritiene che lintervento abbia

unincidenza paesistica media, come desumibile

dalle precedenti valutazioni.

7

Mod. E

255

Rev

. 3

FE

BB

RA

IO 2

014

Determinazione del livello di impatto paesistico del progetto

La tabella che segue esprime il grado di impatto paesistico dei progetti, rappresentato dal prodotto

dei punteggi attribuiti ai giudizi complessivi relativi alla classe di sensibilit del sito e al grado di

incidenza del progetto.

Tabella 3 Determinazione dellimpatto paesistico dei progetti

Impatto paesistico dei progetti = sensibilit del sito x incidenza del progetto

Grado di incidenza del progetto

Classe di sensibi- lit del sito

1 2 3 4 5

5 5 10 15 20 25

4 4 8 12 16 20

3 3 6 9 12 15

2 2 6 8 10 4

1 1 2 3 4 5

Soglia di rilevanza: 5

Soglia di tolleranza: 16

Da 1 a 4: impatto paesistico sotto la soglia di rilevanza

Da 5 a 15: impatto paesistico sopra la soglia di rilevanza ma sotto la soglia di tolleranza

Da 16 a 25: impatto paesistico sopra la soglia di tolleranza

Quando limpatto paesistico inferiore alla soglia di rilevanza, il progetto automaticamente

giudicato accettabile sotto il profilo paesistico.

Quando limpatto paesistico superiore alla soglia di rilevanza gli elaborati progettuali devono

essere corredati da specifica relazione paesistica che chiarisca il percorso di valutazione seguito e

le motivazioni che hanno portato alla determinazione della classe di sensibilit del sito e del grado

di incidenza del progetto.

Lallegato dovr essere corredato dalla documentazione di seguito indicata:

- Relazione paesistica e tecnica che illustri il contesto, ledificio, il progetto, le motivazioni delle

scelte progettuali anche in relazione al contesto, i materiali, i colori e i sistemi costruttivi.

Lanalisi del contesto deve prevedere lo studio e lindividuazione delle tipologie, dei materiali e

dei colori ricorrenti illustrata anche da documentazione fotografica.

Per maggiori informazioni circa la determinazione dellimpatto paesistico dei progetti, si vedano le linee

guida pubblicate sul BURL 2 suppl. ord. al n.47 del 21.11.2002; le norme di attuazione del Piano Territo-

riale Paesistico Regionale sono consultabili sul sito www.regione.lombardia.it

http://www.regione.lombardia.it/

Blank Page