Click here to load reader

ANALISI DATI RELATIVI ALLE PROVE INVALSI · PDF fileANALISI DATI RELATIVI ALLE PROVE INVALSI 2013 Il grafico sotto riportato rappresenta, in sintesi, il risultato complessivo delle

  • View
    216

  • Download
    0

Embed Size (px)

Text of ANALISI DATI RELATIVI ALLE PROVE INVALSI · PDF fileANALISI DATI RELATIVI ALLE PROVE INVALSI...

ANALISI DATI RELATIVI ALLE PROVE INVALSI 2013

Il grafico sotto riportato rappresenta, in sintesi, il risultato complessivo delle prove INVALSI

sostenute degli alunni dell'I.C. "G. Falcone" di P.le HEGEL nell'a.s. 2012/13, confrontato con i

risultati dell'Italia e del Lazio.

La linea rossa rappresenta il livello nazionale e gli indicatori a sinistra le percentuali di distacco

della scuola dal rendimento nazionale.

E' interessante verificare la collocazione del risultato medio dell'Istituto rispetto alla media

nazionale e regionale.

Dal grafico si evince che il nostro Isituto ha conseguito risultati significativamente superiori in ogni

settore. Il calo del punteggio medio nel passaggio dalla classe V alla I media (da 5,8 a 4,1 punti

percentuali nella prova di italiano e da 6,3 a 1,4 punti percentuali nella prova di matematica)

facilmente spiegabile trattandosi dal passaggio da un ordine di scuola ad un altro che, come ogni

cambiamento inteso come periodo di transizione, comporta una graduale adattamento.

Pertanto opportuno considerare vari fattori:

il nuovo rapporto, rispetto alla primaria, con un numero maggiore di docenti di classe con modalit di lavoro e di valutazione diverse

ansia di relazione con nuovi compagni

classi formate da alunni provenienti da varie scuole del territorio

differente orario scolastico scandito ogni ora, con un intervallo molto pi breve

Si tratta di un disagio solo iniziale in quanto l'Istituto impegnato a costruire un clima rassicurante

in vista di tale passaggio programmando percorsi formativi coerenti e sequenziali e coordinando

interventi didattico-educativi per alunni con disabilit certificata o con disturbi evolutivi specifici.

Comunque, da una attenta analisi, dopo un calo iniziale, il rendimento va progressivamente

migliorando, mostrando una crescita decisamente positiva: il risultato medio delle classi terze della

secondaria dell'Istituto di oltre 10,4 punti percentuali superiori alla media nazionale e di oltre 12

punti a quella del Lazio.

Differenza rispetto alla Differenza rispetto

alla media nazionale alla media regionale

Differenza rispetto alla Differenza rispetto

alla media nazionale alla media regionale

Seguono una serie di tabelle, pi analitiche che analizzano le prove di italiano e matematica,

confrontandole sempre con le percentuali nazionali, valutando le conoscenze e le abilit raggiunte

dagli alunni dall'inizio alla fine della scuola primaria e dall'inizio alla fine della secondaria di primo

grado.

Caratteristiche delle prove - In ciascuna delle classi sottoposte a rilevazione (seconda e quinta primaria, prima e terza secondaria di primo grado) le prove somministrate hanno riguardano Italiano

e Matematica, le due discipline considerate trasversali e fondamentali, di contenuto e durata diversa

per ciascuna delle classi di riferimento.

I dati dellINVALSI ci sono stati restituiti sia sotto forma di grafici che di tavole, opportunamente

aggregati. Infatti le due rappresentazioni si completano e concorrono a descrivere i risultati

conseguiti dalla scuola e dalle singole classi. Le tavole offrono una rappresentazione sistematica dei

dati e facilitano la lettura della singola informazione, i grafici rappresentano in modo sintetico i dati

e li mettono a confronto in modo diretto, consentendo cos una percezione globale e immediata

degli esiti conseguiti dalla scuola e dalle classi.

I dati restituiti dall'INVALSI riguardano fondamentalmente tre aspetti:

- l'andamento complessivo dei livelli di apprendimento degli studenti della scuola rispetto alla

media dell'Italia, dell'area geografica e della regione di appartenenza;

- l'andamento delle singole classi nelle prove di italiano e di matematica nel loro complesso;

- l'andamento della singola classe e analizzato nel dettaglio di ogni singola prova.

