of 64/64
I Istituto Comprensivo “ Pirandello ” Carlentini Curricolo per l’anno scolastico 2015-2016 Scuola dell’Infanzia

Curricolo per l’anno scolastico 2015-2016 Scuola dell’Infanzia · La Scuola dell’Infanzia dell’Istituto Comprensivo “ L. Pirandello”, è situata nella zona Carlentini

  • View
    213

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of Curricolo per l’anno scolastico 2015-2016 Scuola dell’Infanzia · La Scuola dell’Infanzia...

I Istituto Comprensivo Pirandello Carlentini

Curricolo per lanno scolastico

2015-2016

Scuola dellInfanzia

1

Analisi della situazione iniziale

La Scuola dellInfanzia si propone come contesto di relazione, cura e apprendimento per i

bambini e le bambine dai tre ai cinque anni det. Il personale specializzato che vi opera,

insegnanti e collaboratori, in stretta collaborazione con le famiglie, si impegna ad assicurare un

ambiente accogliente, sereno, sicuro, ricco di relazioni e opportunit educative dove le esperienze

che i bambini compiono vengono analizzate, discusse ed elaborate per costruire strumenti con cui

conoscere e operare sulla realt e dove essi possano sviluppare al meglio tutte le loro potenzialit e

maturare in modo equilibrato la propria personalit.

La Scuola dellInfanzia dellIstituto Comprensivo L. Pirandello, situata nella zona Carlentini -

Nord e dista 3 km dal centro storico e si trova sul Viale Martiri della Resistenza. Essa accoglie 7

sezioni di scuola dellinfanzia e al piano superiore quattro classi della scuola primaria.

I residenti provengono, principalmente, da Lentini, citt a cui rimangono profondamente ed

emotivamente legati nella cultura e nelle tradizioni. La maggior parte dei nuclei familiari residenti

nella zona formata da coppie giovani con un livello culturale eterogeneo ed un livello economico

diversificato ma che, negli ultimi anni, peggiorato per la grave crisi occupazionale della zona.

Sono in crescita serie problematiche sociali legate allinstabilit del nucleo familiare.

Per quanto riguarda la situazione della struttura edilizia del plesso sono state abbattute le barriere

architettoniche per migliorare i servizi anche per i bambini diversamente abili.

Lofferta formativa della nostra scuola dellinfanzia quindi, tenendo conto dei bisogni educativi,

delle esperienze e delle competenze gi possedute dai bambini e dai bisogni e potenzialit da

sviluppare e consolidare in vista dei traguardi di sviluppo che tutti devono aver acquisito alluscita

dalla scuola dellinfanzia, in accordo con quanto rilevato anche dagli altri due ordini di scuola

anche se con le specificit legate allet dei nostri alunni, verter sui seguenti punti:

Accogliere ogni bambino assicurandogli attenzione personalizzata e un ambiente adatto alle sue esigenze e favorire lo sviluppo dellidentit, della stima di s e dellautonomia.

Conoscere e valorizzare le culture e le tradizioni locali e di altri Paesi.

Facilitare la collaborazione con le famiglie favorendo la comunicazione con la scuola e agendo come supporto allazione educativa.

Educare alla solidariet, al rispetto reciproco, alla sensibilit per i bisogni del prossimo e alla pro-socialit come primo passo verso leducazione alla legalit.

Stimolare la curiosit e la motivazione ad apprendere, consolidare la capacit di attenzione ascolto e riflessione e favorire lapprendimento di abilit e competenze utili e

generalizzabili per comprendere e operare sulla realt.

2

Struttura e organizzazione della scuola dellinfanzia

Per la suddivisione dei bambini nelle sezioni, lIstituto adotta come criterio let; quando sussiste la disponibilit, essendo in questa fascia det molto importante il rapporto di fiducia con le

insegnanti, viene rispettata lindicazione dei genitori. Questanno scolastico 2015-2016 la sezione

A accoglie i bambini di tre anni; la sezione B i bambini di tre anni; la sezione C accoglie bambini

di quattro anni con un alunno H; la sezione D accoglie bambini di quattro anni con un alunno H; le

sezioni E-F accolgono bambini di cinque anni; la sezione G accoglie bambini di quattro anni con

due alunni H.

Per attivit didattiche particolari e per i laboratori i bambini verranno suddivisi in piccoli gruppi

omogenei per et o per interesse, anche di sezioni diverse; questa particolare organizzazione

permette ai bambini di conoscere e affiatarsi con tutte le insegnanti e con i bambini delle altre

sezioni.

Nella scuola statale operano quattordici insegnanti curricolari, due per ogni sezione, un

insegnante di religione, quattro insegnanti di sostegno e quattro collaboratrici scolastiche.

Le 7 sezioni del plesso S.Alicata, sono ampie e luminose e si affacciano su un grande androne

utilizzabile per diverse attivit (riunioni, feste e giochi, psicomotricit, recite). Allesterno

delledificio si pu usufruire di un cortile ampio e alberato utile per attivit allaperto.

La scuola funziona cinque giorni alla settimana con chiusura del sabato, secondo quanto stabilito

dalla CM n.325/90 per otto ore giornaliere. Nel primo periodo dellanno scolastico, prima

dellinizio della mensa, le due insegnanti di sezione saranno contemporaneamente presenti per

tutto il tempo scuola: la compresenza permetter di prestare ai bambini un attenzione pi

individualizzata soprattutto per laccoglienza e linserimento dei nuovi iscritti, mentre costituir

per le insegnanti unopportunit per affiatarsi e confrontarsi sulla programmazione. Con linizio

della mensa, le insegnanti si alterneranno settimanalmente nei due turni secondo il prospetto orario

specificato pi avanti.

3

Organizzazione e tempi della giornata scolastica

Per favorire linserimento graduale dei bambini di tre anni nuovi iscritti e il rientro dei pi grandi,

verr adottata una particolare organizzazione degli orari di ingresso e uscita per le prime settimane.

Da Luned 14 Settembre a Venerd 18 Settembre Ore 8.30 12.30: accoglienza per tutte le sezioni con i bambini di quattro e cinque anni con i

genitori.

Ore 9.30 accoglienza per i bambini di tre anni con i genitori.

Settimana da Lunedi 21 a Venerdi 25 Ore 8.15 12.30:

Possibilit di orario flessibile per qualche caso con uscita anticipata e per i bambini di tre anni.

Terza settimana e seguenti fino allinizio della mensa Ore 8.15 13.15: i genitori consegneranno i propri bambini alle insegnanti nelle rispettive

sezioni.

Con linizio del servizio di refezione scolastica, si osserver il seguente orario: Ore 8.15 8.45: ingresso per tutti

Ore 15.45 16.15: uscita

Per la sicurezza dei bambini i cancelli verranno chiusi alle 9.00.

4

Scansione delle attivita della giornata scolastica

Tenendo conto della numerosit e dellet dei bambini frequentanti, delle loro esigenze, delle

esigenze delle famiglie e delle risorse umane e ambientali della scuola, le insegnanti hanno

collegialmente concordato la seguente organizzazione oraria:

Tempi

Attivit Spazi Gruppo bambini

8.15 9.00

Ingresso e

accoglienza,gioco a

tavolino o negli angoli

strutturati

Aula

Gruppo sezione

9.00 10.00

Attivit di routine:

registrazione delle

presenze, cartellone del

tempo, incarichi,

conversazione, igiene

Aula/bagno

Gruppo sezione

10.00 10.30 Merenda Aula Gruppo sezione

10.30 11.45

Attivit didattiche

laboratori

Aule/salone/giardino

Gruppo sezione

11.45 12.15

Gioco libero o

strutturato/igiene

Salone/bagno

sezione/intersezione a

turni

12.15 13.15 Pranzo Sala mensa Gruppo sezioni

13.30 15.45

Gioco

Laboratori

Aule/salone/giardino

Sezione/intersezione

15.45 16.15 Uscita - -

5

PROGRAMMAZIONE DIDATTICO/EDUCATIVA

Finalit

Le finalit generali perseguite dalla nostra scuola dellinfanzia sono quelle proposte nelle

Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dellinfanzia e del primo ciclo di istruzione e

quelle individuate dal collegio docenti dopo la rilevazione dei bisogni formativi. Tali finalit sono:

la maturazione e il consolidamento dellidentit

la conquista dellautonomia

lo sviluppo delle competenze

leducazione alla cittadinanza Consolidare lidentit significa costruire una positiva e corretta immagine del s corporeo,

acquisire atteggiamenti di sicurezza, stima di s, fiducia nella propria capacit di affrontare nuove

esperienze, conoscere e relazionarsi con nuove persone e muoversi con sicurezza in nuovi

ambienti; vuol dire riconoscersi con i propri bisogni, i propri gusti, le proprie attitudini, saperli

manifestare e sentirsi riconosciuto dagli altri; vuol dire sapersi riconoscere anche in ruoli diversi e

riconoscere e apprezzare lidentit degli altri e riconoscere i valori comuni.

Conseguentemente e parallelamente alla maturazione dellidentit, bambini e bambine verranno

motivati e stimolati alla conquista dellautonomia che si raggiunge conoscendo e controllando il

proprio corpo, manifestando in modo adeguato le emozioni e i sentimenti, sapendo chiedere e

cercare informazioni e acquisendo abilit per saper fare da s provando il gusto dellindipendenza;

significa avere il coraggio di aprirsi alle novit e agli altri, sapendo chiedere aiuto quando

necessario, saper comunicare e motivare le proprie opinioni e scelte anche se diverse o in

contrasto con quelle degli altri.

Le competenze che verranno sviluppate sono in parte quelle che i bambini gi possiedono in

maniera intuitiva e globale, ma che nella scuola dellinfanzia attraverso la didattica vengono fatte

oggetto di riflessione, vengono sistematizzate e generalizzate in modo che diventino strumenti

cognitivi per conoscere la realt, organizzare le conoscenze, affrontare situazioni e problemi

nuovi. Nelle Indicazioni Nazionali per la.s. 2014-2015 si specifica che acquisire competenze

significa imparare a riflettere sullesperienza attraverso lesplorazione, losservazione e lattitudine

al confronto; raccontare e rievocare azioni e vissuti e tradurli in tracce personali e condivise;

descrivere, rappresentare e immaginare situazioni ed eventi attraverso una pluralit di linguaggi.

