Cervello e comportamento: biologia dei disturbi dello spettro compulsivo-impulsivo

  • View
    227

  • Download
    1

Embed Size (px)

Text of Cervello e comportamento: biologia dei disturbi dello spettro compulsivo-impulsivo

  • Slide 1
  • Cervello e comportamento: biologia dei disturbi dello spettro compulsivo-impulsivo
  • Slide 2
  • Comportamenti correlati alla cura dell'igieneComportamenti correlati alla sequenza predatoria Altri comportamenti ripetitivi COMPORTAMENTI RIPETITIVI IN NATURA
  • Slide 3
  • Gli atti ripetitivi sono specie-specifici Sono per lo pi azioni finalizzate all'autoconservazione che, in assenza del trigger, vengono compiute in risposta ad un evento stressante o di disagio Prevalgono patterns motori associati alla locomozione, predazione, cura dell'igiene, comportamento sociale e sessuale Il comportamento pu essere riconducibile alla natura del fattore causale anche se non logicamente correlato ad esso COMPORTAMENTI RIPETITIVI IN NATURA
  • Slide 4
  • COMPORTAMENTI RIPETITIVI IN LABORATORIO Dei sistemi serotoninergici (somministrazione di L-triptofano provoca sintomi di iperattivit motoria e comportamenti ripetitivi in ratti e topi, bloccati da farmaci anti-serotoninergici; la somministrazione di paroxetina inibisce, nella scimmia, i comportamenti stereotipati) Della neurotrasmissione oppioidergica (l'apomorfina e gli agonisti degli oppioidi aumentano i comportamenti ripetitivi) Delle aree sottocorticali (un sottogruppo di neuroni del nucleo del raphe dorsale viene specificamente attivato, nel gatto, quando l'animale esibisce comportamenti ripetitivi correlati alla cura dell'igiene) Gli studi sperimentali sui comportamenti ripetitivi definiscono il coinvolgimento:
  • Slide 5
  • IMPLICAZIONI PER FISIOPATOLOGIA DEL DOC Nel 1991 Rapaport rilev che cani affetti da dermatite acrale da leccamento rispondevano alla somministrazione di Clomipramina, farmaco considerato di scelta nella terapia dei pazienti affetti da disturbo ossessivo-compulsivo Rilettura dei comportamenti ripetitivi (definiti comportamenti aggiuntivi) presenti in varie specie animali, sia in condizioni naturalistiche che sperimentali Modello animale: implicazioni per la fisiopatologia del disturbo ossessivo- compulsivo
  • Slide 6
  • Osservando i comportamenti aggiuntivi, i veterinari hanno adattato i criteri diagnostici del DSM-IV per il DOC indicando come patologica la condizione nella quale: gli atti ripetitivi consumano pi di tre ore al giorno sono causa di lesioni fisiche il comportamento interferisce significativamente con il funzionamento sociale dell'animale e con il suo rapporto con il padrone conflitto e frustrazione derivano all'animale se gli viene impedito di attuare il comportamento ripetitivo IMPLICAZIONI PER FISIOPATOLOGIA DEL DOC
  • Slide 7
  • Nella determinazione dei comportamenti aggiuntivi intervengono fattori genetici, come dimostrano la familiarit del comportamento e la possibilit di evocare le stesse manifestazioni patologiche in tutti gli esemplari di una razza o specie Fattori predisponenti o scatenanti sembrerebbero anche le lesioni cerebrali organiche, come ferite alla testa, traumi neonatali, infezioni virali o batteriche, prevalentemente nelle regioni della corteccia frontale E possibile spiegare la diversit dei comportamenti aggiuntivi osservati ipotizzando che essi abbiano la stessa base neuronale ma differenti pattern biochimici, coinvolgenti i sistemi dopaminergico, serotoninergico ed oppioidergico IMPLICAZIONI PER FISIOPATOLOGIA DEL DOC
  • Slide 8
  • E possibile perci inquadrare i comportamenti ripetitivi degli animali e le pi complesse compulsioni umane e le pi complesse compulsioni umane come variazioni su un identico tema biologico Lo studio di comportamenti aggiuntivi unimportante risorsa nella ricerca sul DOC, suggerisce spunti sui meccanismi psicobiologici e costituisce "campo di prova" per i nuovi farmaci antiossessivi IMPLICAZIONI PER FISIOPATOLOGIA DEL DOC
  • Slide 9
  • e nelluomo?
  • Slide 10
  • Medico: Un lume tiene in mano? Dama: la lampada che sempre si tiene accanto alletto. Medico: Oh, come spalanca gli occhi! Dama: E pur non vede. (Lady Macbeth depone il lume e si frega le mani facendo l'atto di cancellare qualche cosa) Medico: Perch sfrega le mani? Dama: Crede di lavarsi! un atto a lei consueto il gesto di lavarsi le mani. Lho vista insistere anche per un quarto d'ora. Lady Macbeth: Una macchia qui, tuttora. Via, ti dico, o maledetta! Lady Machbet: Queste mie mani non saranno mai pulite? Sanno ancora di sangue! Tutti i profumi dell'Arabia non basteranno a rendere odorosa questa piccola mano. Dama, medico: Il Signore abbia piet di lei. W. Shakespeare: Macbeth, scena quarta, 1623
  • Slide 11
