Dolci giapponesi

  • View
    181

  • Download
    9

Embed Size (px)

DESCRIPTION

raccolta di ricette di blogger italiane con un cuore nipponico....ragazze scusate se mi son persa i riferimenti....ma non oso prendermi i complimenti per il vostro lavoro tranquille!!

Text of Dolci giapponesi

RACCOLTA DI RICETTE DI DOLCI GIAPPONESI IN GIRO PER IL WEB...sorry mi son persa i riferimenti...ma se digitate i titoli trovate la fonte...buon divertimento ^_^ Ricetta tradizionale giapponese: i mochiIl mochi il tipico dolcetto di riso che trovate sempre nei ristoranti giapponesi tradizionali. Prepararlo seguendo la tradizione sarebbe impossibile poich ci vorrebbero grossi spazi e attrezzature specifiche. Vi suggerisco una ricetta semplice per avere comunque dei mochi gustosi e variegati nel sapore! Ingredienti per 10 mochi: 300 gr di riso glutinoso e 150 gr di zucchero, farina di riso e farina di cocco. Per il ripieno: nutella, marmellata di azuki, marmellata di fragole Per avere i mochi freschi bisogna prepararsi con anticipo: immergete la sera precedente il riso in acqua fredda e lasciatelo coperto fino alla mattina. Troverete lacqua bianca e il riso allapparenza pi molliccio. Scolatelo e mettetelo a bollire in 400 cl di acqua bollente , aggiungete lo zucchero, mescolate bene e aspettate che lacqua di cottura evapori completamente. Otterrete una pastella morbida e appiccicosa. Attendete che il tutto raffreddi per effettuare la lavorazione a mano. Per esperienza vi dico che limpasto non lavorabile in queste condizioni, perci aggiungete sempre della farina di riso per rendere il tutto meno appiccicoso. Il risultato finale deve essere un impasto morbido, omogeneo ma malleabile. A questo punto potete mettere il ripieno: premete il centro del mochi formando una piccola conca e inseritevi il vostro ripieno. Poi richiudetelo e passatelo nuovamente o nella farina di riso o, se vi piace, nella farina di cocco. I vostri mochi sono pronti! Questo un dolce caratteristico del capodanno giapponese, ma io lo trovo cos leggero e gustoso da mangiare in tutti i periodi dellanno, magari seguendo per i ripieni le variazioni stagionali! Come sempre itadakimasu!

I dorayaki, i dolcetti preferiti da DoraemonGli ingredienti per la preparazione di circa 10 dorayaki sono: 100 gr di farina, 50 gr di zucchero, un cucchiaio abbondante di miele, un cucchiaino da caff di lievito, 2 cucchiai di

acqua, 2 uova fresche. Per il ripieno si mette la classica marmellata di azuki, chiamata anko, composta da fagioli rossi dolciastri. Poich questa marmellata non ha un sapore molto comune, si pu sostituire con qualcosa che segua pi i nostri gusti, ad esempio io ho messo la classica nutella.

La prima operazione mescolare le uova con lo zucchero rendendo l impasto omogeneo. Si aggiunge la farina poco alla volta, possibilmente passandola con un setaccio per non far formare i grumi e un bel cucchiaio di miele. Infine va mescolata lacqua con lo lievito e versato il tutto allinterno dellimpasto. Mescolate nuovamente per bene. Ora limpasto pronto e va lasciato riposare per mezzora: non lievita ma diventa solo pi soffice. Per la cottura mettete una padella antiaderente accesa a fuoco alto: fondamentale farla scaldare per qualche minuto. Iniziate a versare un cucchiaio di impasto: si forma nella padella un piccolo tondetto dello spessore di un paio di millimetri e lo si lascia cuocere fino a che sulla superficie si formano delle bollicine. Ora con una palettina staccatelo dal fondo della padella e giratelo. Lasciate cuocere giusto qualche secondo: un lato del dorayaki pronto! Spalmateci il ripieno prescelto e procedete cos fino a terminare limpasto. Questo un dolce da mangiare preferibilmente caldo, buon appetito!

Eccola! I famosi dorayaki, i pancake giapponesi che Doraemon tirava fuori dal suo marsupio e si pappava allegramente! (e da cui prende anche il nome: Dora.. ) Era un po' di tempo che volevo postare questa ricetta, poi l'aver trovato i fagioli di lima per preparare lo shiroan mi hanno spinto a fotografarli e pubblicarli... perche' di solito non ci arrivano nemmeno allo stage fotografico, spariscono non appena farciti! :D Questa la classica merendina o dolcetto che si vede anche nei cartoni animati, due morbidi dischi dolci di pasta simile ai pancakes ripieni solitamente di Anko, ma si puo' veramente farcirli con tutto, compresa la nutella, il succitato Shiroan, marmellate d'ogni genere. C'e' perfino una versione ripiena di gelato e panna! A me personalmente piacciono nella versione classica o col gelato al the verde, che pero' e' un po' scomodo da portarsi dietro come merenda al sacco. Si conservano anche surgelati, quindi potete prepararne un po' e metterli da parte, anche se sara'