Laccento quindi posto non tanto sullapprendimento di singole abilit, ma sullo sviluppo per

tutto larco del primo ciclo di istruzione, di competenze-chiave fondamentali per lo sviluppo

personale e per la partecipazione sociale.

Leducazione alla cittadinanza riguarda la consapevolezza di far parte di una comunit (famiglia, scuola, citt), leducazione al rispetto delle cose, dellambiente, di se stesso e degli altri,

il rispetto delle regole di convivenza, la responsabilit delle proprie azioni e la sensibilit per i

bisogni dellaltro; apprendere e praticare comportamenti socialmente positivi, lamicizia, il rispetto

delle diversit, la responsabilit verso i pi deboli; saper collaborare e cooperare con gli altri ,

scambiare opinioni, progettare insieme, ponendo le basi per lo sviluppo di un atteggiamento

democratico di cui il primo esempio lo deve fornire la scuola stessa come istituzione preposta

alleducazione.

6

Sintesi degli obiettivi di apprendimento per campi desperienza

Il s e laltro. Conoscere se stessi e la propria storia, le tradizioni e la cultura della comunit di appartenenza e

confrontarle con quelle di altre culture, identificarsi come membro della propria famiglia, sapersi

relazionare in maniera positiva con laltro, accettare di conoscere ed entrare in relazione con i

nuovi insegnanti e compagni, sviluppare sensibilit verso i bisogni del prossimo e in particolare

dei pi deboli, rispettare e curare se stessi, le cose e la natura. Conoscere i propri diritti e doveri,

sentirsi incoraggiato a porre domande alladulto su questioni morali e religiose, sviluppare un

atteggiamento democratico partendo dallascolto, il rispetto, la responsabilit e la

partecipazione.

Il corpo e il movimento.

Conoscere il proprio corpo e saperlo rappresentare, controllare il proprio corpo nello spazio e in

relazione agli altri, muoversi con destrezza anche in base a ritmi e musiche esplorando la capacit

espressiva del corpo; conoscere e praticare sane abitudini igieniche e alimentari, conoscere le

potenzialit e i limiti del nostro corpo;

Immagini, suoni e colori.

Sviluppare il senso estetico e linteresse verso la musica e larte, saper utilizzare in modo creativo

materiali e tecniche espressive diverse (canto, danza, recitazione, disegno, pittura, modellamento).

Conoscere i nuovi linguaggi della comunicazione multimediale.

I discorsi e le parole.

Conoscere e apprezzare la lingua italiana e il dialetto locale, riflettere sulla differenza tra lingua e

dialetto, apprezzare il linguaggio poetico in italiano e in dialetto, saper ascoltare rimanendo in

silenzio, intervenire opportunamente nelle discussioni senza sovrapporsi agli altri, usare il

linguaggio verbale per comunicare idee, opinioni e sentimenti, per descrivere la realt, per

chiedere informazioni, conoscere e praticare le prime forme di comunicazione scritta

comprendendone la funzione; sviluppare il piacere di ascoltare racconti e sfogliare libri illustrati,

analizzare i messaggi presenti nellambiente per accostarsi alla lingua scritta e comprenderne la

funzione. Familiarizzare con una seconda lingua in situazioni ludiche e naturali.

La conoscenza del mondo.

Sviluppare curiosit e atteggiamento esplorativo nella conoscenza delle cose e della natura,

classificare secondo criteri diversi, confrontare e valutare quantit, acquisire ed utilizzare nel

linguaggio i concetti relativi alle caratteristiche degli oggetti, allo spazio e al tempo; conoscere le

caratteristiche degli esseri viventi; familiarizzare con i numeri, le quantit, le misure; registrare,

comunicare e confrontare le esperienze

7

Metodologia

La metodologia della scuola dellinfanzia si basa sulla valorizzazione del gioco come risorsa

privilegiata di apprendimento e di relazione, sullesplorazione e losservazione della realt per

sviluppare il gusto della scoperta e il piacere di sperimentare e rendersi autonomi

nellapprendimento, sulla vita di relazione

quale veicolo di valori e sulla laboratorialit per fare e pensare insieme, scambiarsi idee, affrontare

problemi e confrontare soluzioni. Le insegnanti hanno il compito di favorire le relazioni, preparare

lambiente in modo che risulti accogliente e stimolante, sollecitare le osservazioni, suscitare

quesiti e problemi, con una regia di sottofondo che offra ad ogni bambino le opportunit di

apprendimento nel rispetto dei propri tempi e delle proprie attitudini.

Tutti gli spazi disponibili ( le aule, il salone, lingresso, il cortile, la sala mensa), saranno

utilizzati e strutturati a fini educativo-didattici in modo flessibile a seconda dellattivit

programmata. Nel pomeriggio, oltre alle normali attivit nelle aule, i piccoli della scuola

dellinfanzia, potranno usufruire della sala video.

Questi in sintesi sono i punti fermi della nostra azione educativa:

Adottare una metodologia attiva basata sul gioco e sullesperienza concreta rispettando i tempi, gli stili cognitivi e gli interessi di ogni bambino e bambina

Stimolare la curiosit, losservazione diretta, il porsi domande, il verificare insieme le soluzioni

Incoraggiare la creativit e lautonomia di pensiero

Usare un approccio pedagogico basato sullautorevolezza e sullaffetto e che tende ad usare la lode e lincoraggiamento piuttosto che la punizione o il rimprovero e che mai utilizzi il

controllo basato sullumiliazione e il biasimo rivolto alla persona.

Predisporre , per quanto possibile utilizzando le risorse a disposizione, un ambiente stimolante e ricco di occasioni di apprendimento spontaneo.

Rispettare la personalit di ogni bambino, non costringendolo, ma invitandolo e motivandolo a svolgere una determinata attivit, accettando i suoi rifiuti e aiutandolo a

superare ansie e timori.

Per quanto riguarda noi insegnanti, sentiamo il dovere di operare con impegno e professionalit,

mettendo in atto azioni pedagogiche intenzionali, favorendo lazione collegiale, la collaborazione,

lo scambio culturale e il confronto costruttivo, piuttosto che laffermazione individuale. Sentiamo

il dovere di mantenere un comportamento consono al nostro ruolo di educatori nella

consapevolezza di essere per i nostri piccoli alunni non solo persone affettivamente significative,

ma anche modelli di riferimento.

Ricerchiamo e facilitiamo la collaborazione con le famiglie per fornire consigli sulleducazione e

permettere la coerenza educativa: tale alleanza educativa prevede anche la corretta comunicazione

del significato del nostro lavoro, raccontare non solo cosa i bambini hanno fatto a scuola, ma

perch lhanno fatto e quali competenze hanno acquisito facendolo, senza perdersi in posizioni che

ricercano lalleanza lungo dimensioni confidenziali o amicali ( Federico Fenzio, pedagogista).; in

questo modo valorizzeremo la nostra professionalit e faremo rispettare il nostro lavoro troppo

spesso sottovalutato e considerato come semplice sorveglianza.

Documentazione, verifica e valutazione

Le attivit pi significative verranno documentate attraverso foto, elaborati e relazioni scritte e/o

verbali con lo scopo di offrire ai bambini lopportunit di rendersi conto delle proprie conquiste,

informare i genitori e renderli partecipi del percorso dei loro bambini e per fornire ai docenti dati

8

utili per la verifica ( iniziale, in itinere e finale) e la realizzazione di interventi specifici e per la

progettazione delle attivit didattiche successive.

La valutazione riguarder linteresse e la partecipazione dei bambini alle attivit proposte, la

qualit delle relazioni tra i bambini e tra i bambini e le insegnanti e il raggiungimento delle abilit

e delle competenze previste. Gli strumenti per la valutazione sono costituiti da osservazioni casuali

e sistematiche, conversazioni, schede appositamente costruite e dal libro di sezione.

Per ogni campo di esperienza viene allegata una griglia di valutazione relativa alle conoscenze,

abilit e competenze acquisite dai bambini nei diversi campi di esperienza alla fine dellanno

scolastico.

9

CURRICOLO 2015 2016

Lofferta formativa stilata dalle insegnanti per lanno scolastico 2015-16 viene presentata

suddivisa per campi desperienza per ognuno dei quali sono precisati gli obiettivi in vista dei

traguardi di sviluppo delle competenze che tutti i bambini devono raggiungere alluscita dalla

scuola dellinfanzia, cos come sono stati definiti dal MIUR nella bozza delle Indicazioni per il

Curricolo della Scuola dellInfanzia del 30 Maggio 2012. I traguardi della scuola dellinfanzia

sono il primo passo del percorso formativo in vista del raggiungimento degli obiettivi generali del

processo formativo del sistema pubblico di istruzione che rispecchiano le seguenti competenze-

chiave per lapprendimento permanente definite dal Parlamento europeo nel 2006:

1. Comunicazione nella madrelingua 2. Comunicazione nelle lingue straniere 3. Competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia 4. Competenza digitale 5. Imparare ad imparare 6. Competenze sociali e civiche 7. Spirito di iniziativa e imprenditorialit 8. Consapevolezza ed espressione culturale

Gli obiettivi di apprendimento, i traguardi di sviluppo e le griglie di valutazione sono suddivisi per

i tre, quattro e cinque anni, raggruppati per aree per campi desperienza, mentre alcuni temi

specifici costituiscono altrettante unit di apprendimento o progetti particolari da svolgere

nellarco di una o due settimane: altri obiettivi che appartengono alla routine quotidiana,

alleducazione socio-affettiva, motoria, cognitiva e verbale sono ripartiti per tutto lanno

scolastico, ripetuti pi volte con contenuti diversi a seconda della stagione in corso - che

costituisce il tema contenitore - o quando si presenta loccasione nella vita di relazione e nella

routine scolastica.

