of 5/5
1 (prof.sse VOLPE MARIA, DI GIROLAMO ROBERTA) “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”. ART. 1 - DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI Ciao ragazzi, il punto di partenza della lezione oggi è l’Articolo 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti dell’Uomo, che è un documento sui diritti della persona adottato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1948. La dichiarazione è composta da 30 articoli che sanciscono i diritti individuali, civili, politici, economici, sociali, culturali di ogni persona. L’Italia entrò a far parte di questa Assemblea il 14 dicembre 1955. Forse avrete capito che la nuova unità didattica riguarderà l’argomento Discriminazioni vicine e lontane”. La lettura che vi proponiamo è a pag.529-530 “Uguali davanti alla legge”. Il titolo stesso del brano vi invita a riflettere sul significato di uguaglianza e a conoscere l’Art.3 della nostra Costituzione “Tutti i cittadini hanno pari dignità e sono eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.” Questo articolo stabilisce il principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e nello stesso tempo impone allo Stato il dovere di garantire pari dignità sociale a ogni cittadino. Non esistono più distinzioni in base al titolo nobiliare, al grado o all’appartenenza ad una classe sociale; tutti i cittadini di fronte alla legge sono uguali. Il lavoro da svolgere è il seguente: LEGGERE IN MODO ACCURATO IL BRANO DI PAG.529-530.

ART. 1 - DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI · 2020. 3. 22. · 1 (prof.sse VOLPE MARIA, DI GIROLAMO ROBERTA) “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità

  • View
    2

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of ART. 1 - DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI · 2020. 3. 22. · 1 (prof.sse VOLPE MARIA, DI...

  • 1

    (prof.sse VOLPE MARIA, DI GIROLAMO ROBERTA)

    “Tutti gli esseri umani nascono liberi ed eguali in dignità e diritti. Essi sono dotati di ragione e di

    coscienza e devono agire gli uni verso gli altri in spirito di fratellanza”.

    ART. 1 - DICHIARAZIONE UNIVERSALE DEI DIRITTI UMANI

    Ciao ragazzi,

    il punto di partenza della lezione oggi è l’Articolo 1 della Dichiarazione Universale dei

    Diritti dell’Uomo, che è un documento sui diritti della persona adottato

    dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite nel 1948. La dichiarazione è composta da

    30 articoli che sanciscono i diritti individuali, civili, politici, economici, sociali, culturali

    di ogni persona. L’Italia entrò a far parte di questa Assemblea il 14 dicembre 1955.

    Forse avrete capito che la nuova unità didattica riguarderà l’argomento

    “Discriminazioni vicine e lontane”.

    La lettura che vi proponiamo è a pag.529-530 “Uguali davanti alla legge”.

    Il titolo stesso del brano vi invita a riflettere sul significato di uguaglianza e a

    conoscere l’Art.3 della nostra Costituzione “Tutti i cittadini hanno pari dignità e sono

    eguali davanti alla legge, senza distinzione di sesso, di razza, di lingua, di religione, di

    opinioni politiche, di condizioni personali e sociali.” Questo articolo stabilisce il

    principio di uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge e nello stesso tempo impone

    allo Stato il dovere di garantire pari dignità sociale a ogni cittadino. Non esistono più

    distinzioni in base al titolo nobiliare, al grado o all’appartenenza ad una classe sociale;

    tutti i cittadini di fronte alla legge sono uguali.

    Il lavoro da svolgere è il seguente:

    LEGGERE IN MODO ACCURATO IL BRANO DI PAG.529-530.

  • 2

    TRASCRIVERE SUL QUADERNO E RISPONDERE ALLE DOMANDE DI PAG.531 DAL N.1

    AL N.9.

    PER L’ESERCIZIO N.10 SCRIVI UN BREVE PENSIERO.

    (prof.ssa Cristina Lippa)

    Ciao ragazzi, l’impegno scolastico è importante per superare questo periodo,

    perciò continuate a studiare. Gli esercizi svolgeteli sul quaderno poi saranno

    corretti. Buon lavoro!

    Lettura del brano seguente ”Uguali davanti alla legge”

  • 3

  • 4

  • 5

    Attività di comprensione: svolgi l’esercizio sul quaderno

    1 Qual è il messaggio principale dell’articolo 3 della Costituzione?

    2 Quali sono, invece, le differenze più sentite dai bambini con cui il magistrato

    parla?

    3 Perché non è giusto che la legge consideri uguali una famiglia povera e una

    ricca?

    4 Che cosa fa lo Stato per garantire a tutti le stesse possibilità?

    5 Se a tutti i cittadini sono offerte le stesse possibilità, perché, qualcuno rimane

    ignorante?

    6 Qual è il significato reale della parola “ignoranza” ?

    7 Cosa si intende con l’espressione “tutti devono essere nelle stesse condizioni?

    8 Rintraccia nel testo il significato dei diritti inviolabili : Diritto allo

    studio, diritto alla salute,diritto di parola

    9 Che cosa significa la frase “se ci fossero più soldi”?

    10 Scrivi le tue riflessioni sulla frase conclusiva : “Sta a tutti noi far in modo che,

    quel che la Costituzione dice, diventi realtà.

    BUON LAVORO E A PRESTO!!