Scuola primaria classe seconda

Prova di italiano della durata di 45 minuti costituita da una prova di comprensione del testo narrativo, integrata da un esercizio di composizione di frasi.

PUNTEGGI GENERALI

La seguente tabella ci permette di confrontare il risultato medio delle classi impegnate nella prova

di italiano con quello del centro e dell'Italia. Si evidenzia che nella prova l'effetto cheating si colloca

in media allo 0,9%, dato non significativo.

Tavola 1A - Italiano

Classi/Istituto

Media del

punteggio

percentuale

al netto del

cheating 1

Esiti degli

studenti

al netto del

cheating

nella stessa

scala del

rapporto

nazionale

Differenza nei

risultati

(punteggio

percentuale)

rispetto a

classi/scuole

con

background

familiare

simile 2

Punteggio

Centro

(60,0) 5

Punteggio

Italia

(59,6) 5

cheating

in

percentuale 6

RMIC8EP00Q 65,7 216,9 +3,6

0,9

Il risultato complessivo della prova di Italiano raggiunto nelle classi seconde risulta equivalente in

media al 65,6% superiore rispetto al punteggio dell'Italia equivalente al 59,6%, La differenza che

emerge di+3,6%.

DETTAGLI DELLA PROVA DI ITALIANO

Istituzione scolastica nel suo complesso

TESTO NARRATIVO

ESERCIZI LINGUISTICI

PROVA COMPLESSIVA

Punteggio Punteggio

medio Italia

65,3 59,7

+5,6

Punteggio Punteggio

medio Italia

67,3 59,1

+8,2

Punteggio Punteggio

medio Italia

65,7 59,6

+6,1

Le classi mostrano in media nella "Comprensione del testo narrativo" una differenza di +5,6% punti

percentuali rispetto all'Italia e +8,2% punti percentuali nella sezione "Esercizi linguisticiI risultati si

collocano significativamente al di sopra della media nazionale in ogni aspetto della lingua italiana.

PROCESSI

COMPRENDERE E

RICOSTRUIRE IL

TESTO TESTO

INDIVIDUARE

INFORMAZIONI

RIELABORARE IL

TESTO

PROVA

COMPLESSIVA

Punteggio

medio

Punteggio

Italia

Punteggio

medio

Punteggio

Italia

Punteggio

medio

Punteggio

Italia

Punteggio

medio

Punteggio

Italia

65,1

60,1

70,6

65,4

56,0

43,0

65,7

59,6

Distribuzione degli studenti per livelli di apprendimento

Percentuale studenti

livello 1

Percentuale

studenti

livello 2

Percentuale

studenti

livello 3

Percentuale

studenti

livello 4

Percentuale studenti

livello 5

RMIC8EP00Q 13% 10% 21% 21% 32%

LAZIO 20% 22% 15% 21% 20%

Centro 19% 20% 15% 23% 20%

Italia 20% 21% 15% 22% 19%

Prova di matematica della durata di 45 minuti formata da un insieme di domande a scelta multipla relative alle seguenti aree: 1) numero 2) spazio e figure 3)misura, dati e previsioni

PUNTEGGI GENERALI

La seguente tabella ci permette di confrontare il risultato medio delle classi impegnate nella prova

di matematica con quello del centro e dell'Italia. Si evidenzia che nella prova l'effetto cheating si

colloca in media allo 2,2%, dato non significativo.

Tavola 1B - MATEMATICA

Classi/Istituto

Media del

punteggio

percentuale

al netto del

cheating 1

Esiti degli

studenti

al netto del

cheating

nella stessa

scala del

rapporto

nazionale

Differenza nei

risultati

(punteggio

percentuale)

rispetto a

classi/scuole

con

background

familiare simile 2

Punteggio

Centro

(55,3) 5

Punteggio

Italia

(53,5) 5

cheating

in percentuale 6

RMIC8EP00Q 65,6 222,6 +7,3

2,2

Il risultato complessivo della prova di Matematica raggiunto nelle classi seconde risulta equivalente

in media al 65,6% superiore rispetto al punteggio dell'Italia equivalente al 53,5%, La differenza

che emerge di +7,3%.

DETTAGLI DELLA PROVA DI MATEMATICA

Istituzione scolastica nel suo complesso

NUMERI

DATI E PREVISIONI SPAZIO E FIGURE PROVA

COMPLESSIVA

unteggio Punteggio

Search related