Traguardi di sviluppo delle competenze

IL SE E LALTRO

o Il bambino gioca in modo costruttivo e creativo con gli altri, sa argomentare, confrontarsi, sostenere le proprie ragioni con adulti e bambini

o Ha sviluppato il senso dellidentit personale, percepisce le proprie esigenze e i propri sentimenti, sa controllarli ed esprimerli in modo adeguato.

o Conosce la propria storia, si riconosce come membro della famiglia, della scuola, conosce la propria realt territoriale e le sue tradizioni e le mette a confronto con le altre.

o Riconosce le istituzioni, i servizi pubblici, il funzionamento delle citt e delle piccole comunit.

o Attraverso le domande che pone alladulto, dimostra di saper riflettere sui temi esistenziali della vita e della morte, sui temi religiosi, sulle diversit culturali, su cosa sia giusto o no,

sui valori che guidano le scelte di comportamento e ha raggiunto una prima consapevolezza

dei propri diritti e doveri e delle regole del vivere insieme.

o Nelle discussioni con gli adulti e con gli altri bambini, ascolta, riflette, si confronta, collabora, sostiene le proprie opinioni motivandole e accetta e rispetta punti di vista e

opinioni diverse dalle proprie

10

o Rispetta e aiuta gli altri cercando di capire i loro bisogni, riconosce e rispetta le diversit, rispetta e valorizza le cose, lambiente, la natura.

o Riconosce la funzione dellautorit e la necessit di seguire delle regole per il benessere di tutti, consapevole di avere diritti e doveri e si assume la responsabilit delle proprie

azioni.

Per lacquisizione delle suddette competenze ci si prefigge il conseguimento degli obiettivi di

apprendimento che seguono e lacquisizione delle conoscenze sotto elencate.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 anni

Accogliere i bambini e le loro famiglie e favorire il positivo inserimento. Far superare il distacco dai genitori. Sapersi adattare ai nuovi contesti. Conoscere i nomi degli altri bambini e farsi conoscere. Interiorizzare comportamenti corretti verso gli altri. Condividere esperienze con i compagni, le insegnanti e le famiglie. Sviluppare la capacit di vivere in modo equilibrato e positivo i propri stati affettivi in

relazione al proprio sesso.

4 anni

Favorire nel bambino la scoperta dei lavori che la famiglia offre. Aspettare il proprio turno in un gioco, in una conversazione. Rispettare ed aiutare gli altri cercando di capire i loro pensieri, azioni e sentimenti. Controllare le emozioni, riconoscerle ed imparare ad esprimerle. Rafforzare la stima di s e la consapevolezza delluguale dignit e valore di ogni persona. Sapersi adattare ai vari contesti. Scoprire i valori della vita, amore e solidariet verso gli altri.

5 anni

Interagire in modo positivo nel gruppo. Ascoltare, comprendere e simbolizzare contenuti per poterli rielaborare in maniera

personale ed anche in condivisione con i compagni.

Conoscere la propria realt territoriale (luoghi, storie e tradizioni) e quella di altri bambini. Sviluppare il senso di appartenenza ad un gruppo: la famiglia. Sperimentare varie tecniche per esprimersi. Riconoscere le trasformazioni corporee e cogliere il rapporto causa-effetto nella crescita. Porre le basi di una educazione alla legalit, avviare i bambini alla consapevolezza di

essere cittadini del mondo e acquisire una prima idea del concetto di diritto.

CONTENUTI

Esperienze di sezione. Esempi di vita pratica. Racconti e lettura da parte dellinsegnante. Visite guidate in comunit religiose, civili e sociali.

11

Griglia di valutazione IL SE E LALTRO

3 Anni

Ha superato il distacco dei genitori.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa adattarsi ai nuovi contesti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha interiorizzato comportamenti corretti,

analizzando positivamente i propri stati emotivi.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha socializzato con i compagni e con gli insegnanti

condividendo esperienze educative didattiche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IL SE E LALTRO

4 Anni

Sa aspettare il proprio turno in un gioco, in una conversazione.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha rafforzato la stima di s e la consapevolezza delluguale dignit

e valore di ogni persona.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha scoperto i valori della vita, amore e solidariet verso gli altri.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha saputo adattarsi ai vari contesti, rispettando e aiutando gli altri

nei pensieri, nelle azioni e nei sentimenti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IL SE E LALTRO

5 Anni

Ha interagito in modo positivo nel gruppo, sviluppando il senso di

appartenenza territoriale di s e di altri bambini.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Riconosce le trasformazioni corporee e coglie il rapporto

causa effetto nella crescita.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha raggiunto la prima consapevolezza di educazione alla legalit

e di essere cittadino nel mondo.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa ascoltare e comprendere i contenuti rielaborandoli in modo

personale, condividendoli con i compagni.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

12

IL CORPO E IL MOVIMENTO

o Ha raggiunto una buona autonomia personale, riconosce i segnali del corpo, sa che cosa fa bene e che cosa fa male, conosce il proprio corpo, le differenze sessuali e di sviluppo e ha

sviluppato pratiche corrette di cura di s, di igiene e di sana alimentazione.

o Prova piacere nel movimento e in diverse forme di attivit e di destrezza quali correre, stare in equilibrio, coordinarsi in altri giochi individuali e di gruppo che richiedono luso di

attrezzi e il rispetto di regole, allinterno della scuola e allaperto.

o Controlla la forza del corpo, valuta il rischio, si coordina con gli altri. o Esercita le potenzialit sensoriali, conoscitive, relazionali, ritmiche ed espressive del corpo. o Conosce le diverse parti del corpo e rappresenta il corpo statico e in movimento.

Per lacquisizione delle suddette competenze ci si prefigge il conseguimento degli obiettivi di

apprendimento che seguono e lacquisizione delle conoscenze sotto elencate.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 anni

Riconoscere e denominare le principali parti del corpo. Orientarsi allinterno di spazi liberi e circoscritti. Controllare ed interiorizzare gli schemi motori di base ( rotolare, strisciare ). Percepire, usare e simbolizzare gesti, suoni e rumori del corpo per arricchire lesperienza. Controllare laffettivit e le emozioni in maniera adeguata allet, rielaborandole attraverso

il corpo e il movimento.

Muoversi spontaneamente ed in modo guidato nelle diverse occasioni di gioco che la scuola offre.

4 anni

Affinare gli schemi motori dinamici. Muoversi con destrezza negli spazi circostanti e nel gioco, prendendo coscienza della

propria dominanza corporea.

Conoscere la funzione di alcune parti del corpo. Muoversi su basi ritmiche melodiche. Rappresentare graficamente lo schema corporeo spiegando le funzioni dei vari elementi. Discriminare la propria lateralit. Saper usare i 5 sensi per scoprire la realt circostante.

5 anni

Curare in autonomia la propria persona, gli oggetti personali, lambiente e i materiali comuni.

Sviluppare competenze di motricit fine. Potenziare la percezione visiva. Percepire i segmenti corporei. Realizzare giochi secondo regole date. Verbalizzare le proprie esperienze. Accompagnare con gli strumenti ritmici movimenti e drammatizzazioni.

13

Acquisire ulteriore consapevolezza della propria identit corporea affinando le capacit motorie percettive e coordinative.

CONTENUTI

Il corpo come strumento di comunicazione. Lo spazio scolastico e la convivenza in esso. Il movimento del corpo e le sue espressioni. Sono fatto cos.

14

Griglia di valutazione

IL CORPO E IL MOVIMENTO

3 Anni

Riconosce e denomina le principali parti del corpo.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Si orienta allinterno di spazi liberi e circoscritti che la scuola offre.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Controlla ed interiorizza gli schemi motori di base

(rotolare, strisciare)

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Controlla laffettivit e le emozioni in maniera adeguata allet,

rielaborandole attraverso il corpo e il movimento.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IL CORPO E IL MOVIMENTO

4 Anni

Si muove negli spazi circostanti e nel gioco, prendendo coscienza

della propria dominanza corporea.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Conosce la funzione di alcune parti del corpo e rappresenta

graficamente il proprio schema corporeo.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Si sa muovere su basi ritmiche melodiche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa usare i cinque sensi per scoprire la realt circostante.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IL CORPO E IL MOVIMENTO

5 Anni

Cura in autonomia la propria persona, gli oggetti personali, lambiente e

i materiali comuni.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Realizza giochi secondo regole date.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Verbalizza le proprie esperienze.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha acquisito consapevolezza della propria identit corporea affinando le

capacit motorie, percettive e coordinative, sviluppando competenze di

motricit fine.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

15

IMMAGINI, SUONI E COLORI

o Segue con attenzione e piacere spettacoli teatrali, musicali e cinematografici, sviluppa interesse per lascolto della musica e per la fruizione e lanalisi di opere darte.

o Comunica, esprime emozioni, racconta sfruttando le varie possibilit che il linguaggio del corpo consente: inventa storie e si esprime attraverso diverse forme di rappresentazione e

drammatizzazioni.

o Si esprime attraverso il disegno, la pittura e altre attivit manipolative e sa utilizzare diverse tecniche espressive, esplora le potenzialit offerte dalle tecnologie.

o Scopre il paesaggio sonoro attraverso attivit di percezione e produzione musicale utilizzando voce, corpo e oggetti

o Sperimenta e combina elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro-musicali.

o Esplora i primi alfabeti musicali utilizzando i simboli di una notazione informale per codificare i suoni percepiti e riprodurli.

o Esplora le possibilit offerte dalle tecnologie per fruire delle diverse forme artistiche, per comunicare e per esprimersi attraverso di esse.

Per lacquisizione delle suddette competenze ci si prefigge il conseguimento degli obiettivi di

apprendimento che seguono e lacquisizione delle conoscenze sotto elencate.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 anni

Conoscere i colori primari. Associare i colori fondamentali ad oggetti della realt circostante. Eseguire giochi mimici. Individuare la provenienza del suono. Eseguire semplici ritmi. Memorizzare poesie, canzoncine e filastrocche. Raccontare storie attraverso la mediazione dei burattini.