molto difficile!! :D o uso la ricetta dell'ultrafamoso chef di CookingwithDog, qui convenientemente tradotta :) Ingredienti per 6 dorayaki: 2 uova 80 grammi di zucchero di canna 1 cucchiaio di miele mezzo cucchiaio di bicarbonato di sodio 2 cucchiai di acqua 130 grammi di farina 00 setacciata un goccio d'olio vegetale per friggere Sbattete le uova in una ciotola con lo zucchero ed il miele fino a che montano leggermente e diventano bianche. Sciogliete il bicarbonato nell'acqua e aggiungetelo delicatamente al composto, versate poi la farina setacciandola. Mescolate senza sbattere fino a che la farina non sara' incorporata completamente, coprite e lasciare riposare in frigo coperto con la pellicola per almeno mezzora. Trascorso questo tempo controllare che la pastella sia fluida (come per le crepes, ma un pochino piu' densa), se dovesse essere troppo solida aggiungete cucchiaiate di acqua fredda fino a raggiungere la fluidita' necessaria. Cuocete un mestolino di composto su una piastra antiaderente a fuoco medio-basso appena unta d'olio per qualche minuto: non appena si formeranno delle bolle in superficie, rigirate con una spatola e cuocete per un altro minuto. Conservateli sotto un telo umido fino al momenti di farcirli. I dorayaki si formano spalmando il ripieno scelto e accoppiando due meta' tra loro. Ittadakimasu!!

Dorayaki - dolcetti giapponesiancora una piccola realizzazione legata al nostro progetto giapponese Vi ricordate i dolcetti di doraemon? ecco sono questi! semplicissimi da realizzare e a mio avviso, molto gustosi.. oltre ad essere sani visto che non prevedono aggiunta di alcun tipo di grasso.. Gli originali andrebbero gustati con una marmellata di fagioli rossi giapponesi che Sarasarachan ha postato qui... io in casa avevo cose pi occidentali, quindi ho provato con nutella, crema di nocciola, marmellata di albicocche e il risultato non stato affatto male!! Ho guardato un po' di ricette prima di scegliere questa che era quella che convinceva maggiormente la mia amica giapponese Ingredienti e procedimento:

100 grammi Farina tipo 00 2 uova mezzo cucchiaino da caff di lievito in polvere 50 grammi di zucchero un cucchiaio di miele due cucchiai di acqua

Preparazione: In una ciotola, con una frusta, mischiare lo zucchero e le uova fino a che lo zucchero non sia pi granuloso e sia ben sciolto nel liquido. E necessario che le uova non vengano direttamente dal frigorifero ma siano a temperatura ambiente. Aggiungere la farina al composto in due volte, possibilmente con un setaccio da pasticcere, per evitare la formazione di grumi, e mischiare nuovamente il tutto.

Aggiungere al composto un cucchiaio di miele, mischiare bene

e poi aggiungere mezzo cucchiaino di lievito mischiato in una tazzina da caff con due cucchiai dacqua. Mischiare nuovamente il tutto e poi lasciar riposare almeno 30 minuti. dovr essere cos prima di riposare.

ed eccolo dopo il riposo in frigorifero:

Porre una padella rivestita in teflon sul fuoco basso e lasciarla scaldare qualche minuto, poi prendere un cucchiaio del composto e versarlo nella padella lasciandolo cadere a goccia. attenzione a non allargare facendo cadere il composto! ci penser il composto ad allargarsi in modo perfetto dando la forma perfettamente tonda:

Si former quindi una delle due facce del Dorayaki. Non mischiare assolutamente ma lasciare che si solidifichi. Sulla superficie inizieranno ad apparire i primi buchetti causati dal lievito Il lato meno cotto, pi giallo e morbido, sar il lato interno del Dorayaki. ed eccoli pronti prima di essere farciti:

mentre la parte a contatto con la padella sar pi cotta e di colore marrone. questo il momento di girare e cuocere anche sullaltro lato, ma un po meno del lato precedente.

Porre successivamente su un piatto e una volta freddi, spalmare la marmellata di Anko fagioli rossi (o burro, marmellata, crema se si vuole variare la ricetta) sul lato meno cotto, chiudere sovrapponendo un altro pezzo seguendo lo stesso principio.

ed ecco qua: la superficie esterna liscissima assomigliano un po' (ma solo un po') ai pancakes americani.. ma sono pi consistenti.. si forma come una specie di pan di spagna.. inoltre non sono unti!!!

Ricetta dolce giapponese: KasuteraOggi vi presento un dolce non propriamente giapponese: un pan di spagna morbido preparabile in vari gusti. Gli ingredienti per quello al miele sono: 4 uova, 120 gr di zucchero, 120 gr di farina e 3 cucchiai di miele mescolato a 3 cucchiai di acqua tiepida. Montate a neve le chiare duovo, aggiungete poi lo zucchero, i tuorli e il miele. Mescolate bene il tutto, poi aggiungete la farina setacciandola per non formare grumi. Mettete limpasto in un contenitore per cuocere le torte dopo averlo foderato con la carta da forno. Per comodit usate un contenitore rettangolare: sar pi semplice tagliare le fette. Infornate ad una temperatura di 180 in un forno elettrico per mezzora. Valutate la cottura infilando un bastoncino di legno nella torta: nel caso limpasto resti attaccato al bastoncino lasciate in forno

ancora qualche minuto. Per fare questo pan di spagna al sapore di matcha aggiungete, nel momento in cui setacciate la farina, la polvere di t verde. Stesso procedimento per il cacao. Vi consiglio vivamente di tagliare a met il vostro Kasutera al miele e spalmare nel mezzo o marmellata di fragole o nutella! Itadakimasu!

Ricetta dolce giapponese: Tsukimi dangoIl dolce tsukimi dango