  • Lady Macbeth sopraffatta dai propri sensi di colpa provocati in lei dal crudele spargimento di sangue innocente effettuato da parte sua per fare diventare re suo marito Macbeth. Lansia, linquietudine, le paure, i rimorsi, la debolezza dello spirito di Lady Macbeth cercano riparazione dietro i sintomi difensivi del rituale compulsivo dello sfregamento delle mani, nel perpetuo tentativo di pulirsi le macchie di sangue che pu vedere soltanto lei: le compulsioni perseguitano Lady Macbeth in modo spietato. W. Shakespeare: Macbeth, scena quarta, 1623
  • Slide 12
  • F. perseguitato dal dubbio di dover controllare ripetutamente di aver chiuso le serrature: quella della porta di casa, quella del box, quella dellauto.e se avessi lasciato qualche cosa aperto? Non appena prova ad uscire di casa o cerca di allontanarsi dallauto ecco che il dubbio sinsinua nella sua mente con una forza e intensit tali da costringerlo a tornare sui suoi passi e a controllare una, due, tre trenta volte, tutte le volte necessarie per far dileguare la logorante, irragionevole incertezza
  • Slide 13
  • Un dubbio logora il signor C. alcuni passi dopo aver incontrato per strada una carrozzina e se avessi preso e gettato il bambino nella spazzatura? In un bagno di sudore, costretto a tornare indietro e controllare minuziosamente ogni cestino, cassonetto, angolo buio e tombino passa ore cos: per evitare che questo possa accadere ormai non esce pi di casa!
  • Slide 14
  • La signora D. terrorizzata dallidea che il suo bambino in fasce si ammali per via dei germi un pensiero che non labbandona mai! Ha trovato un modo per alleviare la sua ansia: passa il suo bambino con un batuffolo di cotone imbevuto di alcool, a volte pesino di candeggina! Con il passare del tempo anche questo non pi sufficiente fargli il bagno nella candeggina lunica soluzione!
  • Slide 15
  • LA DIMENSIONE PSIOCOPATOLOGICA DEL COMPORTAMENTO COMPULSIVO COMPULSIONI dal latino compellere, costringere Associate al concetto di obbligatoriet di obbligatoriet di "essere costretto contro la propria volont di "essere costretto contro la propria volont Spinta o impulso ad agire che si mette in atto in risposta a un'ossessione, volto a ridurre la tensione generata dall'idea ossessiva oa ridurre la tensione generata dall'idea ossessiva o a prevenire, con modalit scaramantiche, eventi temutia prevenire, con modalit scaramantiche, eventi temuti
  • Slide 16
  • Comportamenti ripetitivi (lavarsi le mani, controllare ripetutamente lo spegnimento degli elettrodomestici) Comportamenti ripetitivi (lavarsi le mani, controllare ripetutamente lo spegnimento degli elettrodomestici) Atti mentali (contare) Atti mentali (contare) COMPULSIONI Comportamenti, spesso agiti in modo ritualistico Chiaramente eccessivi Non collegati in modo realistico con ci che dovrebbero prevenire o neutralizzare
  • Slide 17
  • LAVAGGIO (ossessioni di contaminazione/morali) Lavarsi le mani in modo eccessivo o ritualizzato Pulire articoli casalinghi o altri oggetti inanimati CONTROLLO (ossessioni aggressive, di ordine, e dubbio patologico), Controllare le serrature, il gas, gli elettrodomestici Controllare di non aver commesso errori RITUALI RIPETITIVI (ossessioni di ordine, pensiero magico) Bisogno di ripetere attivit di routine, rileggere o riscrivere COMPULSIONI
  • Slide 18
  • ACCUMULO (ossessioni di accumulo, spesso sostenute da pensiero magico) Collezionare oggetti privi di valoreCollezionare oggetti privi di valore RIORDINO (ossessioni di ordine) Bisogno di riordinare e riassettareBisogno di riordinare e riassettare CONTARE (ossessioni di ordine, aggressive e pensiero magico) Bisogno di contare le piastrelle o i numeri sulle targhe delle macchineBisogno di contare le piastrelle o i numeri sulle targhe delle macchine ALTRE COMPULSIONI (ossessioni di ordine, pensiero magico) Fare troppi elenchiFare troppi elenchi Bisogno di toccare, picchiettare, guardare fissoBisogno di toccare, picchiettare, guardare fisso COMPULSIONI
  • Slide 19
  • Controllare ripetutamente che la macchina parcheggiata sia ben chiusa a chiave aprendo e chiudendo pi volte Controllare ripetutamente che la macchina parcheggiata sia ben chiusa a chiave aprendo e chiudendo pi volte Camminare sulle mattonelle senza calpestare le righe di divisione o toccare i punti di incrocio Camminare sulle mattonelle senza calpestare le righe di divisione o toccare i punti di incrocio Pulirsi le suole delle scarpe sul tappetino di entrata un numero pari di volte superiore ad un numero stabilito Pulirsi le suole delle scarpe sul tappetino di entrata un numero pari di volte superiore ad un numero stabilito Alzarsi pi volte dal letto durante la notte per assicurarsi di aver chiuso il gas o le finestre Alzarsi pi volte dal letto durante la notte per assicurarsi di aver chiuso il gas o le finestre Accendere e spegnere le luci un certo numero di volte prima di uscire da una stanza Accendere e spegnere le luci un certo numero di volte prima