4 anni

Consolidare la conoscenza dei colori primari. Sperimentare i colori derivati. Eseguire movimenti liberi associati allascolto di un brano musicale. Eseguire semplici coreografie. Comunicare ed esprimere sentimenti ed emozioni nel progettare un disegno, unattivit

pittorica.

5 anni

Il bambino segue con attenzione spettacoli di vario tipo (teatrali, musicali, cinematografici).

16

Esplorare le possibilit offerte dalle tecnologie per fruire delle diverse forme artistiche, per comunicare e per esprimersi attraverso di esse.

Sperimentare e combinare elementi musicali di base, producendo semplici sequenze sonoro musicali.

Utilizzare il corpo e la voce per mimare, imitare, riprodurre, inventare suoni e rumori.

CONTENUTI

Facciamo musica per salutarci. Sperimentare nuove tecniche di colori. Diventare protagonista di suoni. Schede predisposte. Colori fondamentali, colori derivati, gradazione di colore, giocare con i suoni e le

tecnologie.

17

Griglia di valutazione

IMMAGINI, SUONI E COLORI

3 Anni

Sa riconoscere i colori primari, associandoli ad oggetti della realt

circostante.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Esegue giochi ritmici seguendo semplici ritmi.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Memorizza poesie, canzoncine e filastrocche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Racconta semplici storie attraverso la mediazione dei burattini.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IMMAGINI, SUONI E COLORI

4 Anni

Ha consolidato la conoscenza dei colori primari.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa sperimentare con diverse tecniche i colori derivati.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa eseguire semplici coreografie associato allascolto di un brano

musicale.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Comunica ed esprime sentimenti ed emozioni nel progettare un disegno,

unattivit pittorica.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

IMMAGINI, SUONI E COLORI

5 Anni

Il bambino segue con attenzione spettacoli di vario tipo (teatrali,

musicali, cinematografici).

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Esplora le possibilit offerte dalle tecnologie per fruire delle diverse

forme artistiche, per comunicare e per esprimersi attraverso esse.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sperimenta e combina elementi musicali di base,producendo semplici

sequenze sonoro-musicali.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Utilizza il corpo e la voce per mimare, imitare, riprodurre, inventare

suoni e rumori.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

18

I DISCORSI E LE PAROLE

o Il bambino usa la lingua italiana, arricchisce e precisa il proprio lessico, comprende parole e discorsi, fa ipotesi sui significati.

o Sa esprimere e comunicare agli altri emozioni, sentimenti, argomentazioni attraverso il linguaggio verbale che utilizza in differente situazioni comunicative.

o Sperimenta rime, filastrocche, drammatizzazioni; inventa nuove parole, cerca somiglianze e analogie tra i suoni e i significati.

o Ascolta e comprende narrazioni, racconta e inventa storie, dialoga, discute, chiede spiegazioni e spiega, usa il linguaggio per progettare le attivit e per definirne le regole.

o Riflette sulla lingua, scopre la presenza di lingue diverse, riconosce e sperimenta la pluralit dei linguaggi e il linguaggio poetico

o Si avvicina alla lingua scritta, e sperimenta le prime forme di comunicazione attraverso la scrittura anche utilizzando le tecnologie.

Per lacquisizione delle suddette competenze ci si prefigge il conseguimento degli obiettivi di

apprendimento che seguono e lacquisizione delle conoscenze sotto elencate.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 anni

Usare il linguaggio in funzione comunicativa. Ascoltare brevi storie. Formulare semplici frasi. Saper modulare il tono della propria voce. Esprimere correttamente richieste, quesiti e sentimenti. Rielaborare verbalmente racconti ascoltati. Verbalizzare esperienze affettivo emotive. Acquisire fiducia nelle proprie capacit comunicative, intervenire nei discorsi di gruppo. Esprimere desideri e preferenze.

4 anni

Riferire le proprie esperienze, dialogare con i compagni e con le insegnanti. Comunicare sentimenti e stati danimo con canti e poesie. Apprendere e ripetere in modo corretto semplici frasi. Memorizzare canti, poesie e filastrocche. Verbalizzare situazioni vissute attivamente. Usare il linguaggio in funzione conoscitiva. Strutturare una frase in modo completo e sintatticamente corretto. Consapevolezza dellesistenza di linguaggi diversi.

5 anni

19

Avviamento alle classi prime della scuola primaria, forma di prescrittura e riconoscimento dei primi grafemi: le vocali.

Verbalizzare le azioni compiute, saper descrivere situazioni ed eventi reali. Arricchire il lessico con parole nuove. Discriminare la diversit tra il codice linguistico italiano e quello dialettale. Usare creativamente il linguaggio verbale insieme al linguaggio grafico e gestuale. Comprendere limportanza della parola scritta che permette di entrare in contatto con un

mondo nuovo, quello della lettura e della scrittura.

Formulare correttamente frasi di senso compiuto.

CONTENUTI

Esperienze di sezione. Schede predisposte. Capacit di ascolto. Lettura di immagini. Racconti interrotti. Invenzione di una storia.

20

Griglia di valutazione

I DISCORSI E LE PAROLE

3 Anni

Usa il linguaggio in funzione comunicativa, esprimendo correttamente

richieste, quesiti e sentimenti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ascolta brevi storie rielaborando verbalmente i racconti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa modulare il tono della voce formulando semplici frasi, che

esprimono esperienze affettivo-emotive.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Sa esprimere desideri e preferenze.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

I DISCORSI E LE PAROLE

4 Anni

Riferisce le proprie esperienze comunicando sentimenti e stati danimo

a compagni e ad insegnanti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Apprende e ripete in modo corretto semplici frasi usando il linguaggio

in funzione conoscitiva.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Memorizza canti, poesie e filastrocche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ha consapevolezza dellesistenza di linguaggi diversi.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

I DISCORSI E LE PAROLE

5 Anni

Riconosce le prime forme di prescrittura e i primi grafemi.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Verbalizza le azioni compiute, descrivendo situazioni ed eventi reali,

arricchendo il lessico con parole nuove.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Discrimina la diversit tra il codice linguistico italiano e dialettale

formulando frasi di senso compiuto.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Usa creativamente il linguaggio verbale insieme al linguaggio grafico e

gestuale.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

21

LA CONOSCENZA DEL MONDO

o Sa raggruppare e ordinare secondo criteri diversi, ne identifica alcune propriet, confronta e valuta quantit, sa contare e operare con i numeri; utilizza semplici simboli per registrare;

esegue misurazioni usando strumenti alla sua portata.

o Riconosce e usa il linguaggio matematico dei segni, simboli e codici nei loro diversi significati

o Sa collocare correttamente se stesso, oggetti, persone nello spazio, possiede i concetti topologici e usa i relativi termini.

o Segue correttamente un percorso sulla base di indicazioni verbali. o Dimostra di sapersi orientare nella organizzazione cronologica della giornata scolastica e

della settimana.

o Riferisce eventi del passato recente, dimostrando consapevolezza della loro collocazione temporale e sa formulare correttamente riflessioni e considerazioni relative al futuro

immediato e prossimo.

o Ha imparato ad osservare sulla base di criteri o ipotesi, con attenzione e sistematicit. o Osserva il proprio corpo, gli organismi viventi, e i loro ambienti, i fenomeni naturali e i

loro cambiamenti.

o Si dimostra curioso, esplorativo, pone domande, discute, confronta ipotesi, spiegazioni, soluzioni e azioni.

o Utilizza un linguaggio appropriato per descrivere le osservazioni o le esperienze. o Si interessa a macchine e strumenti tecnologici, sa scoprirne le funzioni e i possibili usi.

Per lacquisizione delle suddette competenze ci si prefigge il conseguimento degli obiettivi di

apprendimento che seguono e lacquisizione delle conoscenze sotto elencate.

OBIETTIVI DI APPRENDIMENTO:

3 anni

Osservare le variazioni delle condizioni atmosferiche. Riconoscere ed individuare le pi elementari forme geometriche. Stabilire relazioni quantitative. Cogliere le prime relazioni topologiche. Ordinare piccole quantit di oggetti. Seguire correttamente un percorso sulla base delle indicazioni verbali. Conoscere e denominare materiali di vari colori. Ordinare e raggruppare per colore.

4 anni

Riconoscere la forma di oggetti. Saper confrontare e raggruppare elementi secondo il principio di uguaglianza. Comprendere testi narrati e letti. Capacit di descrivere immagini.

22

Classificare riconoscendo differenze e associando elementi. Percepire e collocare eventi nel tempo (ieri, oggi e domani). Ricostruire le sequenze di un racconto. Ordinare oggetti secondo diversi criteri (per colore, per grandezza).

5 anni

Elaborare i contenuti di una storia. Cogliere la successione temporale di alcuni fenomeni naturali. Ordinare e raggruppare per colore, forma e grandezza. Contare oggetti, immagini, aggiungere, togliere e valutare la quantit. Strutturare in sequenza logico temporale un racconto o unesperienza vissuta. Saper acquisire i ritmi della giornata e cogliere lalternanza del giorno e della notte.

CONTENUTI

Schede predisposte. Letture, poesie, filastrocche e racconti. Laboratorio scientifico. Lavori di gruppo. Gioco delle somiglianze. Gioco del giorno e della notte.

23

Griglia di valutazione

LA CONOSCENZA DEL MONDO

3 Anni

Osserva le variazioni climatiche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Stabilisce le relazioni quantitative, raggruppa per colore e ordina piccole

quantit di oggetti.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Coglie le prime relazioni topologiche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Riconosce ed individua le pi elementari forme geometriche.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

LA CONOSCENZA DEL MONDO

4 Anni

Riconosce, confronta e raggruppa gli oggetti secondo la forma

e il principio di uguaglianza.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Comprende testi narrati e letti descrivendone le immagini.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Percepisce e colloca eventi nel tempo ricostruendo le sequenze

di un racconto.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ordina oggetti secondo diversi criteri (per colore, per grandezza).

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

LA CONOSCENZA DEL MONDO

5 Anni

Elabora i contenuti di una storia strutturandone la sequenza

logico-temporale

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Ordina e raggruppa per colore, forma e grandezza.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Coglie la successione temporale di alcuni fenomeni naturali,

scandendo i ritmi della giornata e lalternanza del giorno e

della notte

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

Conta oggetti e immagini. Aggiunge, toglie e valuta la quantit.

( ) Parziale

( ) Sufficiente

( ) Ottimo

24

SETTEMBRE OTTOBRE

Campo desperienza : Il s e laltro

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere se stessi e sapersi relazionare con gli altri B. Routine e regole

Obiettivi di apprendimento Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro: periodo dellaccoglienza

3 anni Socializzare con coetanei ed adulti ( insegnanti e collaboratori), riconoscere ed esprimere

sentimenti di amicizia, stabilire rapporti di amicizia con i nuovi compagni.

Familiarizzare con le nuove insegnanti, con la collaboratrice scolastica e con le insegnanti delle

altre sezioni

Conoscere gli ambienti scolastici e la loro funzione

Sviluppare il senso di appartenenza al gruppo-sezione.

Raccogliere i documenti ( foto, disegni, espressioni particolari) per la realizzazione del libro sulla

propria storia

4/5 anni Vivere serenamente il rientro a scuola, riconoscere persone e ambienti, ricostruire il senso di

appartenenza al gruppo

Conoscere e accettare eventuali nuove insegnanti.

Socializzare con coetanei ed adulti, riconoscere ed esprimere sentimenti di amicizia, stabilire

rapporti di amicizia con gli eventuali nuovi compagni e aiutarli a vivere serenamente la nuova

esperienza.

Esprimere verbalmente le proprie emozioni ( paura, tristezza) e saperle controllare con laiuto

dellinsegnante.

Routine e regole

3 anni Apprendere le prime regole di convivenza e abituarsi ai ritmi della routine scolastica.

Affidarsi con fiducia allinsegnante o alla collaboratrice per ligiene, imparare a usare il WC, a

lavarsi le mani e ad asciugarle con la propria tovaglietta o con la carta.

Accettare di svolgere le attivit proposte dallinsegnante

Imparare e rispettare le regole durante la merenda e il pranzo

4/5 anni Sviluppare lautonomia nelluso del materiale scolastico e dei servizi igienici.

Ricordare e rispettare le regole di comportamento e riprendere la routine della giornata scolastica.

5 anni Impegnarsi in autonomia nello svolgimento delle varie attivit usando i materiali in modo

adeguato e riponendoli dopo luso.

In occasione della realizzazione degli addobbi e dei nuovi cartelloni di sezione, ascoltare le

proposte di tutti e decidere le regole da seguire per collaborare in modo proficuo e sereno

25

Campo desperienza : Il corpo e il movimento

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere il proprio corpo B. Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio C. Esercitare la motricit fine

Obiettivi di apprendimento Conoscere il proprio corpo:

3 anni Rilevare altezza e peso per confrontare i cambiamenti alla fine dellanno, riconoscere il sesso di

appartenenza

Imitare i gesti di una filastrocca sul corpo umano

Imitare le posizioni del corpo

Affinare la percezione visiva: percepire la figura, distinguerla dallo sfondo, appaiare figure uguali

4/5 anni Rilevare altezze, peso e capacit per confrontare i cambiamenti alla fine dellanno, riconoscere il

sesso di appartenenza

Indicare con esattezza le principali parti del corpo

Assumere al comando verbale determinate posizioni

Affinare la percezione visiva: distinguere la figura e le sue parti, appaiare figura e ombra

Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio:

3 anni Sperimentare le sensazioni legate al movimento e al riposo ( il gioco delle scatoline)

Saper organizzare gli spostamenti in grandi spazi ( disperdersi, raggrupparsi, posizionarsi nei

cerchi,)

Sapersi mettere e mantenersi in fila (il trenino) durante gli spostamenti da un locale allaltro,

sapersi porre in cerchio per fare un girotondo.

Con il mio corpo posso: sperimentare lo strisciamento, il rotolamento, e le diverse andature

(camminare, correre, saltare)

Imitare le andature degli animali

4/5 anni Sperimentare le sensazioni legate al movimento e al riposo, saper mantenere il rilassamento per

qualche minuto

Sapersi mettere prontamente in fila per uno o due durante gli spostamenti da un locale allaltro,

sapersi porre in cerchio, sapersi porre in riga a seconda delle richieste del gioco

Disperdersi e raggrupparsi ordinatamente, occupare tutto lo spazio a disposizione evitando di

concentrarsi e di imitare il compagno se il gioco non lo richiede.

Sperimentare diverse andature, camminare, correre, saltellare a ritmi e velocit diversi.

Esercitare la motricit fine:

3 anni Esercitare la motricit della mano: modellare la plastilina, strappare la carta, infilare perle,

cominciare a controllare la coloritura dentro i bordi della figura.

Controllare il gesto grafico nel colorare rispettando il contorno della figura

4/5 anni Consolidare la motricit fine nelle azioni quotidiane: allacciare le stringhe, abbottonare, avvitare e

svitare, infilare perle, compiere travasi senza sporcare, ritagliare in modo sempre pi preciso.

26

Esercitare la motricit della mano, la coordinazione occhio-mano e la direzionalit della scrittura

( pregrafismi)

Colorare con precisione dentro il bordo e in maniera uniforme la figura

Campo desperienza: Immagini, suoni e colori

Aree: A. Conoscere i colori B. Tecniche

Obiettivi di apprendimento Conoscere i colori

3 anni, Riconoscere e denominare i colori primari: il rosso e il giallo

4 anni Distinguere tra coloritura, disegno e scrittura

Consolidare la conoscenza dei colori primari e sperimentare la formazione dei colori secondari

( verde, viola, marrone, arancione)

5 anni Consolidare la conoscenza dei colori primari e secondari

Colori caldi e freddi

I colori complementari

Tecniche

3 anni Conoscere le caratteristiche e il modo di utilizzo di diversi strumenti (colori a dita, tempera,

pastelli a cera, matite)

Percepire la figura e il suo contorno

Imparare a colorare la figura entro il suo contorno (v. anche come capacit fino motoria)

4/5 anni Conoscere e utilizzare le tecniche del collage, del mosaico e del frottage, del puntinismo

Conoscere il modo di utilizzo dei vari strumenti : matite, pennarelli, acquerelli

Abituarsi sempre a riflettere sul da farsi prima di procedere

Colorare tutta la figura con precisione dentro il bordo (v. anche come capacit fino motoria)

Campo desperienza: I discorsi e le parole

Traguardi di sviluppo: A. Saper comunicare verbalmente B. Ascolto, comprensione e vocabolario C. Avviamento alla lettura e alla scrittura D. Approccio alla seconda lingua

Obiettivi di apprendimento Saper comunicare verbalmente

3 anni Sapersi presentare dicendo il proprio nome e let

Imparare a rispondere allappello

Chiedere allinsegnante il permesso di uscire

Comprendere la necessit di parlare in modo chiaro e con un tono di voce adeguato, di ascoltare

restando in silenzio quando parla linsegnante o un compagno, di aspettare il proprio turno per

27

intervenire nelle discussioni e aspettare che laltro abbia finito di parlare per fare richieste senza

insistere o alzare la voce.

Saper avviare un dialogo per fare amicizia

4/5 anni Sapersi presentare dicendo nome e cognome, et e qualche caratteristica personale

Rispondere in modo chiaro allappello

Comunicare i propri bisogni, stati danimo e le proprie esperienze con fiducia nelle proprie

capacit espressive comprendendo limportanza di farci capire dal nostro interlocutore

Saper avviare un dialogo per fare amicizia.

Ascolto, comprensione, vocabolario

3 anni Ampliare il vocabolario: le parole dellaula.

Abituarsi allascolto in silenzio

4/5 anni Saper ascoltare restando in silenzio, parlare rispettando il proprio turno, intervenire nelle

discussioni in modo appropriato.

Ampliare il vocabolario: i campi semantici scuola e autunno.

5 anni Avviamento alla lettura e alla scrittura

3 anni Imparare a riconoscere i propri contrassegni ed utilizzarli in varie situazioni ( cartellone delle

presenze, armadietti, bagno)

4 anni Ricordare e riconoscere i propri contrassegni e associarli al proprio nome scritto in stampato

maiuscolo

5 anni Leggere il proprio nome scritto in stampato maiuscolo e sistemarlo sul cartellone. Iniziare la registrazione giornaliera della data odierna (giorno,mese,anno) ricopiandola con le

lettere mobili o magnetiche sul cartellone predisposto o sulle lavagnette

Le parole dellaula ( porta, tavolo, sedia, cattedra, finestra,ecc) : riconoscere globalmente parole

scritte in stampatello maiuscolo

Approccio alla seconda lingua

Hello, Im

In my classroom

Campo desperienza: La conoscenza del mondo

Traguardi di sviluppo: A. Sapersi orientare nel tempo B. Conoscere le caratteristiche della stagione in corso C. Logica e quantit D. Esperienze

Obiettivi di apprendimento

3 anni Sapersi orientare nel tempo:

Conoscere i tempi e le attivit della giornata scolastica

Familiarizzare con i connettivi temporali prima/dopo/mentre.

Familiarizzare con lorologio di sezione

28

4/5 anni Riconoscere le scansioni temporali della giornata e ripetere i giorni della settimana; imparare a

leggere lorologio

Consolidare la comprensione dei concetti temporali (prima, adesso, dopo)

Riconoscere la contemporaneit e saper formulare frasi con il connettivo mentre

Conoscere le caratteristiche della stagione in corso

3 anni Indicare sul cartellone del tempo il giorno, il mese e la stagione in corso.

Osservare e descrivere le caratteristiche della natura in autunno:gli alberi e le foglie in autunno, la

frutta di stagione

4/5 anni Indicare sul cartellone del tempo il giorno, il mese e la stagione in corso.

Conoscere i nomi e le caratteristiche dei mesi dellanno e riconoscere il mese in corso

Riconoscere la stagione autunnale come una delle stagioni dellanno, osservarne e descriverne le

caratteristiche

Frutta di stagione: luva e la vendemmia

5 anni Osservare, formulare ipotesi e descrivere i cambiamenti della natura con larrivo dellautunno; la

struttura dellalbero, perch cadono le foglie, la sequenza della lavorazione del vino

Logica e quantit

3 anni Discriminare e formare raggruppamenti in base al colore ( giallo, rosso), alle dimensioni

(grande/piccolo) e allo spazio ( dentro/fuori)

4 anni Consolidare i concetti spaziali (dentro/fuori, vicino/lontano, sopra/sotto, di lato, in mezzo),

dimensionali ( grande, piccolo, alto/ basso, lungo/corto, largo/stretto) e quantitativi ( di pi, di

meno, tanti quanti, alcuni, tanti, pochi, nessuno)

Formare insiemi in base a un criterio

5 anni Classificare oggetti in base a un criterio, saper dare un nome a un insieme di elementi

riconoscendo ci che li accomuna, riconoscere lelemento estraneo

Saper usare tabelle per la registrazione di frequenze e di corrispondenze.

Confrontare quantit (maschi e femmine presenti)

Costruire il concetto di numero e la sequenza dei numeri da 1 a 10

Esperienze:

3/4/5 anni

la vendemmia

Feste e ricorrenze del mese di Ottobre Obiettivi e attivit

3/4/5 anni 2 Ottobre: Festa dei nonni

Conoscere il rapporto di parentela con i nonni materni e paterni, i loro nomi, la loro attivit, il

ruolo importante che svolgono allinterno della famiglia

Preparare un biglietto augurale per i propri nonni

Ascoltare, comprendere, memorizzare e recitare con espressione una breve poesia per i nonni.

4 Ottobre: San Francesco

29

Conoscere il personaggio di San Francesco individuandone le doti morali, ascoltare il racconto,

colorare/disegnare il personaggio

31 Ottobre: Halloween: conoscere la tradizione religiosa e locale per la ricorrenza dei morti, il

suo significato e confrontarla con altre realt.

30

NOVEMBRE

Campo desperienza : Il s e laltro

Traguardi di sviluppo: 1. Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro 2. Routine e regole

Obiettivi di apprendimento

3 anni Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro

Continuare la raccolta di documenti per la realizzazione del libro della propria storia

Iniziare a riflettere sulle emozioni che si provano nelle situazioni reali di vita e saperle verbalizzare

e comunicare: conflitti con i compagni, tristezza nel lasciare il genitore, gioia nel giocare assieme

ad altri bambini, nel ritrovare il genitore, la paura di affrontare ci che non si conosce

4/5 anni Riconoscere e verbalizzare le emozioni e come si manifestano, a quali eventi e pensieri sono

collegate. Riconoscere e verbalizzare la paura nelle occasioni di vita quotidiana, con quali

comportamenti si manifesta e riflettere sui pensieri che laccompagnano. .

Routine e regole

3/4/5 anni Mantenere un buon comportamento durante la merenda e il pranzo. Osservare le regole in tutte le

attivit e ripeterle con laiuto delle immagini comprendendone limportanza.

Campo desperienza : Il corpo e il movimento

Traguardi di sviluppo:

A. Conoscere il proprio corpo B. Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio C. Esercitare la motricit fine

Obiettivi di apprendimento Conoscere il proprio corpo

3/4/5/ anni Comprendere la necessit di una corretta igiene del corpo, tenere pulite le mani, non mettere

oggetti in bocca, ecc

Conoscere e comprendere limportanza di una corretta alimentazione

Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio

3 anni Muoversi con diverse andature ( camminare, correre, saltare, strisciare, rotolare).

Muoversi nello spazio della palestra evitando gli ostacoli e fermarsi al segnale dato.

Mettersi prontamente in fila per uno e procedere ordinatamente ( anche per eventuali prove di

evacuazione).

4/5 anni Muoversi nello spazio della palestra in modo ordinato, sapersi distribuire nello spazio, disperdersi

raggrupparsi e fermarsi al segnale dellinsegnante coordinando i propri movimenti con quelli degli

altri.

Mettersi prontamente in fila per uno e per due e procedere ordinatamente ( anche per eventuali

prove di evacuazione).

31

Porsi davanti, dietro, a fianco del compagno, comprendere la posizione del primo e dellultimo in

una fila.

5 anni Comprendere la simmetria del corpo e di varie figure, distinguere la destra e la sinistra su di s e

sul disegno.

Riconoscere la direzione destra e sinistra in un percorso

Consolidare la percezione della posizione del proprio corpo nello spazio (in alto a dx/sn, in basso a

dx/sn)

Esercitare la motricit fine

3 anni Modellare materiali morbidi, strappare e appallottolare la carta

Esercitare la corretta prensione della matita e la precisione nella coloritura

4 anni Esercitare la motricit della mano ( ritaglio, manipolazioni), la coordinazione occhio-mano e la

direzionalit della scrittura (pregrafismi)

5 anni Consolidare la precisione nel ritaglio, nella coloritura e nei pregrafismi ( linee e punti sul

quadernone)

Campo desperienza: Immagini, suoni e colori

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere i colori B. Tecniche

Obiettivi di apprendimento Conoscere i colori

3 anni Conoscere i colori primari: il blu

Utilizzare materiali e strumenti per modellare (plastilina, pasta di sale, mattarello,coltellino) forme

intenzionali: basi, palline e bastoncini

Utilizzare in modo corretto i vari strumenti evitando di sporcare eccessivamente

4 anni Consolidare la conoscenza dei colori primari e secondari Utilizzare materiali e strumenti per modellare (plastilina, pasta di sale, mattarello, coltellino,

formine) e realizzare forme volute. Lasciare pulito e in ordine lambiente di lavoro.

5 anni Consolidare la conoscenza dei colori secondari; sperimentare i colori terziari ( le terre).

Tecniche

3 anni La carta strappata

4/5 anni Conoscere vari tipi di carta: fogli A4, carta velina, carta crespa, carta pacco, fogli di quaderno,

coglierne le caratteristiche tattili, ipotizzarne luso

3/4/5 anni Rappresentare un paesaggio autunnale con diverse tecniche

5 anni Conoscere e utilizzare in modo adeguato la tecnica della pittura con acquerelli. Lasciare pulito e in

ordine lambiente di lavoro.

32

Riflettere sulla possibilit di esprimere unidea attraverso le immagini: riprodurre elementi

autunnali; dalle immagini ai simboli

Osservare come artisti famosi hanno rappresentato la natura autunnale

Campo desperienza: I discorsi e le parole

Traguardi di sviluppo: A. Saper comunicare verbalmente B. Ascolto, comprensione, vocabolario C. Avviamento alla lettura e alla scrittura D. Approccio alla seconda lingua

Obiettivi di apprendimento Saper comunicare verbalmente

3 anni Le parolette gentili ( per favore, s/no grazie, permesso)

Saper avviare un dialogo per fare amicizia. Rispondere in modo comprensibile e adeguato alle domande dellinsegnante

Descrivere le immagini del libro di sezione, dei cartonati curandone la corretta pronuncia

4 anni Dire di s e dire di no in tanti modi, con il corpo e con la voce; esprimere un rifiuto in modo gentile

( no grazie, preferisco di no)

Raccontare episodi di vita quotidiana in modo comprensibile

Descrivere le immagini del libro di sezione ( brevi frasi almeno con i nomi e le azioni) con un

linguaggio chiaro e corretto

5 anni Saper esprimere laccordo e il disaccordo, motivare un rifiuto

Raccontare con piacere episodi di vita quotidiana, descrivere le proprie emozioni

Descrivere le immagini del libro di sezione con frasi complete ( soggetto, predicato, espansioni)

Ascolto, comprensione e vocabolario

3 anni Ascoltare in silenzio e con attenzione un breve racconto e rispondere alle domande dellinsegnante

dando prova di aver capito.

Ampliare il vocabolario: le parole dellautunno

4/5 anni Ascoltare in silenzio la storia lette dallinsegnante, riconoscere lordine delle sequenze e

descriverne il contenuto

Ampliare il lessico: descrivere oggetti e le loro caratteristiche (nome, colore, dimensioni,

posizione nello spazio), descrivere le caratteristiche della stagione con un lessico appropriato.

5 anni Ampliare il lessico e migliorare la pronuncia: descrivere oggetti (nome, colore, uso, materiale,

dimensioni, posizione nello spazio)

Avviamento alla lettura e alla scrittura

3 anni Riconoscere con sicurezza il proprio contrassegno e iniziare ad associarlo al nome scritto in

stampatello maiuscolo

4 anni

33

Riconoscere il proprio nome scritto anche senza contrassegno

Esprimere e comunicare unidea: gesti, suoni, simboli e segni

Iniziare la conoscenza dei suoni dellalfabeto italiano: le vocali

5 anni Ricopiare il proprio nome in stampato maiuscolo senza traccia procedendo in modo ordinato da

sinistra a destra

Esprimere e comunicare unidea: gesti, suoni, simboli e segni: confrontare scritte, disegni e

simboli su cartelli e insegne di vario genere, ipotizzarne la funzione e il messaggio e valutarne

lutilit e lefficacia. Inventare dei cartelli per i locali scolastici.

Comprendere la necessit di condividere un codice linguistico

Consolidare la conoscenza dei suoni e dei segni dellalfabeto italiano

Approccio alla seconda lingua

Days of the week

Campo desperienza: La conoscenza del mondo

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere le caratteristiche della stagione in corso B. Logica e quantit C. Esperienze

Obiettivi di apprendimento Conoscere le caratteristiche della stagione in corso

3 anni Conoscere caratteristiche climatiche stagionali: la pioggia e il vento

Gli animali che vanno in letargo.

4/5 anni Osservare e registrare i mutamenti del clima e come questi incidano sulle abitudini e le attivit

degli uomini e degli animali ( semina, letargo, migrazioni)

Conoscere le caratteristiche degli esseri viventi

Logica e quantit

3 anni Sviluppare lattitudine allosservazione e alla riflessione: prima di colorare una scheda, osservarla

e descriverla

Discriminare concetti dimensionali: alto/basso ( le altezze), lungo/corto (il trenino), largo/stretto

con gli elementi dellautunno.

Raggruppare e formare insiemi con elementi stagionali

4 anni Sviluppare lattitudine allosservazione e alla riflessione: prima di colorare una scheda, osservarla

e descriverla, verbalizzare le azioni da svolgere nella giusta sequenza

Consolidare la conoscenza dei concetti topologici sopra/sotto,davanti/dietro, vicino/lontano;e

dimensionali: alto/basso ( le altezze), lungo/corto (il trenino), largo/stretto con gli elementi

dellautunno.

Seriare tre grandezze (piccolo, medio, grande)

Formare insiemi e confrontarne la numerosit

5 anni Sviluppare lattitudine alla riflessione, allosservazione, al ragionamento: pianificare e verbalizzare

le azioni prima di eseguirle, rilevarne le difficolt, commentarne il risultato

Il gioco dei contrari con i concetti dimensionali e topologici

34

Confrontare la numerosit di diversi insiemi e imparare luso dei simboli (>;

35

DICEMBRE

Campo desperienza : Il s e laltro

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro B. Feste e ricorrenze

Obiettivi di apprendimento Conoscere se stessi e sapersi relazionare con gli altri

3 anni Raccogliere i documenti ( foto, disegni, espressioni particolari) per la realizzazione del libro sulla

propria storia

Sviluppare lo spirito di amicizia e solidariet . Accettare di dividere e scambiare i giocattoli con gli

altri, scambiarsi dei piccoli doni.

Riconoscere e verbalizzare le emozioni e come si manifestano, a quali eventi e pensieri sono

collegate: riconoscere e verbalizzare la gioia.

4/5 anni Riconoscere e verbalizzare le emozioni: la gioia

Intuire le conseguenze piacevoli/spiacevoli di unazione per noi e per gli altri.

Sperimentare alcune strategie per superare momenti negativi nel rapporto con gli altri: chiedere

scusa, mostrare affetto, aspettare il proprio turno,

Consolidare labitudine a dividere i giochi disponibili, a fare a cambio o a cedere al compagno il

proprio gioco nellottica dellamicizia e della solidariet, superando gradualmente legocentrismo.

5 anni Riconoscere e verbalizzare le emozioni e come si manifestano, a quali eventi e pensieri sono

collegate: riconoscere e verbalizzare la gioia, la felicit, la serenit.

Campo desperienza: Il corpo e il movimento

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere il proprio corpo B. Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio C. Esercitare la motricit fine

Obiettivi di apprendimento

3/4/5 anni Eseguire semplici coreografie animando canzoni natalizie

Muoversi in sincronia con i compagni

Cooperare insieme agli altri alla preparazione di una drammatizzazione

Campo desperienza: Immagini, suoni e colori

Aree: A. Tecniche B. Unit di Educazione musicale

Obiettivi di apprendimento Tecniche

36

3anni Il mosaico con la carta collage

4/5 anni Il disegno sul foglio di acetato

Unit di Educazione musicale:

3/4/5 anni Distinguere suoni, versi, rumori e voci e riconoscerne lorigine ( tombola sonora)

Comprendere la necessit di evitare i rumori molesti: parlare a voce bassa, spostare gli oggetti

senza far rumore, ecc

Imitare i versi degli animali ( storia sonora)

La pioggia, il vento e la neve: suoni, ritmi e silenzi riprodurli col corpo e ipotizzarne una

trascrizione grafica

4/5 anni Esprimere con il colore una sensazione :colorare la musica, le emozioni

Riprodurre un ritmo binario col corpo: battere alternativamente mani e piedi: intuire la pausa

(silenzio) tra due suoni

5 anni Riprodurre ritmi con il proprio corpo e con strumenti costruiti in sezione, ipotizzarne una

trascrizione grafica

Riconoscere le caratteristiche dei suoni: intensit, durata e altezza e ipotizzarne la rappresentazione

grafica

Gioco con le onomatopee e i versi degli animali

Costruire strumenti musicali con materiale di recupero e con essi accompagnare una musica

Le letterine che cantano: le vocali

Osservare come artisti diversi hanno associato la musica e le immagini. Provare a rappresentare

graficamente e col corpo una musica ( Fantasia di Walt Disney)

Campo desperienza: I discorsi e le parole

Traguardi di sviluppo: A. Saper comunicare verbalmente B. Ascolto, comprensione, vocabolario C. Avviamento alla lettura e alla scrittura D. Approccio alla seconda lingua

Obiettivi di apprendimento Saper comunicare verbalmente

3/4/5 anni Conversare con linsegnante e con i compagni rispettando il proprio turno e ascoltando gli altri.

Descrivere le immagini del libro in modo chiaro e corretto

Ascolto, comprensione e vocabolario

3/4/5 anni Consolidare la capacit di ascolto silenzioso: ascoltare in silenzio quando parlano i compagni e

quando linsegnante spiega lattivit.

Rispondere in modo adeguato alle domande dellinsegnante sulla lettura ascoltata

5 anni Riesporre un racconto ascoltato cogliendo i nessi logici (tempo, spazio, causa-effetto)

Avviamento alla lettura e alla scrittura

37

4 anni Consolidare la lettura e scrittura delle vocali: riconoscere le vocali nel proprio nome

5 anni Riconoscere globalmente le parole del Natale scritte in stampatello maiuscolo

Scrivere il proprio nome in stampato maiuscolo senza traccia

Consolidare la lettura e scrittura delle vocali: individuare la vocale iniziale, riconoscere le vocali

nel proprio nome, inserire le vocali mancanti

Approccio alla seconda lingua:

5 anni Time and numbers;

Campo desperienza: La conoscenza del mondo

Traguardi di sviluppo: A. Osservare fenomeni naturali e descriverli B. Logica e quantit C. Esperienze

Obiettivi di apprendimento Osservare fenomeni naturali e descriverli

3/4/5 anni Osservare come cambia la luce durante la giornata, il viaggio del sole, la luna e le stelle

Cogliere la ciclicit del giorno e della notte

Luce e buio

I periodi di una giornata (mattino, pomeriggio, sera e notte)

Logica e quantit

3 anni Cogliere la successione temporale delle azioni: prima/dopo ( vestirsi, mangiare e lavarsi)

4 anni Cogliere la successione temporale: prima/dopo ( le fasi della crescita, la giornata scolastica, le

azioni in successione, i giorni, le stagioni)

La durata: tempi lunghi e tempi brevi (filastrocche e canzoncine, racconti, contare, battiti di mano,

corse)

5 anni Ipotizzare modi di misurare la durata del tempo: contare, ecc

Il tempo non torna: dalla registrazione ciclica ( ruota della giornata) alla registrazione lineare

(linea del tempo)

Lorologio digitale e analogico: ore, minuti, secondi

Feste e ricorrenze del mese di Dicembre

Il Natale ( i due giorni della solidariet e della musica) 3/4/5 anni Conoscere e partecipare alle tradizioni locali legate alle festivit natalizie e conoscere come il

Natale viene vissuto in altri Paesi e presso altre culture.

Conoscere gli episodi della vita di Ges legati al Natale ( annunciazione, avvento, nascita),

ascoltare con attenzione il racconto del Natale, individuare i personaggi e i luoghi, suddividere in

sequenze il racconto della nascita di Ges e ricomporre la giusta sequenza.

Riflettere anche sulla propria nascita e ricostruire la propria storia eventualmente con laiuto di

documenti, foto, racconti.

38

Conoscere i colori (oro,argento,rosso,verde) e i simboli (albero,stella) del Natale

Partecipare alla progettazione e alla realizzazione di motivi decorativi e simboli legati al Natale

Happy Christmas

Accettare di partecipare alla recita natalizia superando timori e imbarazzi e di imparare il proprio

ruolo, imparare le coreografie per la recita

39

GENNAIO

Campo desperienza : Il s e laltro

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere se stessi e sapersi relazionare con gli altri B. Routine e regole

Obiettivi di apprendimento Conoscere se stessi e sapersi relazionare con gli altri

3 anni Continuare la raccolta di documenti per ricostruire la propria storia e soffermarsi sulle tappe pi

importanti ( i primi passi, le prime parole, il primo giorno di scuola, ecc...)

Continuare lapprendimento di strategie utili per superare i conflitti: riconoscere il torto fatto e

saper chiedere scusa,.

4/5 anni Consolidare le abilit prosociali e comprendere che possiamo scegliere come comportarci senza

lasciarci trasportare dalle emozioni: riconoscere e gestire la rabbia, sopportare il rifiuto, accettare

un rimprovero, un divieto, aggirare gli ostacoli pensando a strategie diverse.

Routine e regole

3 anni Sviluppare lautonomia nel lavoro, osservare il modello e prima di iniziare la coloritura, riflettere a

voce alta su ci che bisogna fare. Al termine, valutare il lavoro svolto insieme con linsegnante, e

saper provare soddisfazione per i piccoli obiettivi raggiunti.

Comprendere limportanza delligiene personale e su sollecitazione dellinsegnante abituarsi a

tenere pulito il proprio posto, lavarsi le mani prima di mangiare, usare le posate, pulirsi la bocca

con il tovagliolo, pulirsi il nasino con il fazzoletto.

4/5 anni Consolidare lautonomia nel lavoro individuale e in ogni aspetto della giornata scolastica.

Progettare il lavoro e portarlo a termine anche senza sollecitazione da parte dellinsegnante,

valutarlo commentandolo con linsegnante e i compagni, riconoscere con soddisfazione un lavoro

accurato e ben fatto anche di fronte a critiche e correggere eventuali errori.

Comprendere limportanza delligiene personale e consolidare le abitudini allordine, alla pulizia e

alluso corretto dei materiali.

Campo desperienza : Il corpo e il movimento

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere il proprio corpo B. Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio C. Esercitare la motricit fine

Obiettivi di apprendimento Conoscere il proprio corpo

3 anni Sperimentare riposo e sforzo, sapersi rilassare, associare una musica alla sensazione di riposo e al

movimento.

Conoscere il proprio corpo: mani e piedi

Individuare i rapporti tra vestiti e parti del corpo, il caldo e il freddo, la necessit di riscaldarsi e

coprirsi dinverno

40

4/5 anni Considerare la simmetria del corpo umano. Distinguere con sempre maggiore sicurezza la destra e

la sinistra su di s

Compiere movimenti di forza e destrezza con larto destro e sinistro separatamente e notare la

differenza

Sperimentare riposo e sforzo, sapersi rilassare, associare una musica alla sensazione di riposo e al

movimento.

La necessit di coprire il corpo e riscaldarsi in inverno: sperimentare il caldo e il freddo,

individuare i rapporti tra vestiti e parti del corpo.

Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio

3 anni Compiere con sempre maggiore sicurezza percorsi che implicano vari movimenti e direzioni

(sopra/sotto/, dentro/fuori, vicino/lontano, di lato/ in mezzo)

4/5 anni Compiere con sempre maggiore sicurezza percorsi di agilit e orientamento partecipando

attivamente alla costruzione di percorsi: saper dare indicazioni al compagno per svolgere il

percorso in modo corretto.

5 anni Percepire e consolidare lorganizzazione degli spazi: destra/ sinistra, al centro, in altro/in basso

operare da sinistra a destra, dallalto in basso, al centro, prima col corpo poi su scheda (gioco delle

croci). Rappresentare graficamente lattivit svolta.

Indicare al compagno ( anche bendato) le direzioni in un percorso,

Esercitare la motricit fine

3/4 anni Manipolare cera pongo (pallina e bastoncino), ritagliare lungo linee rette, disegnare in maniera

sempre pi precisa cercando di riempire bene la figura e di non uscire dai bordi

Migliorare la capacit di compiere movimenti precisi con la mano ( pregrafismi)

5 anni: Prescrittura sul libro di sezione. Analisi dei prerequisiti e scrittura delle consonanti sul quadernone.

Campo desperienza: Immagini, suoni e colori

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere i colori B. Tecniche

Obiettivi di apprendimento Conoscere i colori

3 anni I colori dellinverno (bianco,nero)

4/5 anni I colori dellinverno (bianco,nero,grigio)

Le sfumature di colore, colori chiari e scuri.

Tecniche

3 anni Modellare con la pasta di sale ( lomino di neve)

Rappresentare elementi invernali con il collage e altre tecniche

4/5 anni

41

Rappresentare con il disegno un paesaggio invernale: decidere gli elementi da inserire, scegliere

materiali e strumenti in relazione al progetto da realizzare

Figura e sfondo con il bianco e nero

Affinare la capacit percettiva: figure e ombre

La pittura con le tempere e con gli acquerelli: sperimentare la differenza delle due tecniche,

osservare cosa succede se si aggiunge pi o meno acqua

Il colore soffiato, sgocciolato, graffiato

Modellare con la pasta di sale

5 anni Cogliere regolarit e simmetrie: i mandala, le pavimentazioni

Esperienze

3/4/5 anni Il teatro delle ombre

Campo desperienza: I discorsi e le parole

Traguardi di sviluppo: A. Saper comunicare verbalmente B. Ascolto, comprensione, vocabolario C. Avviamento alla lettura e scrittura D. Approccio alla seconda lingua

Obiettivi di apprendimento Saper comunicare verbalmente

3 anni Chiedere informazioni, chiedere aiuto

Il gioco dellintervista: chiedere a un compagno il nome, let, ecc

Comunicare al telefono: saper rispondere, affinare la percezione e la pronuncia dei suoni,

interagire nel dialogo rispettando i turni di parola ( quando la mamma al telefono, saper

aspettare)

4/5 anni Saper chiedere informazioni in varie situazioni, rispondere in modo pertinente e gentile anche con

un rifiuto

Il gioco del giornalista: intervistare i compagni sui loro gusti e sulle loro preferenze: riportare su

una tabella le risposte

Parlare e rispondere correttamente al telefono in varie situazioni, con diversi interlocutori; capire

quando il caso di non farlo.

Ascolto, comprensione, vocabolario

3 anni

Ascoltare e comprendere brevi racconti, poesie e filastrocche

Ampliare il proprio vocabolario: le parole dellinverno

4 anni Osservare e sfogliare varie pubblicazioni e riconoscere tra queste quelle dedicate allinfanzia

esprimendo la propria preferenza

Descrivere immagini esprimendosi con un linguaggio appropriato (pronuncia, lessico, sintassi)

Strutturare correttamente una semplice frase (nome,verbo,aggettivo,espansioni)

Ampliare il proprio vocabolario: le parole della montagna

5 anni Riconoscere luoghi, tempi e personaggi principali di un racconto

Ampliare il vocabolario: abituarsi a chiedere il significato di parole sconosciute

42

Avviamento alla lettura e alla scrittura

3 anni

Giocare con le filastrocche: terminare con lultima parola-immagine in rima

4 anni

Intuire le rime, riconoscere e appaiare l immagine e la parola in rima

Osservare e sfogliare varie pubblicazioni e riconoscere tra queste quelle dedicate allinfanzia

esprimendo e motivando la propria preferenza

5 anni

Organizzare e utilizzare la biblioteca scolastica

Iniziare lapprendimento della lettura e scrittura delle consonanti anche con luso del PC

Le parole in rima: giocando con le filastrocche e con i propri nomi, riconoscere globalmente il

suono finale di alcune parole e la sua rappresentazione scritta

Approccio alla seconda lingua

5 anni Hello, this is me

Campo desperienza: La conoscenza del mondo

Traguardi di sviluppo: A. Osservare e comprendere fenomeni naturali B. Logica e quantit C. Esperienze

Obiettivi di apprendimento Osservare e comprendere fenomeni naturali

34/5 anni Conoscere caratteristiche e fenomeni della stagione invernale ( la neve e la formazione del

ghiaccio

Conoscere caratteristiche e fenomeni della stagione invernale, riconoscere e descrivere le

caratteristiche percettive della frutta di stagione.

Logica e quantit

3 anni Consolidare i concetti spaziali: eseguire e far eseguire percorsi in base a ordini verbali ( avanti,

indietro, gira intorno a, sotto/ sopra, vicino/ lontano, davanti/ dietro, dentro/fuori ecc...);

Classificare indumenti secondo la stagione.

4/5 anni Consolidare i concetti spaziali: partecipare attivamente alla ricostruzione di percorsi, eseguire

percorsi in base a ordini verbali o cartelli indicatori, guidare i compagni in un percorso o nella

localizzazione di oggetti nello spazio usando termini appropriati( avanti, indietro, gira intorno a,

sotto, sopra, vicino, lontano, davanti, dietro, dentro, fuori,ecc...)

Riscaldamento degli ambienti ( dal fuoco ai pannelli solari).

Saper utilizzare le tabelle a doppia entrata 3x3 con gli indumenti invernali

(sciarpa,cappello,cappotto e colori (giallo,rosso e blu)

Esperienze:

3/4/5 anni

I cambiamenti di stato dellacqua ( stato solido, liquido, gassoso)

Esperimenti con laria fredda/calda

43

FEBBRAIO

Campo desperienza : Il s e laltro

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro B. Routine e regole C. Feste e ricorrenze

Obiettivi di apprendimento Conoscere se stessi e sapersi relazionare con laltro

3 anni Continuare la raccolta di documenti per la realizzazione del libro della propria storia

Riflettere ed esprimere le proprie preferenze per quanto riguarda le attivit, i giochi, i lavori, i cibi,

labbigliamento, la TV, le maschere di Carnevale, raccogliere le informazione e rappresentarle in

un poster ( eventuali differenze maschi e femmine)

4/5 anni Esprimere gusti e preferenze su una variet di argomenti senza lasciarsi condizionare dai compagni

( evitare di dire le stesse cose)

Routine e regole

3/4/5 anni Rispettare il proprio turno per intervenire in una discussione, intervenire in modo pertinente, alzare

la mano per chiedere di parlare

Campo desperienza : Il corpo e il movimento

Traguardi di sviluppo:

A. Conoscere il proprio corpo B. Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio C. Esercitare la motricit fine

Obiettivi di apprendimento Conoscere il proprio corpo

3/4/5 anni Indicare su di s, sul disegno e sul compagno e nominare le parti del corpo, ricostruire la figura

umana, rappresentare lo schema corporeo

Conoscere le parti del viso, completare un disegno con le parti del corpo e del viso mancanti

Riconoscere e mimare le emozioni ( gioia, rabbia, paura,) con la mimica del volto

Gli organi di senso e la loro funzione

La salute del corpo: conoscere le buone abitudini per mantenerci sani

Un amico che ci aiuta a star bene: il medico

Sapersi muovere e coordinarsi nello spazio

3 anni Sperimentare percorsi lineari, circolari, a zig zag

Esercitare la presa giocando con un palloncino, da soli e con un compagno

Coordinare i movimenti con i compagni col gioco del telone

4/5 anni Migliorare la coordinazione e la presa della palla da soli e con un compagno

Coordinarsi con i compagni e rispettare le regole in giochi di gruppo

44

5 anni Progettare, rappresentare e costruire percorsi lineari, circolari e a zig zag

Esercitare la motricit fine e la coordinazione occhio-mano

3/4/5 anni Rappresentare (ripassare/tracciare) su un foglio il tracciato dei percorsi sperimentati in salone

Campo desperienza: Immagini, suoni e colori

Traguardi di sviluppo: A. Conoscere i colori B. Tecniche C. Esperienze

Obiettivi di apprendimento Conoscere i colori

3 anni Conoscere il colore arancione

4/5 anni Consolidare la conoscenza dei colori secondari (4anni) e delle sfumature di colore (5anni) Tecniche

3 anni Individuare e riprodurre sequenze di colori (ritmi binari )

Tracciare punti e linee ( coriandoli e stelle filanti)

Collage di forme geometriche

Disegnare oggetti con le forme geometriche

Collage del corpo umano

La stampa con frutta e verdura

4/5 anni Individuare e riprodurre sequenze di forme e colori (ritmi binari e ternari )

Puzzle con le figure geometriche

La tecnica della stampa: sperimentare, creare, progettare con diversi materiali

Consolidare la capacit di rappresentare: graf